il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e ambiente    (Visualizza la Mappa del sito )

Mr. Nuke

Mr. Nuke

(16 Marzo 2011) Enzo Apicella
Nonostante il disastro di Fukushima imperversa l'ipocrisia filonucleare

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Nucleare? No grazie!)

Nucleare? No grazie!

(145 notizie dal 10 Ottobre 2003 al 28 Giugno 2019 - pagina 4 di 8)

Giappone: nuova forte scossa, USA preoccupati per gli errori della Tepco. In Francia radioattività nella pioggia e nel latte

07-04-2011/23:13 --- A meno di un mese dal disastro che ha causato decine di migliaia di vittime, è tornata la paura in Giappone per un nuovo violento terremoto e il conseguente allarme tsunami. La scossa é avvenuta alle 16.32 ora italiana e ha raggiunto una magnitudine di 7,4 gradi della scala Richter con epicentro a una sessantina di kmi dalla città di Sendai. Malgrado il terremoto...

(8 Aprile 2011)

Marco Santopadre, Radio Città Aperta

La Tepco riversa in mare acqua radioattiva. Gli esperti: 'una tragedia'.

Wikileaks: Bersani concordò con gli USA il ritorno al nucleare dell’Italia

Marco Santopadre, Radio Città Aperta 04-04-2011/17:31 --- 'Il rilascio dell'acqua contaminata della centrale nucleare di Fukushima direttamente in mare é stato autorizzato alla Tepco come misura eccezionale e per i bassi livelli di radioattività''. L’asciutta e rassicurante dichiarazione è arrivata a fine mattinata – in Giappone era già sera –...

(4 Aprile 2011)

Radio Città Aperta - Roma

Anche in Giappone qualcuno inizia a dire "No!"

Tokyo, proteste contro il nucleare davanti alla sede della Tepco Qualcosa, forse, inizia a cambiare nell'ex impero del sol Levante. Un popolo conosciuto soprattutto per la sua indole obbediente e poco disposta all'insuboradinazione -emblematica la fila composta e ordinata degli abitanti dei dintorni di Fukushima durante l'evacuazione - potrebbe iniziare a dare alcuni segnali di senso inverso. Ora...

(4 Aprile 2011)

www.infoaut.org

Fukushima è il futuro?

Fukushima è peggio di Hiroshima e Nagasaki

La terra ha tremato e tremato e subito dopo il mare si è alzato, trascinando via con sé decine di migliaia di vite umane (al momento le vittime del terremoto in Giappone sono stimate in circa 33.000). Ma non c’è stato neppure il tempo di piangerle, la loro tragedia è impallidita di fronte ad una nuova tragedia: l’incidente nella centrale atomica di Fukushima,...

(2 Aprile 2011)

Daniela Trollio Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”

Bene la mozione contro il nucleare in veneto approvata dal consiglio regionale

L’incidente alla Centrale nucleare di Fukushima in Giappone è il terzo grave incidente in trent’anni. Che si tratti di un guasto meccanico come a Three Miles Island o di un errore umano come a Chernobyl o di un evento naturale non previsto come a Fukushima, la produzione di energia elettrica da fonte nucleare si rivela ancora una volta in tutta la sua pericolosità. “La...

(2 Aprile 2011)

Comitato Antinucleare di Legnago e Basso Veronese

Fukushima: milioni di giapponesi esposti alla radioattività. Scalia: “più vittime da radiazioni che per lo tsunami”

31-03-2011/15:55 --- Continua l'emergenza nucleare a Fukushima dove alti livelli di radioattività sono stati riscontrati anche a 40 km dalla centrale. Gli esperti di Greenpeace hanno infatti rilevato nel villaggio di Litate un alto grado di contaminazione, indicando al momento valori che si riferiscono alla sola radioattività esterna e che non considerano, tra l'altro, il rischio aggiuntivo...

