il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Golf Club Lampedusa

Golf Club Lampedusa

(31 Marzo 2011) Enzo Apicella
Berlusconi a Lampedusa promette di cacciare i migranti e di costruire sull’isola un campo da golf e un casinò

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(La tolleranza zero)

La tolleranza zero

Tra deriva securitaria e nuove leggi razziali. I pogrom di stato contro i rom, gli stranieri, i mendicanti, i poveri...

(737 notizie dal 12 Marzo 2002 al 8 Ottobre 2019 - pagina 6 di 37)

CAGLIARI, 30 SETTEMBRE: MANIFESTAZIONE DEI E CON I MIGRANTI

Un gruppo di migranti, provenienti per la maggior parte dal Mali e dal Senegal, si sono rivolti alla nostra struttura USB/migranti per lamentare il fatto di essere stati messi fuori dal “campo” di Elmas. Sono essi richiedenti asilo/protezione umanitaria. La loro richiesta è stata respinta in prima istanza e sono in attesa che si definisca il ricorso da loro presentato. Con loro...

(26 Settembre 2015)

Usb/Migranti

BRACCIANTE UCCISO: SOUMAHORO (USB), SEGNO DELLA CAMPAGNA DI ODIO E DISUMANIZZAZIONE IN ATTO

“La morte in Puglia del bracciante Mamoudou Sare, che stando alle prime notizie e aspettando chiarimenti da parte degli organi di competenti, sarebbe stato ucciso per dei meloni, è espressione di quanto valga oggi la vita di un essere umano a causa della campagna di disumanizzazione, razzismo e odio in atto nei confronti dei migranti in generale”, è il primo commento di...

(23 Settembre 2015)

Ufficio Stampa USB

Crisi umanitaria: solidarietà giù, affari su

di Raùl Zibechi (*) Passata la commozione mediatica provocata dall’ondata di immigranti, comincia a prendere forma ciò che c’è dietro il fenomeno: dalle guerre e dalle invasioni provocate dalla NATO in Medio Oriente fino all’interesse del grande padronato tedesco di gestire mano d’opera a basso costo per spingere le proprie esportazioni. La popolazione...

(20 Settembre 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto S.Giovanni

Jesolo: la giunta reprime i più deboli

Quest’estate, l’ennesima a dir la verità, ha visto la Polizia locale di Jesolo, per conto e su indirizzo politico dell’amministrazione comunale, reprimere e perseguitare i venditori ambulanti senegalesi e bengalesi fra tutti. Ben venga perseguire la legalità, ma perché partire proprio da coloro ai quali non è concesso poter lavorare? Perché tutta...

(10 Settembre 2015)

Alberto D’Andrea Partito Comunista d'Italia

L’Europa e la società multirazziale

Esiste un’Europa della solidarietà? Sembra di sì, nel moto generoso di singoli cittadini, associazioni, strutture religiose, laiche e anche di certi partiti. Addirittura governanti di rango come la severa Cancelliera tedesca, che qualche settimana addietro faceva spuntare le lacrime a una ragazzina palestinese spiegandole i motivi d’un mancato ricongiungimento familiare,...

(7 Settembre 2015)

Enrico Campofreda

USB CONTRO RAZZISMO E NAZIFASCISMO. E CON IL POPOLO CURDO.

MANIFESTAZIONE IL 14 SETTEMBRE PIAZZA SAN BABILA ORE 18 MILANO

Nel nostro Paese i nazifascisti rialzano sempre più la testa coperti e attizzati da forze politiche apertamente razziste come la Lega Nord contro immigrati e rom. Il prossimo week end a Milano e Cantù faranno i loro lugubri raduni. Non lo devono fare. Non lo possono fare. La Costituzione italiana non lo permette. Ma ancora di più non lo permette la coscienza degli italiani. La...

