il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Deja vue, vue, vue

Deja vue

(14 Aprile 2010) Enzo Apicella
I leader di 47 Paesi negli Stati Uniti per una conferenza sulla non proliferazione atomica, anzi sulla non proliferazione... in mano a regimi ostili

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Il nuovo ordine mondiale è guerra)

Il nuovo ordine mondiale è guerra

(1173 notizie dal 22 Maggio 2002 al 19 Aprile 2021 - pagina 1 di 59)

Questione di valori: la corsa al riarmo italiano inseguendo l'America di Biden e NATO 2030

Per festeggiare i 160 anni di relazioni diplomatiche tra Italia e Stati Uniti il segretario di Stato americano Anthony Blinken e il ministro degli Affari esteri Luigi Di Maio, con un editoriale a doppia firma su Repubblica, hanno sottolineato che la cooperazione fra i due paesi si basa sui valori sanciti dalla Carta dei diritti degli Stati Uniti e dalla Costituzione italiana: rispetto dei diritti...

(19 Aprile 2021)

Rossana De Simone

Per una critica dell’innovazione capitalistica: Il lavoro nella catena del valore delle armi

la sicurezza degli Stati passa attraverso il controllo capillare del territorio

la nozione di sviluppo tecnologico è una nozione inscindibile da quella di sviluppo capitalistico, si trattava pertanto di smascherare la presunta neutralità della scienza Nell'Inghilterra di metà Ottocento Marx, nel pieno di una crisi finanziaria internazionale, comincia a scrivere dell'uomo come appendice organica del sistema delle macchine che definirà «mostro animato...

(29 Marzo 2021)

Rossana De Simone

Le parole di Biden su Putin sono pietre, i pacifisti dovrebbero fermarle

Le parole di Joe Biden riferite a Putin, “Si, penso che sia un assassino”, rappresentano una novità negativa nel linguaggio diplomatico dei democratici USA e un lampo di violenza verbale che coinvolge, in assenza di dissociazioni, anche tutti gli alleati degli Stati Uniti, soprattutto l’Italia dove i politici ricordano sempre con enfasi la grande amicizia tra il nostro paese...

(19 Marzo 2021)

Marco Palombo

CAVALLI DI TROIA, QUINTE COLONNE E NON SOLO

Russia: l'agitazione della marmaglia liberal attorno al caso Navalny

Non servono molte parole per capire il senso dell’agitazione e della campagna di cui è strumento Alexei Navalny, eletto da lor signori padroni del vapore nel nostro mondo libero e democratico a campione della “lotta alla corruzione” e dei “diritti umani” orribilmente calpestati in Russia. “Eroe”, come scritto sulle pagine del Corriere della Sera (sua...

(26 Febbraio 2021)

NUCLEO COMUNISTA INTERNAZIONALISTA

Oggi a me, domani a te

Articolo di “nuova unità”, rivista comunista di politica e cultura, febbraio 2021 Trump, per il momento se n’è andato, dopo aver montato il siparietto di Capitol Hill, che ha permesso a tutta la stampa egemonica del mondo di ricordare, visto che l’immagine si è un po’ stinta sotto le bombe e gli interventi armati, l’importanza e la centralità...

(17 Febbraio 2021)

Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli” Via Magenta88, Sesto S.Giovanni)

PACE IN YEMEN. 25 gennaio 2021, Giornata mondiale di azione. Presidio anche a Roma

Centinaia di gruppi e associazioni in decine di paesi hanno aderito alla Giornata mondiale di azione per la pace in Yemen. I bombardamenti iniziati nel marzo 2015 e portati avanti dalle monarchie del Golfo insieme al blocco navale e di terra hanno provocato la catastrofe umanitaria più grave degli ultimi tempi. Decine di migliaia di persone sono morte, sotto i bombardamenti o per effetto...

(21 Gennaio 2021)

M.C.

