il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

  • Sviluppi e compiti
    (17 Ottobre 2019)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Imperialismo e guerra)

    La lotta del Popolo Kurdo

    (199 notizie dal 20 Gennaio 2003 al 15 Ottobre 2019 - pagina 3 di 10)

    Turchia: prelievo di sangue forzato per inviati infoaut

    Decisamente quello che succede nel Kurdistan turco non s'ha da sapere. Anzi, ancora ancora si può sapere dei rifugiati (causati da quel mostro dello Stato islamico con cui Erdogan non avrebbe nulla a che fare), si può sapere delle case trivellate e delle macerie (causate ovviamente dai "terroristi" per l'imparzialissima informazione turca) ma non s'ha da sapere che da diversi mesi alcuni...

    (29 Ottobre 2015)

    InfoAut

    L’attentato di Ankara, ipocrisia e complicità occidentali nella guerra contro il Kurdistan

    La narrazione mediatica anche italiana ancora una volta ha dimostrato chi è contro il terrorismo e chi è complice nella guerra contro il popolo curdo, l’unico a combattere e ad aver vinto contro l’ISIS, che vede il governo turco in prima fila Il recente attentato ad Ankara ha colpito la sinistra rivoluzionaria kurda e coloro che si battono per la Pace e la democrazia, movimenti...

    (14 Ottobre 2015)

    Alessio Di Florio

    Cizre, l’assedio, il sequestro, la morte

    Il “pericolo di attentati” allontana il voto da Cizre, nel distretto di Sirnak, la città uscita con morti e feriti, da uno stato d’assedio durato dal 4 al 12 settembre. Per cui il Consiglio del distretto elettorale decide di non collocare urne nelle aree di Cudi, Nur e Sur che raccolgono 48.000 dei 66.000 elettori di Cizre, dove il voto plebiscitario per la formazione filo...

    (22 Settembre 2015)

    Enrico Campofreda

    Cizre, cessato lo stato d’assedio non la campagna anti kurda

    Da quando, cinque giorni or sono, lo stato d’assedio posto alla città kurda di Cizre è terminato, la popolazione ha recuperato l’uso delle strade, sebbene ovunque restano i segni della battaglia: fori di proiettili sui muri, bruciature, chiazze in terra e macerie, perché soldati e agenti hanno devastato luoghi pubblici e privati. Eppure nei luoghi dove sedici vittime...

    (18 Settembre 2015)

    Enrico Campofreda

    La Libertà di Öcalan garantirà il successo del processo di pace in Turchia

    Da uikionlus.com La questione curda in Turchia con la pubblicazione delle dichiarazioni del Newroz di Abdullah Öcalan contenenti la richiesta di negoziati di pace e di democrazia il 21 marzo 2013, 2014 2015 è entrata in una nuova fase. A queste dichiarazioni è seguito processo negoziale durato quasi tre anni. Ma quando è diventato chiaro che il processo di pace avrebbe prodotto...

    (24 Agosto 2015)

    Il Comitato per la Libertà di Öcalan

    In solidarietà con il popolo curdo, per la cessazione dei bombardamenti e della repressione da parte della Turchia

    Cesena, Venerdì 7 agosto: Presidio in Piazza del Duomo (ore 20.30)

    La turchia attacca i curdi: i pochi che veramente combattono l’isis stop bombardamenti! La mattina di lunedì 10 Luglio a Suruç nel giardino del centro culturale Amara è esplosa una bomba durante un raduno dei giovani socialisti della SGDF (Federazioni delle Associazioni dei Giovani Socialisti). Un kamikaze si è fatto saltare in aria provocando la morte di circa 30...

    (5 Agosto 2015)

    Cesena per il Kurdistan

    Turchia e rinnovata repressione contro i curdi: cosa sta succedendo?

    Da uikionlus.com Negli ultimi giorni il governo turco sta portando avanti una vasta operazione repressiva contro la società civile, i partiti e i guerriglieri curdi. Per la sua intensità, si può dire che è un bombardamento come non se ne vedevano da anni. Un attacco doppio, portato avanti sia contro le postazioni dei guerriglieri del PKK sia contro villaggi abitati dai...

