il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Cantiere Italia

Cantiere Italia

(17 Novembre 2010) Enzo Apicella
Presentato il report Inail: gli omicidi sul lavoro nel 2009 sono stati 1021

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Di lavoro si muore)

Di lavoro si muore

Sicurezza nei luoghi di lavoro

(1046 notizie dal 12 Novembre 2001 al 20 Settembre 2022 - pagina 1 di 53)

Firenze, giovedì 22 settembre: lancio della Rete Nazionale Lavoro Sicuro

Appuntamento al teatro Lippi, in via Fanfani 16 (vicino stazione di Firenze Rifredi). L'evento inizia alle ore 10.00 Lo spirito del progetto è creare sinergia tra tutti i soggetti sensibili al tema della sicurezza e della salute. La RNLS vede l’impegno del Dott. Totire che ha esercitato la professione proprio all’INAIL. Osservatorio questo privilegiato per cogliere in presa diretta...

(20 Settembre 2022)

si cobas

VALERIO, UNO DI NOI

Il 6 settembre ha perso la vita Valerio Beccaro di Livorno, 55 anni, lavoratore delle Poste, precipitato mentre controllava le infiltrazioni sul tetto dell'ufficio distribuzione postale di Ponsacco. Per questo siamo qui. Sei giorni prima (31 agosto), hanno perso la vita 3 lavoratori e uno è rimasto gravemente ferito, nel porto di Crotone, mentre effettuavano lavori di saldatura su un rimorchiatore. Il...

(9 Settembre 2022)

Coordinamento Lavoratori/Lavoratrici Autoconvocati per l'unità della classe

Marcinelle è ancora qui

le morti dei lavoratori uccisi dal profitto non si fermano, da Marcinelle ad oggi Nei giorni scorsi molti hanno ricordato la strage di Marcinelle, avvenuta in Belgio l’8 agosto 1956. 262 minatori morti, di cui 136 italiani (allora chiamati “musi neri”), a causa di un incendio causato da un corto circuito a seguito della rottura di un cavo. Causa: scarsa manutenzione. Colpevoli: dopo...

(16 Agosto 2022)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio - Sesto S.Giovanni

MARCINELLE, 8 AGOSTO 1956. STRAGE DI MINATORI E DI EMIGRATI: 66 anni dopo, si CONTINUA A MORIRE SUL LAVORO e da…LAVORO SALARIATO

Ieri era l’ORO NERO (carbone), OGGI l’oro “rosso” (pomodori) nei campi e la SALUTE E SICUREZZA sono ancora un OBIETTIVO DA RAGGIUNGERE, nelle fabbriche, nelle campagne, sui posti di lavoro pubblici e privati

A 150 ANNI DALL’INTERNAZIONALE antiautoriataria di SAINT IMIER, LOTTIAMO UNITI PER UN ALTRO FUTURO, ENSEMBLE POUR UN AUTRE FUTUR RICORDIAMO UNA DATA, l’8 AGOSTO 1956. 66 anni fa, la strage su lavoro nella miniera di MARCINELLE in Belgio. Il bilancio totale fu di 262 morti, di cui 136 di emigrati italiani. Causa della strage operaia, l’ennesima STRAGE ANNUNCIATA, un incendio scoppiato...

(5 Agosto 2022)

Usi Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912 e ricostituita - Comitato dei Garanti Caserta/Cuneo/Roma ed esecutivo nazionale

Solidarietà alla giovane lavoratrice infortunata e ai lavoratori e lavoratrici Piaggio

Per non tornare indietro

Volantino distribuito oggi alla Piaggio di Pontedera, presso l'officina 2R SIAMO QUI innanzitutto per portare tutta la nostra vicinanza alla lavoratrice che ha subito il grave infortunio alla mano e la solidarietà a lavoratori e lavoratrici Piaggio. Quanto accaduto all'officina 2R mercoledì 27 luglio, non è una fatalità. Nel 2021 i dati Inail riportano (per difetto) 1361...

(2 Agosto 2022)

Coordinamento Lavoratori/Lavoratrici Autoconvocati (CLA) per l'unità della classe

Ritmi intensi, turni pesanti e temperature elevate

Da più di un mese ormai, gli operai denunciano in tantissime fabbriche le condizioni di lavoro insostenibili, in termini di ritmi intensi, turni massacranti e temperature elevate, con veri e propri scioperi nei reparti non climatizzati. Per citarne solo alcuni: dal 22 al 24 giugno alla Piaggio Pontedera (dove mercoledì 27 è scattato uno sciopero spontaneo di 24 ore e una manifestazione...

