il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Call center e lotta di classe)

Call center e lotta di classe

(76 notizie dal 14 Marzo 2002 al 25 Marzo 2018 - pagina 2 di 4)

Call Center: la seconda Circolare Damiano

La Circolare del "fare" e della "concertazione". Infatti si vede...

E’ di pochi giorni fa la notizia che il mitico Cesarone Damiano, Ministro del “fare” (un condono a favore del gruppo Almaviva guidato da Alberto Tripi, poi spacciata per “stabilizzazione”, con annesso sbertucciamento invalidante dell’apprezzabile lavoro degli Ispettori del Lavoro) e della “concertazione” (tra i cui mirabili risultati annoveriamo lo scippo...

(7 Aprile 2008)

Francesco Fumarola

Sciopero della Vodafone

Il dipendenti dell'azienda effettueranno una giornata intera di sciopero il 5 ottobre, contro la cessione a Comdata del 10% della forza lavoro. Il coordinamento dei rappresentanti sindacali Vodafone ha scelto la linea dura contro il progetto aziendale di esternalizzazione del back office, che prevede la cessione a Comdata di circa il 10% dei dipendenti. Il 5 ottobre è stato proclamato uno...

(28 Settembre 2007)

Fastweb, sempre dalla tua parte. Ma da quale parte? Non quella dei lavoratori

La Direzione centrale è a Milano. Esistono poi altre Direzioni, per il centro e per il sud. In queste sedi esistono i callcenter direzionali,out bound e in bound. I primi sono gli unici in cui gli operatori telefonici, chiamando a casa e nelle aziende, sono in grado di contrattualizzare, in teleselling, il cliente. Nei secondi gli operatori telefonici sono addetti al Customer Service, ossia...

(26 Settembre 2007)

Letizia Tassinari

Call center ( e non solo!!! ) e coscienza di classe

Non credo che esista un luogo sociale più attendibile, dal punto di vista dell’analisi politica, e più interessante di un call center. Un call center è un luogo in cui, generalmente, convergono i rappresentanti – e più spesso le rappresentanti – di varie classi sociali, improvvisamente livellate dalla condivisione di una stessa condizione che è...

(30 Agosto 2007)

Letizia Tassinari

Vodafone, accordo bocciato

No all'intesa su ferie e diritti sindacali. Polemica sulla democrazia. Le Rsu: «Ipotesi firmata nonostante la nostra contrarietà». Miceli (Slc): «Abbiamo rispettato i delegati»

I call center tornano a riscaldarsi dopo l'accordo di dicembre con il gruppo Cos e la pausa natalizia, contrassegnata dalle votazioni nell'azienda di Alberto Tripi. Ieri Atesia è tornata in sciopero (contro il licenziamento di 4 lavoratrici e in polemica con la stabilizzazione dei 6300 cocoprò in part time da 4 ore), la Wind da diversi giorni è in presidio contro l'esternalizzazione...

(20 Gennaio 2007)

Antonio Sciotto - IL Manifesto 20 Gennaio 2007

Call center: manifestazione nazionale a Roma il 29/9

Il 29 settembre prossimo manifestazione a carattere nazionale a Roma dei call center e contro la precarietà. Al termine della manifestazione ci sarà uno spettacolo di Ascanio Celestini e di altri artisti. Di seguito la mozione approvata all'unanimità dal'assemlea dei call center del 9 settembre. Assemblea coordinata e continuativa contro la precarietà

(14 Settembre 2006)

Fine della tutela dei diritti dei lavoratori Vodafone?

Il 30 giugno è stato indetto dai lavoratori della Vodafone uno sciopero per l’intera giornata contro la logica dell’azienda di modernizzare le relazioni industriali ossia disconoscendo ai sindacati il ruolo di portavoce degli interessi e dei diritti dei lavoratori. E’ l’ennesimo colpo fatto dall’azienda in chiave di ristrutturazione organizzativa e di politiche...