    (28 Luglio 2015)

    Suveyda Mahmud – EUROPEAN AFFAIRS

    21 LUGLIO, PRESIDIO A ROMA IN SOSTEGNO DI SURUC

    Presidio pubblico a PIAZZA DELLA REPUBBLICA MARTEDI’ 21 LUGLIO 2015 alle ORE 19.00 in piu’ a MODENA ore 18, a TORINO ore 17 in P.zza CASTELLO, a PARMA ore 21 in P.zza Ss. ANNUNZIATA, a MILANO (il 22 luglio) ORE 16 in P.zza DUOMO, a CAGLIARI (22 luglio) ore 10 Pzza PALAZZO La mattina del 20 luglio intorno alle ore 11 si verificato un grave attentatoa Suruc,città turca sud-orientale...

    (21 Luglio 2015)

    Rete Kurdistan & UIKI Onlus

    Attentato contro i socialisti in Turchia

    Colpite brigate di solidarietà con Kobani nella città di Suruc, bomba provoca decine di morti e di feriti.

    Traduzione dell'articolo di Nick Brauns apparso sul quotidiano comunista tedesco "die Junge Welt" Decine di morti ammazzati e all’incirca cento feriti nell’esplosione di una bomba nella città di Suruç nel sudest della Turchia. La maggior parte delle vittime sono giovani socialisti che volevano raggiungere e oltrepassare il confine con la Siria, distante solo dieci kilometri,...

    (21 Luglio 2015)

    Traduzione di Trevis Annoni

    Grave attentato a Suruc

    Questa mattina attorno alle ore 11 si verificato un grave attento a Suruc nella provincia di Urfa. Dalle prime notizie ricevute dalla municipalità di Suruc, erano arrivati 300 esponenti della Federazione dei giovani socialisti da Istanbul per sostenere la ricostruzione di Kobane. Avevano avanzato una richiesta ufficiale alla prefettura di Suruc per poter entrare a Kobane,ingresso che non è...

    (20 Luglio 2015)

    UIKI Onlus Ufficio d’Informazione del Kurdistan in Itali

    Appello Internazionale per la ricostruzione di Kobanê e per l’apertura di un corridoio umanitario

    Il 15 settembre 2014 i Daesh hanno lanciato la loro prima ingente offensiva contro il cantone curdo di Kobanê, in Siria. La popolazione curda, guidata dalle forze di autodifesa del popolo ( YPG e YPJ) ha organizzato una grande difesa contro l’attacco. La resistenza di uomini e donne all’interno di Kobanê, è stata una battaglia per la democrazia, per i diritti umani,...

    (10 Luglio 2015)

    UIKI Onlus – Rete Kurdistan Italia

    Tal Abyad, il sorriso del ritorno

    I passi lunghi sotto il sole, con la mano gentile d’una sorella che guida. Gli occhi neri, nerissimi, persi nel vuoto ma non persi per sempre, che seguono dita adulte, callose e al tempo stesso delicate. La gioia che s’abbraccia, mitra in spalla su prati verdi dove pure s’incrociano le armi. La giovinezza femminea, sempre gioiosa, che dà un senso alla vita sia che proceda...

    (25 Giugno 2015)

    Enrico Campofreda

    Rojava, da sogno a soluzione democratica

    In tanti hanno gioito per la liberazione di Kobanê. Tutta la stampa ne ha parlato, inviati hanno filmato l’agghiacciante orizzonte di macerie post riconquista (l’80% della città era, ed è, ridotta così), cronisti mainstrem hanno coccolato quei guerriglieri kurdi in altri momenti dimenticati o definiti terroristi. Ma sul fronte opposto era schierata l’ombra...