(31 Marzo 2011)

Marina D'Ecclesiis, Radio Città Aperta

Torino. No ai treni nucleari!

Punto info sui treni nucleari Sabato 26 marzo punto info antinuclare a porta Susa – piazza XVIII dicembre – dalle ore 10. Lo sai che a Torino di notte passano treni pieni di scorie nucleari? Lo sai che questi trasporti – uno ogni due mesi - continueranno sino al 2012? Lo sai che la Regione Piemonte ha una legge che prescrive che venga fatto un piano di emergenza in caso di incidente...

(26 Marzo 2011)

Federazione Anarchica Torinese

L’orrenda storia della Tepco: negligenze e rapporti truccati. A Fukushima tensione alle stelle

25-03-2011/12:46 --- In Giappone l’emergenza nucleare non è risolta. Le rassicurazioni dei governi e la vista del ministro della Salute italiano Ferruccio Fazio che mangia il sushi in diretta su radio 2 non devono trarre in inganno: il rischio c’è e potrebbe anche aumentare, come ha comunicato oggi l'Agenzia giapponese per la sicurezza nucleare, intenzionata ad alzare da...

(25 Marzo 2011)

Marina D’Ecclesiis, Radio Città Aperta

Greenpeace: la Francia sta per esportare Mox in Giappone

da blog.ilmanifesto.it/franciaeuropa/ la notizia ha dell’incredibile. Greenpeace denuncia che, nel Giappone distrutto dal terremoto e con le centrali in fiamme, la Francia ha previsto di esportare, nella settimana del 4 aprile, un nuovo carico di Mox. Si tratta del combustibile che sta bruciando nel reattore numero 3 di Fukushima. “La Francia e Areva si mostrano totalmente irresponsabili...

(25 Marzo 2011)

Anna Maria Merlo - Il Manifesto

Energia e Nucleare: ovvero una guerra in casa.

E' veramente tutto sicuro quando si tratta di fare profitto.

Lo era Icmesa di Seveso che scaricò diossina nel nord Italia, lo era l'amianto (il materiale eterno), lo era la chimica a Bhopal e la strage fu un "tragico incidente", lo era il nucleare URSS prima di Chernobyl (dopo era obsoleto), lo erano le centrali Francesi e USA ma qualcosa è andato storto. Anche le centrali in Iraq lo erano prima di essere democraticamente, intelligentemente bombardate....

(22 Marzo 2011)

Ravenna AUT (Assemblea Autoorganizzata Territoriale)

La banda dell’atomo italiana suona la ritirata !

Nel solco della tradizione trasformista e furbastra “dell’homo italicus”, i massimi esponenti della banda dell’atomo mettono da parte le loro certezze per le più venali poltrone ! “ E’ finita, non possiamo perdere le elezioni per il nucleare ….” , questo lo sfogo della ministra Prestigiacomo di fronte ai colleghi Romani e Tremonti : un esempio...

(19 Marzo 2011)

Coordinamento Antinucleare salute ambiente energia

Nucleare: il fiume Garigliano invade la centrale dismessa nel casertano

18-03-2011/12:45 --- È successo di nuovo ieri, così come succede dall’83: il fiume Garigliano è esondato invadendo la centrale nucleare vicino il Comune di Sessa Aurunca, nel casertano. Quello che gli abitanti della zona chiamano “mostro” è un reattore costruito negli anni ’60 e nonostante la chiusura dell’impianto nell’83, il suo carico...

(18 Marzo 2011)

Marina D’Ecclesiis, Radio Città Aperta

Tsunami giapponese: le lacune umane e non la potenza della natura, sono le calamità reali

L'onda, che ricorda la magistrale stampa xilografica di Hokusai, ha distrutto le passate difese litorali giapponesi dei frangliflutti portuali e i giganteschi sbarramenti a quattro piloni chiamati tetrapodi, sollevando le imbarcazioni sperondandole attraverso le dighe/argini e sbattendole contro i parcheggi del centro. Le aree marittime si svuotarono presto di automobili e le case trascinate verso...

