il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Primavera

Primavera

(8 Febbraio 2011) Enzo Apicella
4 bambini Rom muoiono nell'incendio della loro roulotte causato forse da una stufetta

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(La tolleranza zero)

Stato e istituzioni (cronaca nordest)

La tolleranza zero

Tra deriva securitaria e nuove leggi razziali. I pogrom di stato contro i rom, gli stranieri, i mendicanti, i poveri...

(74 notizie dal 10 Dicembre 2006 al 26 Luglio 2017 - pagina 1 di 4)

La Lega nord non ha nulla da insegnare in tema di violenza

Ci pare poco opportuna l'adunata leghista organizzata per il 3 agosto, a seguito del gravissimo fatto di violenza accaduto nei giorni scorsi a Musile di Piave; ci sembra sconveniente che Sindaco e consiglieri si mettano l'abito da benefattori, di coloro che combattono la violenza, quando per 20 anni il loro partito, la Lega nord, è stato il massimo di espressione razzista e xenofoba. Ci chiediamo...

(26 Luglio 2017)

Alberto D’Andrea PCI, federazione di Venezia

Due note da sottolineare sulla giornata di ieri.

Un unico termine che le unisce: RIDICOLI!

Ieri sera in centro a Verona ha sfilato l'estrema destra camuffata da "Verona ai Veronesi" (in gran parte militanti di Forza Nuova) autorizzata dal questore. Possiamo dire che dopo tanto cancan siamo delusi? Possiamo. Poche centinaia di fasci (sempre troppi naturalmente) ma nulla rispetto all'invasione prospettata. Alla fine tutto si è rivelato un grosso BLUFF per loro e per la questura che...

(10 Gennaio 2017)

Circolo Pink - GLBTQE Verona SAT PINK VR&PD

NEGATO OGNI SPAZIO DI CIVILTA’ E SOLIDARIETA’ A VERONA, AUTORIZZATO IL CORTEO RAZZISTA

LA QUESTURA VIETA IL PRESIDIO IN PORTA LEONI

L’assemblea 17 Dicembre denuncia la concessione del centro cittadino per una manifestazione del gruppo Verona ai Veronesi che, mascherandosi da gruppo apartitico, è in realtà direttamente collegato a organizzazioni di estrema destra come Forza Nuova. Le modalità con cui operano e le parole con cui si esprimono diffondono un clima d’odio e intolleranza inaccettabile,...

(9 Gennaio 2017)

Assemblea 17 Dicembre

Verona, 9 gennaio: manifestazione in solidarietà con i migranti

Manifestazione in solidarietà con i migranti Lunedì 9 gennaio 2017 - ore 19.00 Corteo da Piazza Santa Toscana a Piazza Isolo Le recenti, numerose manifestazioni di intolleranza e odio verso i migranti e chi li sostiene, avvenute sia in città che in provincia e fomentate da gruppi razzisti e fascisti – Verona ai Veronesi, leghisti e indipendentisti vari – cui alcuni...

(5 Gennaio 2017)

Fascioleghisti

Pochi giorni fa, un ragazzino dalla pelle nera, si immerge in una fontana situata in piazza indipendenza a San Donà, nel bel mezzo dell'assolato pomeriggio di luglio. Dopo essere stato rimproverato da alcuni dipendenti comunali, se ne esce. Il giorno seguente, sulla pagina Facebook del vicepresidente della regione Veneto Forcolin, appare la foto del ragazzino dentro la fontana, accompagnata...

(9 Luglio 2016)

Alberto D'Andrea, Comunisti Veneto Orientale

Jesolo: la giunta reprime i più deboli

Quest’estate, l’ennesima a dir la verità, ha visto la Polizia locale di Jesolo, per conto e su indirizzo politico dell’amministrazione comunale, reprimere e perseguitare i venditori ambulanti senegalesi e bengalesi fra tutti. Ben venga perseguire la legalità, ma perché partire proprio da coloro ai quali non è concesso poter lavorare? Perché tutta...

