il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

Acqua

Acqua

(18 Novembre 2009) Enzo Apicella
Il senato approva la privatizzazione dell'acqua.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

Firenze: l'acqua privatizzata fa il primo morto

comunicato delle RdB del Comune di Firenze

(22 Novembre 2002)

Ancora un morto sul lavoro
Questo è l’effetto delle privatizzazioni

La privatizzazione della gestione del ciclo delle acque tramite la Spa Publiacqua ha già dato i primi risultati:un operaio morto sul lavoro.

Come abbiamo ormai da tempo denunciato la privatizzazione nella gestione dei servizi genera solo mostri, che in nome del profitto fanno ricadere sui lavoratori e sulle condizioni di lavoro tutti i tagli e i risparmi, tagli alla sicurezza, tagli agli organici, e relativo appalto di ogni tipo di servizio manutentivo. Mentre dall’altro lato si gonfiano a dismisura gli stipendi di Dirigenti e Amministratori delle società.

Ancora una volta a pagare sono solo i lavoratori ed in questo caso gli ultimi degli ultimi, un lavoratore extracomunitario di 42 anni che lavorava senza alcun sistema di sicurezza per una ditta a cui erano stati appaltati i lavori da Publiacqua.

Già la sicurezza proprio la sicurezza! La scelta della privatizzazione annulla di fatto le garanzie minime sancite dal decreto 626/94 esponendo i lavoratori a rischi che nemmeno sapevano di avere perché, con tutta probabilità, i “Datori di Lavoro” non solo non hanno informato i lavoratori sui rischi ai quali sono sottoposti, ma si guardano bene di mettere in pratica norme di legge a tutela della loro salute e della loro sicurezza. Datori di Lavoro in nero: “subappaltatori di lutti annunciati!”

E ora la Magistratura indaga, ecco anche per questa istituzione una buona occasione per uscire dallo sciacallaggio politico, dalla delegittimazione alla quale è sottoposta da questo governo, e andare veramente al fondo, fino a fare emergere le verità più nascoste, ci attendiamo una risposta certa e sollecita ai molti interrogativi aperti da questa sciagura che ancora una volta ha lasciato campo libero ai profittatori più spregiudicati.

Diciamo no all’introduzione del capitale privato all’interno della Publiacqua, diciamo no anche per difendere le garanzie dei lavoratori che si troverebbero ad operare costantemente in condizioni di mancata tutela della sicurezza. Il risparmio di consistenti flussi di denaro scivolerebbe dolcemente nelle saccoccie di furbastri imprenditori ...e per i cittadini: nessun beneficio. Anzi le bollette si gonfieranno per erodere gli stipendi di chi ha poco.

Nel recente e civilissimo Social Forum di Firenze è stato detto: “L’acqua è un bene primario giù le mani dall’acqua”.

Noi diciamo: “L’acqua è un bene primario giù le mani dall’acqua”

NO ALLE PRIVATIZZAZIONI
Perché le nostre vite valgono più dei vostri profitti!


Firenze 22 novembre 2002

RdB Comune di Firenze

5118