il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Standard & Poor Italian Family

Standard & Poor Italian Family

(16 Gennaio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Il capitalismo è crisi

Notizie e analisi sulla crisi del sistema di produzione capitalistico

(552 notizie dal 1 Giugno 2004 al 21 Aprile 2020 - pagina 3 di 28)

Anche la merce forza lavoro deve concedersi just in time

Sintesi dei sistemi di organizzazione dello sfruttamento nelle fabbriche

Il fatto più evidente di questa generale crisi sono i continui licenziamenti e la precarietà del posto di lavoro, accettati dai lavoratori quasi con rassegnazione, un accidente nefasto, ma momentaneo, come dicono i saccenti esperti borghesi “una congiuntura negativa”. Ma così non è. Il sistema produttivo capitalistico dedica un costante e minuzioso impegno...

(17 Giugno 2014)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

Milioni di italiani ridotti alla fame

Crisi. Secondo un dossier della Coldiretti, l’anno scorso più di 4 milioni di italiani sono stati costretti a mettersi in fila per avere un pasto caldo o per ritirare un pacco di generi alimentari per sfamarsi. Tra loro anche 428.587 bambini con meno di 5 anni I poveri hanno sem­pre fame. Non è il solito cano­vac­cio della com­me­dia all’italiana, oggi...

(29 Maggio 2014)

Luca Fazio, il manifesto

USA, la ripresa è per i ricchi

LUNEDÌ 05 MAGGIO 2014 23:00 A quasi sei anni dall’esplosione della più grave crisi dai tempi della Grande Depressione, il panorama economico e sociale negli Stati Uniti e nel resto dell’Occidente si presenta ben diverso da quello che caratterizzava il periodo antecedente il tracollo avvenuto su scala planetaria. In particolare, i proclami relativi ad una presunta ripresa...

(6 Maggio 2014)

Michele Paris - Altrenotizie

Rapporto Istat sulle prospettive dell’economia italiana

I dati ISTAT non sono rassicuranti per i prossimi mesi, si calcola infatti che il tasso di disoccupazione nel 2014 aumenterà al 12,7% nel 2014 (5 decimi in più rispetto al 2013). Secondo il rapporto 'Le prospettive per l'economia italiana nel 2014-2016' le unità di lavoro si ridurrebbero dello 0,2% nel 2014 per poi aumentare dello 0,6% nel 2015 e dello 0,8% nel 2016: "Le condizioni...

(5 Maggio 2014)

DirittiDistorti

Contro sfruttamento, miseria, barbarie

Contro il capitale, occorrono lotta e partito di classe Sono passati sette anni dallo scoppio della bolla finanziaria di subprime, ma il sistema capitalistico continua a essere preda di una crisi profonda. Non può essere diversamente, in quanto il saggio del profitto – la cui caduta aveva chiuso l'epoca del boom economico postbellico – non è stato ristabilito a un livello...

(10 Aprile 2014)

Battaglia Comunista

DISOCCUPAZIONE: NON C’ERA LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL

dal blog: http://sinistrainparlamento.blogspot.it Ascoltare i dati ISTAT aggiornati al Gennaio 2014 sulla disoccupazione in Italia, induce a sentimenti di sconcerto e di rabbia. In dodici mesi il nostro Paese ha perso complessivamente 478.000 posti di lavoro e la disoccupazione giovanile è salita al 42%. Evidentemente il tanto decantato calo dello spread non serve nulla (come si sapeva) e non...

(1 Marzo 2014)

Redazione Perchè La Sinistra

La Comunità di Sant’Egidio diffonde il Rapporto sulla povertà nel Lazio

A Roma 30mila bambini in povertà assoluta; fra i 16 e i 20mila romani che si rivolgono alle mense convenzionate con il comune; disoccupazione record nel Lazio. Ecco in sintesi i punti più allarmanti del 3° Rapporto sulla povertà a Roma e nel Lazio curato dalla Comunità di Sant'Egidio. Il volume è frutto di un ampio lavoro collettivo, come ricorda l'on. Mario...

(17 Febbraio 2014)

Valentina Valentini - DirittiDistorti

Capitalismo in affanno

Si blatera da ogni parte attorno ad una supposta necessita, più che altro “moralistica”, di correzione degli squilibri commerciali interni alla zona euro. Chiara l’impotenza politica, poiché il surplus degli uni (Germania) si fonda e prospera sul deficit altrui, e quindi i primi si guardano bene dall’accettare un “riequilibrio generale”. Ovvero una...

(16 Febbraio 2014)

DC - Partito Comunista Internazionalista

DELLA SERIE LA RIPRESA E’ INIZIATA

Redazione di Operai Contro, hai ragione gli idioti e i gangster ripetono che la ripresa è iniziata. ieri la Borsa di Tokyo è crollata per i timori sul rallentamento delle economie di Usa,Cina ed Eurozona e chiude a -4,18%: l’indice Nikkei, anche in scia alle turbolenze in corso sulle economie emergenti e al rapido rafforzamento dello yen, brucia 610,66 punti e si attesta a quota...

(4 Febbraio 2014)

operaicontro.it

SENZA DEMAGOGIA IL RAPPORTO DELLA BANCA D’ITALIA: UN PAUROSO IMPOVERIMENTO GENERALE

Sarà difficile accusare di demagogia gli estensori del rapporto della Banca d’Italia sulla situazione della ricchezza nel paese. Eppure il descrivere in questo modo lo stato di cose in atto, non suffragando le proprie affermazioni con i dati avrebbe sicuramente incontrato, fino a qualche tempo, l’accusa di populismo. I dati, però, sono inoppugnabili e debbono essere letti...