(30 Giugno 2006)

Movimento per il Partito Comunista dei Lavoratori Sezione di Bologna

I precari di Atesia ricevuti «a palazzo»

Dal viceministro Rosa Rinaldi incontra una delegazione. Quasi pronta una circolare per il settore

Bussate e, forse, vi sarà aperto. L'annunciato presidio del Collettivo precari Atesia davanti al ministero del lavoro è è svolto senza troppi problemi, nonostante un piccolo momento di strattonamenti reciproci quando i lavoratori hanno di fatto bloccato la circolazione delle auto su via Veneto. L'unico a farne le spese è stato uno dei giovani lavoratori, sofferente di cuore,...

(11 Giugno 2006)

Francesco Piccioni - IL Manifesto 10 Giugno 2006

Atesia, il ministro del lavoro, la polizia

Comunicato stampa del Collettivo PrecariAtesia

Il Ministro del Lavoro Cesare Damiano rifiuta di ricevere i precari di Atesia e chiede l’intervento della Polizia. Solo alla fine della giornata la sottosegretaria Rosa Rinaldi incontra una delegazione del collettivo Precariatesia. Questa mattina, dalle ore 10.30, si è tenuto il presidio delle lavoratrici e dei lavoratori precari del call center di Atesia. Ancora una volta, come 10 giorni...

(10 Giugno 2006)

precariatesia@yahoo.it

Atesia licenzia con la polizia

Quattrocento fuori sui mille previsti, le liste appese, i pianti, gli agenti dentro il call center. Secondo chi ha protestato sono «licenziamenti mirati». Adesso bisogna ritirare l'accordo, e far partecipare tutti i lavoratori

Avevano visto chiaro, i ragazzi del Collettivo precari di Atesia. L'azienda del gruppo Almaviva ha cominciato ad applicare il cosiddetto «accordo» firmato l'11 aprile con Cisl, Uil e mezza Cgil; in pratica, ha cominciato a buttare fuori i primi 300-400 lavoratori su una cifra totale prevista di quasi 1.000. E' il risultato dello scambio ineguale previsto da quell'accordo: la «stabilizzazione»...

(28 Maggio 2006)

Francesco Piccioni(IL Manifesto 27 Maggio 2006)

A Telecom scioperi dal 15 maggio

Lo Snater annuncia una serie di proteste nei call center 119, 187 e 191, dedicati ai servizi clienti, «per rendere più umano il lavoro»

Se ad Atesia gli scioperi sono ricominciati, ai call center della Telecom le acque non sono di certo calme: lo Snater (sindacato nazionale autonomo delle telecomunicazioni e radioelevisivi) ha proclamato infatti, a partire dal 15 maggio, una serie di scioperi nei call center 187, 119 e 191 del gruppo Telecom Italia dedicati ai servizi clienti. I motivi riportati nel comunicato stampa sono quelli ormai...

(14 Maggio 2006)

Liberazione 13 Maggio 2006

Precari Atesia ancora in sciopero:«No all’intesa bidone»

I lavoratori accusano il sindacato di non averli consultati

«Questo accordo per noi è inaccettabile». Non hanno dubbi i lavoratori dell’Atesia, il call-center romano divenuto ormai un simbolo della lotta alla precarietà, che ieri hanno organizzato uno sciopero contro il contratto firmato lo scorso 11 Aprile. In quel giorno, nel cono d’ombra creato dall’intasamento mediatico elettorale, Cgil Cisl e Uil siglavano un...

(14 Maggio 2006)

Manuele Bonaccorsi(Liberazione 13 Maggio 2006)

«Atesia: accordo pessimo, referendum vero»

I nuovi schiavi della New Economy non intendono accettare un futuro fatto di incertezza, bassi salari, ricatti e frustrazioni. Il risultato delle assemblee di questi giorni nel più grande call center d'Italia ne è la controprova: il 21 aprile, i circa 400 lavoratori presenti hanno detto a chiare lettere che la distanza tra la piattaforma rivendicativa e l'accordo raggiunto non è...

