il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Il mattino ha loro in bocca

Il mattino ha loro in bocca

(6 Settembre 2011) Enzo Apicella
Oggi sciopero generale contro la manovra economica

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • E' USCITO IL NUMERO 100 DELLA RIVISTA PROSPETTIVA MARXISTA
    (21 Giugno 2021)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Capitale e lavoro)

    Scuola: lavoratori sorvegliati speciali, precari fermi un altro giro

    Questi i contenuti del "Memorandum su scuola universita’ e ricerca"

    (29 Giugno 2007)

    In tutta fretta Governo, Cgil, Cisl, Uil e sindacati autonomi hanno varato la “Intesa per la conoscenza”, un memorandum per i settori Scuola, Università e Ricerca.

    Le RdB-CUB P.I., che non hanno mai condiviso, e di conseguenza non hanno sottoscritto, il Memorandum sulla Pubblica Amministrazione dello scorso 6 aprile perché contrarie al progetto di smantellamento della Pubblica Amministrazione di cui il memorandum è espressione, sono fortemente critiche anche nei confronti di questa recente intesa.

    Infatti anche in questo memorandum vengono ribaditi due vincoli all'azione del sindacato: i lavoratori pubblici vanno sottoposti a sorveglianza speciale, i sindacati firmatari (Cgil, Cisl, Confsal, Uil, Cgu, Snals-Confsal, Gilda/Unams) si fanno parte diligente nel sostenere contrattualmente il governo in questa presunta opera di risanamento della Pubblica Amministrazione.

    In quanto ai progetti di riorganizzazione della P. A., e più ancora dei promessi progetti di rilancio del sistema Scuola, Università e Ricerca Pubblica, si rimane alle dichiarazioni di intenti: non una parola sugli investimenti necessari per tirar fuori il settore dalla crisi, non una parola sui guasti di vent'anni di “riforme” privatizzatrici e autonomistiche, sul blocco di fatto delle assunzioni tecnico-amministrative, sul blocco del salario e della contrattazione integrativa.
    Ultima e ancor più grave la questione precariato, per cui governo e sindacati firmatari sottoscrivono una dichiarazione di lotta condivisa ma nessun impegno concreto.

    Le RdB-CUB P.I. annunciano pertanto la mobilitazione dei lavoratori dei settori interessati, affinché già dal Dpef si avviino politiche in controtendenza rispetto a quelle fin qui perseguite, per la destinazione di risorse che consentano il rilancio del settore e per la stabilizzazione di tutti i precari.

    Roma, 28 giugno 2007

    Rappresentanze Sindacali di Base Pubblico Impiego - Confederazione Unitaria di Base

    3743