il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Atene. Ordine pubblico

Atene. Ordine pubblico

(4 Maggio 2010) Enzo Apicella
Grecia. Il Fondo Monetario Internazionale si scontra con la resistenza popolare

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

La Grecia brucia!

(131 notizie dal 7 Dicembre 2008 al 16 Luglio 2012 - pagina 6 di 7)

Messaggio del contrattacco dall’ Acropoli

Il partito comunista di Grecia (KKE) in un gesto simbolico invia nel 4 Maggio 2010 messaggio di resistenza e contrattacco sui popoli dell’ Europa, contro le misure anti-lavoro adottate in Grecia ma anche ed in altri paesi, sotto il pretesto della via d'uscita dalla crisi capitalistica. In particolare dozzina di membri del partito comunista di Grecia (KKE) sono andati presto la mattina del...

(4 Maggio 2010)

it.kke.gr

Solidarietà ai lavoratori della Grecia

La drammatica situazione dei lavoratori della Grecia impone un atto di solidarietà da parte di tutti i lavoratori italiani e d’Europa. L’agonia del sistema capitalistico sta producendo i suoi effetti più drammatici e catastrofici, la Grecia è a un passo dalla bancarotta. L’Unione Europea egemonizzata dalla BCE e dalla Germania agiscono per scaricare gli effetti...

(4 Maggio 2010)

Collettivo Karl Marx Cardarelli

Il 5 maggio sosteniamo i lavoratori greci

Il 5 maggio i sindacati greci hanno dichiarato un nuovo sciopero generale per dire no alle misure volute da UE e FMI e promosse dal governo ‘socialista’ di Papandreu per far pagare la crisi del debito ai lavoratori greci. La vergognosa campagna diffamatoria lanciata dalla borghesia e dai media nei confronti di questi ultimi, dipinti come dei conservatori arroccati a difesa dei propri privilegi,...

(4 Maggio 2010)

Associazione ControCorrente – Per una sinistra dei lavoratori

kke grecia (icona)

KKE: popoli dell'europa, sollevatevi!

Ad Atene, un gruppo di compagni aderenti al Partito Comunista di Grecia (KKE) , alle 6.00 di mattino del 4 Maggio hanno occupato simbolicamente l’Acropoli. Il KKE con questa azione simbolica intende mandare un forte messaggio di lotta a tutti i popoli europei per l’intensificazione della lotta di classe e la sollevazione popolare contro le misure antioperaie - antipopolari in Grecia...

(4 Maggio 2010)

Sostenere lo sciopero generale del 5-6 Maggio in Grecia. Promuovere la solidarietà internazionale!

I governi europei sono divisi su come affrontare la crisi che si sta sviluppando nella Zona Euro, ma sono d'accordo su chi dovrà pagarla. L'establishment sta facendo di tutto per far pagare la crisi capitalista ai lavoratori europei mediante i tagli ai servizi pubblici e l'abbattimento dei salari. I lavoratori greci stanno subendo in questo momento un assalto selvaggio alle loro condizioni...

(4 Maggio 2010)

Dichiarazione di solidarietà di parlamentari europei del GUE-NGL (Sinistra Europea Unita) su iniziativa di Joe Higgins (Socialist Party, CWI Ireland)

Messaggio dei Cobas per lo sciopero generale del 5 maggio in Grecia.

Confederazione Cobas 02/05/2010 18:42 A FIANCO DEL POPOLO GRECO IN LOTTA. LA CRISI VA PAGATA DA CHI L’HA PROVOCATA. NON UN EURO NE’ UN POSTO DI LAVORO IN MENO PER SALVARE BANCHE E PADRONI. A fianco del popolo greco.doc 25,00 k

(2 Maggio 2010)

www.cobas.it

Solidarietà con i lavoratori ed il popolo di Grecia

Appello internazionalista sulla Grecia. Non pagheremo la crisi e i debiti del capitale!

La classe operaia ed il popolo di Grecia sono l’obiettivo di un attacco congiunto delle banche, dell'U.E. e del F.M.I. che vogliono imporre un enorme arretramento sociale, per far pagare loro i debiti dei capitalisti. Diminuzione drastica dei salari e delle pensioni, aumento delle tasse, liquidazione del sistema di protezione sociale, prosecuzione delle privatizzazioni….è un'austerità...

