il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e ambiente    (Visualizza la Mappa del sito )

Munezza

Munezza

(27 Giugno 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

Lo smaltimento rifiuti tra privatizzazione e ecomafie

(272 notizie dal 6 Giugno 2004 al 2 Settembre 2019 - pagina 9 di 14)

TERZIGNO: COMUNICATO CONGIUNTO della Rete dei Comunisti e di Comunisti Uniti

COMUNICATO CONGIUNTO della Rete dei Comunisti e di Comunisti Uniti Sulle strade di Terzigno è in ballo la liberta', la salute e la dignita' di tutti noi! Quanto sta accadendo a Terzigno, dove gli apparati dello stato stanno esercitando una azione repressiva senza precedenti nella recente storia politica italiana, sollecita un campanello d’allarme circa la pesante involuzione liberticida...

(23 Ottobre 2010)

Rete dei Comunisti Comunisti Uniti

martedì 26/10> Il Vesuvio che resiste... voci della lotta di Terzigno e Boscoreale

Martedì 26 ottobre - h 16:30 aula Matteo Ripa - palazzo Giusso (Orientale) Ancora giorni di tensione nei comuni della zona vesuviana interessati dall'apertura della seconda discarica alle falde del Vesuvio. Torna in campo, ancora più determinata, la giusta rabbia degli abitanti di Terzigno, Boscoreale e Boscotrecase, che ormai da mesi lottano per difendere il proprio diritto alla...

(23 Ottobre 2010)

www.caunapoli.org

Potrebbero essere 9 gli inceneritori previsti nel Lazio. Oggi manifestazione ad Albano

23-10-2010/12:16 - L’eco della battaglia di Terzigno giunge fino ad Albano Laziale, cittadina a pochi km da Roma dove da anni la popolazione si batte contro inceneritori e discariche “La situazione della Campania e quella del Lazio sono per certi versi simili - commenta ai microfoni di Radio Città Aperta Emiliano Viti, del Coordinamento contro l’inceneritore - perché...

(23 Ottobre 2010)

Redazione Radio Città Aperta

La “vertenza irpina”, la questione dei rifiuti e l’emergenza democratica

Da tempo esiste oggettivamente un’allarmante vertenza in Irpinia, che si estrinseca in una serie di gravi emergenze di natura ambientale, sociale, economica e politica. Si pensi anzitutto alla cosiddetta “emergenza demografica”, cioè al calo inarrestabile della popolazione irpina, provocato non solo dalla drastica diminuzione delle nascite, ma anche dal nuovo fenomeno dell’emigrazione...

(23 Ottobre 2010)

Lucio Garofalo

Terzigno, la denuncia dei Comitati: “Se ci scappa il morto la responsabilità è tutta del governo”

22-10-2010/15:21 --- “Sia ben chiaro: la responsabilità morale e materiale di qualunque cosa possa accadere a Terzigno ricade interamente sui dirigenti politici che stanno a Roma”. E’ perentorio e arrabbiato Luigi Casciello, che questa mattina è intervenuto ai microfoni di Radio Città Aperta per raccontare la terribile situazione che vive la sua comunità....

(22 Ottobre 2010)

Marco Santopadre, Radio Città Aperta

Terzigno: 'Lo Stato non arretra'. Scontri, barricate, feriti

22-10-2010/13:36 --- 'L'emergenza rifiuti in Campania è risolta'. Chi ricorda dell'annuncio che Silvio Berlusconi fece due anni fa, sulla fine dell'emergenza rifiuti in Campania, avrà la sensazione di essere stato preso in giro. L'emergenza non è finita, anche perchè, a quanto pare, governo e istituzioni non hanno interessi affinchè finisca. Forse perchè è...

(22 Ottobre 2010)

Thais Palermo Buti, Radio Città Aperta

Giunta di Modena e provinciale si genuflettono ancora a Hera!
Qualcuno penserà anche all’aria che respiriamo?

