il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Nel "giardino di casa" degli USA

Nel giardino di casa degli USA

(5 Ottobre 2010) Enzo Apicella
Elezioni presidenziali 2010. Il Brasile si sposta a sinistra.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Americas Reaparecidas)

Americas Reaparecidas

(110 notizie dal 9 Febbraio 2002 al 12 Dicembre 2018 - pagina 3 di 6)

Bolivia, la nazionalizzazione dell'energia elettrica: un effetto delle proteste sociali

Scritto da El militante (Bolivia) 03 Maggio 2012 I militanti della Tendenza Marxista Internazionale in Bolivia danno il loro pieno sostegno alla nazionalizzazione della societá TDE (Transportadora de Electricidad SPA) decretata da Evo Morales nel giorno della Festa del Lavoro. Le nazionalizzazioni sono la migliore risposta al clima di scioperi e manifestazioni che vive il paese e marcano...

(6 Maggio 2012)

www.marxismo.net

Addio comandante tomas borge

Nella notte del 30 aprile è morto a Managua Tomàs Borge Martinez, poeta e guerrigliero, l’ultimo dei fondatori del Fronte Sandinista di Liberazione Nazionale ancora in vita. Il governo nicaraguense ha sospeso i festeggiamenti per il 1° maggio e decretato tre giorni di lutto nazionale. Mentre migliaia e migliaia di nicaraguensi gli rendono omaggio, Tomàs Borge sarà...

(3 Maggio 2012)

Centro di Iniziativa Proletaria G. Tagarelli - Milano

Bolivia: Morales si riprende la rete elettrica. Dalla Spagna

Dopo l'Argentina, ora anche la Bolivia si riprende ciò che era suo e che i governi corrotti e subalterni avevano regalato alla Spagna. Morales ha decretato la nazionalizzazione della rete elettrica finora gestita da un'impresa di Madrid. Altro duro colpo per la Spagna stretta tra i diktat dell'Unione Europea e le rivendicazioni di sovranità economica dei paesi saccheggiati dalle multinazionali...

(2 Maggio 2012)

Marco Santopadre - Contropiano

La Rivoluzione Nazionale Boliviana, 60 anni dopo

di Atilio Boron; da: rebelion.org; 10.4.2012 La stampa, compresa quella che ha tendenze di sinistra, sembra non essersi accorta che in un giorno come quello di oggi, sessant’anni fa, il 9 aprile 1952, avveniva il trionfo della Rivoluzione Nazionale Boliviana, la più radicale dopo la Rivoluzione messicana (1910-1917) e, in più di un senso, precorritrice della Rivoluzione Cubana. Fu...

(15 Aprile 2012)

Centro di Iniziativa Proletaria G. Tagarelli - Milano

Malvinas: 6 premi Nobel scrivono a Cameron

Sullo scontro tra il governo della Gran Bretagna e quello dell'Argentina sulla sovranità sulle Isole Malvinas (le Falkland per i redivivi colonizzatori di Londra) sono intervenuti ieri con un appello sei premi Nobel per la Pace. Il documento invita in particolare Londra a rispettare la risoluzione 2065 delle Nazioni Unite, approvata dall’Assemblea generale il 16 dicembre 1965, per...

(28 Marzo 2012)

Redazione Contropiano

Crisi economica e rapporti di forza

Due continenti contro il neoliberismo

Dall’America Latina osserviamo con preoccupazione le strade che la crisi economica e politica europea sta prendendo, e speriamo nelle risposte che stanno dando, e che con certezza daranno, i differenti popoli, con la convinzione che il futuro di chi sta in basso di entrambi i continenti avrà molto in comune. In diversi periodi storici (durante il decennio del 1990 nell’America...

