il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Rifugiato o clandestino?

Rifugiato o clandestino

(5 Aprile 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(La tolleranza zero)

La tolleranza zero

Tra deriva securitaria e nuove leggi razziali. I pogrom di stato contro i rom, gli stranieri, i mendicanti, i poveri...

(726 notizie dal 12 Marzo 2002 al 7 Gennaio 2019 - pagina 8 di 37)

Il supporto «colto» al razzismo di ritorno

Diritti. La destra xenofoba sfrutta la crisi economica per acquisire l’elettorato deluso delle periferie, ma colpiscono ancor di più le «assoluzioni» del razzismo provenienti dal mondo democratico L’Italia è un Paese dove il raz­zi­smo è pur­troppo radi­cato. Fa parte di una cul­tura dif­fusa ed è spesso stru­men­ta­liz­zato...

(19 Novembre 2014)

Filippo Miraglia - il manifesto

Sui fatti di Tor Sapienza a Roma

Per un fronte unico di difesa! Cacciamo i fascisti! Fermiamo i pogrom!

In questi giorni a Tor Sapienza, in piena periferia romana, è in atto una serie di manifestazioni e attacchi nei confronti degli immigrati del quartiere, molti dei quali minorenni, stanziati in un cosiddetto "centro di accoglienza": una vera e propria mobilitazione reazionaria promossa e spalleggiata da un arco di forze politiche di destra che va da Fratelli d’Italia e Lega Nord fino...

(16 Novembre 2014)

Partito Comunista dei Lavoratori

Rete antirazzista: appuntamento sabato 15 a Piazza Vittorio

Sabato 15 un corteo razzista partendo dall’Esquilino attraverserà Roma per portare un messaggio di divisione, paura e discriminazione”: così la Rete antirazzista Piazza Vittorio sulla manifestazione lanciata dal Coordinamento Ponte di Nona e dal Coordinamento periferie, che abbraccia in realtà anche diversi gruppi di estrema destra. Rivogliamo la nostra città,...

(14 Novembre 2014)

cronachediordinariorazzismo.org

Tor Sapienza, operatori e antirazzisti unico antidoto alla guerra tra poveri

di Ex operatore Centro di accoglienza via Giorgio Morandi Dopo i gravi episodi successi ieri a Roma, nel quartiere di Tor Sapienza, e l'immediato rilancio della guerra tra poveri da parte di Salvini e delle destre più razziste, pubblichiamo la testimonianza e analisi della situazione scritta da un ex operatore sociale di quel centro di accoglienza, che spiega come la guerra tra poveri sia...

(12 Novembre 2014)

communianet.org

Pisa, cooperative e Società della Salute: tempo di bilanci critici

Il comune di Pisa avviò nell’ormai lontano 2002 il progetto denominato “Città Sottili”. Per attuarlo fu pensata una commistione tra pubblico e soggetti del privato sociale che, trovava espressione nella Società della Salute (un consorzio pubblico di comuni e Azienda USL 5) per la programmazione delle politiche socio assistenziali e socio sanitarie, del territorio...

(20 Ottobre 2014)

cobas pisa

I ROM, L'EMERGENZA SOCIALE E LA SOCIETA' DELLA SALUTE.

NOTE A MARGINE DELLA POLITICA SECURITARIA DELLA AMMINISTRAZIONE FILIPPESCHI

Premessa: le città sottile nel dimenticatoio securitario Il comune di Pisa, in un’ottica di inclusione sociale ed abitativa della comunità Rom presente sul territorio, avviò nell’ormai lontano 2002 il progetto denominato “Città Sottili”. Per attuarlo fu pensato ad una commistione tra pubblico e soggetti del privato sociale che trovava espressione...

(13 Ottobre 2014)

Cobas cooperative sociali/cobas lavoro privato

GLI OMICIDI, GLI ASSASSINI

Riferiscono le agenzie di stampa che un membro della Commissione Europea ha affermato che le morti dei migranti nel Mediterraneo non sono incidenti ma omicidi. Dice bene, e sa quel che dice. Poiché gli assassini sono proprio i governanti dell'Unione Europea e degli Stati che ne fanno parte. * C'è un modo semplicissimo per salvare tutte le vite che oggi periscono nel Mediterraneo: consentire...

(16 Settembre 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani"

Pattugliatori italiani alla Tunisia per fare la guerra ai migranti

Senza eccessivi clamori, il governo italiano sta per concludere la consegna di dodici pattugliatori alle forze armate della Tunisia, nel quadro dell’accordo intergovernativo “per la sicurezza del Mediterraneo e la prevenzione dei traffici illeciti”, sottoscritto dai due Paesi nell’aprile 2011. Secondo il testo dell’accordo, le unità saranno impiegate nel controllo...

(10 Settembre 2014)

Antonio Mazzeo

Comunicato Usb su Dichiarazioni Questore di Pisa Bernabei

Pisa – sabato, 06 settembre 2014 In un’intervista apparsa sulla Nazione, datata 24 agosto 2014 il questore di Pisa Gianfranco Bernabei, lancia un vero e proprio “allarme immigrati”, mettendo in evidenza la situazione di forte degrado e di paura diffusa, generata dal flusso incontrollato di stranieri in questo territorio. Il questore afferma che i reati sono in diminuzione, ma...

