il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

"Incidenti"

(6 Novembre 2010) Enzo Apicella
Esplode la Eureco di Paderno Dugnano: sette operai feriti, quattro rischiano la vita. In Puglia tre morti sul lavoro nell'ultima settimana

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Di lavoro si muore)

Di lavoro si muore

Sicurezza nei luoghi di lavoro

(1002 notizie dal 12 Novembre 2001 al 5 Maggio 2021 - pagina 1 di 51)

Spezzare la mostruosa catena degli omicidi sul lavoro

La morte della giovane operaia Luana d'Orazio, risucchiata e straziata da una macchina tessile in una fabbrica di Prato (seguita poche ore dopo da quella dall'operaio Christian Martinelli, schiacciato da un tornio meccanico in una fabbrica di Busto Arsizio), lascia sgomenti i borghesi di ogni risma. I sindacati tricolore s'indignano e gridano “È possibile morire così nel 21°...

(5 Maggio 2021)

Partito comunista internazionale (il programma comunista – kommunistisches programm – the internationalist – cahiers internationalistes)

IN RICORDO DI TUTTI I LAVORATORI E CITTADINI ASSASSINATI IN NOME DEL PROFITTO

CONTRO LE STRAGI IMPUNITE DI LAVORATORI, LE VITTIME DELL’AMIANTO E DEL PROFITTO SCENDONO IN PIAZZA

Sabato 24 aprile 2021 alle ore 16.00 manifestazione a Sesto San Giovanni, Milano CONTRO LE MORTI SUL LAVORO E PER MALATTIE PROFESSIONALI PER LA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO E DI VITA Anche se ci sarà ancora la zona rossa e divieti o restrizioni da parte di governo e regioni per il coronavirus, come l’anno scorso e come facciamo ogni anno dal 1997, anche quest’anno manifesteremo,...

(20 Aprile 2021)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di lavoro e nel Territorio

PADRONI E OPERAI

Ogni giorno si muore sul lavoro e di malattie professionali. Anche se la Costituzione afferma che l'operaio e il padrone sono uguali, entrambi “cittadini”, ed hanno stessi diritti, la condizione di completa subordinazione economica sancita dall'ordinamento giuridico fanno sì che la "libertà" e la "uguaglianza" dei cittadini sia solo formale. In realtà, in una società...

(13 Aprile 2021)

Michele Michelino - Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio


MORTI SUL LAVORO,
SCENDIAMO IN PIAZZA CONTRO LA STRAGE INARRESTABILE

Con il coronavirus la condizione operaia è peggiorata a livelli ottocenteschi. Da una parte si licenzia e si mettono i lavoratori in Cassa Integrazione e quelli che hanno la “fortuna” di avere un lavoro sono costretti a ritmi massacranti, a fare straordinari con turni anche di 12 ore al giorno come succede oggi in molte fabbriche, nelle logistiche, negli ospedali e molti altri luoghi...

(26 Marzo 2021)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

13 ANNI FA, LA STRAGE OPERAIA ALLA THYSSENKRUPP DI TORINO: 7 OPERAI MORTI

NEL LORO RICORDO, RIBADIAMO CHE LA SALUTE NON E’ UNA MERCE, LA SICUREZZA NON E’ UN COSTO DA RIDURRE PER MANTENERE INALTERATI I PROFITTI DEI PADRONI

13 anni fa, avvenne il 6 dicembre del 2017, rimasero uccisi (4 bruciati vivi, 3 dopo giorni di agonia) “da lavoro” 7 operai alla ThyssenKrupp (multinazionale tedesca, già in quel periodo in fase di smantellamento) di Torino. Anche in quel caso, che purtroppo non è stato l’ultimo di stragi operaie sul lavoro e da lavoro, si parlò di “incidente”, la...

(10 Dicembre 2020)

USI Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912 segreteria naz. collegiale confederale

13 ANNIVERSARIO DELLA STRAGE OPERAIA ALLA THYSSENKRUPP

OGGI COME IERI IL CAPITALISMO CONTINUA A UCCIDERE I LAVORATORI

13 anni fa, il 6 dicembre del 2017, morivano 7 operai alla ThyssenKrupp di Torino: 4 bruciati vivi, altri 3 dopo giorni di terribile agonia. Nella fabbrica in smobilitazione della multinazionale tedesca il padrone, con la complicità dei sindacati confederali, aveva imposto turni di lavoro di 12 ore. Alcuni degli operai uccisi lavoravano con più di 4 ore di straordinario alle spalle....