(28 Luglio 2022)

Prospettiva Marxista - Circolo internazionalista “Coalizione operaia”

NO ALLE MORTI SUL LAVORO PER IL GRANDE CALDO!

L’arrivo delle elevatissime temperature di questo periodo non è una sorpresa, non è una catastrofe imprevedibile. Eppure nei luoghi di lavoro nulla è stato fatto per prevenire le conseguenze su lavoratrici e lavoratori. Nelle ultime settimane il settore dell’agricoltura ha registrato almeno due morti, un bracciante di 59 anni stroncato in un agrumeto in Calabria e...

(27 Luglio 2022)

Antonello Patta, responsabile nazionale lavoro Partito della Rifondazione Comunista/Sinistra Europea

Sulla Rete Nazionale Lavoro Sicuro

I compagni che stanno dando vita alla Rete Nazionale Lavoro Sicuro si sono incontrati a Modena nei locali del dopo lavoro ferroviario per gettare le basi di un progetto che pone la necessità del “lavoro sicuro” in un contesto di recrudescenza delle condizioni di lavoro. In nome della concorrenza economica e commerciale e sotto l’incalzare dei venti di guerra i lavoratori,...

(12 Luglio 2022)

si cobas

Sulla riunione costitutiva della Rete Nazionale Lavoro Sicuro

Un passaggio svoltosi il 26 maggio a Modena

L’iniziativa ha l’obbiettivo di promuove il coordinamento di esperienze e associazioni per contrastare il fenomeno delle cosiddette morti bianche e degli infortuni. Morti che non hanno nessun colore ed anche il termine infortunio è improprio perché definisce la lunga scia di sangue come una fatalità, un capriccio della sorte. Non sono né gli Dei né...

(30 Maggio 2022)

Sindacato Intercategoriale Cobas – Coordinamento Nazionale

PER FAVORE NON CHIAMATELE MORTI BIANCHE!

28 APRILE 2022, GIORNATA MONDIALE SU SICUREZZA SUL LAVORO: un contributo e comunicato da Usi nazionale

Un contributo dell'Usi Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912, tratto da “Lotta di Classe” di aprile 2022 e a cura di Claudia Santi (segretaria generale Nazionale USI) Per favore non chiamatele morti bianche! Sono morti nere come la coscienza di chi, per non rinunciare a qualche fetta di profitto, taglia sulla sicurezza considerandola un costo improduttivo. E intanto il numero degli...

(27 Aprile 2022)

CONTRO LE MORTI SUL LAVORO NON PIU' LACRIME MA LOTTA

MERCOLEDI 23 FEBBRAIO PRESIDIO DALLE 10.00 ALLE 12.00 DAVANTI ALL’ASSOCIAZIONE DEGLI INDUSTRIALI (ASSOLOMBARDA) DI MILANO (via Larga angolo via Pantano , MM3) Ogni giorno 4 lavoratori muoiono sul lavoro per mancanza di sicurezza, 1400 persone ogni anno sono uccisi da imprenditori senza scrupoli che pur di massimizzare i profitti, risparmiano anche i pochi euro necessari per i dispositivi di protezione...

(21 Febbraio 2022)

LA RICERCA DEL MASSIMO PROFITTO E LA VIA DEL PROGRESSO SONO LASTRICATE DÌ SANGUE OPERAIO

Di lavoro si continua a morire. Ieri a Milano un operaio è morto e un altro è in gravissime condizioni. I due operai sono precipitati in un vano ascensore a piazzale Loreto da un’altezza di circa 20 metri mentre montando un ascensore. L’operaio di 55 anni è morto sul colpo mentre il collega di 26 è stato trasferito all’ospedale. Lo sfruttamento intensivo...

(12 Febbraio 2022)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

PER IL PROFITTO SI CONTINUA A MORIRE

IL GOVERNO I PADRONI E SINDACATI SONO COMPLICI DI QUESTA MATTANZA, DA INIZIO ANNO SONO GIÀ 92 I MORTI

Oggi ancora una volta tre lavoratori, tre persone sono morte per infortuni sul lavoro. Il primo è avvenuto a Fusina, in provincia di Venezia, un operaio di 50 anni è morto sul colpo, dopo essere precipitato da un’impalcatura all’interno dell’azienda “Ecoprogetto”. Il secondo “incidente” mortale si è verificato, a Castiglione delle Stiviere,...

