il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e ambiente    (Visualizza la Mappa del sito )

Un messaggio per l'Europa

Un messaggio per l'Europa

(26 Marzo 2011) Enzo Apicella
La nube radioattiva fuoriuscita da Fukushima ha raggiunto l'Europa

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Nucleare? No grazie!)

Nucleare? No grazie!

(145 notizie dal 10 Ottobre 2003 al 28 Giugno 2019 - pagina 5 di 8)

Rischio Chernobyl a Fukushima, numerosi reattori nucleari a rischio di fusione. Le bugie dei governi

14-03-2011/14:06 --- «Non c'è assolutamente alcun rischio Chernobyl». Lo continuano a ripetere, a scopo evidentemente esorcistico, ministri e responsabili di settore del governo di Tokio, soprattutto dopo le due nuove esplosioni avvenute questa mattina nel reattore 3 della centrale di Fukushima 1, danneggiata dal tremendo terremoto di venerdì scorso. Gli scoppi, avvenuti...

(14 Marzo 2011)

Mila Pernice, Radio Città Aperta

Quando il pericolo atomico diventa realtà

Il terremoto in Giappone manda in frantumi le false certezze sulla «sicurezza nucleare»

Mentre scriviamo (ore 10), si susseguono i lanci di agenzia sulla drammatica situazione nella centrale nucleare di Fukushima, colpita dal violento sisma di ieri mattina. Le ultime notizie sono decisamente allarmanti. Prima delle 9 (ora italiana) una potente esplosione ha distrutto uno dei quattro edifici della centrale causando il ferimento di almeno 7 lavoratori. La gabbia di contenimento del reattore...

(14 Marzo 2011)

Leonardo Mazzei

I giapponesi riscoprono il nucleare "cattivo", tramonta l'illusione di aver domato l'atomo

Controllare la belva era considerata una sorta di riscossa per un popolo ferito da Hiroshima e Nagasaki. Nella testa delle persone si era radicata l´idea che essere pro-energia atomica fosse sinonimo di pacifismo. Erano fiduciosi i giapponesi, convinti che soltanto loro avrebbero saputo domare la belva nucleare, renderla innocua. Erano stati gli unici a vivere il tragico day after dopo i bombardamenti...

(14 Marzo 2011)

Renata Pisu - la Repubblica

Quanti punti deboli nelle centrali nucleari

L'ANALISI. Blocco dei reattori, incendi e sistemi informatici di controllo non perfetti. Ecco come, in caso di forte terremoto o inondazione, questi impianti diventano vulnerabili L'acuirsi dei terremoti nel mondo, congiuntamente a quella che è definita una “guerra informatica”, getta un’ulteriore fosca ombra sul nucleare nel mondo e in Italia. Negli ultimi 2500 anni ci sono...

(12 Marzo 2011)

Erasmo Venosi, fisico nucleare (Terra)

Resistenza al nucleare - Comunicato di Guido e Arturo dal carcere di Torino

da liguria.indymedia.org Riceviamo e diffondiamo un comunicato di Arturo e Guido del 10 febbraio 2011 dal carcere Lo Russo e Cotugno (Vallette) di Torino Siamo stati arrestati nella notte dello scorso lunedì 7 Febbraio con le accuse, per quanto ci è dato fino ad ora sapere, di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e attentato a trasporto su via pubblica (o qualcosa di simile) nel...

(17 Febbraio 2011)

Arturo Fazio, Guido Mantelli

Solidarietà agli antinuclearisti piemontesi

La Confederazione Unitaria di Base del Piemonte sostiene le ragioni degli antinuclearisti e denuncia l'operato delle forze dell'ordine in occasione del presidio antinucleare a Chiusa San Michele. Come è noto, alle prime ore dell'alba di lunedì 7 febbraio 2011 una quarantina di antinuclearisti manifestava per impedire il passaggio del treno della morte trasportante scorie nucleari liquide...

(9 Febbraio 2011)

Per la CUB Piemonte Il Coordinatore Regionale Stefano Capello

Saluggia - La Hague: "NON solo andata...."

