il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Il soldato Manning

Il soldato Manning

(4 Marzo 2011) Enzo Apicella
Rischia la pena capitale il soldato statunitense accusato di aver rubato centinaia di migliaia di informazioni segrete e di averle passate a Wikileaks

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Il nuovo ordine mondiale è guerra)

Il nuovo ordine mondiale è guerra

(1187 notizie dal 22 Maggio 2002 al 28 Marzo 2022 - pagina 20 di 60)

BIPOLARISMO E GEOPOLITICA: LE VERE NOVITA’ PER IL 2015

Il “Corriere della Sera” di oggi, 31 Dicembre, scrive di una nuova dottrina militare di Putin rivolta a individuare negli USA il nemico principale: si costruirebbe così un nuovo bipolarismo a livello planetario. Naturalmente uno scenario ben diverso da quello della “guerra fredda” post-secondo conflitto mondiale ma che, comunque, richiama due elementi molto importanti...

(31 Dicembre 2014)

Franco Astengo

Pashtunistan, vendette e danni collaterali

La strage degli studenti di Peshawar ha lasciato ulteriori strascichi repressivi nelle aree tribali (Fata) e nel territorio pakistano. Nella provincia detta Khyber Agency è stato colpito a morte un noto comandante talebano denominato Saddam. Lo comunicano le forze di polizia pakistane responsabili dell’azione che hanno anche ferito suoi sei complici. L’ucciso era sospettato d’aver...

(27 Dicembre 2014)

Enrico Campofreda

LA SITUAZIONE INTERNAZIONALE, IL RITORNO AL BIPOLARISMO, I PERICOLI DI GUERRA GLOBALE

AUTOCONVOCATI PER L’OPPOSIZIONE: PROPOSTA DI MATERIALI PER L’ASSEMBLEA NAZIONALE DEL 18 GENNAIO 2015

Quest’autunno l’Europa ha celebrato l’anniversario della sua unificazione: venticinque anni fa il principale simbolo di divisione, il Muro di Berlino, fu demolito. Quell’evento dell’epoca ispirò la famosa diagnosi del politologo statunitense Francis Fukuyama sulla “fine della storia”, rimasta in voga per oltre dieci anni. Nel tempo tuttavia è...

(21 Dicembre 2014)

Franco Astengo

Fata, dove cova l’odio

L’enormità del massacro, operato in gran parte sparando sull’indifeso bersaglio infantile e adolescenziale, la volontà di motivarlo come una vendetta per gli attacchi subiti dall’esercito pakistano su quell’area tribale considerata (e di fatto vissuta) come il proprio territorio pashtun, mostrano la durezza e la bestialità dello scontro fra i Tehreek-e-Taliban...

(17 Dicembre 2014)

Enrico Campofreda

Pakistan, strage di studenti

Un attacco senza cuore, rivolto ai figli dei militari, bambini e ragazzi dagli 8 ai 18 anni. Sferrato stamane a Peshawar da un commando talebano, i Tehreek-e-Taliban, una delle formazioni più intransigenti della galassia fondamentalista. Volto a vendicare l’offensiva che l’esercito pakistano conduce dallo scorso giugno nella zona del nord Waziristan, sul confine afghano. E’...

(16 Dicembre 2014)

Enrico Campofreda

Il Convegno “L'industria delle armi alimenta le guerre. Il ruolo di Finmeccanica”: dalle analisi alle proposte

Il terzo convegno organizzato dal Comitato NO-M346 del varesotto e dal Movimento NO-F35 del novarese si è posto l'obiettivo di analizzare l'holding della difesa e sicurezza Finmeccanica, uno dei comparti più importanti del sistema paese. Finmeccanica è stata definita dal “Libro bianco della difesa” elemento essenziale non solo per la difesa e sicurezza degli interessi...