(1 Febbraio 2022)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

Volantino sulla morte di Lorenzo Parelli in tirocinio formativo

La morte di Lorenzo Parelli durante il suo “tirocinio formativo” nella fabbrica Burimec di Lausazzo è la conseguenza delle criminali condizioni di lavoro in fabbrica.

Trasformare la scuola–azienda del capitalismo putrescente in un cardine di sapere collettivo L’alternanza scuola-lavoro serve ad imporre ai giovani di sottomettersi a queste condizioni di lavoro oltre che al lavoro gratuito. E’ uno strumento di disciplinarismo distruttivo, che va combattuto ed eliminato. Leggi tutto (FILE PDF): https://www.rivoluzionecomunista.org/images/archivio/PDF-dalle_sezioni/vol.lorenzo_parelli-28-1-2022.pdf

(31 Gennaio 2022)

RIVOLUZIONE COMUNISTA

MORTI SUL LAVORO, PROTESTE E MANGANELLI

Continua la strage quotidiana di lavoratori. Anche oggi 28 gennaio 2022, un operaio di 57 anni, è morto in ospedale a causa di un incidente sul lavoro accaduto nel primo pomeriggio in un cantiere edile di via Spinola a Milano. Il lavoratore mentre si trovava su un cestello elevatore, è rimasto incastrato tra lo stesso cestello e lo stipite di una porta. Ora come sempre la magistratura...

(28 Gennaio 2022)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

LA STRAGE DEI LAVORATORI NON SI FERMA

Ieri altri due operai sono morti sul lavoro a Torino e a Pomezia. Per il profitto si muore ogni giorno, l’Italia è diventata il paese delle stragi infinite e impunite. Il bollettino di guerra che riporta il numero dei lavoratori assassinati sui posti di lavoro si allunga ogni giorno. A poche ore dalla morte di Lorenzo Parelli, il 18enne stagista morto in una fabbrica in provincia di Udine,...

(23 Gennaio 2022)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

ANCORA MORTI SUL LAVORO

Ieri in un operaio di 63 anni è morto sul lavoro a Novate Milanese dopo essere stato schiacciato da una benna di un escavatore. Dall’inizio del 2022 sono morti 11 lavoratori. In Italia non si muore solo di covid, esiste una strage infinita di operai e lavoratori completamente ignorati dal governo e dalle istituzioni compresi i sindacati. A parte le ipocrite frasi di circostanza di...

(11 Gennaio 2022)

Per il Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio, Michele Michelino

IL SISTEMA CAPITALISTA UCCIDE. LOTTIAMO PER UNA SOCIETA' IN CUI LO SFRUTTAMENTO SIA CONSIDERATO UN CRIMINE

L’Italia è il paese delle stragi, dei disastri industriali e ambientali tuttora impuniti. Con l’improcedibilità dei processi e la prescrizione per i responsabili dei delitti e delle stragi di Stato (morti sul lavoro e di malattie professionali, stragi ambientali e distruzione della natura), la legge Cartabia concede l’impunità e la licenza di uccidere agli assassini. Per...

(8 Gennaio 2022)

Michele Michelino, Centro di Iniziativa Proletaria "G. Tagarelli"

QUANDO IL LAVORO UCCIDE (a oggi 1400 morti sul lavoro)

E’ ormai quasi impossibile tenere il conto delle vittime del “lavoro” e delle malattie professionali causate dalla nocività e dalle sostanze cancerogene respirate sui luoghi di lavoro e di vita. Negli ultimi mesi la situazione è peggiorata con l’apertura di migliaia di cantieri edili dovuti ai bonus governativi per i lavori legati al 110% e alla legge che permette...

(29 Dicembre 2021)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

Torino - Ancora morti sul lavoro
Dare espressione alla rabbia proletaria

Ieri a Torino, vicino al Lingotto, in un cantiere edile una enorme gru in montaggio è crollata sopra un’altra gru. Tre operai sono morti, precipitati e schiacciati. Il più giovane aveva solo 20 anni. È la più grave strage operaia in questa città dopo quella occorsa alla Thyssen Krupp 14 anni fa, sempre a dicembre, di cui il ricordo è ancora vivo nella...

(19 Dicembre 2021)

Partito Comunista Internazionale

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

778392