il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

3 al giorno

3 al giorno

(10 Ottobre 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Di lavoro si muore)

Capitale e lavoro (cronaca centro)

Di lavoro si muore

Sicurezza nei luoghi di lavoro

(142 notizie dal 17 Aprile 2003 al 15 Aprile 2020 - pagina 5 di 8)

Roma: un altro incidente sul lavoro alla nuvola di Fuksas.

Anche ieri si è registrato un nuovo infortunio sul lavoro che ha visto coinvolto un lavoratore occupato presso il cantiere del Nuovo centro congressi dell’EUR, più famoso come la Nuvola di Fuksas, dal nome del famoso archistar. Il lavoratore Tommasso Di Micco di 47 anni e dipendente dell’impresa ITAL EDIL, secondo la dinamica dell’incidente ricostruita dalle testimonianze...

(17 Aprile 2010)

Roberto Cellini, Segretario Generale Fillea/Cgil Roma e Lazio

Pomezia. Ancora infortunio mortale sul lavoro.

Cgil, "è SOS sicurezza"

Prima di Pasqua un morto a Civitavecchia, meno di un mese fa è successo ancora a Pomezia, così recita il bollettino dei morti sul lavoro nel Lazio. Oggi un altro morto si è caduto sul campo di battaglia di una guerra dimenticata, ignorata, per la quale sembra che nessuno abbia colpa. Questa volta è accaduto alla Ecosistem Spa di Pomezia, dove un operaio di 47 anni è...

(11 Aprile 2010)

Alessandra Valentini (DirittiDistorti)

Civitavecchia (RM): il documento dell'ispezione ASL alla ENEL.

25 anni fa gli stessi pericoli che hanno ucciso Sergio

"Dopo tanti sacrifici, anni di lavoro e qualche vita umana si è costruito questa modernissima centrale dove tutto è controllato e tutto è sicuro" (Claudio Scajola, Ministro Attività Produttive - 29 luglio 2008) "(...) ridurre ai minimi termini od impedire la diffusione dei vapori di ammoniaca (...)" (Relazione di ispezione della USSL Roma 21 allla ENEL di Torrevaldaliga...

(8 Aprile 2010)

Mattia Laconca

Ennesimo omicidio sul lavoro alla centrale a carbone a Civitavecchia

Tra i vari primati che il nostro Paese ha, come l’alta percentuale di disoccupazione giovanile o il crescente numero di lavoratori in cassa integrazione, c’è anche quello della centrale elettrica di Torrevaldaliga Nord a Civitavecchia che con il più alto numero di omicidi e feriti sul lavoro detiene il primato tra tutte le centrali elettriche di produzione in Italia. E questo...

(4 Aprile 2010)

RAPPRESENTANZE SINDACALI DI BASE – FEDERAZIONE NAZIONALE

Troppi infortuni sul lavoro tra gli immigrati

Le stime INAIL sono esplicite: nel 2008 gli incidenti dei lavoratori stranieri residenti in Italia sono stati 143mila, con 189 casi mortali. Il 57% delle denunce complessive pervenute all'Istituto si è concentrato in Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e ROMA ma in crescita sono anche gli incidenti registrati in Toscana In Italia non cresce solo il fabbisogno di manodopera straniera, ma in misura...

(5 Marzo 2010)

CONFEDERAZIONE COBAS PISA

Roma: due operai feriti nella costruzione della nuova Stazione Tiburtina.

Ancora un incidente grave dopo quello della scorsa settimana

Ancora un incidente, oggi, a Roma nel cantiere per la costruzione della nuova Stazione Tiburtina. A causa di una caduta dall’alto, sono rimasti feriti due operai. Rizzolino Francesco e Sheqet Preteni sono stati ricoverati al pronto soccorso, uno con codice giallo, l’altro con codice rosso. “Ancora un gravissimo incidente nel settore delle costruzioni nella città di Roma e...