(12 Dicembre 2014)

Rossana De Simone

Uomini: John e Samir

Uno è Samir Naji, yemenita. Accusato d’aver servito Osama Bin Laden e per questo rinchiuso per anni nel super lager di Guantanamo Bay. E lì “trattato” sostiene l’altro, lo statunitense John Brennan direttore della Cia. Vite indirettamente incrociate nell’angolo nero dell’isola cubana dove certe pratiche sono diventate scuola di rinnovata coercizione....

(12 Dicembre 2014)

Enrico Campofreda

L’Italia alla corte del diabolico Qatar

Per il ministro allo Sviluppo tedesco, Gerd Mueller, il Qatar è il “bancomat dell’Isil”, lo Stato Islamico dell’Iraq e del Levante che ha lanciato la guerra santa all’Occidente. Ancora più duro l’ambasciatore israeliano all’Onu, Ron Prosor, che sul New York Times ha definito l’emirato il “Club Med dei terroristi” internazionali....

(29 Novembre 2014)

Antonio Mazzeo

Rete No War: no all'invio dei Tornado in Iraq

La Rete No War condanna nel modo più fermo l'inizio di una nuova avventura militare che il governo Renzi intende attuare in spregio all'articolo 11 della nostra Costituzione e - al solito - senza consultare il Parlamento, né le Commissioni parlamentari. L'invio in Iraq di una squadriglia di aerei da combattimento, come i Tornado, fa entrare l'Italia di nuovo in guerra dopo quelle contro...

(17 Novembre 2014)

Rete No War

Il G20 dei ruffiani

I ruffiani di Obama al G20 a cominciare dai governi australiano e canadese hanno fatto di tutto per offendere Putin e costringerlo ad andarsene prima che i lavori terminassero. Ha cominciato il pazzo criminale Obama che ha accusato la Russia di essere un pericolo per il mondo trascurando il dettaglio che tutte le guerre in corso nel pianeta sono opera degli americani compresa la guerra di Ucraina....

(16 Novembre 2014)

Pietro Ancona

A Napoli il comando della forza di pronto intervento Nato anti-Russia

Due settimane per provare i reparti di pronto intervento Nato destinati ad ostacolare in Europa orientale ogni manovra politico-militare della Russia di Putin. L’8 novembre ha preso il via presso il Nato Joint Forces Command (FC) di Napoli l’esercitazione internazionale “Trident Juncture 14” che si concluderà lunedì 17. I complessi war games avranno il compito...

(15 Novembre 2014)

Antonio Mazzeo

VERSO LA TERZA GUERRA MONDIALE? FERMIAMOLA!

SABATO 15 NOVEMBRE 2014 ORE 16.00
PRESSO IL CENTRO CULTURALE DI S. MARIA DELLE GRAZIE, VIA POERIO 32 MESTRE

Pericolosi venti di guerra soffiano nel nostro pianeta. Una gravissima crisi economica, la peggiore che il capitalismo ricordi, sta imperversando trascinando con se le fragili conquiste che le classi sociali più povere erano riuscite a conquistare con durissime lotte. Il capitalismo non intende pagare la crisi da esso stesso prodotta, perché non vuol rinunciare ai suoi grandi margini...

(14 Novembre 2014)

La fabbrica degli orchi

Articolo pubblicato sulla rivista nuova unità La figura dell’Orco è nota, fin dagli albori dell’umanità, a migliaia di generazioni di piccoli umani, perché la paura è un formidabile strumento di controllo. Nel corso dei millenni l’orco ha assunto nomi diversi, ma la sua funzione non è mai cambiata ed è giunta fino ai giorni nostri,...

(3 Novembre 2014)

Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto S.Giovanni

Rapporto Onu, la forza dell’internazionale jihadista

Secondo un rapporto del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, i cui contenuti sono diffusi dalla testata britannica The Guardian, oltre 15.000 guerriglieri jihadisti sono in viaggio per dar manforte allo Stato Islamico in Siria e Iraq. Sono prevalentemente giovani provenienti da un’ottantina di Paesi, anche da alcuni che non hanno mai partecipato ad azioni di polizia internazionale contro il...

