il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Cantiere Italia

Cantiere Italia

(17 Novembre 2010) Enzo Apicella
Presentato il report Inail: gli omicidi sul lavoro nel 2009 sono stati 1021

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Di lavoro si muore)

Di lavoro si muore

Sicurezza nei luoghi di lavoro

(975 notizie dal 12 Novembre 2001 al 13 Febbraio 2020 - pagina 17 di 49)

Morti sul lavoro. In Italia l'11% sono stranieri

Le tragedie delle morti sul lavoro sono una miniera inesauribile di dati per capire l'evoluzione di una società e di un paese. Gli stranieri morti sui luoghi di lavoro dal 1 gennaio 2011 sono 57, su un totale di 549 (togliendo le 34 vittime di cui non siamo a conoscenza della nazionalità) la percentuale di stranieri morti è dell'11% sul totale. E oltre il 40% sono romeni. Se...

(2 Novembre 2011)

Carlo Soricelli dell'Osservatorio Indipendente di Bologna sulle morti per infortuni sul lavoro

Marlane marzotto, ieri ancora un rinvio

Ancora una volta bloccato dalle notifiche il processo Marlane Marzotto di Praia a Mare, viziate dalla firma irregolare sugli avvisi di ricevimento – spesso sigle o firme diverse da quelle del destinatario - che trattandosi di atti giudiziari sono da considerarsi del tutto illegali. A giudicare dall’avvio questo processo è destinato a non concludersi mai e difficilmente potrà...

(2 Novembre 2011)

Alberto Cunto SLAI Cobas Cosenza

Carlo Pratelli morì il 26 giugno 2006, schiacciato sotto 6 tonnellate di vetro.

Dopo ben 5 anni e mezzo la sentenza di primo grado.Solo 2 anni ai datori di lavoro.

Massimiliano Pratelli (figlio di Carlo Pratelli, morto il 26 Giugno del 2006, schiacciato sotto 6 tonnellate di vetro) mi ha scritto questa lettera, alla luce della sentenza di primo grado per la morte del padre, che è stata emessa solo dopo la bellezza di 5 anni e mezzo. Se tanto mi da tanto, ci vorranno ancora moltissimi anni prima di arrivare alla sentenza definitiva di terzo grado. E meno...

(31 Ottobre 2011)

Massimiliano Pratelli

Pisa. La morte di Carlo Pratelli è un monito per tutti

La Corte di Cassazione, con sentenza del maggio 2009, ha chiarito che “la normativa anti infortunistica mira a a salvaguardare l'incolumità del lavoratore non solo da rischi derivanti da incidenti o fatalità, ma anche da quelli che possono scaturire dalle sue stesse disattenzioni, imprudenze o disobbedienze alle istruzioni e prassi raccomandate" Basta questa considerazione per...

(31 Ottobre 2011)

CONFEDERAZIONE COBAS PISA

Sicurezza sul lavoro: l'Ue ha messo in mora l'Italia!!!

E il Governo vorrebbe scaricare sui lavoratori i costi delle sanzioni

L'Italia -dal 20 Settembre- è stata messa in mora dall'Ue sulla sicurezza sul lavoro ma la notizia è passata inosservata. Sei sono i punti contestati e entro due mesi l'Italia dovrà fornire chiarimenti scritti. Le materie sono di non poco conto e vanno dalla deresponsabilizzazione del datore di lavoro alla violazione dell'obbligo di disporre la valutazione dei rischi durante...

(29 Ottobre 2011)

confederazione cobas Pisa

Prendera’ il via domani il processo marlane?

Altro appuntamento domani 28 ottobre presso il Tribunale paolano, con quello che si avvia a diventare un processo farsa se non verrà meno il censurabile “modus operandi” di qualche noto avvocato dell’offesa. E proprio a questi “Carneide” vogliamo rammendare l’inconsistenza del loro percorso professionale, sottolineando che se qualche successo si è...

