il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Fini a Mirabello

Mirabello

(6 Settembre 2010) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Stato e istituzioni (cronaca sud)

Il quarto governo Berlusconi

(17 notizie dal 23 Luglio 2004 al 22 Novembre 2011 - pagina 1 di 1)

La farsa e la tragedia

Il governo Berlusconi è caduto.

Dopo vent’anni di potere berlusconiano, caratterizzato dall’attacco frontale ai diritti dei lavoratori (Legge Biagi, il collegato al lavoro, tentativo di abolire l’articolo 18, ecc.), dalle riforme di privatizzazione di scuola e università (Moratti-Gelmini, ma di mezzo anche quella Fioroni del centro-sinistra), l’aumento delle tasse, la costruzione di inceneritori, la...

(22 Novembre 2011)

Comunisti di Ponticelli

L'omaggio del FilmFestival al grande socio di Silvio B

L’omaggio del FilmFestival al grande socio di Silvio B di Antonio Mazzeo Lo scorso 25 marzo era stato lui ad accompagnare in Tunisia i ministri Franco Frattini e Roberto Maroni per concordare con il premier Beii Caid Essebsi le politiche di contrasto dell’emigrazione di nordafricani verso le coste del sud Italia. Messi via gli abiti di mediatore e diplomatico, il prossimo 16 giugno,...

(9 Giugno 2011)

Antonio Mazzeo

totò cuffaro e silvio berlusconi

La Cassazione ha condannato l'ex Presidente della Regione siciliana Salvatore Cuffaro a sette anni di reclusione non accogliendo la proposta di alleggerimento del capo di accusa avanzata dal Pubblico Ministero. La condanna è oramai definitiva. Cuffaro ha reagito con grande compostezza e dignità. Non ha strillato la propria innocenza. Non ha parlato di complotto dei Giudici. Ha detto...

(22 Gennaio 2011)

Pietro Ancona

il partito del sud

Nascono iniziative "sudiste" di diversi tipi suscitate dallo sdegno che la lega Nord ha provocato nell'animo dei meridionali per il secessionismo motivato dalla necessità di restituire ai "padani" le loro risorse saccheggiate da Roma Ladrona e dal Sud fannullone e mafioso. Ci sono iniziative legate all'anniversario dell'unità d'Italia che vogliono mettere in luce una controstoria del...

(31 Ottobre 2010)

Pietro Ancona

La sentenza Dell'Utri ed il Sen.Pisanu

La relazione Pisanu ha gelato quanti si erano gettati a capofitto sulla sentenza Dell'Utri per mondare la nascita di Forza Italia da ogni possibile sospetto di incubazione e partecipazione mafiosa. La pirandelliana sentenza della Corte di Appello di Palermo aveva decretato che Dell'Utri era stato amico e sodale della mafia fino al 1992. Da quella data in poi avrebbe chiuso con le sue frequentazioni...

(2 Luglio 2010)

Pietro Ancona

Processo Dell'Utri. Una sentenza politica

E' vero che il processo riguarda soltanto il suo oggetto e cioè la persona o le persone che vengono chiamate a rispondere alla giustizia di loro atti. Ma se il processo riguarda una persona pubblica, un senatore della Repubblica, il fondatore di una formazione politica che da quasi venti anni è al potere in Italia, uno tra i massimi collaboratori del Presidente del Consiglio l'oggetto...

(1 Luglio 2010)

Pietro Ancona

Sarà un autunno caldo,anzi caldissimo

Oramai sono sempre più convinto che il governo Berlusconi abbia costruito un regime totalitario basato sulla passività delle masse. Alla gente viene dato in mano un telecomando:possono scegliere di cambiare canale,tanto la musica ( e le notizie ) è la stessa. Come uscire da questa situazione? Come sinistra radicale e antagonista credo occorra aprire un forte conflitto e ricostruire...

(5 Settembre 2009)

Antonello Tiddia RSU Carbosulcis

La crisi siciliana

E' difficile sapere le vere ragioni della crisi siciliana dal momento che sono sepolte all'interno del cuore del Palazzo dell'Oligarchia Siciliana. Una ragione è certamente legata a contrasti sulla gestione della sanità nella Regione e non riguarda soltanto gli assetti gerarchici di questa ma anche il ricchissimo business delle convenzioni. Altre ragioni sono connesse alla gestione dei...

(31 Maggio 2009)

Pietro Ancona http://medioevosociale-pietro.blogspot.com/

Fermiamo subito la deriva autoritaria!

Negli ultimi mesi stiamo assistendo in Italia a una vera e propria svolta autoritaria. L'arroganza del governo Berlusconi, il suo disegno iper-reazionario, la totale mancanza di opposizione, la criminalizzazione dei movimenti sociali, ci consegna un Paese allo sbando, paralizzato dalla crisi, terrorizzato dai media, fatto a pezzi dalle varie misure governative. Un Paese in cui, mentre le mafie e il...

