il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

La scelta è tua

La scelta è tua

(4 Aprile 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(La tolleranza zero)

Stato e istituzioni (cronaca sud)

La tolleranza zero

Tra deriva securitaria e nuove leggi razziali. I pogrom di stato contro i rom, gli stranieri, i mendicanti, i poveri...

(81 notizie dal 5 Maggio 2007 al 4 Ottobre 2018 - pagina 3 di 5)

Triplice stop del Tar Sardegna ai radar anti-migranti

No Radar 3, GdF Almaviva 0. È festa tra i comitati che si oppongono all'installazione dei radar anti-migranti in alcune delle aree naturali più incantevoli della Sardegna. Il Tribunale Amministrativo Regionale di Cagliari ha accolto le richieste di Italia Nostra e del Comune di Tresnuraghes, ordinando la sospensione dei lavori nei tre siti prescelti dal Comando generale della Guardia...

(11 Ottobre 2011)

Antonio Mazzeo

La partnership Italia-Tunisia contro i migranti

“Gli assetti aerei e navali italiani messi a disposizione della NATO per l’operazione Unified Protector continuano le missioni assegnate per l’imposizione della no-fly zone e dell’embargo navale. Nell’ultima settimana sono state effettuate 39 missioni aeree. Gli assetti impiegati dall’Aeronautica militare sono stati i cacciabombardieri Tornado, F16 Falcon e AMX,...

(8 Ottobre 2011)

Antonio Mazzeo

L'esistenza sospesa dei radar anti-migranti

Sarà il Tribunale amministrativo regionale della Sardegna a decidere le sorti dei radar di produzione israeliana che la Guardia di finanza intende utilizzare per dare le caccia alle imbarcazioni dei migranti che tentano di raggiungere le coste italiane. Dopo aver sospeso a luglio i lavori d'installazione nei territori di Fluminimaggiore, Sant'Antioco e Tresnuraghes, mercoledì 5 ottobre...

(3 Ottobre 2011)

Antonio Mazzeo

La partnership Italia-Tunisia contro i migranti

"Gli assetti aerei e navali italiani messi a disposizione della NATO per l'operazione Unified Protector continuano le missioni assegnate per l'imposizione della no-fly zone e dell'embargo navale. Nell'ultima settimana sono state effettuate 39 missioni aeree. Gli assetti impiegati dall'Aeronautica militare sono stati i cacciabombardieri Tornado, F16 Falcon e AMX, gli aerofornitori KC130J e KC767A ed...

(3 Ottobre 2011)

Antonio Mazzeo

Palermo. Navi-prigione per nuovi appestati

È proprio vero che al peggio non c'è mai fine. Dopo i fatti di Lampedusa, dopo quel naufragio dell'umanità che ha portato a una guerra civile fra immigrati e abitanti dell'isola e alla conseguente espulsione di tutti i tunisini, il governo italiano sta mettendo in atto un'operazione inaudita, degna dei peggiori regimi dittatoriali. In queste ore, settecento immigrati che si trovavano...

(25 Settembre 2011)

TAZ laboratorio di comunicazione libertaria

Lampedusa: dalla parte dei migranti

I fatti di Lampedusa denunciano la natura dell'Europa dei banchieri.

Le cosiddette “democrazie” europee, prima complici dei vecchi regimi di Ben Alì, Mubarak, Gheddafi contro i popoli da loro oppressi, poi interessate a subordinare le nuove leaderschip ai propri interessi coloniali sotto le bandiere dei “diritti umani”, non esitano a rinchiudere in un ghetto disumano e ad espellere con la forza chi fugge dalla fame e dalle guerre, o chi...

(22 Settembre 2011)

Partito Comunista dei Lavoratori

Lampedusa: Immediata chiusura dei CIE e Liberta di movimento delle persone

Nazionale – giovedì, 22 settembre 2011 "La rivolta in corso in questi giorni a Lampedusa è l'esplosione della bomba che prima o poi doveva esplodere - dichiara Soumahoro Aboubakar, responsabile Immigrazione USB - Perché siamo difronte alla negazione dei diritti fondamentali come la libertà di movimento". "Siamo assistendo all'ennesimo atto di fallimento dell'impianto...

(22 Settembre 2011)

USB Immigrazione

Voci fuori dal cara

Italia, paese delle emergenze dove lo stato di diritto si sospende e subentra lo stato d’eccezione da far gestire alla Protezione (in)civile. È stato così per il terremoto, è così per la cosiddetta “emergenza nord africa”, emergenza nella quale stanno sguazzando squali della peggior specie, lucrando sulla pelle di migliaia di uomini e donne in fuga dalla...

(18 Settembre 2011)

rete antirazzista cosentina

Sequestro di Stato al Cie di Milo (Trapani)

Oggi Helmi entra nel suo ventiquattresimo giorno dall'inizio del sequestro. In un paese civile la sua storia sarebbe un'onta per le istituzioni e per la magistratura. Ma non in Italia, dove ormai ci scivola addosso tutto, anche un sequestro di Stato. Helmi è un ragazzo di 26 anni. Viene da Mahdia, in Tunisia. In Italia è arrivato il primo febbraio 2011, a bordo di una barca soccorsa...

(29 Agosto 2011)

fortresseurope.blogspot.com

A Milazzo pure una tassa sui minori immigrati

Due euro e mezzo al giorno a persona. Rende tanto al Comune di Milazzo (Messina) la partecipazione alla “gara di solidarietà” lanciata dal Ministero delle Politiche sociali per ospitare i minori stranieri non accompagnati provenienti dai centri di accoglienza per migranti di Lampedusa. Una vera e propria tassa di soggiorno, o meglio, “d’accoglienza”, il doppio...