(28 Ottobre 2011)

Alberto Cunto Coord. SLAI Cobas Cosenza

Lavoro. Ancora un morto nella fabbrica dei tedeschi

Nella fabbrica dei tedeschi, la ThyssenKrupp, si continua a morire di lavoro. Ieri sera la triste sorte è toccata ad un operaio polacco di 40 anni, che è stato trovato morto intorno alle 20 nella discarica della Thyssen Krupp di Villavalle a Terni. Il corpo dell'uomo è stato notato tra la terra, dopo che qualcuno aveva visto il camion fermo senza conducente. Sul posto sono intervenuti...

(27 Ottobre 2011)

DirittiDistorti

Nel 2011 crescono le morti sul lavoro in molte regioni italiane

Molte regioni italiane hanno già superato i morti sui luoghi di lavoro degli interi anni 2010 e 2009. Il grafico mette in evidenza quanto sia falsa e mistificatrice la propaganda che viene fatta su questo fenomeno e che mette a nudo l'incapacità e la mancanza di misure concrete sulla prevenzione che facciano diminuire il numero di vittime. Se a questi morti si aggiungono i lavoratori...

(24 Ottobre 2011)

DirittiDistorti

Lavoro. Chiesti 12 anni per a.d. Umbria Olii

Quattro morti, ora la richiesta di condanna a 12 anni di reclusione per l'ex amministratore delegato della Umbria Olii Giorgio del Papa avanzata dalla procura di Spoleto al termine della requisitoria nel processo all'imprenditore per l'incidente nel quale morirono quattro operai di una ditta esterna impegnati in alcuni lavori di manutenzione nello stabilimento di Campello sul Clitunno. Del Papa è...

(19 Ottobre 2011)

DirittiDistorti

Lavoro. Europa mette in mora l'Italia in materia di sicurezza

La Commissione europea ha ascoltato Bazzoni, dopo un iter durato 2 anni, ha aperto una procedura di infrazione nei confronti del nostro Paese. "Neanche io ci credevo più - spiega Bazzoni ad Articolo21 - Erano passati due anni da quando il 27 Settembre 2009, ho redatto la denuncia alla Commissione Europea, sulle difformità di alcuni articoli del Dlgs 106/09 (decreto correttivo al Testo...

(18 Ottobre 2011)

DirittiDistorti

Processo marlane/marzotto a paola: in tribunale si discute mentre a praia si muore

Altra puntata di quella che a buon ragione possiamo definirla una telenovela: il processo penale alla Marlane Marzotto di Praia a Mare. Si è svolta ieri presso il tribunale di Paola l’ennesima udienza vertente sul differimento da noi preannunciato già ieri sulla stampa. Nell’aula del tribunale pochi i ricorrenti presenti, mentre si registrava come al solito una nutrita presenza...

(10 Ottobre 2011)

Alberto Cunto SLAI Cobas Cosenza

Celebrata ieri la 61ª giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro

La 61ª edizione della Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro si è celebrata ieri a poche ore dal tragico incidente accaduto a Barletta e, proprio alla luce delle gravi tragedie verificatesi negli ultimi tempi e allo stillicidio quotidiano di morti “solitari” e sconosciuti perché non rappresentano una notizia, vogliamo oggi unirci in un corale “Basta...

(10 Ottobre 2011)

Valentina Valentini DirittiDistorti

»Quando andranno via dovranno essere belle, insomma donne

Uccise dalla speculazione edilizia dei padroni, dalla complicità e menefreghismo delle istituzioni, dal lavoro nero, dai profitti delle grandi aziende, e, come denunciano i parenti, dai soccorsi lenti. "Se avessimo continuato a scavare saremmo riusciti a salvarle. Dopo sono stati troppo lenti". "Sono arrivati lì con le loro giacche e cravatte e ci hanno tenuti oltre le transenne, gridandoci...

