il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Movimento    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB

Archivio notizie:: Altre notizie

La Curia boicotta la proiezione del documentario «JENIN, JENIN»

articolo de "Il Mattino di padova"

(9 Dicembre 2002)

La Curia di Padova ha negato la proiezione del film-documentario «Jenin, Jenin» girato dal regista palestinese Mohamed Bakri, sul massacro nel campo profughi dei territori occupati.

La proiezione, che era stata organizzata dall'Istituto culturale italo-palestinese con la presenza del regista, era in programma venerdì sera nel cinema parrochiale di San Carlo all'Arcella, ma all'ultimo momento il parere contrario della curia ha costretto gli organizzatori a spostare la visione nella casa del popolo di Vigodarzere.

Alla prima italiana del film hanno partecipato oltre 250 persone.

«La Curia ci ha boicottato, ha voluto nascondere il nostro dramma - commenta l'avvocato Francesco Brunello in una conferenza stampa convocata ieri mattina - Abbiamo dato tutta la nostra disponibilità a far visionare il film prima della proiezione ma ci è stato risposto che una pellicola in cui si denunciano i crimini commessi dall'esercito israeliano avrebbe creato problemi di carattere diplomatico».

Durante la visione alla Casa del popolo sono state raccolte un centinaio di firme che verranno inviate al vescovo di Padova in una petizione.

«Vogliamo che il vescovo organizzi una proiezione a sue spese - sottolinea Brunello - o che almeno ci dica qual è il vero motivo per cui ha deciso di non concederci la sala».

Il film di Bakri è stato girato pochi giorni dopo l'attacco israeliano al campo profughi di Jemin.

«E' l'unico documento che provi le barbarie subite dai palestinesi.

Il governo israeliano, per questo, ha impedito alla commissione Onu di procedere a un'inchiesta sui massacri di Jemin: il film di Bakri, allora, potrebbe costituire una prova giudiziaria in un ipotetico processo sui crimini della guerra».

In precedenza, il film sul massacro nel campo profughi è stato presentato a Tel Aviv, Londra e Amsterdam.

Francesco Patanè (Il Mattino di Padova)

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie dell'autore «Il Mattino di Padova»

7413