(18 Marzo 2011)

Yoichi Shimatsu*

LA TRAGEDIA GIAPPONESE E LA QUESTIONE ATOMICA

Costruiamo una grande mobilitazione contro il nucleare

Senza sembrare eccessivamente cinici si può dire che le tragedie a volte sono tristemente necessarie per risvegliare un qualche spirito critico e per farci cambiare rotta. Se la crisi economica è riuscita a mostrare a milioni di lavoratori il vero volto del sistema capitalistico, fatto di miseria, guerra e povertà, così il cataclisma sismico che si è abbattuto sul...

(18 Marzo 2011)

Adriano Lotito - Partito di Alternativa Comunista

Tra Chernobyl e Three Mile Island

Se sgomento e commiserazione sono i sentimenti che suscitano le immagini dello tsunami che ha sconvolto il Giappone, un misto di rabbia e stupore è ciò che si avverte invece per l’atteggiamento tenuto dalle autorità giapponesi nei riguardi dell’incidente occorso agli impianti nucleari di Fukushima: minimizzare o negarne, contro ogni evidenza, la gravità e le...

(17 Marzo 2011)

Giorgio Ferrari (storico attivista antinucleare)

"L'ossessione per il nucleare in Giappone è legata all'elaborazione di nuove armi nucleari"

Un intervista della redazione di Contropiano alla JRCL-RMF *

Il governo giapponese di Naoto Kan non ha alcuna capacità di governo della crisi per far fronte a questo disastro. Attualmente sono centinaia di migliaia le persone colpite dal terremoto e dallo tsunami che stanno lottando contro il freddo e la fame senza alcun aiuto da parte del governo. Kan ha ordinato a tutti coloro che risiedono nel raggio di 20km dalla piattaforma nucleare di evacuare...

(17 Marzo 2011)

www.contropiano.org

Le ultime parole famose

Chicco Testa a Otto e mezzo: nucleare, tutto bene dopo il terremoto

Chicco Testa fondatore di Legambiente, poi dirigente del PCI, poi presidente all’Enel, oggi presidente del Forum Nucleare Italiano, dopo il terremoto dell'11 marzo esterna a Otto e Mezzo la sua fiducia sulla sicurezza della centrale di Fukushima.

(17 Marzo 2011)

La truffa dei costi del nucleare

Siamo obbligati a prepararci per il referendum “nucleare sì, nucleare no” e, se si vuole fare una campagna efficace, non bisogna mettersi in mano ai cosiddetti esperti, ma bisogna battere solo su quei punti dove i nuclearisti non sono in grado di dare risposte. Sulla questione “sicurezza”, malgrado la catastrofe giapponese, possono sempre dire che le moderne centrali,...

(16 Marzo 2011)

Paolo De Gregorio

'Chi rassicura racconta bugie'. Intervista a Hideki Ban, leader antinucleare giapponese

Hideki Ban è un attivista del movimento antinucleare giapponese, leader del Citizen's Nuclear Information Center (Cnic). Domenica, in una conferenza stampa, ha sostenuto che nonostante le rassicurazioni del suo governo e della Tokyo Electric Power Company (Tepco), è necessario monitorare costantemente l'area attorno la centrale di Fukushima e aggiornare la popolazione con trasparenza....

(15 Marzo 2011)

Fabio Ghelli (Peacereporter)

L’apocalisse nipponica e la lezione da trarre

L’orribile cataclisma che si è abbattuto sul popolo giapponese deve indurci ad una profonda autocritica politica, filosofica ed esistenziale della nostra civiltà per constatare anzitutto la finitezza della condizione umana, riflettere sul rapporto tra la vulnerabilità dell’essere umano e la potenza smisurata della natura e prendere atto che la nostra tecnologia, per...

(14 Marzo 2011)

Lucio Garofalo

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |    >>

144773