il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

L'ultimo messaggio

L'ultimo messaggio

(9 Maggio 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Imperialismo e guerra)

  • 11 Dicembre 2019 - Milano
    Guerra permanente e rivolta sociale
    Ruolo e presenza militare dell’Italia
    Libano, Iraq, Iran, Kurdistan e….

SITI WEB
(Il nuovo ordine mondiale è guerra)

Imperialismo e guerra (dall'Africa)

Il nuovo ordine mondiale è guerra

(57 notizie dal 19 Ottobre 2004 al 6 Ottobre 2013 - pagina 1 di 3)

Qaedisti sotto tiro Usa in Libia e Somalia

Alleati in Siria contro Assad e gli alauiti (e i cristiani, di fatto), come prima in Libia contro Gheddafi, Usa e Al Qaeda restano nemici su altri fronti. O almeno lo restano quei gruppi della galassia qaedista più direttamente impegnati in azioni contro interessi statunitensi nel mondo. Un doppio raid delle forze speciali americane è stato condotto nella notte (ore italiane) in Africa,...

(6 Ottobre 2013)

Redazione Contropiano

Anche il sudan vittima dell'assistenzialismo per ricchi

Il caso del Sudan sta ricalcando un copione che a molti sembra di aver già visto. Il solito dittatore pazzo sta perpetrando il solito genocidio ai danni della propria popolazione; ed ecco che l'opinione pubblica progressista si mobilita sotto la guida di insospettabili alfieri dei diritti umani, come il giornale inglese "The Guardian" e l'attore George Clooney, fattosi arrestare davanti all'ambasciata...

(29 Marzo 2012)

Comidad

Task force nel corno d'africa

Le sue operazioni sono coperte da segreto militare, ma se ne vedono i risultati. Sempre più frequenti sono le incursioni soprattutto in Somalia e nello Yemen, effettuate anche con i droni armati Predator, che la Cia ha dislocato a Camp Lemonnier.

MANLIO DINUCCI Roma, 07 marzo 2012, Nena News - Un aereo militare Usa è precipitato a Gibuti: lo annuncia l’Africom, il Comando Africa degli Stati uniti, precisando che l’incidente è avvenuto durante un «volo di routine». Resta da vedere che cosa si intende per «routine». L’aereo era un U-28, un turboelica di fabbricazione svizzera, usato dalle...

(7 Marzo 2012)

Nena News

Adesso l’Africa? Perchè no?!

Nuovi interventi militari usa

Non si era ancora spento il boato dell’ultima bomba che la NATO aveva gettato sulla Libia quando il presidente Obama ha annunciatola decisione di intervenire militarmente in un altro paese africano: l’Uganda. “E’ necessario farlo – ha detto – perchè l’Esercito di Resistenza del Signore (ERS) rappresenta una minaccia per la sicurezza nazionale”...

(2 Novembre 2011)

Juan Gelman, Poeta e scrittore argentino

Obama, il re dell’Africa

Se il presidente USA volesse davvero liberarsi del nuovo babau del giorno, Joseph Kony dell’Uganda – un ex monaco trasformatosi in politico/profeta cristiano mistico, che si trascina dietro 60 mogli – avrebbe ordinato al Procuratore generale statunitense Eric “A tutto gas” Holder di mettere in piedi un complotto e assoldare per il colpo un iraniano un po’ strano...

(21 Ottobre 2011)

Pepe Escobar Giornalista e analista politico brasiliano.

In Africa centrale la prossima guerra di Obama

Dopo Afghanistan, Iraq, Pakistan, Yemen e Libia è l'ora dell'escalation militare USA in Africa centrale. Assassinato Osama bin laden, sconfitto Gheddafi, il nemico number one dell'amministrazione Obama è divenuto Joseph Kony, il capo supremo del Lord's Resistance Army (Esercito del Signore), l'organizzazione di ribelli ugandesi che dalla seconda metà degli anni '80 ad oggi si...

