il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Cade una stella

Cade una stella

(18 Dicembre 2010) Enzo Apicella
Saviano perde un'altra occasione per tacere e scrive una lettera aperta agli studenti

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Il patetico Veltroni

La bancarotta e il collasso di una classe dirigente

(30 Giugno 2007)

Il nascente partito democratico ha finalmente scelto il suo leader. Ha scelto il patetico “ buonista” Veltroni. Ma è una scelta fuori del tempo e dello spazio. La situazione politica e sociale italiana vede una contrapposizione durissima e violenta di interessi politici e sociali, una visione e una prassi “buonista” appare clamorosamente inadeguata e assurdamente ridicola. Ma questo sembra essere l’ultimo approdo di una classe dirigente che una volta aveva come priorità dei suoi programmi gli interessi dei lavoratori, adesso invece ce ne sono altri, di tipo diverso, interessi bancari, commerciali, industriali, finanziari. Oggi la lotta è tra lavoro precario e lavoro garantito, sanità pubblica o sanità privata, diritto alla pensione e alla liquidazione o lavorare fino alla morte per consunzione, diritto alla casa o ritrovarsi sotto i ponti, lotta per la pace contro le guerre di rapina petrolifera, una equa distribuzione delle ricchezze all’interno degli stati e tra tutti gli stati della terra.

Come si possano affrontare queste questioni con animo tranquillo e “ buono” lo sa solo il beato e serafico Veltroni. Poi c’e’ un aspetto altamente mistificatorio del “ buonismo veltroniano, lui è buono con certe categorie, ma è cattivissimo con altre. Veltroni è molto buono con gli industriali, con gli americani, con i banchieri, con i commercianti, con i finanzieri, con tutto l’appartato parassitario di stato che succhia il sangue al popolo italiano, ma è molto cattivo quando si rivolge ai lavoratori, ai disoccupati, ai quali chiede i soliti “ sacrifici” per il bene supremo della nazione. Chiede sacrifici sui salari, sacrifici sulle pensioni, sacrifici sulle emergenze ambientali quali la Tav, chiede comprensione per gli “ amici” americani di stanza a Vicenza che non hanno tutti i comfort che gli spettano. Il patetico Veltroni à davvero l’ultima carta, la carta del suicidio di una classe dirigente ormai al collasso e alla bancarotta completa.

Cobas Cardarelli

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Dove va il centrosinistra?»

Ultime notizie dell'autore «Cobas Sanità Cardarelli»

4936