il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Bell'Italia amate sponde

Bell'Italia amate sponde

(16 Maggio 2009) Enzo Apicella
L'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha reiterato al ministro dell’Interno, Roberto Maroni, la richiesta di porre fine alla prassi del respingimento di migranti dalla Libia.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(La tolleranza zero)

Stato e istituzioni (cronaca sud)

La tolleranza zero

Tra deriva securitaria e nuove leggi razziali. I pogrom di stato contro i rom, gli stranieri, i mendicanti, i poveri...

(81 notizie dal 5 Maggio 2007 al 4 Ottobre 2018 - pagina 2 di 5)

I migranti bambini

Mercoledì 14 Agosto 2013 23:00 C’erano due bambini sul barcone dei migranti soccorsi una settimana fa alle porte di Lampedusa: ben 103 strappati alle onde, tranne loro due, dispersi in mare. E c’era un adolescente tra i sei corpi distesi sul lungomare catanese. Sono sempre di più i migranti minori: bambini, adolescenti spesso non accompagnati. I dati di Save The Children,...

(15 Agosto 2013)

Rosa Ana De Santis - Altrenotizie

Migranti, protesta di un gruppo di donne somale: "Lasciate senza mangiare"

Una ventina di donne somale, ospiti del "Centro di Accoglienza per richiedenti Asilo Politico e Rifugiati" di Modica, hanno occupato ieri, poco dopo mezzogiorno, la sede stradale di viale della Costituzione a Modica. Alla base della protesta, la necessita' di avere dei pasti. Le donne lamentavano che nella casa di accoglienza dove vivono, non avrebbero trovato di che mangiare nelle ore successive...

(29 Luglio 2013)

controlacrisi

Denuncia delle Ong: divieto di incontrare i migranti

“L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni e Save the Children dichiarano di non avere la possibilità di incontrare e informare sui loro diritti i migranti egiziani e tunisini giunti in Italia via mare”: è quanto si legge nella nota diffusa dall’Unhcr. Secondo quanto riportato, il 30 aprile...

(4 Maggio 2013)

Cronache di ordinario razzismo

Bus separati a Trapani: una vecchia idea

“Opportuno sarebbe, a parere della commissione, valutare l’ipotesi di istituire un servizio di trasporto esclusivamente dedicato a essi, da sottoporre a controllo da parte della polizia, al fine di scongiurare i pericoli di ordine pubblico che potrebbero malauguratamente ingenerarsi”. Siamo a Trapani e le persone in causa sarebbero gli immigrati che utilizzano la linea di trasporto...

(7 Gennaio 2013)

Cronache di ordinario razzismo

Razzismo, striscione contro apartheid a Trapani

Questa notte alcuni compagni del circolo del Prc Andrea Rostagno di Trapani hanno issato di fronte al comune uno striscione con la scritta “Un autobus per i razzisti: Vassallo conducente”. L’iniziativa nasce a seguito della ignobile proposta, presentata giorni fa da Andrea Vassallo, presidente della sesta commissione del consiglio comunale di Trapani che in un incontro con il presidente...

(6 Gennaio 2013)

Paolo Ferrero

Napoli. Scontri tra immigrati e polizia

Decine di immigrati hanno preso d'assalto nella tarda mattinata l'ufficio immigrazione della Questura di Napoli in via Galileo Ferraris. Poco prima avevano ricevuto l'ennesimo no della Prefettura alla loro richiesta di essere riconosciuti come rifugiati politici. Gli immigrati hanno fatto irruzione nell'ufficio immigrazione scontrandosi con i poliziotti presenti. Una decina di agenti sono finiti in...

(25 Ottobre 2012)

Contropiano - redazione Napoli

Tra le bancarelle della fiera

Come ogni anno, in occorrenza della festività di Sant’Antonio e di San Pietro e Paolo, le strade di Lamezia accolgono la fiera che ospita centinaia di bancarelle. Un evento così, richiederà certo un’attenta supervisione dei vigili urbani, impegnati nell’assegnazione dei posti e nella vigilanza. È importante, infatti, controllare che tutti gli ambulanti...

(29 Giugno 2012)

Collettivo Autonomo Altra Lamezia

Trapani: fuga di massa dal CIE

6 giugno 2012 Tra sabato 26 e lunedi 28 maggio ben centodieci immigrati sono scappati dal Centro di Identificazione ed Espulsione di contrada Milo alla periferia di Trapani. La fuga di massa era stata tentata da circa duecento persone. Successivamente, nella notte tra martedi e mercoledi, altri quindici ragazzi sono riusciti a riprendersi la libertà su un totale di circa cinquanta detenuti...

(8 Giugno 2012)

TAZ laboratorio di comunicazione libertaria

Rogliano. Continua la protesta dei migranti del cara

Non sono bastate le promesse del prefetto Canizzaro, né quelle del questore Anzalone, fatte al termine dell'incontro in prefettura di lunedì scorso a far toranre indietro i 150 migranti del CARA di Rogliano. L'incontro della settimana scorsa è avvenuto ai margini dell'ennesima protesta messa in atto dai migranti del CARA di Rogliano, affiancati nella lotta per i diritti negati...

(15 Maggio 2012)

CPOA RIALZO

Lampedusa. Dieci profughi morti nella traversata

Dieci migranti, sei somali e quattro eritrei, sarebbero morti in mare durante la traversata tra la Libia e le coste italiane. Lo hanno riferito i 48 profughi che erano stati soccorsi ieri su un gommone, a circa 60 miglia a Sud di Lampedusa, dalla nave Orione della Marina Militare e da una motovedetta della Guardia Costiera. Un racconto che viene ritenuto attendibile da Laura Boldrini, portavoce...