(30 Aprile 2006)

Direttivo Cgil Roma e Lazio Daniele Canti, Alessandra Taormina, Roberta Turi, Ornella Dalla Noce(IL Manifesto 29 Aprile 2006)

Bologna: il Tribunale reintegra i precari TIM

Vittoria per 27 interinali Tim, reintegrati dal tribunale di Bologna dopo anni di precariato e una vertenza legale. Dopo due sentenze del 2003, che riguardavano due interinali occupati nel call center, sono seguite in questi giorni altre cinque sentenze, con le quali i giudici si sono pronunciati accertando che per altri 27 ex interinali, formalmente assunti da agenzie di fornitura di lavoro temporaneo...

(27 Maggio 2005)

http://www.ilmanifesto.it/

Atesia

24 MAGGIO 2004: Sindacati e azienda hanno raggiunto l'accordo sul call center di Telecom, Atesia. L'intesa pone fine a una grande anomalia: un'azienda con oltre 4.000 co.co.co e solo 177 addetti con rapporto di lavoro di tipo subordinato. Grazie all'accordo siglato il 24 maggio, per gli addetti Atesia si apre un percorso verso la stabilizzazione, con l'applicazione del ccnl delle telecomunicazioni:...

(14 Marzo 2005)

GRUPPO WEISSE ROSE

Contratto telecomunicazioni: un'altra piattaforma e’ necessaria

NO alla L.30 ( precarietà ed esternalizzazioni ). SI a diritti, democrazia e ad un salario dignitoso

Si stanno svolgendo in questi giorni le assemblee dei lavoratori delle telecomunicazioni per il rinnovo del contratto nazionale. La piattaforma unitaria proposta da CGIL-CISL-UIL non sta ricevendo i consensi attesi. Anche per questo motivo, in alcuni casi, la consultazione è stata sospesa. La situazione della categoria, dopo anni di liberalizzazioni e privatizzazioni, è frammentata...

(13 Gennaio 2005)

Partiito della Rifondazione Comunista - Dipartimento Nazionale Lavoro

Precari call center Alitalia: Colpiti prima di essere venduti!

Denunciamo un episodio gravissimo accaduto in questi giorni ad una collega a tempo determinato. Si tratta di un episodio pesante e lesivo della dignità di tutti i lavoratori Alitalia. Inasprisce e rende, se possibile, ancora più esasperato il clima nel Call Center Millemiglia: un settore di lavoratori quasi tutti precari. Il 28 dicembre c.m., una nostra collega ha ricevuto una contestazione...

(5 Gennaio 2005)

Lavoratori Precari Call Center Alitalia

Dalle fabbriche ai call-center

le trasformazioni del lavoro e le prospettive di sviluppo nell’area flegrea

Lunedì 29 novembre, alle ore 17,30 presso la CGIL di Pozzuoli, Piazza della Repubblica, 21, si terrà il secondo appuntamento del ciclo di incontri intitolato “Dalle fabbriche ai call-center: le trasformazioni del lavoro e le prospettive di sviluppo nell’area flegrea”. Il primo incontro, dal titolo “Viaggio nel tempo nell’economia flegrea”, si è...

(28 Novembre 2004)

CGIL – NIDiL Camera del Lavoro Metropolitana Napoli e Area Flegrea di Napoli- Zona Pozzuoli

Call center: triplicati gli addetti

Intervistatori telefonici, televenditori, addetti all'assistenza clienti, addetti al recupero crediti, consulenti finanziari; è assai vario il mondo dei call center, un fenomeno globale che sta investendo tutti i settori produttivi ma sopratuttto Tlc, Tv e Internet. Un boom che in quattro anni ha fatto triplicare il numero degli addetti che passano così da 73mila a 192mila. Dati alla...

(21 Ottobre 2004)

articolo di http://www.miaeconomia.com/

ATESIA: CGIL CISL UIL firmano un accordo che fa a pezzi i lavoratori e i loro diritti

ATESIA gruppo Telecom (il mega call center), è una azienda con oltre 4350 cococo e 177 lavoratori a rapporto subordinato, di fatto simbolo dei processi di precarizzazione ma anche di lotta per i diritti. L’accordo, come da copione, arriva come risposta ad un annunciato ricatto occupazio-nale con i contratti di collaborazione in scadenza a giugno e con la cessione di parte dell’azienda:...

(25 Maggio 2004)

Federazione RDBCUB Servizi

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 |    >>

87092