(6 Dicembre 2020)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

IN MEMORIA DI Giuseppe Demasi, Angelo Laurino, Rocco Marzo, Rosario Rodinò, Bruno Santino, Antonio Schiavone, Roberto Scola

TREDICI ANNI FA PER NON DIMENTICARE!

"... il capitale non ha riguardo per la salute e per la durata della vita dell'operaio, quando non sia costretto a tali riguardi dalla società ..." (K. Marx). 16 dicembre 2007. Giornale murale diffuso e affisso ove è stato possibile. SULLA STRAGE DI OPERAI ALLA THYSSENKRUPP DI TORINO Dolore e collera per i morti devono diventare odio di classe contro gli assassini e tradursi in azione...

(6 Dicembre 2020)

RIVOLUZIONE COMUNISTA

OPERAI E PADRONI: NESSUNA COMPATIBILITA’ DI INTERESSI

Nell’Italia democratica, il paese della “Costituzione nata dalla Resistenza”, i padroni - mentre aumentano lo sfruttamento, licenziano e peggiorano le condizioni di lavoro e di vita di milioni di lavoratori e delle loro famiglie - si ergono a paladini della “democrazia”. Noi non dimentichiamo che è anche il paese dove - subito dopo l’incendio che uccise i...

(18 Novembre 2020)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

BASTA MORTI PER IL PROFITTO

Dalla rivista “nuova unità” di novembre N.6/2020 Unire le lotte operaie per la sicurezza e difesa della salute nei luoghi di lavoro a quelle contro le stragi sul territorio. Le morti giornaliere, le mutilazioni, gli infortuni tra i lavoratori non dipendono mai dal caso o dalla fatalità, ma sono il risultato dello sfruttamento padronale della forza-lavoro, dell’organizzazione...

(13 Novembre 2020)

Michele Michelino

Un altro lavoratore è morto mentre lavorava per vivere

Un altro omicidio sul lavoro si è compiuto ieri nel Lazio, sotto lo sguardo inefficiente o inerte delle istituzioni. Rifondazione Comunista del Lazio esprime il proprio cordoglio alla famiglia di G. C. morto ieri a Fiano Romano mentre era a lavoro per poter vivere dignitosamente. Una morte che denuncia l’inconsistenza della gran giostra di dichiarazioni mediatiche che nei mesi scorsi...

(15 Ottobre 2020)

Marco Bizzoni, responsabile lavoro PRC regionale Lazio

CONTRO I MORTI DELLO SFRUTTAMENTO E LE STRAGI DEL PROFITTO NON BASTA IL LUTTO. ORA E SEMPRE RESISTENZA

Mozione approvata dall’assemblea nazionale dei lavoratori e delle lavoratrici combattivi del 27 settembre 2020. E' stata presentata dal Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio. I partecipanti all’assemblea nazionale dei lavoratori e delle lavoratrici combattivi del 27/settembre 2020 riconoscono che la contrapposizione fra capitale e lavoro si manifesta...

(29 Settembre 2020)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

I MORTI SUL LAVORO SONO IL COSTO DEL PROFITTO

Intervento del Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio all'assemblea nazionale dei lavoratori e delle lavoratrici combattivi del 27/settembre 2020

Anche se l’occupazione, è in continuo calo, lo sfruttamento è sempre più intensivo e in Italia si continua a morire come nell’800’ . Il covid ha dimostrato la centralità della classe operaia nel processo di produzione di plusvalore, facendo tabula rasa di tutte teorie che da anni parlano di "scomparsa" della classe operaia. Anche durante il covid, tutti...

(29 Settembre 2020)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

LE NOSTRE VITE VALGONO PIÙ DEI LORO PROFITTI

Ogni giorno dei lavoratori perdono la vita sul lavoro fra l’indifferenza dell’opinione pubblica e la colpevole inefficienza dello stato e delle Istituzioni. Gli “incidenti”, sul lavoro, i morti e gli invalidi continuano come se fossimo ancora nell’800, è questa la “modernità” del capitalismo. La Confindustria, l’associazione dei padroni,...

