il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

6 aprile, un mondo nuovo

6 aprile, un mondo nuovo

(7 Marzo 2011) Enzo Apicella
Il 6 aprile Berlusconi sotto processo per concussione e prostituzione minorile

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Padova: Piena solidarietà ai compagni inquisiti, piena solidarietà ai compagni arrestati.

comunicato della Segreteria provinciale PRC

(6 Dicembre 2002)

Dopo aver usato a Genova la via della repressione militare diretta con l’attacco prima al corteo che usciva dal Carlini e successivamente ai trecentomila che volevano pacificamente manifestare nelle strade della città contro il G8 , gli apparati repressivi dello Stato intraprendono ora la via giudiziaria , l’attacco selettivo alle avanguardie del movimento contro la globalizzazione capitalistica.

Decine di arresti, prima contro la Rete No Global del Sud ora altri arresti e provvedimenti restrittivi della libertà contro compagni del movimento dei movimenti.

E’ indubbio che si tratta di un salto di qualità , che preoccupa chiunque oggi si ponga sul terreno della lotta contro la guerra infinita e preventiva e il neoliberismo di cui è promanazione diretta.

Ma questi arresti e questo salto di qualità nelle pratiche repressivo sono anche figlie della paura di chi vede crescere nel nostro paese in Europa e nel Mondo uno straordinario movimento di massa , che rotte barriere ideologiche , steccati culturali , sociali e religiosi contiene in sé apertamente le potenzialità di un superamento del dominio della forza economica e militare per costruire un altro mondo possibile,

In Italia questa frenesia repressiva accompagna l’angoscia di chi vede crescere l’unità tra le lotte operaie e le pratiche del movimento dei movimenti . La classe operaia , di nuovo protagonista e visibile materialmente , non solo incontra il movimento, ma ne mutua apertamente le forme di lotta rompendo l’isolamento in cui è vissuta di questi anni.. la vicenda Fiat è sotto questo punto di vista esemplare.

Sappiano coloro che , prima hanno usato gli apparati militari e ora usano la via giudiziaria per reprimere le lotte e il crescere e l’estendersi dei movimenti che questa strada non porta da nessuna parte di fronte al crescere della solidarietà di massa che il Movimento ha conquistato.

Abbiamo tutti davanti agli occhi le straordinarie giornate di Firenze.

Solidarietà ai compagni arrestati ed inquisiti /siamo tutti sovversivi-sovversive.

Padova 5 dicembre 20002

Segreteria provinciale PRC

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie dell'autore «Partito della Rifondazione Comunista»

7152