(19 Agosto 2011)

Antonio Mazzeo

Mineo, un inferno a cinque stelle

Un posto letto in villette ben arredate, i campi da tennis e di football, i prati all’inglese, pasti abbondanti tre volte al giorno, la disponibilità di acqua potabile a tutte le ore. Sino a sei mesi fa era il residence di lusso dei militari Usa in forza alla base di Sigonella. Oggi, il Villaggio degli aranci di Mineo (Catania) ospita il più ambizioso dei programmi di “solidarietà”...

(9 Agosto 2011)

Antonio Mazzeo

Rifugiati. Dimenticanza illegittima

Migranti nel centro di accoglienza anche dopo aver ottenuto il permesso di soggiorno. Scatta la richiesta di rinvio a giudizio per il responsabile del consorzio di cooperative “Sisifo” che gestiva il Cara di Sant’Angelo di Brolo (Me). L’accusa è di truffa aggravata e continuata

Truffa aggravata e continuata. È l’accusa formulata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Patti nei confronti di Cono Galipò, legale rappresentante del Consorzio di Cooperative Sociali “Sisifo” che per un anno e mezzo (dal settembre 2008 al maggio 2010) ha gestito il Centro di accoglienza per richiedenti asilo (Cara) di Sant’Angelo di Brolo, comune...

(23 Luglio 2011)

Antonio Mazzeo

Radar anti-migranti ad altissimo impatto ambientale

Cortei, sit-in, presidi permanenti, interrogazioni parlamentari, petizioni popolari, esposti e ricorsi al Tar. Cresce la protesta di cittadini e associazioni ambientaliste contro l’installazione in alcune riserve naturali di Puglia, Sardegna e Sicilia dei famigerati radar anti-migranti EL/M-2226 ACSR prodotti dall’azienda israeliana Elta System. I potenti sensori sono stati acquistati...

(6 Luglio 2011)

Antonio Mazzeo

Cariche e fiamme stanotte al CIE Andolfato di S.Maria C.V.

Alla fine è successo! Stanotte un incendio ha devastato le tende del campo di S.Maria Capua Vetere mentre la polizia inondava i profughi rinchiusi con i micidiali lacrimogeni CS! Una situazione ormai del tutto inaccettabile e inumana che provoca l'insofferenza, la rabbia e la disperazione dei rifugiati tunisini, che da quasi due mesi continuano a vivere ingabbiati senza colpa alcuna in questa...

(8 Giugno 2011)

Antirazzisti Campani

Sardegna. No ai radar "anti-migranti"

Da qualche settimana si sta tentando di procedere all'installazione di, sembra, quattro radar militari, definiti "anti-migranti", sulla costa occidentale della Sardegna (Sant'Antioco; Fluminimaggiore; Tresnuraghes; Stintino o, sembra, Argentiera). La questione può essere approfondita su: http://noradarcaposperone.blogspot.com/ Dico "si sta tentando", perché, inaspettatamente, cosa che...

(15 Maggio 2011)

Sandro Martis

Mineo. Il diritto alla fuga per salvarsi la vita

Nel “Villaggio della solidarietà” di Mineo, filo spinato, telecamere e forze armate hanno fatto capire ai rifugiati che non si trattava di una “villeggiatura” ma di una nuova forma di reclusione senza diritti. Che non favorisce l’integrazione, ma remunera molto bene privati e “cricca”. Fuggono. Li vedi in fila indiana tra i campi e gli aranceti. Alcuni...

(6 Maggio 2011)

Antonio Mazzeo

Mineo, profughi Spa

Per l’accoglienza, la Croce Rossa incasserà tre milioni di euro al mese. La proprietaria dell’area 360mila. Più di 20 milioni solo per il 2011. Senza contare gli stipendi. Tutto a carico del contribuente. Per Berlusconi e Maroni sarà il simbolo in Europa dell’accoglienza rifugiati made in Italy, ma è solo che la riproposizione sul fronte migrazione del...

(6 Aprile 2011)

Antonio Mazzeo

Chiudere la Guantanamo pugliese di Manduria!

Sabato scorso e in questi giorni, assieme ai militanti di Alternativa comunista e ai militanti del movimento siamo stati a Manduria a manifestare per la liberazione degli immigrati tunisini scaricati lì dal Governo Berlusconi, dopo averli trasportati da Lampedusa come se fossero pacchi di immondizia da scaricare altrove. Il grido di libertà degli immigrati reclusi è la testimonianza...

(6 Aprile 2011)

Michele Rizzi - Alternativa comunista

Chiudere i lager per gli immigrati di Manduria!

La vicenda dello "scarico" di immigrati, come se fossero immondizia da spostare e portare da Lampedusa in Puglia ed in altre regioni, è di una vergogna senza precedenti. Lo sbarco di immigrati viene definita "l'emergenza" nazionale che va, nei fatti, ad oscurare la vergognosa guerra imperialista per il petrolio che il governo nazionale supportato dal centrosinistra sta facendo in Libia. Così,...

(2 Aprile 2011)

Michele Rizzi - Coordinatore regionale di Alternativa comunista

Immigrati a Lampedusa, benvenuti nel sistema “accoglienza italia”

Detenzione, sfruttamento e affari milionari -iniziativa il 3 aprile a Sigonella

Nazionale – mercoledì, 30 marzo 2011 Per anni Maroni ha evocato, strumentalmente, un’invasione inesistente, producendo non solo le peggiori leggi sull’immigrazione – per questo ci avevano già pensato in maniera bipartisan tutti i governi che si sono succeduti – ma spingendo su accordi bilaterali con governi impresentabili: dalla Tunisia all’Egitto...

(30 Marzo 2011)

Unione Sindacale di Base (USB)

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 |    >>

585755