il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Fondo Monetario Internazionale

Fondo Monetario Internazionale

(12 Agosto 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Capitale e lavoro:: Altre notizie

«Superior, integrativo debole»

articolo de "Il Gazzettino" del 6 dicembre 2002

(7 Dicembre 2002)

Accade alla Superior Spa, azienda leader nel confezionamento di capi casual.
L'altro ieri alcuni attivisti del partito di Bertinotti hanno distribuito davanti ai cancelli dello stabilimento dei volantini firmati da un sedicente "Progetto Comunista Area Programmatica di Rifondazione Comunista".

Viene aspramente criticata la presunta arrendevolezza degli operatori di Filtea-Cgil e Femca-Cisl nella delicata trattativa per il rinnovo dell'integrativo aziendale.

Secondo Rifondazione il sindacato avrebbe adottato una "logica concertativa" abbandonando gran parte delle richieste iniziali: un'applicazione più idonea della legge 626 sul microclima e l'areazione degli ambienti, un adeguato premio di risultato ed il ripristino della pausa di dieci minuti per ciascun turno di lavoro.

«Nonostante un andamento aziendale positivo - dichiara Rifondazione - i padroni intendono elargire solo una misera elemosina.

Ed anche la richiesta di ripristino della pausa è stata bocciata.
In cambio di trenta denari la Superior Spa utilizza e pretende tutte le 96 ore di flessibilità, la riduzione dell'orario di lavoro e le ex-festività».

I sostenitori del Prc invitano quindi le lavoratrici a ribellarsi a questa logica filo-padronale, richiedendo un referendum che approvi o respinga un eventuale accordo con l'azienda.

«La trattativa è appena agli inizi - ribatte Claudio Ramazzina (Filtea) - si sono svolti soltanto due incontri di approfondimento e dobbiamo ancora definire le posizioni reciproche.

La piattaforma è stata comunque approvata, in due assemblee, all'unanimità dalle maestranze.

Quale che sia l'esito finale della vertenza, essa sarà sottoposta come sempre al giudizio insindacabile delle lavoratrici, che a maggioranza decideranno il da farsi».

Luca Ingegneri

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie dell'autore «Il Gazzettino»

7284