(6 Settembre 2014)

Unione Sindacale di Base - Federazione di Pisa

QUESTE NOSTRE VITTIME

Le persone che muoiono nel Mediterraneo mentre tentano di fuggire da guerre, dittature e fame, e per giungere in Europa si affidano infine ai trafficanti, muoiono perché chi governa l'Unione Europea ed i paesi che ne fanno parte impedisce a questi esseri umani, a questi nostri fratelli, a queste sorelle nostre, di giungere nel nostro paese, nel nostro continente, in modo legale e sicuro, come...

(24 Agosto 2014)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani"

Migranti: la “riforma” di Obama

di Néstor García Iturbe* | da alainet.org Uno dei temi principali nella campagna presidenziale dell'attuale presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, è stata la Riforma sull'immigrazione che avrebbe permesso di fermare le deportazioni e concesso agli immigrati che si trovano negli Stati Uniti, in particolare ai giovani, di legalizzare la loro situazione. Tutto ciò,...

(23 Agosto 2014)

Traduzione di Marx21.it

La prossima guerra razziale non riguarderà la razza

di KAREEM ABDUL-JABBAR La rivolta di Ferguson, in Missouri, sarà un punto di svolta nella lotta contro l’ingiustizia razziale, oppure una piccola nota a piè di pagina in qualche tesi di dottorato sulle sollevazioni civili nei primi anni del XXI secolo? La risposta può essere trovata nel maggio del 1970. Probabilmente avete sentito della sparatoria della Kent State: il...

(19 Agosto 2014)

Traduzione di Commonwar

Mediterraneo insanguinato e capitalismo sanguinario

Per l’ennesima volta, il viaggio di decine di migranti nel mediterraneo si è trasformato in due stragi. Nel primo caso neppure per un naufragio: l’imbarcazione su cui viaggiavano era talmente stipata che 45 passeggeri rinchiusi nella stiva – questa è la cifra che viene diffusa mentre scriviamo – è morta asfissiata. E mentre ancora si completava la conta...

(3 Luglio 2014)

COMBAT – Comunisti per l’Organizzazione di Classe

FERMARE IL MASSACRO E' POSSIBILE

E' in corso nel Mediterraneo un massacro i cui primi responsabili sono i governi europei che proibendo agli esseri umani in fuga da guerre, dittature e fame di trovare scampo in Europa arrivandoci in modo legale e sicuro, appaltano quelle umane vite ai poteri criminali e di molte di esse provocano la morte. Questo massacro può cessare immediatamente: semplicemente riconoscendo ad ogni essere...

(3 Luglio 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

PER FAR CESSARE LE STRAGI NEL MEDITERRANEO BASTEREBBE POCO...

Per far cessare le stragi nel Mediterraneo basterebbe poco: basterebbe consentire a tutti gli esseri umani di muoversi liberamente sul pianeta, ovvero - nel caso particolare - permettere a tutte le persone di entrare in modo legale e sicuro nel nostro paese e in Europa. Ed al sadico di turno che preferirebbe che le vittime delle guerre, delle dittature e della fame morissero zitte zitte - anzi: urlando...

(30 Giugno 2014)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA TORTURA

Nella Giornata internazionale contro la tortura la prima cosa che dobbiamo dire è che in Italia ci sono ancora i campi di concentramento, osceni, orribili, disumani luoghi di sofferenza in cui vengono recluse le persone migranti, persone che non hanno commesso nulla di male, e che sono giunte in questo paese a costo di rischi enormi per sfuggire alle guerre, alle dittature, alla fame, ovvero...

(26 Giugno 2014)

Peppe Sini, responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

Nasce nel segno dell’estrema destra il gruppo europeo di Grillo e Farage

Si tinge sem­pre più di nero l’alleanza euro­pea del Movi­mento 5 Stelle. Alla vigi­lia di un nuovo incon­tro tra Beppe Grillo e l’euroscettico bri­tan­nico Nigel Farage, che dovrebbe svol­gersi oggi a Bru­xel­les, pro­prio il lea­der dell’Ukip ha annun­ciato ieri di aver rag­giunto i numeri suf­fi­cienti per...

(19 Giugno 2014)

Guido Caldiron, Il Manifesto

ll Piano Casa mette a rischio i diritti di cittadinanza dei rifugiati più vulnerabili.

Il caso di Firenze.

4 giugno 2014 - Medici per i Diritti umani (MEDU) considera con grande preoccupazione la recente approvazione da parte del Parlamento della norma, contenuta nell’art.5 del Piano Casa 2014, che nega la possibilità di iscrizione anagrafica per coloro che occupino abusivamente un immobile. La misura adottata istituzionalizza e generalizza una pratica, più volte denunciata da MEDU...

(4 Giugno 2014)

Medici per i Diritti Umani (MEDU)

"DIFENDERE I DIRITTI UMANI DEI MIGRANTI".
UN INCONTRO DI STUDIO

Si è svolto la sera di lunedì 2 giugno 2014 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di studio sul tema: "Difendere i diritti umani dei migranti per difendere la democrazia nel nostro paese e la vita e la dignità di tutti gli esseri umani". Nel corso dell'incontro sono stati utilizzati come base di riflessione il libro della scrittrice...

(3 Giugno 2014)

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

Decreto Casa Contro i rifugiati

Carissim*, una citazione dal Decreto Casa del Governo Renzi: “Chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la residenza né l’allacciamento a pubblici servizi in relazione all’immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge.” Art. 5 Decreto n. 47 del 28 marzo Dopo anni di lotte...

(2 Giugno 2014)

Paolo Salza

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

530983