il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Aaaahhh!!!

Aaaahhh!!!

(10 Gennaio 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Capitale e lavoro (cronaca centro)

Il capitalismo è crisi

Notizie e analisi sulla crisi del sistema di produzione capitalistico

(23 notizie dal 10 Maggio 2005 al 17 Febbraio 2014 - pagina 1 di 2)

La Comunità di Sant’Egidio diffonde il Rapporto sulla povertà nel Lazio

A Roma 30mila bambini in povertà assoluta; fra i 16 e i 20mila romani che si rivolgono alle mense convenzionate con il comune; disoccupazione record nel Lazio. Ecco in sintesi i punti più allarmanti del 3° Rapporto sulla povertà a Roma e nel Lazio curato dalla Comunità di Sant'Egidio. Il volume è frutto di un ampio lavoro collettivo, come ricorda l'on. Mario...

(17 Febbraio 2014)

Valentina Valentini - DirittiDistorti

Senza lavoro da due anni si suicida

Ieri a Salerno, oggi a Pisa, domani? Da due anni era senza lavoro e ieri sera si è suicidato lanciandosi nel vuoto dal sesto piano di un palazzo. L'uomo aveva 45 anni, abitava a Ponsacco (Pisa). Dopo due anni alla disperata ricerca di un poso di lavoro, l'operaio è precipitato in una forte depressione, che lo ha portato a compiere il tragico gesto. L'uomo era sposato. Secondo un economista...

(3 Maggio 2013)

controlacrisi.org

Ambulatorio popolare a Firenze

Il 7 Agosto 2012 si è tenuta in Borgo Pinti, nei locali dell’Ateneo Libertario, un’assemblea per la costruzione di ambulatori popolari autogestiti da realizzarsi a Firenze e come primo punto proprio presso la sede di Borgo Pinti. L’idea della costituzione di questo progetto parte dal presupposto che le cure mediche dovrebbero essere accessibili a tutti ed in ogni caso; constatando...

(18 Agosto 2012)

Nando Musicco

Emergenza Italia – tra crisi del debito e collasso economico

Seminario sulla crisi. Pisa 7 Ottobre 2011 Intervento Vladimiro Giacché –

La situazione ha cominciato ad avvitarsi a luglio, con l’andamento disastroso dei titoli di Stato. I rendimenti si sono impennati paurosamente, rendendo sempre più onerosi gli interessi che lo Stato italiano deve pagare su un debito che è già pari al 120% del prodotto interno lordo e quindi sempre più precaria la situazione dei conti pubblici. Per la verità,...

(8 Ottobre 2011)

Sfruttamento in/debito. Il ruolo degli Usa nell’ultimo crollo dell’economia mondiale

Intervento di Francesco Schettino al Seminario sulla crisi. Pisa 7 Ottobre 2011

Dopo un triennio trascorso dagli agenti del capitale nel tentare di obnubilare in ogni maniera, talvolta persino risibile, le condizioni estremamente critiche del capitalismo nella sua interezza, nelle ultime settimane, a seguito dell’impressionante crollo dell’economia mondiale, e delle connesse terrorizzanti prospettive di accumulazione dell’ultimo quadrimestre dell’anno...

(8 Ottobre 2011)

Sulla crisi. Intervento di Maurizio Donato, Università di Teramo

Seminario sulla crisi. Pisa 7 Ottobre 2011

Care compagne e compagni, se per caso qualcuno di noi avesse nutrito qualche dubbio su che cosa ci si debba aspettare nei prossimi mesi sul fronte interno della guerra di classe, la pubblicazione della lettera-diktat della BCE da parte del Corriere della sera ha provveduto a dissiparli. Il programma delle forze del capitale sta scritto lì, nero su bianco, e  il vice-segretario del PD...