(7 Ottobre 2011)

Le compagne del Movimento Femminista Proletario Rivoluzionario

Il crollo della palazzina di Barletta: è questo il loro modello di crescita e di competitività

Nazionale – mercoledì, 05 ottobre 2011 Le macerie che hanno mortalmente coperto i corpi delle quattro operaie nel maglificio di Barletta hanno disvelato un modello di feroce competitività che nega diritti, salute e la stessa vita. Operaie, donne che lavoravano in nero senza diritti, per 3.95 euro l’ora, su turni massacranti di 14 ore al giorno, in locali fatiscenti e pericolanti:...

(5 Ottobre 2011)

USB Unione Sindacale di Base

07 ottobre: a paola il processo per la strage della marlane - marzotto

A PAOLA ANCORA IN SCENA IL PROCESSO MARLANE Ancora alla sbarra la Marlane Marzotto venerdì 7 ottobre, nel processo a carico dei vertici aziendali rei di non aver tutelato la salute dei lavoratori della fabbrica praiese e di reiterate “disattenzioni” nei confronti dell’area circostante, e da quì i capi d’imputazione ascritti loro dalla Procura di Paola quali...

(5 Ottobre 2011)

Alberto CUNTO Coord.re SLAI Cobas Cosenza

Quando il lavoro nero e la speculazione immobiliare vanno a braccetto.

Il nero aumenta anche in Toscana

Quattro operaie sono morte per il crollo del maglificio di Barletta . Un'area di capannoni industriali costruiti con la cassa del Mezzogiorno 25 o 30 anni fa, edifici spesso fatiscenti e senza normative antincendio e sicurezza, sottoscala e cantine trasformate in piccole industrie. Secondo Istat sono 50 mila le lavoratrici (per lo più donne) irregolari nel settore accertate, decine e decine...

(5 Ottobre 2011)

confederazione cobas pisa

Per lo stato il lavoro in nero emerge solo con le tragedie

Sembra che stampa, istituzioni e politica abbiano scoperto, all’improvviso, che in Italia esiste ancora il lavoro in nero, sottopagato e schiavizzato. Succede nel giorno in cui crolla un palazzo fatiscente a Barletta, in Puglia, dove muoiono cinque donne, quattro delle quali operaie. Producevano maglie e tute da ginnastica, senza contratto, pagate 3,95 euro all’ora per 8, 10 o addirittura...

(5 Ottobre 2011)

Operai e lavoratori de “Il Picchetto”

QUOTE DI SANGUE ROSA.

La pari opportunità capitalista è realizzata!

Ieri alla Thyssen Krupp operai bruciati, oggi a Barletta operaie schiacciate. Senza contratto, 14 ore al giorno X 4 euro l’ora. Seppellite sotto le macerie. Maria, Matilde, Giovanna, Antonella, Lina. QUOTE DI SANGUE ROSA. L’eguaglianza delle pari opportunità capitalistiche è realizzata. “Non mi sento di criminalizzare chi, in un momento di crisi come questo viola...

(5 Ottobre 2011)

C O M B A T

Morte delle 5 operaie: Questa volta nulla deve rimanere impunito!

Una giornata intera nella mia città, davanti ad una catatrofe annunciata, davanti ad una palazzina che ha sepolto ed ha ucciso delle operaie ed una bambina, davanti ad un simbolo di speculazione edilizia e di crisi economica. Ancora una volta pagano i lavoratori, pagano delle operaie di uno scantinato chiamato opificio, paga chi non ha voce e non l'ha avuta neppure per urlare il suo desiderio...

(5 Ottobre 2011)

Michele Rizzi - Coordinatore regionale di Alternativa comunista

Palazzina crolla su opificio. Lavoratori e una bimba sotto le macerie

Un grave incidente sul lavoro si è verificato poche ore fa a Barletta, dove una vecchia palazzina è crollata su un opificio dove ci sarebbe un numero imprecisato di operaie. Alcune sono in contatto via voce con i soccorritori, tra le macerie dell'opificio tessile interessato dal crollo. Lo si è appreso da un medico anestesista che è sul posto insieme con i vigili del fuoco....

(3 Ottobre 2011)

DirittiDistorti

<<    | ... | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | ...    >>

637159