Il convoglio transiterà sui binari RER! (La rete di trasporti che serve Parigi e periferia, il treno dei pendolari dell'hinterland di Parigi).

Mentre i ministri francesi ed italiani dell'energia tentano con tutti i mezzi di integrare l'energia nucleare fra gli obiettivi dell'Unione Europea spacciandola per energia pulita (1), il passaggio di un convoglio di rifiuti radioattivi dall'Italia alla Francia si prepara in segreto. Tre giorni dopo il passaggio di un convoglio di rifiuti radioattivi belgi, le popolazioni europee sono di nuovo...

(6 Febbraio 2011)

RNA - Rete Nazionale Antinucleare

Follia nucleare: le intercettazioni svelano i siti che ospiteranno le scorie radioattive

21-01-2011/12:26 --- Basilicata, Campania, Emilia, Lazio, Puglia, Sardegna e Toscana: sono queste le regioni candidate ad ospitare le scorie radioattive di seconda categoria, cioè quelle meno pericolose ma non per quest o considerate sicure ed eliminabili nel giro di pochi anni. Emilia Romagna e Basilicata, in particolare, sono in cima alla lista preparata dalla Sogin la società statale...

(21 Gennaio 2011)

Marina D'Ecclesiis, Radio Città Aperta

Anche in Svizzera si vota contando gli incidenti

NUCLEARE. Durante lo scorso anno si sono moltiplicati gli “inconvenienti” nelle cinque centrali presenti nella confederazione elvetica: 42 in totale, la maggior parte nell’impianto di Mühleberg. Nel cadenzare l’attesa per il referendum italiano sul ritorno o meno nell’abisso nucleare, può essere di estrema utilità dare un’occhiata a quanto accade...

(21 Gennaio 2011)

Diego Carmignani - Terra

Lo spot della vergogna: prosegue la martellante e ingannevole campagna delle lobby pro nuke

Marina D’Ecclesiis, Radio Città Aperta 07-01-2011/14:57 --- Mentre a Genova viene ritrovato un container pieno di cobalto-60 che a ben 100 metri di distanza emette valori già cinque volte superiori al "fondo naturale" di radioattività e si riapre la discussione sul problema delle scorie nucleari, nelle principali reti televisive uno spot martella gli italiani per convincerli...

(7 Gennaio 2011)

Radio Città Aperta - Roma

Il cavaliere dell'atomo

Volendo riassumere l’interessante percorso della nostra politica energetica nel periodo più recente dell’era di Silvio I, si può osservare quanto le liaisons con noti personaggi del panorama politico internazionale abbiano influito sulle “nostre” scelte, più che il vero intento a cercare nuove soluzioni energetiche per un paese non esattamente benedetto...

(30 Dicembre 2010)

Giuliano Luongo - Altrenotizie

La Fgci ed i Comunisti italiani di Vibo Valentia dicono ancora “No al Nucleare”

Dopo le due precedenti iniziative, svolte nei giorni passati, la federazione giovanile del PdCI di Vibo Valentia dà di nuovo appuntamento a sabato 18 dicembre, sul corso presso l’ufficio sanitario, per continuare e concludere la loro lotta (il 21 dicembre scade il termine di consegna) contro la proposta del governo Berlusconi per tornare a produrre energia nucleare sul territorio nazionale....

(16 Dicembre 2010)

Federazione Giovanile Comunisti Italiani – Partito dei Comunisti Italiani Vibo Valentia

NO NUKE 2010

L’8-9 novembre 1987 un referendum plebiscitario poneva fine alle centrali nucleari in Italia. Una stagione di lotte avviata dal 1974 si concludeva con un successo strabiliante, capace nel dopo Cernobyl di imporre lo stop mondiale a nuove centrali e la progressiva chiusura di quelle austriache,svedesi, svizzere, tedesche. In piena crisi mondiale , con i prezzi al ribasso dei combustibili fossili...