(3 Aprile 2012)

DirittiDistorti

Napoli, soppresso il mercato multietnico: ‘Operazione razzista’

29 marzo 2012 “Un’operazione arrogante, gratuita e razzista”. Così il Forum antirazzista campano ha commentato la chiusura per il secondo giorno consecutivo dello storico mercato multietnico dei migranti di via Bologna a Napoli, l’unico spazio cittadino concesso da oltre dieci anni agli ambulanti stranieri che propongono merce tipica dei propri paesi d’origine....

(29 Marzo 2012)

Stella Spinelli, E - il mensile

Migranti. Soccorso barcone a Lampedusa, a bordo 5 morti

Cinque cadaveri e un sessantina di profughi in difficoltà e stremati, questo lo scenario che la Guardia costiera si è trovata davanti quando ha soccorso un gommone a circa 70 miglia da Lampedusa. Dopo aver notato l’imbarcazione ferma e aver ricevuto il messaggio di SOS dagli stessi natanti, attraverso un telefono satellitare, stamattina alle 8 la motovedetta della Guardia costiera...

(17 Marzo 2012)

DirittiDistorti

L'eterno e immobile limbo del Cara di Mineo

È già trascorso un anno e l'emergenza si è fatta quotidianità. Un albergo-prigione trasformato in una trappola di precarietà. Spazio dove tutto è lento. Non luogo eterno. Ieri è oggi, oggi domani. Il Centro di accoglienza richiedenti asilo di Mineo è ancora lì, nella piana di Catania, l'Etna imbiancata lontana, un deserto di arance e relazioni...

(5 Marzo 2012)

Antonio Mazzeo

La sospensione dell'esistenza nel Campo di Mineo

Inferno a cinque stelle. Prigione dorata. Lager di lusso. Un non luogo per annullare identità, annientare speranze, perpetuare dipendenze e sofferenze. Lo hanno descritto così gli attivisti dei diritti umani e alcuni giornalisti. Il prossimo mese di marzo, il Centro di accoglienza per richiedenti asilo (CARA) di Mineo, elaborazione neorazzista e segregazionista del governo Berlusconi-Maroni,...

(20 Gennaio 2012)

Antonio Mazzeo

Elogio Pd dei lager modello di Lampedusa

A Lampedusa i due fatiscenti centri di "soccorso e prima assistenza" per migranti sono vuoti dal 28 settembre 2011, quando manu militari vennero deportati in Tunisia o nei grandi CIE d'Italia gli ultimi ospiti-detenuti. Un indegno modello di accoglienza, fatto di quotidiane sopraffazioni e scientifica deprivazione di identità e soggettività, che adesso i deputati del Partito democratico...

(11 Gennaio 2012)

Antonio Mazzeo

Spuntano come funghi i radar anti-migranti

Le fiamme gialle prima azzerano, poi raddoppiano e adesso triplicano i radar di produzione israeliana da installare in Italia per impedire gli sbarchi dei migranti. Preoccupate di vedere ancora una volta non riconosciute le proprie ragioni dal Tar Sardegna, hanno dato mandato all'Avvocatura dello stato di depositare un atto alla cancelleria del Tribunale di Cagliari con cui si ufficializza la rinuncia...

(27 Dicembre 2011)

Antonio Mazzeo

Il CARA di Mineo vergogna italiana

Il villaggio degli aranci di Mineo (Ct), il mega-centro di semidetenzione per richiedenti asilo e migranti, a quasi un anno dalla sua istituzione, testimonia il completo fallimento del modello di "solidarietà" securitaria del governo Berlusconi-Maroni. È il "non luogo" dove si consuma la spersonalizzazione, dove l'ospite-recluso si "sente atopos, fuori posto, né cittadino né...

(15 Dicembre 2011)

Antonio Mazzeo

Business Mineo. Gli affari del lager

Chiuso, isolato e gigantesco: così a prima vista si presenta a Mineo il campo di concentrazione, vanto di Berlusconi e Maroni. Ma è anche un coacervo di affari, cooperative e consorzi su cui si giocano milioni e milioni di euri e migliaia e migliaia di voti... "Il centro di Mineo, in provincia di Catania, si configura come una sorta di non-luogo dove le persone conducono la loro quotidianità...

(11 Dicembre 2011)

Antonio Mazzeo

Comunicato stampa - Contro il radar anti-migranti a Melilli (Siracusa)

Al peggio non c’è mai fine ! Continua ad essere massacrato senza pietà il territorio della nostra provincia, ora, quello definito il triangolo della morte Melilli, Augusta, Priolo; non c’è mai pace per i loro abitanti. Il radar anti-migranti che stava per essere utilizzato in avvistamento per respingere i migranti presso una delle zone più belle della nostra...

(27 Novembre 2011)

Confederazione Provinciale Cobas

Cerca casa il radar anti-migranti di Siracusa

Il primo dei nuovi radar anti-migranti della Guardia di finanza era stato installato segretamente lo scorso mese di febbraio nella penisola della Maddalena (Siracusa), una delle aree più importanti della Sicilia sotto il profilo ambientale, paesaggistico ed archeologico. Le vibrate proteste dei residenti e delle associazioni ambientaliste avevano però costretto il Comando delle fiamme...

(19 Ottobre 2011)

Antonio Mazzeo

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 |    >>

585754