(8 Ottobre 2011)

Seminario sulla crisi. Pisa 7 Ottobre 2011

Introduzione

La crisi di sistema sta per stravolgere tutto e tutti e per alcuni anni abbiamo pensato che questa crisi, iniziata nel 2007-2008, non ci riguardasse. Grave errore perché la crisi iniziata nel decennio scorso (ma ancora prima esplosa nel Continente asiatico e latino americano) continuerà per anni distruggendo posti di lavoro, welfare, gettando sul lastrico intere economie nazionali. E’...

(8 Ottobre 2011)

Cobas Pisa

Palazzo Vecchio:Servizi comunali alla canna del gas e precari e supplenti a casa !

Questo è il quadro che è chiaramente emerso ieri nell’incontro fra Organizzazioni Sindacali e Amministrazione Comunale. Infatti il Comune di Firenze insieme a molti altri Comuni rientra fra quelli che a seguito della manovra del 2010 e alle successive interpretazioni ultra- rigide della Corte dei Conti supera il 40% della spesa corrente per il personale e che pertanto almeno...

(24 Giugno 2011)

Unione Sindacale di Base Firenze

20.05.11 - Piaggio (Pontedera) - Dopo le mobilità, lo straordinario!

Una volta intascati i nostri soldi dell’INPS con la mobilità, per la Piaggio ormai la crisi sembra essere alle spalle, tanto da richiedere la prestazione lavorativa anche di sabato.

Come avevamo detto con gli scioperi durante la vertenza, la crisi era del tutto strumentale con il chiaro obiettivo di diminuire l’occupazione stabile e far lavorare di più chi rimaneva. -La Piaggio continua a peggiorare le condizioni di lavoro chiedendo più produzione sulle linee di montaggio diminuendo operai e stazionamenti. -Ha annullato la certezza di un contratto stabile...

(20 Maggio 2011)

RSU FIOM PIAGGIO

“Pelle nera. Maschere bianche”

L’ultimo rapporto della FAO, afferma che un miliardo e venti milioni di persone sono malnutrite. Si continua a morire per malattie già debellate o debellabili. Non sappiamo dare alloggi dignitosi per la popolazione. La povertà, l’insicurezza, la disoccupazione e la precarietà, sono da anni in costante aumento, mentre passiamo gran parte delle nostre giornate di vita...

(25 Giugno 2009)

Luciano Di Gregorio RdB-CUB Pubblico Impiego

2° Convegno su crisi e alternative

I nodi della Transizione: Forze produttive, rapporti di produzione e scienza

PISA, 13 GIUGNO Ore 10.00, Sala conferenze “Santa Eufrasia” - via dei Mille, 15 “La forza produttiva del lavoro è determinata da molteplici circostanze, e, fra le altre, dal grado medio di abilità dell’operaio, dal grado di sviluppo e di applicabilità tecnologica della scienza, dalla combinazione sociale del processo di produzione, dall’entità...

(8 Giugno 2009)

Associazione Marxista "Politica e Classe" www.politicaeclasse.org

Il pogrom del lavoro.

I lavoratori in bilico tra crisi, ristrutturazione capitalista, integrazione sindacale, democrazia autoritaria.

Dicono che siamo in crisi, ma noi, in crisi, ci siamo sempre stati. La crisi e’ la loro, ma la stanno facendo pagare a noi, con i licenziamenti, la cassa integrazione, la disoccupazione, la precarieta’. La stanno facendo pagare alla nostra vita, al nostro lavoro. Ai nostri diritti, alle nostre conquiste, alle nostre liberta’. Ci stanno sfogliando come un carciofo. I padroni ci attaccano,...

(9 Maggio 2009)

Pisa. Per un primo maggio di lotta

Per unificare le lotte di tutti i soggetti colpiti dalla crisi

Quest'anno la data del primo maggio non può essere vista più come una data dal carattere simbolico in cui si festeggiano le conquiste di decenni di lotte di lavoratori e lavoratrici. Semplicemente perché tutte le conquiste sono finite nel tritacarne del sistema capitalistico che vuole far pagare scaricare i costi della crisi (socializzare le perdite, si dice) su coloro che in...