(10 Settembre 2015)

Alberto D’Andrea Partito Comunista d'Italia

INCENDIO TREVISO: SOUMAHORO (CISPM-USB), È FRUTTO DI ODIO COLTIVATO E DELLA PAURA DI PERDERE CONSENSO

Domani a Roma Assemblea Nazionale -Via Giolitti 231 - dalle ore 10.00

“L'incendio a Treviso purtroppo non è il primo grave atto razzista e xenofobo che si verifica in Italia e rischia di non esser l’ultimo”, è la riflessione di Aboubakar Soumahoro, portavoce della CISPM (Coalizione Internazionale Sans-papiers, Migranti, Rifugiati e Richiedenti asilo) e membro dell’Esecutivo Nazionale USB. “Niente di sorprendente – prosegue...

(17 Luglio 2015)

Ufficio Stampa USB

Sui fatti di Musile e sulla parata leghista

Strumentalizzando un episodio di cronaca, la Lega a Musile ha dato vita ad una manifestazione dall'evidente connotazione xenofoba Le dichiarazioni pre e post manifestazione leghista del 10 gennaio scorso a Musile di Piave, per bocca dei suoi massimi esponenti Forcolin e Salvini, ci sono parse fin da subito inaccettabili, perché cariche di retorica intollerante e xenofoba;l'ambiguo “no...

(27 Gennaio 2015)

Alberto D'Andrea PCd'I - Comunisti Italiani San Donà di Piave

Il CIE di Gradisca è stato “svuotato”… ora deve essere definitivamente chiuso!

L’apertura dell’allora CPT presso la ex-caserma Polonio a Gradisca d’Isonzo venne annunciata nel 2000 dal ministro del Governo Prodi Enzo Bianco. La struttura venne poi inaugurata dal ministro del Governo Berlusconi Pisanu. Già questo fatto la dice lunga sulla continuità che ha caratterizzato la politica sull’immigrazione dei governi di centro sinistra e centro...

(21 Novembre 2013)

Sinistra Anticapitalista Gorizia

Basta con la persecuzione contro gli “immigrati clandestini”!

Sviluppiamo una grande lotta internazionale per i diritti degli immigrati!

Segretariato della Lit-Quarta Internazionale In quest'ultimo mese, il tema degli “immigrati clandestini” è tornato ad essere al centro dell’attenzione della stampa internazionale. Ai primi d’ottobre, più di 300 immigrati africani, per la maggior parte provenienti da Eritrea e Somalia, sono morti affogati a 500 metri dalla costa dell'isola italiana di Lampedusa,...

(17 Novembre 2013)

Traduzione dallo spagnolo di Giovanni "Ivan" Alberotanza - Pdac

Gradisca d'Isonzo contro il Cie

Gradisca d'Isonzo contro il Cie: erano in centinaia ieri alla manifestazione promossa dalle rete di associazioni che si batte contro le grandi opere e per la chiusura dei Centri di identificazione ed espulsione in tutta Italia. Il corteo, scortato da decine di agenti in tenuta antisommossa, si è concluso davanti al Cie della cittadina friulana, dove era allestita una mostra con le foto dei...

(17 Novembre 2013)

controlacrisi

Cosa può una rivolta: i migranti fanno chiudere il CIE di Gradisca

Ancora una volta è l'azione autonoma dei migranti rinchiusi il miglior viatico per rendere inagibile l'odierna versione di campi d'internamento. Una trentina di migranti detenuti nel Cie di Gradisca d’Isonzo (Gorizia) sono stati trasferiti questa mattina a Trapani (per altri 13 è stata disposta l’espulsione) dopo le rivolte scoppiate nel centro la scorsa settimana, quando...

(6 Novembre 2013)

Infoaut

PROTESTE E RIVOLTE NEL LAGER DI GRADISCA

Redazione di Operai Contro, Francesco si è fatto le fotografie a Lampedusa, ma i lager per la detenzione degli immigrati continuano ad esistere. E’ il giorno della protesta al Cie di Gradisca, dopo le tensioni dei giorni scorsi e le rivolte Un clima incandescente culminato nella doppia manifestazione odierna, dentro e fuori dalla struttura. All’interno del centro circa trenta...