(31 Ottobre 2014)

Enrico Campofreda

Kobane
I curdi nel pantano del Medio-Oriente

I drammatici combattimenti per il controllo di Kobane – città nella Siria del nord, vicino al confine con la Turchia, abitata in maggioranza da curdi e altre minoranze etniche – oppongono i curdi siriani ai jihadisti dello Stato Islamico (Daesh in arabo). Riportano all’ordine del giorno le aspirazioni nazionali o al riconoscimento etnico del curdi, rappresentati da una moltitudine...

(31 Ottobre 2014)

Partito Comunista Internazionale

La resistenza delle donne e degli uomini di Kobane nella “guerra contro il terrore” 3.0

Il Pentagono ci aveva avvertiti: la guerra globale al terrorismo sarà una "Lunga Guerra" che durerà forse 100 anni. Eravamo nel 2006, nel mezzo della seconda “guerra contro il terrore” dopo quella del 2001, quando un briefing del Dipartimento della Difesa intitolato “Lunga guerra” annunciava pubblicamente che “Al Qaeda sta progettando l'abbattimento dei...

(17 Ottobre 2014)

Rossana De Simone

MANIFESTAZIONE DI SOLIDARIETA' COL POPOLO KURDO, CON LA PALESTINA E I POPOLI DEL MEDIO ORIENTE

mercoledì 15 ottobre ore 16.30 in Piazza Garibaldi, Cagliari

Kobane rischia di cadere nelle mani dei tagliagole dell'ISIS. E rischia di cadere nell'indifferenza delle istituzioni! L'esercito mercenario e raccogliticcio dell'autoproclamatosi califfato sembra non trovare ostacoli nella sua avanzata se non nella gloriosa ed eroica resistenza del popolo kurdo e della sua punta più avanzata il PKK. Marciano essi verso un ritorno al Medio Evo e lo fanno...

(12 Ottobre 2014)

Uscire dalla Nato. Il perchè e il come

Uscire dalla Nato. Un convegno a Roma. Parola d'ordine "antica" ma di straordinaria attualità, anche alla luce dell'accelerazione delle tendenze alla guerra proprio tutte intorno all'Europa che della Nato è uno dei due pilastri insieme agli Usa. Ma oltre ad essere giusto è anche possibile che un paese come l'Italia esca dalla Nato? Esistono le basi giuridiche per una battaglia...

(10 Ottobre 2014)

Sergio Cararo - Contropiano

"Come uscire dal Patto Atlantico": se ne parlerà a Roma sabato 11 ottobre

La Nato non ci protegge dalle guerre. Le crea.

"Come uscire dal Patto Atlantico": se ne parlerà a Roma sabato 11 ottobre Il convegno si propone di analizzare i gravi rischi ai quali l'adesione alla NATO espone l'Italia nei prossimi anni e quindi di lanciare una campagna per l'uscita dell'Italia dal patto atlantico, anche a tappe e anche con l'impiego di strumenti legislativi. La Nato non ci protegge dalle guerre. Le crea – costringendoci...

(4 Ottobre 2014)

Patrick Boylan - peacelink.it

Isis, il cosiddetto Stato Islamico

È lo scontro fra gli imperialismi a generare le bande armate dello “Stato Islamico”

In Iraq si scontrano le comunità degli sciiti e dei sunniti, cioè i due più importanti clan borghesi: secondo la contabilità ufficiale solo nel 2012 si sono avuti 4.500 morti in 941 attentati. L’economia del paese è interamente legata al petrolio, che rappresenta il 90% delle entrate e l’80% delle esportazioni. Il sistema politico imposto dagli Stati...

(1 Ottobre 2014)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

<<    | ... | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | ...    >>

893179