(7 Settembre 2015)

USB Lombardia

Unione Europea e Orban show

“Penso che abbiamo diritto di decidere di non volere un bel numero di musulmani nel nostro Paese” ha sentenziato nella conferenza stampa di Bruxelles con la certezza che ne contraddistingue pensiero e azione il premier ungherese Orban, di fronte allo sguardo smarrito e imbarazzato del presidente della Parlamento Europeo Schultz. I cultori dell’Orban-idea sostengono che il leader...

(4 Settembre 2015)

Enrico Campofreda

PEPPE SINI: DIECI RAGIONAMENTI SVOLTI LA MATTINA DEL 3 SETTEMBRE 2015 IN PIAZZA A VITERBO

Ricostruita a memoria e in somma sintesi questa è la sostanza delle cose principali dette parlando a braccio la mattina del 3 settembre 2015 in piazza della Repubblica a Viterbo nel corso dell'iniziativa antirazzista promossa da "Solidarietà cittadina" 1. Ogni essere umano ha diritto alla vita, alla dignità, alla solidarietà. Il primo dovere è salvare le vite. Vi...

(3 Settembre 2015)

A cura del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

Al Sindaco di Viterbo. Un appello urgente

Egregio Sindaco, ho letto nei giorni scorsi sui mezzi d'informazione locali che la sera del 3 settembre, in occasione della piu' importante manifestazione pubblica cittadina, il trasporto della Macchina di Santa Rosa, sarebbe stato invitato presso Palazzo dei Priori, sede del Comune, il segretario della "Lega Nord", movimento e personaggio che da anni si caratterizzano per fomentare la violenza...

(2 Settembre 2015)

L'ITALIA FERMI LA STRAGE RICONOSCENDO A TUTTI IL DIRITTO DI GIUNGERE IN MODO LEGALE E SICURO NEL NOSTRO PAESE

E' indicibile l'orrore per l'ecatombe che si sta consumando nel Mediterraneo (e non solo nel Mediterraneo) per responsabilità dei governanti europei che impedendo alle innumerevoli vittime innocenti della fame e delle guerre di entrare nel continente in modo legale e sicuro le costringono in un estremo disperato tentativo di salvare le proprie vite a gettarsi tra gli artigli dei trafficanti...

(28 Agosto 2015)

L'associazione "Respirare"

Sfollati e nuova umanità

Caos a Kos, dicono le notizie. E da due giorni foto e filmati di migliaia di profughi sbarcati, ammassati, impossibilitati a qualsiasi ospitalità riempiono pagine e schermi di un’informazione presente e attenta. Chi non lo è, e sembra scendere da nuvole in questa stagione peraltro inesistenti sul Dodecaneso, è la politica internazionale e locale. Cosa prevedibile perché,...

(12 Agosto 2015)

Enrico Campofreda

Di corsa sotto la Manica

L’avesse fatto un qualsiasi uomo dei primati, più o meno leciti, sarebbe entrato nei Guinness. Ad Abdul Rahman Haroun, sudanese neanche tanto giovane, quarant’anni, l’impresa è costata un arresto e una denuncia da parte della polizia britannica che gli ha contestato ”danneggiamenti” alla circolazione. Circolazione dei treni che gli sferragliavano a 100,...

(8 Agosto 2015)

Enrico Campofreda

Lesbo, fuggiaschi e vacanzieri

Se ne stanno arruffati come vecchi, invece non arrivano a venti e trent’anni. Un’infinità sono bambini. Sfiniti restano imbambolati dentro e fuori quelle staccionate, i fili di recinzione che delimitano squallidi spazi d’emergenza. Costretti a condividerli coi rifiuti, sotto un rutilante sole picchiettato di mosche e zanzare. Solo gli occhi vagano fra cielo e polvere. Il numero...

(6 Agosto 2015)

Enrico Campofreda

Il “Melo”: politicanti e istituzioni alimentano la guerra tra gli sfruttati.