(17 Ottobre 2011)

Antonio Mazzeo

Obiettivo Somalia per gli aerei senza pilota USA

Il nuovo direttore della CIA, Leon Panetta, ne è profondamente convinto. Dopo la controffensiva USA in Afghanistan e Pakistan e la morte di Osama bin Laden, il baricentro della crociata internazionale contro il "terrorismo" deve trasferirsi in Corno d'Africa. Target, le milizie somale degli Shabab, accusate dall'agenzia d'intelligence di essere parte della rete di al-Qaeda. "Abbiamo parecchi...

(25 Settembre 2011)

Antonio Mazzeo

Crociata "umanitaria" USA in Corno d'Africa

In Somalia sono decine di migliaia i morti per la grave carestia che ha colpito buona parte del paese, mentre 750.000 persone potrebbero morire di fame nei prossimi quattro mesi se la comunità internazionale non garantirà sufficienti aiuti alimentari alle popolazioni del Corno d'Africa. Secondo le Nazioni Unite, dodici milioni e mezzo di persone hanno urgente bisogno di cibo, acqua e...

(16 Settembre 2011)

Antonio Mazzeo

Sahara occidentale,l'occupazione dimenticata

Nel silenzio internazionale il Marocco da oltre 30 anni continua ad occupare la terra del popolo Sahrawi. "Come si può bombardare la Libia in nome dei diritti umani, ma non esercitare alcuna pressione per tali diritti nel Sahara occidentale?", ha chiesto all' Onu Ahmed Boukhari, il rappresentante del Polisario.

GIORGIA GRIFONI Roma, 25 luglio 2011, Nena News - L’occupazione c’è. E anche gli insediamenti illegali. Ci sono, nell’ordine, il negato diritto all’autodeterminazione, le accuse di terrorismo, la lotta di liberazione, i campi profughi e lo sfruttamento delle risorse da parte dell’occupante. E non manca il muro di separazione. Sembra di essere in Palestina, ma...

(25 Luglio 2011)

Nena News

C’è anche la Costa d’Avorio...

Lì, all’estremo occidentale dell’Africa, la popolazione è abituata alla sofferenza, fin dai tempi del dominio coloniale francese che ha prodotto dal 1900 al 1911 un vero e proprio genocidio, con il dimezzamento della popolazione, allora composta da 1.500.000 individui, a causa della schiavitù imposta dagli occupanti... Nel 1960 ottenne l’indipendenza e grazie...

(15 Aprile 2011)

Claudio Valentini - DirittiDistorti

I cannoni francesi tuonano di nuovo ad Abidjan

Con tutta l’arroganza coloniale, senza neppure nascondersi dietro una « risoluzione » dell’ONU, l’esercito francese bombarda le posizioni di Gbagbo nella capitale economica della Costa d’Avorio. Quale crimine ha dunque commesso Gbagbo agli occhi di questi signori e signore dell’Eliseo e del Medef? (L’organizzazione del padronato francese) E’ un...

(9 Aprile 2011)

un compagno francese

Marocco: torture in nome della guerra all'islam radicale

La vicenda di Abou Elkassim Britel, cittadino italiano, vittima delle "consegne straordinarie" denunciate dal senatore svizzero Dick Marty, e della presunta "lotta al terrorismo".

DI SILVIA CATTORI* Roma, 11 febbraio 2011, Nena News (nella foto la prigione di Kanitra) - Quando incontrai la signora Khadija Anna L. Pighizzini, tre anni fa, e mi raccontò la sua storia inaudita, mi si spezzò il cuore. Viveva una vita serena e tranquilla fino a quando, nel novembre 2001, fu improvvisamente assalita da ondate di giornalisti che, dopo aver diffuso ripetute menzogne,...

(11 Febbraio 2011)

Nena News

Marines anti-pirati sui mercantili italiani

Nuclei composti da 5 fucilieri del Reggimento San Marco da imbarcare nelle unità mercantili italiane e proteggerle dagli attacchi dei pirati a largo delle coste della Somalia. È quanto prevede il progetto elaborato in gran segreto dalla Marina militare in collaborazione con la Confederazione Italiana Armatori (Confitarma), e presentato 5 mesi fa al Presidente del Consiglio e ai ministri...

