il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

85, evviva!

85, evviva!

(13 Agosto 2011) Enzo Apicella
Fidel Castro compie 85 anni

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Dalla parte di Cuba)

Le sconcertanti corrispondenze di Angela Nocioni da Cuba

(2 Giugno 2007)


Abbiamo seguito, con crescente sconcerto, le corrispondenze di Angela Nocioni da Cuba, tutte volte ad accreditare un'immagine di sfascio che è in oggettiva contraddizione con la realtà che alcuni di noi hanno potuto constatare di persona; Cuba non è un paradiso, ma una realtà in movimento che, tra mille problemi di vario ordine, tenta oggi con qualche successo la via di consolidamento di un'altra società, attenta ai bisogni degli esseri umani e che serve per tanti versi da modello agli altri Paesi latinoamericani e al resto del mondo, che ha ottenuto il riconoscimento di importanti organizzazioni internazionali, fra le altre l'OMS e l'UNESCO e che svolge, attraverso i suoi medici internazionalisti, una fondamentale opera di soccorso umanitario nelle situazioni più disparate.

Ma là dove tali corrispondenze violano non solo i dettami della professionalità giornalistica e della correttezza politica, ma anche i più elementari sentimenti di umanità e il buon gusto, è con l'articolo "dedicato" ai cinque cubani e a Fabio Di Celmo, apparso su Liberazione del 30 maggio u.s.

Il terrorismo manovrato dagli Stati Uniti contro Cuba è una realtà e basta avere una conoscenza superficiale degli ultimi decenni di storia della regione per saperlo; tale terrorismo ha provocato oltre tremila vittime e danni materiali ingenti, che si sommano all'embargo e al boicottaggio tentato attraverso tutti i mezzi, non ultimi quelli di informazione, fra i quali ci rattrista trovare oggi Liberazione.

I Cinque cubani, che da oltre otto anni sono rinchiusi nelle carceri statunitensi non sono "spie", come banalmente definite dall'articolo e come sostiene il governo Bush, ma agenti infiltrati nelle organizzazioni terroristiche aventi sede a Miami per prevenire ulteriori attacchi contro il popolo cubano. Ci sentiamo fortemente impegnati per la loro immediata liberazione e per la condanna del terrorista Posada Carriles, recentemente liberato, su richiesta governo degli Stati Uniti in segno di gratitudine per i servizi resi e per evitare che faccia rivelazioni imbarazzanti per molti personaggi oggi al potere a Washington.

Dipingere le loro mogli, che da oltre otto anni sono costrette a fare a meno dei loro compagni, e Giustino Di Celmo, che ha perso un figlio nel fiore degli anni, come opportunisti che trarrebbero un qualsivoglia beneficio da tale situazione, ci sembra un'operazione veramente indegna, specie per un giornale come Liberazione che reca tuttora sulla sua testata la dicitura "quotidiano del Partito della rifondazione comunista" e che, perlomeno in quanto tale, dovrebbe ispirarsi a ben altra etica e visione dei rapporti fra le persone.

Fabio de Nardis, José Luiz Del Roio, Fabio Marcelli,
Rita Martufi, Barbara Spinelli, Luciano Vasapollo

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Dalla parte di Cuba»

7512