LE COLOMBELLE DEM HANNO "VINTO". MA SONO INQUIETE. NEL FRATTEMPO ISRAELE...

United States of America on the volcano’s edge

In attesa della cerimonia di insediamento-incoronazione del 20 gennaio la frazione “vincente” della borghesia americana (e di tutto “il mondo libero”) sembra decisa ad andare fino in fondo nell’operazione chirurgica che ha spazzato via Trump (frazione borghese “patriottica”-imperialista). E a non fare prigionieri. I democratici e i sardinizzati di mezzo mondo...

(15 Gennaio 2021)

NUCLEO COMUNISTA INTERNAZIONALISTA

Leader di Al Qaeda ucciso a Teheran

Dell’eliminazione di Abdullah Ahmed Abdullah, alias Abu Muhammad al-Masri, freddato per strada a Teheran da agenti del Mossad che agivano in collaborazione con la Cia, non hanno parlato né la componente colpita, né gli esecutori materiali e i mandanti e neppure il Paese dove l’omicidio è avvenuto ben tre mesi fa. L’annuncia un articolo del New York Times. L’agguato...

(14 Novembre 2020)

Enrico Campofreda

Perché la tecnologia 5G e perché piace tanto al mondo militare?

Premessa La quinta generazione (5G) è la nuova rete di tecnologie mobili capace di aumentare la velocità di trasferimento dei dati. Sarà fino a 20 volte più veloce della rete 4G e abiliterà la rivoluzione industriale legata alla robotica e intelligenza artificiale. Questa infrastruttura, candidata a gestire l’Internet delle cose e i big data, consentirà...

(12 Ottobre 2020)

Rossana De Simone

L’India nel sogno americano d’una Nato asiatica

Vista dalla Casa Bianca - non tanto quella infetta di Trump che deride la pandemia, ma quella dei think tank sempre attivi al di là di chi è e sarà l’inquilino - la crescente tensione sul confine himalaiano fra Cina e India rappresenta un’occasione ghiotta. Al tempo stesso produce un grande avversario per il proprio nemico ideologico, diventato ancor più ingombrante...

(7 Ottobre 2020)

Enrico Campofreda

Basta spese e missioni militari, smilitarizziamo il Recovery Fund

L'11 ottobre, a Napoli, un evento antimilitarista (appuntamento in Piazza del Plebiscito, ore 11) Guardando i progetti che il governo sta presentando al Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio per l’utilizzo dei fondi del Recovery Fund, emerge che un’ampia fetta dei fondi sarà destinata al complesso militare industriale. Su 209 miliardi del Recovery...

(7 Ottobre 2020)

LO SPILLOVER DEL PROFITTO
Capitalismo, guerre ed epidemie

a cura di Calusca City Lights
Edizioni Colibrì, Milano,
luglio 2020, 144 pp. euro 14,00

Come Centro di documentazione contro la guerra abbiamo contribuito all’edizione del libro che pone una domanda cruciale: “Il 2020 sarà l’anno della seconda (e ultima) grande crisi del capitalismo, dopo quella del 1929, che annuncerà un ‘Ottobre 1917’ a livello mondiale?”. E lo fa, dopo avere tratteggiato i nessi stringenti fra “capitalismo, guerre...

(11 Settembre 2020)

Centro di documentazione contro la guerra

453 (quattrocentocinquantatre) a 0 (zero)!

L'Unione Sacra destra-centro-sinistra rifinanzia i crediti di guerra. Nel silenzio assoluto.

Nello scorso mese di luglio il Parlamento è stato chiamato “a discutere” e ad esprimersi come vuole il sacro rito democratico su una materia non solo importante ma assolutamente decisiva e vitale per il capitalismo italiano e per la sopravvivenza stessa dello Stato di Roma in quanto organismo unitario: si è trattato di “discutere” e di approvare il rifinanziamento...