(12 Marzo 2012)

Raùl Zibechi Giornalista e analista uruguaiano

Cile: sindacalista di San Antonio da oltre 50 giorni in sciopero della fame

Cinismo. Non c’è altra parola per definire l’ipocrita atteggiamento dei politicanti Cileni delle 2 Destre (la “Vecchia Destra” della Coalición por el Cambio e la “Nuova Destra” della Concertación, il PRI e il PRO) che hanno governato insieme il Cile al servizio dei grandi Imprenditori e dell’Imperialismo fin dalla “fine” formale...

(1 Marzo 2012)

Radio Città Aperta - Roma

L'ALBA si avvicina

Si stanno muovendo come non mai i paesi Latino-Caraibico-Americani, passi da giganti economici-produttivi che fino a qualche anno fà parevano impossibili nel "cortile di casa degli USA. I risultati della XI Assemblea dei paesi aderenti all' ALBA sono evidenti per chi si muove ,anche nella "Vecchia Europa, in alternativa alla dittatura finanziaria di USA ed Unione Europea. l'agenda del Vertice...

(7 Febbraio 2012)

Michele Cirinesi

Mentre l’Europa - senza memoria - affonda, in America Latina nasce la Celac

La macelleria sociale che stanno vivendo i popoli d’Europa viene da lontano: le misure che quello strumento del capitale che è l’Unione Europea sta imponendo non sono nulla di nuovo. Sacralità del “mercato”, cancellazione dei diritti conquistati dai lavoratori, distruzione dello “stato sociale”, privatizzazioni ecc. ecc. altro non sono che le misure...

(20 Dicembre 2011)

Daniela Trollio Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”

Unità latinoamericana

Dopo l’ALBA , la Unasur e la Banca del Sud, nasce la Comunità degli Stati Latinoamericani e dei Caraibi

CELAC: shh, stiamo costruendo il nuovo mondo Parlare di una Comunità degli Stati Latinoamericani e dei Caraibi significa cominciare a farsi carico della sovranità regionale, lasciandosi indietro il “protezionismo” di Stati Uniti e Canada, coscienti che le vecchie ricette che ci hanno imposto da 500 anni per noi hanno significato solo dolore e sofferenza per le grandi masse:...

(5 Dicembre 2011)

Aran Aharonian

America latina: nasce oggi la 'Celac' (Comunidad de Estados Latinoamericanos y Caribenos).

Usa e Canada sono fuori. Chavez: “sarà un avvenimento storico”

Mila Pernice 2/12/2011 - Ci saranno tutti i principali protagonisti della vita politica dell’America Latina oggi a Caracas per la fondazione della Celac (Comunidad de Estados Latinoamericanos y Caribenos), con l’obiettivo di dare vita a un organismo regionale, politico ed economico, indipendente dagli Usa e dal Canada. Il nuovo organismo comprende praticamente tutti i Paesi della regione,...

(2 Dicembre 2011)

Radio Città Aperta - Roma

Ecuador. La valigia dell'ambasciatrice USA

L'ambasciatrice statunitense a Quito dovrà andarsene dall'Ecuador entro domenica 10 aprile. “E' persona non gradita”. Espulso anche l'ambasciatore ecuadoriano negli Stati Uniti. Tutta colpa di Wikileaks? Non proprio Il governo dell'Ecuador ha dichiarato "persona non gradita" Heather Hodges attuale ambasciatrice degli USA a Quito e ne ha ordinato l'espulsione. Gli Stati Uniti...

(8 Aprile 2011)

Redazione Contropiano

Bolivia, no al rientro della Dea

Il presidente Evo Morales dice no al rientro dell'agenzia anti droga Usa in Bolivia e la accusa di fomentare l'opposizione politica al suo governo Nessun agente della Dea (Drug Enforcement Administration) tornerà in Bolivia. L'ha detto il presidente Evo Morales, sottolineando che il lavoro dell'agenzia statunitense è sempre stato solo quello di fomentare l'opposizione al suo governo....