Le recenti polemiche sorte attorno alla casa famiglia il Melo evidenziano la strumentalizzazione politica in chiave razzista e sessista della vicenda operata dalla Lega Nord e dall'estrema destra alla disperata ricerca di una visibilità politica sul territorio, e la volontà da parte della Prefettura di determinare un'emergenza sociale che scateni un clima di intolleranza. Nella struttura...

(22 Luglio 2015)

La Commissione di Corrispondenza della Federazione Anarchica Livornese

LA BAMBINA DELL'INSULINA

Sono i governi europei i mandanti dell'omicidio della bambina siriana morta perché gli scafisti avevano gettato in mare l'insulina indispensabile a salvarle la vita. Sono i governi europei che impediscono ai profughi di giungere nel nostro continente in modo legale e sicuro, e così li gettano tra le grinfie dei trafficanti mafiosi e assassini. Sono i governi europei: che violando le...

(18 Luglio 2015)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani"

INCENDIO TREVISO: SOUMAHORO (CISPM-USB), È FRUTTO DI ODIO COLTIVATO E DELLA PAURA DI PERDERE CONSENSO

Domani a Roma Assemblea Nazionale -Via Giolitti 231 - dalle ore 10.00

“L'incendio a Treviso purtroppo non è il primo grave atto razzista e xenofobo che si verifica in Italia e rischia di non esser l’ultimo”, è la riflessione di Aboubakar Soumahoro, portavoce della CISPM (Coalizione Internazionale Sans-papiers, Migranti, Rifugiati e Richiedenti asilo) e membro dell’Esecutivo Nazionale USB. “Niente di sorprendente – prosegue...

(17 Luglio 2015)

Ufficio Stampa USB

ALTRE DODICI VITTIME NEL MEDITERRANEO

Altre dodici vittime nel Mediterraneo, che si aggiungono alle innumerevoli altre persone assassinate dalla scelta effettualmente stragista dei governi europei di impedire agli esseri umani in fuga dalla fame, dalla guerra, dagli orrori e dalle devastazioni, di giungere in modo legale e sicuro in Europa per salvare le loro vite. Ma almeno la Costituzione della Repubblica Italiana stabilisce che queste...

(10 Luglio 2015)

Il Centro di ricerca per la pace e i diritti umani

Il nuovo millennio dei muri

XXI° secolo. Nel 1989 nel mondo erano circa 15, ora il numero è più che triplicato I muri che Bul­ga­ria e Tur­chia e ora l’Ungheria, stanno costruendo per osta­co­lare l’immigrazione sono solo gli ultimi esempi di un mondo sem­pre più fra­zio­nato e diviso. La caduta del Muro di Ber­lino fu festeg­giata dal mondo Occi­den­tale...

(21 Giugno 2015)

Piergiorgio Pescali - il manifesto

NOI CLANDESTINI. PAROLE DETTE IN PIAZZA A VITERBO LA MATTINA DEL 20 GIUGNO 2015

1. Tutti gli esseri umani Tutti gli esseri umani sono esseri umani. Solo i nazisti distinguono tra esseri umani "regolari" ed esseri umani "irregolari". Chi stigmatizza degli esseri umani innocenti con la parola "clandestini" ha gia' costruito i Lager, ha gia' dato il consenso alle stragi, coopera gia' all'orrore. Finche' una sola persona innocente e' dichiarata "clandestina" e per questo subisce...

(20 Giugno 2015)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani"

Rabbia, vergogna, indignazione, dolore davanti a quanto accaduto a Ventimiglia

Ventimiglia urla e racconta … quelle manganellate colpiscono ognuno di noi, sono rivolte fisicamente ad alcuni ma feriscono tutti … i fatti di oggi smontano definitivamente ogni narrazione xenofoba e antimigranti e plasticamente dimostrano quel che da anni denunciamo … la repressione contro i migranti è la stessa identica repressione contro le lavoratrici e i lavoratori,...

(17 Giugno 2015)

Alessio Di Florio

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

550756