il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Comunisti e organizzazione    (Visualizza la Mappa del sito )

Addio, compagno

Addio, compagno

(30 Novembre 2010) Enzo Apicella
E' morto Mario Monicelli

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • SOMMARIO DE IL PARTITO COMUNISTA N. 408 - Aprile 2021
    organo del partito comunista internazionale
    (15 Aprile 2021)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Memoria e progetto)

    Sulla situazione ambientale del Basso Polesine

    O.D.G. 1° Congresso Regionale P.R.C. Veneto (respinto)

    (6 Dicembre 2002)

    La devastazione ambientale del territorio del veneto è oggi un portato intrinseco della logica del profitto e del libero mercato.
    Gli anni novanta hanno visto il moltiplicarsi dei problemi e delle crisi ambientali, con una relazione sempre più stretta fra l'involuzione delle condizioni politico-sociali e il peggioramento delle condizioni del territorio (inquinamento, nocività delle fabbriche, abbattimento della protezione ambientale e sanitaria per i lavoratori).

    La storia del capitale veneto è la storia di questa pesante devastazione per i lavoratori e per la popolazione.

    Basta pensare alla realtà del Basso Polesine legata alla costruzione di un nuovo terminale energetico nella regione.
    Infatti nell'area si concentrano la centrale termoelettrica ENEL di Polesine Camerini, la centrale a metano EDISON di Porto Viro, il progetto per il terminale gasiero a Porto Levante, il progetto di una nuova centrale a metano ad Adria - Loreo: una zona che comprende un'importante area ambientale come il PARCO DEL DELTA ma che registra un'alta disoccupazione, bassi tassi di sviluppo economico ed un'alta incidenza di tumori.

    Per questo i comunisti del Veneto operano affinchè si evitino i conflitti tra i lavoratori delle imprese inquinanti e i comitati per la salvaguardia dell'ambiente, e che soltanto con un altro modo di produzione basato sulla pianificazione economica e sotto controllo operaio, in altre parole attraverso il rovesciamento del capitalismo, si potrà creare un serio modello alternativo di sviluppo.

    I comunisti dicono:

    NO al Terminal gasiero di Porto Levante
    No alle centrali elettriche che intendono costruire
    La Centrale ENEL di Polesine Camerini deve essere posta sotto controllo operaio e riconversione dei suoi siti a energia pulita (eolica, solare, etc )
    Realizzazione del PARCO DEL DELTA a pubblica gestione con controllo diretto dei cittadini bassopolesani.

    Condividi questo articolo su Facebook

    Condividi

     

    Ultime notizie del dossier «I° congresso PRC Veneto»

    Ultime notizie dell'autore «Associazione marxista rivoluzionaria PROGETTO COMUNISTA - sinistra del PRC»

    9334