il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Comunisti e organizzazione    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Memoria e progetto)

Dove va il governo Prodi

(99 notizie dal 30 Aprile 2006 al 27 Gennaio 2008 - pagina 5 di 5)

Liberalizzazioni ed intervento pubblico in economia

I primi interventi del nuovo governo di centrosinistra, in campo economico, sono stati contrassegnati dall'antico motto del “lassez fair”: una spinta liberista – imposta addirittura per decreto – rivolta verso categorie numericamente poco rilevanti sul piano elettorale, anche se come nel caso dei tassisti in grado di accentrare sulle proprie espressioni di protesta una grado...

(7 Luglio 2006)

Franco Astengo

Solidarietà ai taxisti in lotta

Apprezzo il fatto che, dopo qualche giorno di entusiasmo liberalizzatore, ieri, sul quotidiano del mio partito, Liberazione, sia apparso un articolo di Ugo Boghetta che spezza una lancia nei confronti di una categoria che sta diventando un capro espiatorio. Nei prossimi giorni sarò nelle strade di Genova a manifestare la mia solidarietà ai taxisti in lotta perché: 1) Nell'Italia...

(7 Luglio 2006)

Marco Veruggio - Segreteria Regionale Prc Liguria

A proposito delle liberalizzazioni di Bersani

Sorprende che tutte le sinistre governative (PRC-PdCI-Verdi-Sinistra D.S.) siano diventate paladine delle liberalizzazioni. Certo, le misure varate da Bersani - come tutte le misure liberiste - colpiscono anche categorie privilegiate degli strati superiori delle classi medie e le loro rendite di posizione (come nel caso dei notai). Ma al tempo stesso: Accelerano ed estendono l’ulteriore privatizzazione...

(6 Luglio 2006)

Movimento costitutivo del Partito Comunista dei Lavoratori

L'inutil-dannoso decreto Bersani

come si creano e si rafforzano oligopoli nell'alta finanza di centrosinistra

Con il decreto Bersani passa ancora una volta la menzogna del: “liberalizziamo perchè aumentando la concorrenza i prezzi si abbassano”. Fuori dal dato storico che già da solo dice esattamente il contrario (lampante lo strozzinaggio bancario ed immobiliare come triste fenomeno italiano prima che mondiale e l’aumento del costo della vita nel decennio delle tanto decantate...

(5 Luglio 2006)

francesco fumarola

Le posizioni del governo sulla scuola sono inaccettabili

Gli insegnanti non sono disponibili a tollerare ancora il massacro della Scuola Statale

Le posizioni del Governo sulla Scuola sono inaccettabili: - non corrispondono affatto alle ragioni per cui la coalizione di centro-sinistra si è fatta votare; - mantengono sostanzialmente inalterati i capisaldi della riforma moratti , palesemente costruita in contrasto con la Costituzione vigente, che perciò dovrebbe essere abrogata in toto; - mostrano come la coalizione e il governo...

(5 Luglio 2006)

Il Forum insegnanti

Non potete fare a meno dei lavoratori pubblici

Inizia oggi il digiuno di protesta delle RdB-CUB davanti al Ministero dell’Economia

Oggi, 4 luglio, partono 4 giorni di iniziative indette dalle RdB/CUB a difesa della Pubblica Amministrazione e dello Stato Sociale. Davanti al Ministero dell’Economia, in via XX Settembre a Roma, ha inizio il presidio di protesta che si svolgerà tutti i giorni dalle 9.30 alle 16.30 sino al 7 di luglio. Un camper ospiterà i sindacalisti in sciopero della fame, mentre interventi,...

(5 Luglio 2006)

Rappresentanze Sindacali di Base Pubblico Impiego - Confederazione Unitaria di Base www.rdbcub.it

Questa sinistra tanto americana

Il decreto Bersani, contenuto nella manovra bis che il governo si appresta a varare è il primo atto di una certa rilevanza messo in essere da questo esecutivo e si rivela quanto mai indicativo della linea di tendenza che il governo Prodi intende perseguire nell’ambito di materia economica. Liberalizzare al fine di favorire la concorrenza è stata fin dall’inizio degli anni...

(3 Luglio 2006)

Marco Cedolin

Non potete fare a meno dei lavoratori pubblici licenziando l’esperienza e la professionalità!

Dopo un governo liberista che per ricostruire le ricchezze di pochi, ha ridotto i lavoratori a non poter arrivare alla quarta settimana del mese, oggi il centro-sinistra, Cgil, Cisl e Uil ripropongono attraverso una nuova stagione di concertazione, una politica di compressione dei salari, tagli al personale della Pubblica Amministrazione, precarizzazione del lavoro, smantellamento dello Stato Sociale. ANCORA...

(30 Giugno 2006)

RdB-CUB Pubblico Impiego

Diritti per tutti

Che il partito della chiesa sia contro i Pacs e i matrimoni gay è cosa nota che neanche fa più notizia e qualcuno deve pur spiegare come è mai credibile la morale sulla famiglia da parte di un clero che la rifiuta per i suoi membri. Ma l’elemento più amaro da digerire riguarda la sinistra governativa italiana, quella più radicale, di fatto si è accontentata...

(30 Giugno 2006)

PCL - Roma

Alla cura "pesante" del governo una risposta altrettanto pesante dei lavoratori

I primi atti del governo Prodi danno subito la misura di quale sia la "cura" per il risanamento della finanza pubblica e a chi verrà presentato il conto. Una manovra di oltre 40 miliardi tra "manovrina" e Finanziaria a base di tagli al welfare e al pubblico impiego. Ai tagli annunciati alla sanità, pensioni e enti locali si aggiunge la cancellazione (moratoria) dei contratti pubblici. Questo...