(26 Febbraio 2010)

Ufficio Stampa Fillea Cgil Roma e Lazio

Incidente sul lavoro mortale ad Arezzo

Le morti sul lavoro non finiscono mai

Ancora un morto nel settore edilizia, un padre di famiglia di 48 anni con 20 anni di esperienza nel settore edile morto nell'area manutenzione di un cantiere Era il 2007 quando fu firmato il protocollo di intesa tra Regione, Asl, rappresentanti delle imprese e sindacali per prevenire gli incidenti nell'edilizia. Eppure si continua a morire e molti degli infortuni non sono neppure denunciati. Il...

(7 Febbraio 2010)

confederazione cobas

Grazie ai lavoratori dei controlli di Verifica di Grosseto

Come Assemblea 29 giugno siamo impegnati perché si accertino le responsabilità del disastro del 29 giugno alla stazione di Viareggio (e, ad oggi, la risposta alle 32 vittime è 0 indagati), perché abbiano giustizia i familiari ed emerga la verità, e per contribuire a che non accada mai più, attraverso interventi e misure che garantiscano la sicurezza. Ma relativamente...

(14 Gennaio 2010)

Assemblea 29 giugno

Il sangue (s)corre sui binari

L’anno è passato. Ora, anche in ferrovia, si contano i morti del 2009. Disastro ferroviario del 29 giugno: 32 vittime. Sono trascorsi 6 mesi e le famiglie attendono giustizia. Quanti mesi e mesi dovranno ancora passare ? L’anno, appena terminato, è stato segnato da incidenti, scontri tra treni, deragliamenti, frane sulla linea, treni-merci a fuoco, feriti e morti sui binari. Il...

(7 Gennaio 2010)

Assemblea 29 giugno

Un treno merci prende fuoco.

E’ lo stesso treno deragliato a Viareggio!

Martedì 22 dicembre alle 17.30 circa, lungo la linea ferroviaria tirrenica, all’altezza di Gavorrano-Giuncarico (Gr), una delle cisterne di un treno merci che trasportava Gpl, stava viaggiando con le ruote completamente avvolte dal fuoco, quando un automobilista lo ha notato ed ha immediatamente avvisato i vigili del fuoco. Il treno che viaggiava in direzione sud è stato fermato...

(27 Dicembre 2009)

Assemblea 29 giugno

Le parole e i fatti.

A proposito dei convegni istituzionali in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Lavoro sicurezza e buona prassi è il titolo del secondo convegno organizzato dalla Prefettura di Pisa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Come lo scorso anno, i Cobas non sono stati invitati visto che abbiamo sempre denunciato le responsabilità di questo Governo e dei suoi rappresentanti (Prefetture incluse) nell’abbattimento delle tutele individuali e collettive in materia...

(14 Dicembre 2009)

Confederazione Cobas Pisa

ThyssenKrupp. Operaio muore a Terni.

Legami d'Acciaio: sdegno e commozione

Dopo due anni precisi dalla tragedia di Torino e dopo sette morti bruciati, alla Thyssen si seguita a morire di lavoro insicuro. Oggi in uno stabilimento della ThyssenKrupp Acciai Speciali di Terni ha perso la vita un operaio di 31 anni, Diego Bianchina. E’ morto in seguito ad un incidente verificatosi nel centro movimento acidi dello stabilimento, mentre travasava gli acidi le cui esalazioni...

(3 Dicembre 2009)

Alessandra Valentini

Fs e sicurezza. Si aprono le porte di un Intercity, risucchiato il carrello bar

Ancora porte che si spalancano sui nostri treni, quando non dovrebbero. L'ultimo episodio, di cui si è venuti a conoscenza solo oggi grazie ai Ferrovieri dell'Assemblea Nazionale, è del 23 novembre e si aggiunge alla lunga serie di incidenti addebitabili alle cosiddette “porte killer”, che hanno causato anche gravi infortuni e morti. Solo nell'ultimo anno contiamo ben 14...

(27 Novembre 2009)

Alessandra Valentini (DirittiDistorti)

Umbria Olii. Iniziato il processo. Udienza rinviata al 15 dicembre

La prima udienza del processo Umbria Olii si è aperta questa mattina nel tribunale di Spoleto con la richiesta di costituzione a parte civile da parte dei sindacati confederali. Dopo tre anni, da quando nell'esplosione allo stabilimento Umbria Olii di Campello sul Clitunno morirono quattro lavoratori, ha avuto inizio il processo. Il giudice Alberto Avenoso ha rinviato l'udienza al 15 dicembre,...