(18 Agosto 2013)

www.operaicontro.it

Gradisca d'Isonzo, un migrante in coma dopo la rivolta contro i pestaggi al Cie

14/08/2013 07:48 Mentre scriviamo lotta fra la vita e la morte. Era rinchiuso fino a circa dodici ore fa nel Cie di Gradisca D’Isonzo ma la prefetto Maria Augusta Marrosu, ha firmato per la sua liberazione. Non sappiamo se potrà vedere quel foglio che lo affranca come un moderno schiavo. Cittadino marocchino, nato nel 1978 era rinchiuso nel centro da pochi giorni, non sappiamo ancora...

(14 Agosto 2013)

stefano galieni - controlacrisi.org

Cittadinanza negata al figlio di un cittadino italiano

Il dibattito sulla cittadinanza, in questo periodo, è molto acceso. Sono tanti gli appelli con cui si sollecita un cambiamento della legge sulla cittadinanza, che attualmente obbliga i figli di cittadini di origine straniera ad aspettare i 18 anni per inoltrare domanda di cittadinanza, anche se nati in Italia o arrivati in giovanissima età. A quanto pare, però, possono sorgere...

(1 Agosto 2013)

Cronache di ordinario razzismo

Nuova rivolta al C.I.E. di Modena e le lacrime della polizia

Modena_Ennesima rivolta all'interno del C.I.E. di Modena che ha visto, come riportato dalla stampa locale, 9 fermi e oltre 70000 euro di danni alla struttura. Veniamo alla cronaca: una giornata lunga all'interno della struttura di Via La Marmora, dove già nel primo pomeriggio era scattato un primo cenno di rivolta contro la scarsità d'igiene, che ha visto da parte dei migranti bruciare...

(19 Luglio 2013)

Infoaut Modena

Processo 17 luglio per frasi choc consigliere leghista contro Kyenge

Il processo che vede Dolores Valandro, consigliere di quartiere di Padova, imputata per istigazione a compiere atti di violenza sessuale per motivi razziali, viene di nuovo rinviato. Il giudice ha deciso di aggiornare l'udienza a mercoledì 17 a causa di uno sciopero degli avvocati. Valandro, leghista poi espulsa, in riferimento al ministro Kyenge, aveva scritto su facebook: "Ma mai nessuno...

(15 Luglio 2013)

controlacrisi.org

Non riaprite quel Cie

L'occasione è buona perché resti chiuso per sempre. Il Cie di Bologna è stato svuotato la scorsa settimana per lavori di ristrutturazione e molte voci ora chiedono che non venga più riaperto. Il ministero dell'interno ha stanziato 150mila euro dopo la visita dell'Ausl e un rapporto agghiacciante che conferma che nell'ex caserma Chiarini non vengono rispettati neanche gli...

(11 Marzo 2013)

Infoaut

Il ritorno delle ronde (in campagna elettorale)

14 feb “Il Maggiore non è il cesso degli zingari”: con questo slogan, una ventina di militanti della Lega Nord si sono presentati questa mattina, all’alba, davanti all’ospedale Maggiore di Bologna. Sventolando bandiere della Lega Nord e distribuendo volantini ai dipendenti della struttura ospedaliera, hanno ispezionato l’area antistante. Poi, sono entrati in ospedale,...

(15 Febbraio 2013)

Cronache di ordinario razzismo

Garante dei diritti dei detenuti: il Cie di Bologna va chiuso

“E’ questo il momento opportuno per chiudere definitivamente una struttura ampiamente sottoutilizzata da tempo”. Sono chiare le parole di Desi Bruno, Garante regionale dei diritti dei detenuti, rispetto al Cie di via Mattei, a Bologna, le cui condizioni igienico-strutturali sono state definite dal Garante “inaccettabili”. Durante le visite effettuate nella struttura...

(3 Febbraio 2013)

Cronache di ordinario razzismo

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 |    >>

552675