il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

L'Italia tripudia la guerra

L'Italia tripudia la guerra

(5 Novembre 2010) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...)

A Forlì arriva la Carovana contro la guerra.

Centinaia di attivisti No War protestano davanti alla caserma della NATO

(27 Maggio 2007)

Forlì. Circa 300 attivisti del movimento antimilitarista hanno accolto la tappa forlivese della Carovana contro la guerra proveniente da Vicenza e diretta Roma dove il 2 giugno darà vita ad una controparata No War rispetto alla parata militare ufficiale.

Gli attivisti dopo un breve corteo si sono concentrati con uno striscione con su scritto "Disarmiamoli" davanti alla Caserma "De Gennaro" sulla via Emilia, dove ha sede il 66° reggimento Trieste che fa parte della Forza di Intervento Rapido della NATO.

Obiettivi della manifestazione sono il ritiro immediato delle truppe italiane da tutti i fronti di guerra, la rimozione dal territorio italiano delle armi nucleari, la chiusura e la riconversione delle basi USA e NATO, la revoca dell'adesione dell'Italia allo Scudo missilistico USA in Europa.

Anche le altre due Carovane contro la guerra continuano intanto la loro marcia. Quella del nord ovest è stata oggi a Livorno (porto per attracchi anche di unità navali nucleari USA) e poi si è recata a manifestare davanti alla vicina base di Camp Darby.
Quella meridionale si trova a Napoli e poi si recherà in Puglia, una regione sempre più militarizzata.
Le Carovane dei movimenti antimilitaristi si danno appuntamento il 2 giugno per contestare le parate militari e il 9 giugno a Roma per la manifestazione nazionale contro la visita di Bush e la politica militarista del governo Prodi.

RCA/News

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...»

Ultime notizie dell'autore «Radio Città Aperta - Roma»

3375