(25 Giugno 2006)

RdB/CUB

Cesare Damiano, il portaborse di Tripi

finisce l'epoca delle vertenze, inizia quella delle circolari

Riprendo un post inviato da Giuseppe Castaldo in merito all' avvilente circolare 17/6 del 14/6 voluta dal Ministro del Lavoro Cesare Damiano. In essa sostanzialmente, sulla scia della migliore storia italiana di connivenza politico-finanziaria, si autentica la distinzione di profilo tra operatori telefonici “out-bound” (che fanno telefonate) ed “in-bound” (che ricevono telefonate). Secondo...

(24 Giugno 2006)

francesco fumarola www.mercantedivenezia.org

Tutto come da copione!

Riflessione sul governo Prodi e dintorni.

I primi passi del governo Prodi sono tutt’altro che esaltanti. Ci sono di mezzo certamente i guasti provocati dal governo Berlusconi ed il reale pericolo rappresentato da una forte destra di matrice eversiva. Ma è difficile cogliere dai primi atti del nuovo governo e dal dibattito interno alla maggioranza quel segno di reale cambiamento auspicato prima e durante la campagna elettorale. Del...

(17 Giugno 2006)

Lucio Costa

La serietà al governo

Gli slogan elettorali, studiati attentamente a tavolino dagli esperti di comunicazione, qualche volta colgono nel segno riuscendo ad interpretare ciò che la gente desidera o pensa di desiderare o più semplicemente è stata indotta a desiderare. In effetti dopo 5 anni di governo Berlusconi, vissuti all'insegna della rappresentazione clownesca, della boutade, dell'istrionismo autoreferenziale,...

(16 Giugno 2006)

Marco Cedolin

Il gioco dell’oca

“Vi ha detto male, tornate alla casella di partenza”. Le anticipazioni del neoministro dell’economia Padoa Schioppa ci hanno fatto vivere – con un brivido lungo la schiena – la sensazione di essere coinvolti in una sorta di gioco dell’oca. Padoa Schioppa ha infatti dichiarato che la situazione dei conti pubblici italiani (debito e deficit) è simile a quella...

(9 Giugno 2006)

Editoriale di Contropiano per la rete dei comunisti nr. 2/2006

La campagna elettorale è finita, andate in pace!

Prodi parla all'Aula di un paese sereno. D'Alema mostra di gradire ed invita i figli della lupa a tavola. Aspettando il Tronchetto dai magistrati, poltrone moltiplicasi.

"Non ci sono nemici né dentro né fuori da quest'aula", afferma Prodi contraddicendo se stesso che vedeva fino al 10 aprile un paese spaccato: del resto non ne avevamo dubbi se la campagna elettorale te la finanzia anche uno come Tripi, affamatore di precari Atesia. Nello stanco discorso del Presidente riecheggia l’eco della sacralità delle Istituzioni nel passaggio sul...

(19 Maggio 2006)

francesco fumarola

Blindato il governo: meglio di così non si poteva fare!

Operazione di altissima chirurgia politica della premiata ditta Prodi-Fassino consente al Governo di fabbricare la serenità.

Assolutamente geniale, se ho capito bene. Il risultato dell'Udeur alle politiche di Aprile è stato: 1,4% alla Camera e al Senato (rispettivamente 534 mila e 477 mila voti), confermandosi come un partito poco più che regionalista, visto che riesce a superare l'1% solo dal Lazio in giù. Non supera, pertanto, lo sbarramento nazionale del 2% previsto alla Camera, ma partecipa comunque...

(18 Maggio 2006)

francesco fumarola

Napolitano ha smantellato la scala mobile, è favorevole alle truppe in Iraq e ha voluto i lager Cpt

Intervista rilasciata da Marco Ferrando ad Affariitaliani.it

"In una sinistra italiana in cui i socialdemocratici di ieri diventano i liberali di oggi e in cui i comunisti di ieri diventano i socialdemocratici di oggi, c'è indubbiamente la possibilità di ricoprire le più ambite cariche istituzionali. Mi chiedo però dove sia finito il comunismo". Marco Ferrando, leader della minoranza trotzkista Progetto Comunista di Rifondazione,...

(13 Maggio 2006)

Nelle mani di Prodi

Dalla padella alla brace

Cacciamo Berlusconi e la sua banda, Berlusconi deve andarsene, via i fascisti dal potere e bla..bla...bla... Tutte queste cazzate le abbiamo sentite durante la campagna elettorale. Ci siamo fatti il "mazzo" per portare al potere uno che non ha mai rappresentato i lavoratori e le masse e dobbiamo assistere ancora una volta ai soliti sporchi giochi di poltrone. Adesso sono tutti la' a sbranarsi come...

(3 Maggio 2006)

1° Maggio 2006: contro il nuovo governo dei padroni, dei banchieri, e del capitale europeo e americano

In Italia si sono appena tenute le elezioni. Al governo antioperaio e antipopolare del centro-destra si sta sostituendo il governo Prodi. Molti lavoratori, molti giovani e donne hanno votato per il centro-sinistra aspettandosi un cambiamento radicale della situazione. In realtà Prodi va al governo con il sostegno della finanza e della grande industria e di settori influenti dello stesso capitale...

(30 Aprile 2006)

Comitati Comunisti PuntoACapo

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 |    >>

79559