il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Difendiamo il contratto nazionale di lavoro

(168 notizie dal 5 Gennaio 2008 al 22 Luglio 2016 - pagina 9 di 9)

No alla "riforma" della contrattazione

Nota informativa sulla riunione straordinaria del Gruppo di continuità della Rete28Aprile

Il Gruppo nazionale di continuità della Rete propone una mobilitazione e un'iniziativa diffusa in tutta la Cgil sul documento confederale unitario di riforma della contrattazione. Il Gruppo di continuità ha confermato il giudizio complessivamente negativo sul documento che, anche oltre le stesse intenzioni dei proponenti, apre la via allo smantellamento della funzione del contratto...

(16 Maggio 2008)

Rete28Aprile

Linee di riforma della struttura della contrattazione

Il documento approvato dalle segreterie Cgil Cisl Uil su Modelli contrattuali e nuova rappresentanza

Obiettivi centrali sono il miglioramento delle condizioni di reddito, di sicurezza e qualità del lavoro dei lavoratori attraverso la crescita della qualità, del nostro paese, delle sue reti materiali e immateriali, del suo stato sociale e della qualità, competitività e produttività delle imprese. L’obiettivo è la realizzazione di un accordo unico che...

(8 Maggio 2008)

CGIL CISL UIL

Riforma del modello contrattuale: cub manifesta sotto confindustria

Oltre 200 fra delegati e lavoratori hanno dato vita questa mattina a Roma al presidio indetto dalla CUB di fronte alla sede della Confindustria. Assiepati dietro allo striscione che reclamava: “il Contratto Nazionale non si tocca: salario, democrazia, sicurezza”, i manifestanti hanno inteso ribadire a Cgil Cisl Uil e Confindustria, che congiuntamente e senza coinvolgere i lavoratori stanno...

(7 Marzo 2008)

CONFEDERAZIONE UNITARIA DI BASE

Cgil Cisl Uil annullano la contrattazione sindacale

Il 16 febbraio, anziché l’annunciato sciopero generale, CGIL, CISL,UIL hanno iniziato a raccogliere le firme per il recupero del potere di acquisto di salari e pensioni, proponendo la detassazione del lavoro dipendente anziché gli aumenti come soluzione (i salari italiani sono ormai, statistiche alla mano, tra i più bassi d' Europa): una vera e propria “bufala”...

(20 Febbraio 2008)

Confederazione Cobas - Sede prov.le Pisa

Non siamo d'accordo con la proposta di Cgil, Cisl, Uil di ridurre il peso del contratto nazionale

Chiediamo che i lavoratori possano scegliere tra proposte alternative

In questi anni i salari italiani hanno subito una catastrofe, sono precipitati tra gli ultimi dei paesi occidentali e sono diventati penultimi in Europa. Ora tutti dicono che bisogna aumentare i salari, ma in concreto le ricette che vengono proposte non portano affatto al miglioramento delle retribuzioni. Cgil, Cisl e Uil hanno definito una bozza di documento nel quale si propone una riforma del sistema...

(17 Febbraio 2008)

Rete 28 aprile http://www.rete28aprile.it

Il contratto nazionale rischia la fine della scala mobile.

No al ritorno del cottimo. Il documento Cgil, Cisl, Uil è da respingere

Il documento Cgil, Cisl e Uil sulla riforma della contrattazione è da respingere totalmente. Il ruolo salariale del contratto nazionale viene ulteriormente ridimensionato e così si indebolisce complessivamente la solidarietà sociale. Questo ridimensionamento, d'altra parte, non è affatto in funzione del rilancio della contrattazione aziendale ma avrà l'effetto...

(14 Febbraio 2008)

Giorgio Cremaschi http://www.rete28aprile.it

Le ragioni di un no

Dichiarazione di voto al Comitato Direttivo Cgil del 15-16 gennaio 2008

“Sono contrario al documento presentato dalla Segreteria, anche se naturalmente condivido la solidarietà ai lavoratori in lotta per il contratto e ai lavoratori della ThyssenKrupp.” “Il documento ripropone sul fisco e sul modello contrattuale la stessa impostazione e la stessa pratica sindacale che ha portato all’accordo del 23 luglio 2007. Siamo di fronte a una piattaforma...

(20 Gennaio 2008)

Giorgio Cremaschi

La detassazione e l'abolizione del contratto nazionale di lavoro

Una scelta sciagurata, perdente,contraria agli interessi dei lavoratori e del Paese. Strumenti di disgregazione della coesione sociale dei lavoratori e del Paese.

Il professore Alfredo Recanatesi ha dimostrato come la scelta della detassazione come risposta alla crisi dei salari sia perdente e persino controproducente. Unisco alla presente il suo scritto sottoponendolo alla riflessione dei gruppi dirigenti sindacali che si accingono a fare una "trattativa" i cui esiti sono stati già stabiliti dalla Confindustria e forse, tranne per qualche dettaglio,...

(5 Gennaio 2008)

Pietro Ancona già segretario generale cgil sicilia in pensione già membro del CNEL

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |    >>

88458