(14 Settembre 2020)

Comitato per la difesa della salute nei luoghi di lavoro e nel territorio - Sesto San Giovanni

I MORTI SUL LAVORO SONO IL COSTO DEL PROFITTO

Anche se l’occupazione, è in continuo calo, lo sfruttamento è sempre più intensivo e la produttività per addetto è quasi raddoppiata. Mentre è ormai di moda parlare di "scomparsa" della classe operaia, di "operai in camice bianco", tutti i giorni e le notti della settimana, compresi i sabati e le domeniche, Natale, Pasqua e Capodanno (mentre tutti gli...

(8 Settembre 2020)

Michele Michelino - Cip Tagarelli

14 agosto 2018/14 agosto 2020: a due anni dal crollo del Ponte Morandi

A fianco dei familiari, dei sopravvissuti, degli sfollati, dei lavoratori

Il 7 dicembre 2019 siamo stati a Torino nell' 11° anniversario della strage operaia alla Thyssenkrupp insieme alle mamme e ai familiari dei 7 operai bruciati vivi; il 14 marzo saremmo stati a Ravenna, per ricordare i 13 operai morti asfissiati alla Mecnavi, insieme ad attivisti e lavoratori impegnati in città; il 28 aprile avremmo partecipato a Sesto S. Giovanni (come da anni) alla giornata...

(14 Agosto 2020)

Coordinamento lavoratori/lavoratrici autoconvocati per l'unità della classe

8 agosto 1956: strage di Marcinelle. Ricordare per costruire insieme un altro futuro

RICORDIAMO UNA DATA, l’8 AGOSTO 1956. 64 anni fa, la strage su lavoro nella miniera di MARCINELLE in Belgio. Il bilancio totale fu di 262 morti, di cui 136 di emigrati italiani. Causa della strage operaia, un incendio scoppiato a quota 975 della miniera, nel distretto carbonifero di Charleroi, i minatori morirono a causa di un banale e prevedibile incidente, dovuta alla mancata applicazione...

(9 Agosto 2020)

Usi Unione Sindacale Italiana segreteria nazionale confederale

Vicenza, 12 giugno: presidio di lotta contro le morti sul lavoro

VENERDI' 12 GIUGNO, DALLE ORE 9.30, DAVANTI AL TRIBUNALE DI VICENZA (VIA ETTORE GALLO 24) SI SVOLGERA' UN PRESIDIO PUBBLICO DI DENUNCIA E DI LOTTA CONTRO LE MORTI SUL LAVORO. L'iniziativa sarà concomitante con l'udienza del processo a carico di dirigenti e responsabili della SMEV, metalmeccanica di Bassano del Grappa, dove nel gennaio 2016 aveva trovato la morte, schiacciato da una pressa, l'operaio...

(11 Giugno 2020)

VOCI OPERAIE COORDINAMENTO LAVORATRICI E LAVORATORI ALTO-VICENTINO

Fase 2: l’esempio di lotta degli operai Piaggio

Il governo Conte, attuando la volontà dei padroni, ha riaperto dal 4 maggio le attività manifatturiere e delle costruzioni, senza tenere in conto le esigenze di salute e di sicurezza dei lavoratori e delle loro famiglie. Più di 4 milioni e mezzo di operai, sotto il ricatto del lavoro e del salario, sono tornati a produrre, in mezzo a mille rischi, merci che nel loro valore incorporano...

(20 Maggio 2020)

La morte sul lavoro non è mai un incidente

É stata sufficiente una deroga al lockdown ed una parziale riapertura delle attività lavorative per ottenere il drammatico risultato di due morti sul lavoro; nei giorni scorsi a Frosinone ed oggi a Tivoli. In questo triste momento il Partito della Rifondazione Comunista esprime la propria vicinanza e le condoglianze alla famiglia del lavoratore morto stamattina a Case Rosse dove...

(7 Maggio 2020)

Marco Bizzoni PRC Lazio, referente per il Lavoro

Fase 2: Niente sicurezza, niente produzione!

Il governo Conte, attuando la volontà di Confindustria, ha deciso di riaprire, da lunedì 4 maggio, le attività manifatturiere e delle costruzioni. Più di quattro milioni e mezzo di operai, con il ricatto del lavoro e del salario, sono costretti a lavorare per produrre il plusvalore, fonte del profitto capitalistico e dei redditi delle classi sfruttatrici. Questo, il contenuto...

(4 Maggio 2020)

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

696739