(27 Gennaio 2014)

Redazione "Perchè la Sinistra"

Crisi, è boom di vendite ambulanti. +3334 unità nel 2013. Online +530 aziende

Non si arresta la crisi che colpisce le imprese commerciali, ma se si vuole invece riportare un'eccezione dobbiamo riportare i dati che rivelano la realtà delle vendite on line e di quelle ambulanti. E' l'Osservatorio Confesercenti a mostrare che da gennaio a dicembre del 2013 a chiudere l'attività sono state ben 83.735 imprese nei settori del commercio, della somministrazione, dell'alloggio...

(26 Gennaio 2014)

controlacrisi.org

Ancora 10 anni di disoccupazione

È la previsione del rapporto «Global Employment Trends 2014» pubblicato ieri dall'Organizzazione Internazionale del Lavoro che attacca le politiche dell’austerità fiscale. «L'austerità dell'Europa è stata un fallimento: meno occupazione e più debito. Sarà necessario più di un decennio per tornare ai tassi di disoccupazione pre-crisi»...

(21 Gennaio 2014)

Roberto Ciccarelli, il manifesto

2014: L’ANNO DELLA RIPRESA COMINCIA CON LA DISOCCUPAZIONE AI LIVELLI DELL’IMMEDIATO DOPOGUERRA

In una giornata politica del tutto confusa, dove si è registrato il pasticcio della trattenuta degli scatti d’anzianità agli insegnanti, il decreto sugli Enti Locali è stato ripescato dopo una bocciatura in Commissione, sulla legge elettorale tutti sparano stupidaggini (la più forte è quella del “preservare il bipolarismo) mentre mancano ancora le motivazioni...

(9 Gennaio 2014)

Redazione "Perché la sinistra"

E la “stabilità” passa e va…

Macroeconomicamente chiacchierando, e nonostante qualcuno abbia visioni notturne di lumini accesi in fondo al tunnel della crisi (un pozzo nero pieno di liquami putrescenti), la situazione sociale e produttiva del "sistema Italia" si fa pesante, e drammatica per il proletariato. Siamo al secondo anno di austerità dichiarata (forse che precedentemente il proletariato se la spassava?) e mentre...

(7 Gennaio 2014)

DC - Partito Comunista Internazionalista (Battaglia Comunista)

Grecia, sette volte in più il numero dei poveri dall'inizio della crisi

Dopo cinque anni di crisi economica, la percentuale di greci poveri ha raggiunto il 14% su una popolazione totale di circa 11 milioni di persone, a fronte del 2% del 2009: ovvero il numero dei poveri e' aumentato di sette volte in appena quattro anni. Una situazione di estrema difficoltà segnata anche dal collasso delle strutture di assistenza e, soprattutto, della sanità, a causa del...

(31 Dicembre 2013)

fabrizio salvatori - controlacrisi

Crisi, il Natale in Grecia: in fila per riconsegnare le targhe delle automobili

Tra le tante file che caratterizzano queste festività – a Napoli ieri in duemila per la cena offerta dall’associaizione dei commercianti – c’è da segnalare sicuramente la Grecia. A causa della crisi economica che ormai da sei anni perdura in Grecia, migliaia di automobilisti stanno facendo la fila in questi giorni davanti agli sportelli degli uffici della motorizzazione...

(25 Dicembre 2013)

controlacrisi.org

Crisi, i social market ormai coprono una rete europea

Pane, pasta, zucchero, latte, olio, formaggi, scatolame, prodotti per la cura personale e la casa, omogeneizzati, frutta e verdura (ma spesso l'assortimento e' ben piu' ampio), gratis o a prezzi simbolici, per chi dimostra di essere in difficolta'. E' quanto offrono i social market, che dal 2008 ad oggi rappresentano in maniera crescente in Europa, dove si conta siano gia' piu' di mille in Paesi come...

(18 Dicembre 2013)

controlacrisi.org

Istat. Allarme povertà. E gli italiani stringono la cinghia anche a Natale

Il 29,9% delle persone residenti in Italia, pari a quasi un terzo della popolazione, è a rischio di povertà o esclusione sociale. E’ quanto emerge dal Rapporto Istat su reddito e condizioni di vita del 2012. Rispetto al 2011, l'indicatore cresce di 1,7 punti percentuali, e fa riferimento a chi vive in rischio di povertà, severa deprivazione materiale, bassa intensità...

(17 Dicembre 2013)

DirittiDistorti

Crolla il potere d'acquisto delle famiglie

Noi, come suol dirsi, ce lo sapevamo già. Adesso lo certificano i dati dell'Inps e resta solo da sperare che qualcuno, a Palazzo Chigi, prenda in considerazione questi numeri: quasi la metà dei pensionati Inps (il 45,2%) ha un reddito da pensione inferiore ai 1.000 euro al mese; in totale si tratta di circa 7,2 milioni di italiani. Di questi, il 14,3 per cento - ovvero 2,2 milioni -...

(5 Dicembre 2013)

liberazione.it

Lavoro. Istat, tasso disoccupazione al 12,5%

A ottobre il tasso di disoccupazione si attesta al 12,5%, invariato rispetto al mese precedente e in aumento di 1,2 punti percentuali nei dodici mesi. E' quanto emerge dai dati provvisori diffusi oggi dall'Istat. A ottobre 2013 gli occupati sono 22 milioni 358 mila, sostanzialmente invariati rispetto al mese precedente e in diminuzione dell'1,8% su base annua (-408 mila). Il tasso di occupazione,...

(29 Novembre 2013)

DirittiDistorti

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

482789