    (22 Giugno 2015)

    Enrico Campofreda

    Pesanti provocazioni ad Amed (Diyarbakir) – 3 morti

    Da ieri nella roccaforte del movimento di liberazione kurdo Amed nel sudest della Turchia vengono attaccati con armi da fuoco militanti e simpatizzanti dell’HDP, il partito di sinistra kurdo che nelle elezioni appena avvenute ha annichilito le ambizioni autoritarie di assolutismo del presidente Tayyip Erdogan. Gli assalti provengono dagli islamisti simpatizzandi di Hüda-Par organizzazione...

    (11 Giugno 2015)

    Trevis Annoni

    Turchia, esplosioni sul comizio dell’Hdp

    Arriva la bomba nell’arroventato clima della vigilia elettorale turca. Fortunatamente non provoca vittime, ma una cinquantina di feriti (la metà è stata ospedalizzata) nel corso della manifestazione conclusiva del partito filo kurdo Hdp, nella provincia di Diyarbakir. Lì era presente il leader Demirtas che si trovava a 30 metri dal luogo dell’esplosione. Le deflagrazioni...

    (5 Giugno 2015)

    Enrico Campofreda

    Contro la repressione dello stato iraniano contro i curdi, viva la resistenza di Ferinaz Xosrwanî!

    L’Ufficio d’Informazione del Kurdistan in Italia condanna l’orribile aggressione perpetrata contro Ferinaz Xosrwanî, giovane donna curda dipendente dell’Hotel Tara, nella città di Mahabad nel Kurdistan iraniano. Ferinaz Xosrwanî si è lanciata dalla finestra del 4° piano per sfuggire al tentativo di stupro da parte di un funzionario dei servizi...

    (9 Maggio 2015)

    Ufficio di Informazione del Kurdistan in Italia

    Esercito turco-Pkk, la voce delle armi ad Agri

    Carezza la testa dei suoi ragazzi il primo ministro turco Davutoglu, recatosi con la consorte in visita al capezzale dei quattro militari feriti in uno scontro a fuoco registrato due giorni fa ad Agri, la provincia che i kurdi chiamano Qerekose verso il confine iraniano. Nel conflitto armato cinque militanti del Pkk sono fra le vittime. Secondo il premier l’attacco “aveva come obiettivo...

    (13 Aprile 2015)

    Enrico Campofreda

    Il Messaggio di Abdullah Ocalan al Newroz 2015- Amed

    A TUTTO IL NOSTRO POPOLO Saluto il nuovo giorno [Newroz] di tutto il nostro popolo e degli amici schierati con la pace, l’uguaglianza, la libertà e la democrazia. La crisi causata dalle politiche neoliberiste imposte a tutto il mondo dal capitalismo imperialista e dai suoi dispotici collaboratori locali porta effetti sulla nostra regione e sul nostro paese. In questo contesto di crisi,...

    (21 Marzo 2015)

    UIKI

    Straordinaria partecipazione italiana alle delegazioni del Newroz in Kurdistan

    L'Ufficio di Informazione del Kurdistan in Italia informa che quest'anno le tradizionali delegazioni in partenza dall'Italia per partecipare in qualità di osservatori internazionali al Newroz hanno registrato una straordinaria partecipazione, più che raddoppiata rispetto allo scorso anno. Circa 120 persone fra giornalisti, sindacalisti, avvocati, rappresentanti della società civile,...

    (17 Marzo 2015)

    UIKI Onlus Ufficio d’Informazione del Kurdistan in Italia

    Jelpke (Die Linke) “Il nostro sostegno a Pkk e Pyd, per la democrazia di base e uno sviluppo non capitalista”

    Ulla Jelpke era fra i dieci parlamentari Die Linke che nello scorso novembre sventolarono nel Bundestag la bandiera del Partito Kurdo dei Lavoratori. Il gruppo protestava contro la revoca dell’immunità parlamentare alla collega Nicole Gohlke che chiedeva d’abolizione della messa al bando del Pkk, una misura in vigore in Germania dal 1993. Abbiamo raggiunto la deputata Jelpke a Berlino. Onorevole,...

    (30 Gennaio 2015)

    Enrico Campofreda

    <<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |    >>

    221307