Il sindaco Pighi e l’assessore del Comune di Modena all’Ambiente fanno una conferenza stampa: entusiasmo per dati – ridimensionati dopo la precisazione del Comitato Modena Salute e Ambiente - sulla raccolta differenziata e sulle meraviglie della “termovalorizzazione” dei rifiuti. Poi si scopre che la notizia è un’altra: Hera vuole bruciare più rifiuti...

(22 Ottobre 2010)

CIRCOLO PRC “GRAMSCI” DI MODENA

A Roma il PDL conferma la seconda discarica nel vesuviano. La popolazione in rivolta, nuovi violenti scontri

20-10-2010/23:31 - (agg. alle 0.05) Poco dopo le 22 di questa sera una folla di cittadini ha cominciato a radunarsi sulla rotonda di via Panoramica, nei pressi della discarica di Terzigno (Napoli). I residenti dei comuni Vesuviani mobilitati ormai da settimane stanno accorrendo sul luogo dopo che è stata diffusa la notizia del vertice del Pdl con i rappresentati delle istituzioni della Campania,...

(21 Ottobre 2010)

Marco Santopadre, Radio Città Aperta

Rifiuti, nuova polemica

CAMPANIA. Con un’ordinanza il presidente della Regione Caldoro autorizza i camion a scaricare la spazzatura del napoletano in tutte le province. Insorgono i Comuni coinvolti. Ancora arresti a Terzigno. «Siamo tornati indietro di vent’anni». Non usa mezzi termini Raffaele Del Giudice, direttore di Legambiente Campania, nel commentare le scene che da settimane si vedono nel napoletano...

(20 Ottobre 2010)

Alessandro De Pascale - Terra

Terzigno: scontri, arresti e barricate. I camion non passano, la spazzatura verso l'Irpinia

19-10-2010/13:58 --- Ancora scontri, per tutta la notte, tra manifestanti e polizia a Terzigno dove gruppi di cittadini che si oppongono all’apertura di una seconda discarica nell’area del parco del Vesuvio hanno bloccato a più riprese gli auto-compattatori. Quando le ‘forze dell’ordine’ in tenuta antisommossa hanno tentato di rimuovere le barricate con i bulldozer...

(19 Ottobre 2010)

Marco Santopadre, Radio Città Aperta

A Terzigno ‘manganellate come se piovesse’. Contro la discarica rogo dei certificati elettorali e picchetti davanti agli scavi di Pompei

12-10-2010/09:58 --- Nuove iniziative di protesta delle popolazione dell’area vesuviana contro l’apertura di una nuova discarica a Terzigno, nel napoletano: domenica centinaia di persone hanno sfilato in corteo fino al santuario di Pompei dove si svolgeva la messa domenicale, e poi i manifestanti hanno bloccato per un’ora le porte d’ingresso agli scavi archeologici distribuendo...

(12 Ottobre 2010)

Marco Santopadre, Radio Città Aperta

Panzironi e Alemanno (icona)

Ama, miracoli di bilancio e manager chiacchierati

E’ arrivata da un pool bancario guidato da Bnl-Paribas la boccata d’ossigeno che rivitalizzava l’Ama dal pericolo di fallimento di due anni or sono. Le amicizie trasversali del sindaco Alemanno hanno sanato un debito da 1,2 miliardi di euro, e una perdita quantificata dagli stessi bilanci d’esercizio dell’azienda in 257 milioni di euro nel 2008. Il totale delle spese...

(8 Ottobre 2010)

Enrico Campofreda

Malagrotta (icona)

Malagrotta, l’incubo rifiuti di Roma Capitale

Rinvii e proroghe, un anno via l’altro. A Roma e dintorni ogni Giunta e chi la rimpiazza, si chiami Veltroni, Alemanno, Marrazzo, Polverini avalla un’emergenza ad altissimo rischio di salute pubblica lasciando che i 200 ettari dell’esausta mega discarica di Malagrotta continuino a ricevere quello che da cinque anni non possono più ricevere, mettendo a rischio aria, acqua e...