(4 Febbraio 2011)

Antonio Mazzeo

Il sudan si divide, oggi il referendum

In Sud Sudan le urne staranno aperte dal 9 al 15 gennaio. Il quorum per rendere valida la consultazione è stato fissato al 60%. Due le opzioni tra cui scegliere: l'unione, mantenendo così lo status quo, o la separazione e quindi l'indipendenza del sud.

REPORTAGE DI IRENE PANOZZO * Roma, 09 gennaio 2011, Nena News - Un boschetto di alberi di mango e palme ai bordi di una strada di terra rossa, alcune decine di persone, uomini, donne e bambini anche molto piccoli, in ascolto e in festa, un deputato del parlamento locale che spiega come votare, con gli ululati delle donne, espressione tipica di gioia e partecipazione, a sottolineare i passaggi più...

(8 Gennaio 2011)

Nena News

In Costa d’Avorio, due presidenti pronti a servire gli interessi dei trust francesi

Un nuovo bagno di sangue sembra possibile in Costa d’Avorio. I due candidati alla carica presidenziale si sono dichiarati entrambi vincitori, ciascuno ha formato il suo governo ed ambedue contribuiscono ad aizzare una parte della popolazione contro l’altra. Ma, quale che sia l’esito di questa rivalità, i lavoratori ivoriani non possono essere che perdenti. Laurent Gbagbo,...

(3 Gennaio 2011)

Convergences Révolutionnaires

Tour in Uganda dei "cooperanti" con le stellette

"La nostra missione è promuovere la dignità della persona attraverso la cooperazione allo sviluppo nel solco dell'insegnamento della dottrina sociale cattolica". Si presenta così una delle maggiori organizzazioni non governative italiane, la Fondazione AVSI (Associazione Volontari per il Servizio Internazionale), 29 milioni di euro nel bilancio 2009 e oltre 100 progetti di sviluppo...

(27 Dicembre 2010)

Antonio Mazzeo

Più di 5000 firmatari sostengono l’appello “Giustizia per Thomas SANKARA. Giustizia per l’AFRICA"

Un appello internazionale lanciato in 5 lingue chiede l'apertura di un’inchiesta indipendente sull’assassinio di Thomas Sankara, ex Presidente del Burkina Faso, ucciso a soli 38 anni mentre stava realizzando, in uno dei paesi più poveri del mondo, quel sogno che ci appartiene : giustizia, libertà, lotta alla povertà, lotta alla corruzione, diritto alla cultura e al...

(21 Dicembre 2010)

Comitato SankaraXX

Cina in africa

Gli accordi Cina-Sudafrica evidenziano le rivalità delle grandi potenze in Africa Zac Hambides ● Tramite il Sudafrica (SA), il maggior investitore nel continente dopo Usa e UE, in Africa la Cina vuole sfruttare risorse naturali, mano d’opera a basso costo e nuovi mercati. ● Il governo di Jacob Zuma confuta l’accusa alla Cina di “neocolonialismo”...

(22 Settembre 2010)

www.operaicontro.it

La guerra in somalia

Somalia, gli Shabaab fanno terra bruciata intorno al governo di transizione Gli attentati in Uganda e Kenya sono un monito agli alleati del presidente Sheikh Sharif Ahmed L'undici luglio 2010 tre bombe scuotono Kampala. La prima esplode in un ristorante etiope del centro, la seconda e la terza in un bar dove decine di persone stanno guardando i mondiali di calcio. Al suolo rimangono 76 morti, uno...

(14 Settembre 2010)

www.operaicontro.it

Il nostro debito di sangue e di onore con la Libia

In occasione della visita del Presidente della Libia Gheddafi in Italia che si inscrive su una positiva linea di superamento dell'aggressione coloniale italiana durata molti decenni con delitti contro l'umanità spaventosi come l'uccisione di popolazioni inermi con il gas iprite e l'impalamento dei combattenti patrioti. desidero rinfrescare la memoria pubblicando questa scheda ====== Vent'anni...

(31 Agosto 2010)

medioevosociale-pietro.blogspot.com

<<   | 1 | 2 | 3 |    >>

746504