(22 Marzo 2009)

RETE DOTTORANDI E RICERCATORI DELLE UNIVERSITÀ DI NAPOLI

Contro le politiche del governo Berlusconi

Credo che nei confronti del governo Berlusconi tutti noi proviamo una sensazione di vera ripulsa:una ripulsa politica,culturale e morale. Berlusconi è colui che ha portato i fascisti al potere;ma anche colui che sta cercando di convincere gli italiani,che privatizzando tutto e disgregando ogni senso del pubblico,l’economia ripartirà alla grande;che ogni strato sociale deve pensare...

(25 Novembre 2008)

ANTONELLO TIDDIA RSU CARBOSULCIS

Adesione alla manifestazione del 22 Novembre a Termoli

L'associazione politico culturale “Per la Costituente Comunista” aderisce senza alcuna riserva alla manifestazione organizzata a Termoli dallo SLAI-COBAS, il giorno 22 Novembre 2008 alle ore 9:00. In pochi mesi, infatti, gli effetti disastrosi di questa maggioranza politica al governo non hanno tardato a farsi sentire in tutta la loro gravità. Berlusconi & Company vogliono:...

(16 Novembre 2008)

L'associazione politico culturale “Per la Costituente Comunista”

Sicilia: fallimento della democrazia e della sinistra

I risultati elettorali siciliani parlano chiaro: i siciliani non sono andati a votare. Non credono più nella democrazia, nell'uso del voto per cambiare la loro condizione esistenziale. Perchè dovrebbero crederci? I programmi dell'opposizione sono simili a quelli del governo. L'Assemblea Regionale appare ai loro occhi come il luogo del potere dell'Oligarchia, non c'è distinzione...

(19 Giugno 2008)

Pietro Ancona

Un vento di destra

L’azione del governo Berlusconi e della sua maggioranza parlamentare sarà volta a distruggere sistematicamente i diritti dei lavoratori, le conquiste sindacali e sociali frutto di decenni di lotte, e i valori civili costruiti dall’antifascismo e dalla Resistenza. Un vento di destra da tempo soffia nei meandri sempre più intricati della società italiana. Per troppo...

(17 Giugno 2008)

Antonello Tiddia RSU Carbosulcis

Per uno sciopero generale

Berlusconi, Confidustria & C. stanno portando l'ultimo attacco a ciò che resta dei diritti dei lavoratori.

Vi e è bisogno di un momento unitario di tutti i lavoratori e delle loro rappresentanze per difendersi, isolando chi punta a parcellizzare ancora di più i lavoratori e le loro rappresentanze Il lungo attacco portato contro i lavoratori oramai sta prendendo un ulteriore piega. Limitati i diritti sindacali, abolita la scala mobile, precarizzati i rapporti di lavoro, ridotto il loro potere...

(7 Giugno 2008)

Cobas Sanità Cardarelli

Prepariamoci al peggio!

Il governo berlusconi dichiara guerra ai cittadini campani

Il primo Consiglio dei Ministri del quarto governo guidato dal neoduce Berlusconi, insediatosi "simbolicamente" (ossia demagogicamente) nella città di Napoli, ha varato una serie di decreti ministeriali di segno eccezionale, sotto la spinta e la "spada di Damocle" esercitata da alcune contraddizioni che sono state dipinte e raffigurate dalla propaganda di regime come "drammatiche emergenze"...

(21 Maggio 2008)

Lucio Garofalo

Cuffaro vattene

Ieri una straordinaria manifestazione spontanea con più di tremila persone si è mossa da piazza politeama a piazza indipendenza per chiedere le dimissioni di Cuffaro. Non vogliamo fermarci qui. La mobilitazione continua per coinvolgere i tanti che non hanno potuto partecipare alla manifestazione di ieri, per esigere le dimissioni di Cuffaro. Invitiamo a partecipare al presidio di lunedì...

(20 Gennaio 2008)

ASK191*Area Sociale di Konflitto in viale Strasburgo 191, quartiere S. Lorenzo-Resuttana [Palermo]

Cronache di viaggio: Italistan

Non e' buona educazione ficcare la gente dentro senza processo e chiuderla in un recinto per animali solo perche' tale e' il capriccio del sultano. Cosi' ha deciso il consiglio degli ulema, chiamato a pronunciarsi sulla legittimita' dei bizzarri decreti di Balabampur II, attuale reggitore del sultanato. "Queste leggi - ci ha detto in ottimo francese uno degli ulema - non sono conformi alla nostra...

(23 Luglio 2004)

riccardo orioles

112918