(15 Agosto 2020)

NUCLEO COMUNISTA INTERNAZIONALISTA

Modi, missione lampo sul confine conteso

“L’epoca dell’espansionismo è terminata, viviamo nell’età dello sviluppo. La storia testimonia che le forze dell’espansionismo hanno perso oppure devono far retromarcia”. Questo dice il premier indiano Modi al cospetto dei generali impegnati sul confine conteso con l’esercito cinese, nella regione himalayana del Ladakh. Modi si è recato...

(3 Luglio 2020)

Enrico Campofreda

Contrasti Cina-India: accuse dal satellite statunitense

Il satellite World-Wiew3, che da sei anni orbita sulle nostre teste restituendo immagini ad altissima risoluzione di luoghi terrestri, svela come i cinesi nell’area occidentale himalayana, che li ha visti scontrarsi con oggetti contundenti con reparti indiani nella selvaggia valle in altura denominata Galway, hanno ampliato proprie costruzioni. Il satellite è opera dell’azienda...

(25 Giugno 2020)

Enrico Campofreda

USA-Filippine, le giravolte di Duterte

Una decisione presa questa settimana dal presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, ha confermato come molti paesi alleati degli Stati Uniti continuino ad attraversare un periodo di turbolenza strategica principalmente a causa delle tensioni crescenti tra Washington e Pechino. Il governo di Manila ha effettuato cioè una nuova giravolta, sospendendo un processo innescato meno di quattro mesi...

(5 Giugno 2020)

Michele Paris - altrenotizie

LA CINA SOTTO ATTACCO

1. UN VIRUS AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO 2. COMPAGNI ANARCHICI CINESI AI QUALI FRATERNAMENTE, DA MARXISTI, TENDIAMO LA MANO 3. ANCORA SUL FOCOLAIO VIRALE CONTRORIVOLUZIONARIO DI HONG KONG 1. UN VIRUS AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO Alla fine di questa serie di interventi ripubblichiamo lo scritto del “Che Fare” (n. 61 giugno-luglio 2003) dove dicevamo la nostra sulla Sars, infezione...

(15 Febbraio 2020)

Nucleo Comunista Internazionalista

L’imperialismo liberal e l’imperialismo reazionario, diversi ma alleati nella NATO

Da lecorvettedellelba.blogspot.it Il 25 gennaio 2020 avevo un cartello ad una manifestazione romana in occasione della “ Giornata globale contro la guerra in Iran e Medio Oriente “ indetta da associazioni pacifiste statunitensi. Vi avevo scritto: “ No alla NATO, alleanza fra l’imperialismo liberal e l’imperialismo reazionario ” poi, molto piccolo, accanto a l'imperialismo...

(8 Febbraio 2020)

Marco Palombo

L’INDUSTRIA DELLA DIFESA E SICUREZZA ITALIANA: dal governo politico al governo della fabbrica

Leonardo sigla un accordo con sei università per lo sviluppo di competenze e tecnologie legate all'intelligenza artificiale applicata ai droni Il giorno dopo la presentazione del Piano Industriale 2018-2022 di Leonardo (ex Finmeccanica) Alessandro Profumo, nuovo Amministratore Delegato dell’azienda attiva nei settori dell'Aerospazio, Difesa e Sicurezza (AD&S), sottolineava le difficoltà...

(28 Gennaio 2020)

Rossana de Simone

L’indeterminatezza dell’industria militare italiana fra politica estera e di difesa

Articolo diviso in due parti: L’indeterminatezza dell’industria militare italiana fra politica estera e di difesa e L’INDUSTRIA DELLA DIFESA E SICUREZZA ITALIANA: dal governo politico al governo della fabbrica Il giorno dopo la presentazione del Piano Industriale 2018-2022 di Leonardo (ex Finmeccanica) Alessandro Profumo, nuovo Amministratore Delegato dell’azienda attiva...

(28 Gennaio 2020)

Rossana de Simone

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

826185