(5 Marzo 2011)

Alessandro Grandi - www.peacereporter.net

Messico, un programma per l'italia? il nuovo docufilm

Dalla fine di gennaio è disponibile il mio nuovo documentario MESSICO, ANGELI E DEMONI NEL LABORATORIO DELL'IMPERO (90'), girato interamente in Messico nei mesi scorsi. Si tratta del primo esaustivo lavoro su un grande paese che, nel concorso tra i padrini USA, da sempre devastatori e spoliatori del Messico, mafie governative, narcotrafficanti e apparato di sicurezza addestrato e guidato da...

(22 Gennaio 2011)

Fulvio Grimaldi

Messico. Angeli e demoni nel cuore dell'impero

A partire dal 20 gennaio 2011, disponibile il nuovo documentario dvd di Fulvio Grimaldi. Un quadro esaustivo, sempre occultato, del narcostato messico, della militarizzazione, delle stragi di migranti e di donne, del dominio inteso come terrore generalizzato, della subalternita' agli usa, ma anche delle indomabili lotte delle comunita' in difesa dei loro diritti, della democrazia, dell'ambiente,...

(12 Gennaio 2011)

Fulvio Grimaldi

"Cancun: risponderemo con la mobilitazione alle imposizioni". Parla Katu Arkonada, attivista dei movimenti indigeni e sociali boliviani

"Cancun: risponderemo con la mobilitazione alle imposizioni". Parla Katu Arkonada, attivista dei movimenti indigeni e sociali boliviani Di Marco Santopadre, Radio Città Aperta All’inizio del mese di novembre era a Roma, per partecipare ad alcune riunioni, l’attivista basco Katu Arkonada, boliviano di adozione e impegnato ormai da molti anni in attività di supporto e coordinamento...

(1 Dicembre 2010)

Radio Città Aperta - Roma

Tensione alle stelle tra Stati Uniti e Bolivia

di Gianni Tarquini - Dazebao Il Segretario della Difesa degli Stati Uniti abbandona i lavori della IX° Conferenza della Difesa dell’OEA dopo i duri attacchi del Presidente della Bolivia Evo Morales che ha definito il suo Stato golpista e imperialista ROMA – La Conferenza dei Ministri della Difesa dei paesi americani è stata, storicamente, il luogo in cui dall’egemonia...

(25 Novembre 2010)

Radio Città Aperta - Roma

L’esercito boliviano si dichiara socialista e antimperialista

L'Esercito boliviano ha ufficialmente confermato questa domenica durante la celebrazione del bicentenario della sua creazione ed in presenza del presidente del paese, Evo Morales, che si considera un'istituzione "socialista" e "antimperialista". Il comandante dell'Esercito, Antonio Cueto, ha chiarito nel corso della celebrazione dal palco di onore della Scuola Militare di La Paz, che le Forze Armate...

(25 Novembre 2010)

www.resumenlatinoamericano.org

Record di pubblico per Saviano, Benigni e Abbado. Che parla di Cuba e Venezuela

09-11-2010/19:26 --- Alla prima puntata di "Vieni via con me", su RaiTre, con Fabio Fazio, Roberto Saviano, Roberto Benigni e anche con l'intervento del maestro Claudio Abbado, hanno assistito 7 milioni e mezzo di telespettatori (share del 25%), un vero record per una trasmissione tv di cultura nel nostro paese. Fazio e Saviano, tra l'altro, hanno letto le cifre dei contributi che i maggiori Paesi...

(10 Novembre 2010)

Marzio Castagnedi Radio Città Aperta - Roma

Bolivia e alternativa socialista. Quando l'indigenismo è questione di classe

L'analisi di un processo di trasformazione sociale che presenta cospicue peculiarità. 1. Indipendenza,rappresentanza politica e potere di classe La sinistra eurocentrica continua a guardare all’America Latina solo in funzione delle opportunità di mercato che offre e mai per i chiari messaggi politico-sociali che invia, cioè il gran potenziale dei movimenti sociali che...

(23 Ottobre 2010)

Luciano Vasapollo, direttore della rivista Nuestra America

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |    >>

236604