(4 Novembre 2010)

Confederazione Cobas

Incubo radioattività

DENUNCIA. Il plutonio emette radiazioni alfa, l’uranio gamma. Servirebbero indagini sempre più rigorose sulla possibilità di contaminazioni della catena alimentare e delle acque da parte delle “materie prime” dell’atomo. L'energia nucleare viene prodotta dalla fissione di un elemento radioattivo: l’uranio. L’uranio si spacca in “frammenti”...

(21 Ottobre 2010)

Erasmo Venosi - Terra

Con sole, vento e mare, non ci serve il nucleare

Sabato 16 ottobre alle ore 16.00, presso la Sala Civica di via Matteotti a Legnago (Palazzo di Vetro), Virginio Bettini, professore di Analisi e Valutazione Ambientale presso l'IUAV di Venezia, presenta il suo libro 'Il nucleare impossibile, perché non conviene tornare al nucleare'. Prima dell'incontro, alle 15.30, il Comitato Antinucleare di Legnago e Basso Veronese, organizzatore dell'evento,...

(2 Ottobre 2010)

Comitato Antinucleare di Legnago e Basso Veronese

Scorie nucleari in Toscana: la sinistra dorme e il Governo decide.

Crescono le minacce per la nostra sicurezza

La Sogin nasce nel 1999, è una ex società ENEL, oggi controllata dal Ministero del Tesoro che ne possiede il 100% del capitale. Ha oltre 600 dipendenti ed è commissariata La Sogin si occupa, su incarico del Governo , dello Smantellamento degli impianti nucleari, del recupero dei materiali e del riutilizzo dei siti oggi occupati dagli impianti dismessi. Dodici anni prima della...

(26 Settembre 2010)

confederazione cobas pisa

Nucleare . La Sogin individua 52 siti per le scorie radioattive

Secondo Il Sole 24 Ore, la Sogin, la società controllata dal Tesoro per la gestione degli impianti nucleari, avrebbe individuato 52 aree con le caratteristiche giuste per ospitare il sito unico per le scorie radioattive, elemento indispensabile per la messa in sicurezza delle scorie ereditate dalla vecchia stagione del nucleare italiano e per il rilancio dell'energia atomica su cui il governo...

(25 Settembre 2010)

www.contropiano.org

Più scorie nucleari per tutti! La Sogin individua i siti per lo stoccaggio. Quasi tutti nel centro-sud

Marina D’Ecclesiis, Radio Città Aperta 24-09-2010/12:11 --- La Sogin, la società controllata dal Tesoro per la gestione degli impianti nucleari, ha individuato i possibili siti per lo stoccaggio delle scorie nucleari e secondo le prime indiscrezioni i luoghi individuati sono situati tra Basilicata e Puglia, tra Puglia e Molise e tra Lazio e Toscana. I criteri adottati dalla società...

(24 Settembre 2010)

www.radiocittaperta.it

Nucleare: Tremonti raccoglie il "testimone" di Scajola?

Martedì 21 Settembre 2010 08:30 A proposito delle assurde affermazioni del ministro dell'Economia sulle questioni energetiche Sarà che Cortina d'Ampezzo è un luogo che si presta più alla contemplazione del paesaggio che ai discorsi seri, ma le affermazioni fatte sabato scorso nella perla delle Dolomiti dal ministro dell'Economia sono un ineguagliabile mix di luoghi comuni,...

(21 Settembre 2010)

Leonardo Mazzei - Campo Antimperialista

Nucleare. Perche’ le sparano grosse

Un pugno di pirati e di avventurieri del nucleare: ecco la sensazione che proviamo nel leggere gli articoli che parlano delle proposte pro nucleare al workshop Ambrosetti di Cernobbio. Questi bucanieri, con cognomi da imprenditori Enel e Edison e da politici di governo, stanno invadendo l’Italia sparando dalle acque di Cernobbio e perfino dalle montagne di Cortina. Le loro armi? Bordate di...

(11 Settembre 2010)

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |    >>

144775