(30 Aprile 2009)

Precari autorganizzati e Confederazione Cobas - Pisa

«Scavare buche, al solo scopo di riempirle»

In questa occasione, abbiamo voluto “fondere” il bollettino ed il periodico, data l’eccezionalità del periodo storico, che i lavoratori, aldilà delle nazionalità, stanno percorrendo. Tenteremo una sintesi, forse caotica, di un processo dialettico, che travalica determinate peculiarità soggettive ed atomizzate, privilegiando l’insieme da esse composto,...

(2 Aprile 2009)

Luciano Di Gregorio RdB-CUB Pubblico Impiego RdB-CUB Immigrati Roma

La crisi economica, i tagli dei posti di lavoro e la politica di tremonti

La crisi economica si fa sentire pesantemente sul nostro territorio: dalla Saint Gobain, alla Piaggio e all’indotto sono ormai centinaia i posti di lavoro perduti e assai più numerosi saranno i tagli per i prossimi mesi. E’ di questi giorni la notizia che solo nella scuola tra Pisa e Provincia saranno centinaia le cattedre tagliate (e le ripercussioni negative ricadranno sugli...

(20 Marzo 2009)

Confederazione COBAS PISA www.confederazionecobaspisa.it

La crisi la paghino i padroni

Solo negli ultimi mesi decine di migliaia sono i posti di lavoro perduti, molti dei quali senza ammortizzatori sociali e per questo piombati nella miseria più nera. In questi anni invece di investire nella produzione , la ricchezza prodotta si è volatizzata nelle speculazioni finanziarie, nei crolli borsistici . La risposta dei Governi europei non è stata quella di favorire la...

(12 Marzo 2009)

Confederazione Cobas Zona del Cuoio - Pisa

Lazio Operaio ancora in lotta.

Alla Pozzi Ginori di gaeta, dove si fabbricano piastrelle e altro, 170 operai pagano la crisi indutriale dei padroni e vengono messi cassa integrazione. La crisi industriale del settore e quindi della Pozzi Ginori è passata da crisi momentanea a crisi strutturale ! A pagare il tutto sono gli operai che rischiano, se la crisi si allunga e si aggrava, di trovarsi licenziati. Questo in una città...

(20 Febbraio 2009)

m.p operai contro aslo roma

La crisi economica e sociale. Alcune proposte dei COBAS

La crisi economica è sempre più grave e incalzante. Lo dimostra la dinamica dei licenziamenti, già esplosa negli ultimi mesi del 2008 e che produrrà entro il prossimo semestre la perdita del posto di lavoro per più di 500mila lavoratori; l’aumento del numero delle ore di cassa integrazione di circa il 550%; la perdita netta di salario, anche intorno al 70%...

(16 Gennaio 2009)

Confederazione Cobas Pisa

La festa è finita (note sulla crisi - 2)

Questa seconda parte,cercherà di offrire un’ipotesi di scenario, che l’attuale crisi economico finanziaria potrebbe far scaturire. Abbiamo affermato che il giocattolo s’è rotto, ma a detrimento del cittadino-lavoratore-consumatore, rispetto ai pochi che hanno goduto di enormi guadagni. Quei pochi, oggi, vengono salvati grazie all’intervento dei tanto vituperati...

(19 Dicembre 2008)

Luciano Di Gregorio RdB-PI

Rifondazione capitalista

Lo stato borghese in soccorso dei padroni, e dei loro banchieri. Lo stato borghese si abbatte e non si cambia!

Le “nuove” ideologie del “capitalismo etico e temperato”, regolato, tentano di rinviare la soluzione rivoluzionaria, mentre la planetizzazione di mercato l’avvicina. L’elemento decisivo di intervento su questo crinale e’ la teoria per capire il “nuovo” mondo, e l’attrezzatura per trasformarlo. RIFONDAZIONE CAPITALISTA Ancora una volta,...

(20 Novembre 2008)

combat!

<<   | 1 | 2 |    >>

477006