(8 Ottobre 2010)

Enrico Campofreda

Cosa si nasconde sotto l'inceneritore di acerra

Che il feeling tra il governo e le forze di polizia non sia ai suoi massimi storici, è venuto in evidenza per la rapidità con cui il caso del presunto "attentato" al direttore del quotidiano berlusconiano "Libero", Maurizio Belpietro, è stato lasciato sgonfiare. Il ministro degli Interni Maroni, che già discettava trionfalmente di imminente pericolo di nuovi attentati,...

(7 Ottobre 2010)

www.comidad.org

Verona. No all'inceneritore! Si' ad un impianto di riciclo di rifiuti

Facciamo prevalere gli interessi e la salute dei cittadini!

- Da oltre tre anni Tosi e i suoi Assessori con AGSM e AMIA dichiarano di voler rimettere in funzione l’inceneritore di Cà del Bue non tenendo conto che è una scelta sbagliata sotto tutti gli aspetti: economici, ambientali e per la salute dei cittadini. - Da sempre siamo contrari alla realizzazione dell’inceneritore. Molti cittadini si sono organizzati in Comitati per contrastare...

(2 Ottobre 2010)

SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA' FEDERAZIONE DELLA SINISTRA

L’intreccio tra politica e affari nel business dei rifiuti: condannato l’imprenditore pugliese Columella

01/10/2010 --- 19:32:49 Carlo Dante Columella, il re dei rifiuti della murgia, è stato condannato dal Tribunale di Bari alla pena di 5 mesi di reclusione e al pagamento di una multa di 20 mila euro assieme alla consorte Irene Petronella e al progettista Alfredo Striccoli. L’accusa è la realizzazione di ““costruzioni in contrasto con la pianificazione urbanistica e...

(2 Ottobre 2010)

Marina D’Ecclesiis, Radio Città Aperta

Bertolaso, de gennaro, la russa e maroni: i misteri della monnezza

Il capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso, ha dichiarato che nell'ennesima emergenza-rifiuti a Napoli "qualcosa non torna". In compenso è tornato lui, perciò, in piena emergenza, Napoli ha potuto registrare un successo insperato nel campo del riciclaggio dell'immondizia, infatti Bertolaso si è potuto riciclare alla grande sui media come vendicatore e giudice delle magagne...

(30 Settembre 2010)

www.comidad.org

Terzigno: la militarizzazione non ferma la protesta dei cittadini. ‘La camorra sta con chi vuole imporci discariche e inceneritori’

28-09-2010/14:00 --- “Non ci sono leggi per la riduzione a monte della produzione di rifiuti, non si fanno serie politiche di raccolta differenziata, non ci sono impianti di compostaggio o di trattamento meccanico biologico. E la gestione dei rifiuti ha sempre mirato a far ottenere il massimo profitto agli imprenditori e alla camorra e mai a risolvere concretamente i problemi dei cittadini con...

(28 Settembre 2010)

Marco Santopadre, Radio Città Aperta

Campania . Riprende la mobilitazione contro la monnezza e le discariche

In Campania riprende la lotta dal basso contro le discariche. Da diversi giorni gli abitanti di Terzigno e Boscoreale scendono in piazza per manifestare e protestare contro la volontà di costruire una nuova discarica all'interno del parco nazionale del Vesuvio. Un'operazione spacciata come semplice ampliamento di un impianto già presente, che già mostra tutte le sue criticità...

(25 Settembre 2010)

www.contropiano.org

Proteste contro le istituzioni a suon di pernacchie

Mercoledì 08 Settembre 2010 21:02 C’è chi ha dormito per strada e chi ha svegliato la città a suon di pernacchie. Quella di ieri è stata una giornata all’insegna delle proteste per la città. E in qualche caso il dramma dei lavoro è stato interpretato dai manifestanti con un’ironia tutta napoletana. I lavoratori delle discariche hanno deciso...

(9 Settembre 2010)

www.slaicobas.it

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

271904