(25 Novembre 2009)

DirittiDistorti

Fs: ancora un ferroviere morto sul lavoro.

I macchinisti,"basta sangue sui binari"

La notizia la diffonde, come spesso è accaduto negli ultimi mesi, la rivista dei ferrovieri “ancora In Marcia!”, da sempre in prima linea nella battaglia per la sicurezza di lavoratori e viaggiatori . “La notte scorsa è morto, a seguito delle gravissime ferite riportate e dopo un mese di agonia, il nostro compagno di lavoro, Bruno Pasqualucci, operaio RFI addetto alla...

(23 Novembre 2009)

DirittiDistorti

Umbria Olii. Il 24 novembre inizia il processo

Tre anni fa l'incidente

Caso Eternit, ThyssenKrupp, Umbria Olii, tutti nomi che rimandano a stragi, stragi annunciate, stragi di lavoratori morti per svolgere il proprio lavoro sotto aziende e padroni incuranti della loro salute e più spesso incuranti delle regole.... La stagione dei processi spesso è lunghissima, per fortuna c'è chi indaga e tenta di dare giustizia ai tanti, troppi morti sul lavoro,...

(20 Novembre 2009)

Alessandra Valentini (dirittidistorti.it/)

Per non morire di lavoro

Incontro nazionale a Orvieto (TR) il 21 novembre 2009

Nel 2008 l’INAIL riporta il dato nazionale di 1.120 morti di lavoro e di 874.940 infortuni. Nello stesso anno in Umbria i morti ufficiali di lavoro sono stati 16 e gli infortuni 17.088. Sappiamo che questi tragici dati sono molto più bassi di quelli reali, sia per i restrittivi criteri di rilevazione adottati dall’INAIL, sia a causa di un sistema produttivo che si basa sempre di...

(17 Novembre 2009)

LA RETE UMBRA PER NON MORIRE DI LAVORO

Reintegrato Dante De Angelis

La lotta per la sicurezza continua con più forza di prima

Lunedì 26 ottobre il giudice del lavoro del Tribunale di Roma ha reintegrato Dante De Angelis, annullando il licenziamento di Trenitalia del 15 agosto 2008! Dante, macchinista Fs e delegato alla sicurezza (Rls) era stato licenziato perché aveva lanciato il campanello di allarme sulla sicurezza in ferrovia, dopo gli incidenti ai treni Eurostar. Dante si è sempre battuto per la...

(29 Ottobre 2009)

Assemblea 29 giugno assemblea29giugno@gmail.com

Ad un passo dall'apocalisse. Gravissimo incidente sul lavoro a Casalbordino (Chieti)

Secondo i soccorritori si è sfiorata una tragedia di dimensioni immense. Gravissimo uno dei due operai feriti. Tornano i dubbi sulla sicurezza dello stabilimento, che collabora anche con l'Esercito Italiano e la NATO.

Un boato immenso e, immediatamente dopo, un'inquietante colonna di fumo nero che si alza minacciosa verso l'aria. Brividi di vero terrore hanno attraversato, intorno a mezzogiorno, ieri alcuni abitanti di Casalbordino. Lo raccontano alcuni cittadini che hanno sentito e visto quanto stava accadendo da abitazioni vicine e dalla strada. Le ore successive hanno permesso di capire la dinamica dell'accaduto:...

(22 Ottobre 2009)

alessio di florio

Manifestazione regionale a Viareggio ad un mese dalla strage

Lavoratori, coi ferrovieri di Viareggio in prima fila, cittadini di Viareggio, della Versilia e della Toscana, associazioni e organizzazioni sindacali non accettano che cali la dimenticanza sulla strage di Viareggio del 29 giugno e, insieme, che trionfi l'impunità dei vertici delle ferrovie e che resti tutto come sempre quanto ai problemi della sicurezza nel trasporto ferroviario. Per questo...

(27 Luglio 2009)

cobas toscana

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |    >>

657067