(1 Maggio 2010)

Piattaforma Comunista

Crisi capitalista: non solo Unione Europea. Il rischio globale dei Paesi emergenti

La pioggia di investimenti nelle nuove economie globali rischia di fare scoppiare una seconda devastante bolla finanziaria. Le ingenti masse di capitali causerebbero una nuova, letale spirale inflazionistica. La classe operaia sia vigile e pronta

I mezzi di informazione italiani sono oltremodo concentrati nel raccontare la situazione economico-finanziaria estremamente precaria della Grecia, in particolare ora che l'effetto domino si sta materializzando in tutto e per tutto. Infatti gli altri tre Paesi già fortemente a rischio come l'Irlanda e l'intera penisola iberica (Spagna e Portogallo) stanno subendo ulteriori declassamenti nel...

(29 Aprile 2010)

Mattia Laconca

Le strade di Atene tornano a bruciare...

Alexis e' vivo, i morti siete voi!

A partire dal dicembre dello scorso anno, Atene e molte altre città della Grecia sono state teatro di una forte mobilitazione di varie fette della popolazione tra cui lavoratori, immigrati e studenti anche giovanissimi. È proprio uno di questi, il quindicenne Alexis Grigoropoulos, a morire sparato da un poliziotto durante la feroce repressione delle lotte di quei giorni. Invece di arrestare...

(9 Dicembre 2009)

Collettivo Autorganizzato Universitario http://cau.noblogs.org

Grecia chiama Italia

A tre settimane dall’infame assassinio di Alexis Grigoropoulos, la rivolta popolare ad Atene e in gran parte della Grecia è ben lungi dall’essere rifluita. Per più di dieci giorni migliaia di giovani studenti e proletari si sono fronteggiati nelle strade con le forze della repressione al servizio del governo fascista di Karamanlis: un ondata di proteste partita dal quartiere...

(29 Dicembre 2008)

Associazione Marxista Unità Comunista Movimento campano per la costituente comunista www.unitacomunista.it;

Lettera dei Soldati Greci

Ci rifiutiamo di diventare una forza di terrore contro le mobilitazioni; appoggiamo la lotta degli studenti di scuola/università e dei lavoratori. Siamo civili in uniforme.

Centinaia di soldati dei 42 campi dell'esercito dichiarano: CI RIFIUTIAMO DI DIVENTARE UNA FORZA DI TERRORE E DI REPRESSIONE CONTRO LE MOBILITAZIONI; APPOGGIAMO LA LOTTA DEGLI STUDENTI DI SCUOLA/UNIVERSITA' E DEI LAVORATORI. Siamo dei soldati da ogni parte della Grecia [è necessario qui osservare che in Grecia è ancora in vigore la coscrizione e che riguarda tutti i greci maschi; la...

(23 Dicembre 2008)

Grecia. Dall’ottavo comunicato del KOE (organizzazione comunista greca)

Giovedì 18 dicembre si sono svolti due eventi importanti. 1. Grande manifestazione di giovani, insegnanti ed organizzazioni di sinistra nel centro di Atene. Decine di migliaia di dimostranti sono scesi in piazza ancora una volta per protestare contro il governo di Karamanlis. Il corteo è stato ancora attaccato brutalmente dalle forze speciali ed 8 manifestanti sono stati arrestati....

(20 Dicembre 2008)

KOE

Sugli avvenimenti politici in Grecia le posizioni delle organizzazioni comuniste divergono sulla tattica e sulla strategia

Riportiamo due documenti importanti. Si tratta dell’ultimo comunicato del KOE (Organizzazione Comunista di Grecia) - alla quale ci legano relazioni storiche e di cooperazione consolidate - molto severo nei confronti del KKE, ed una intervista rilasciata dalla segretaria del KKE (Partito Comunista di Grecia). Emerge una divaricazione profonda nell’approccio al conflitto sociale che sta...

(19 Dicembre 2008)

CONTROPIANO www.contropiano.org

La resistenza dei kukulofori per disarcionare Karamanlis

Hanno scritto “Resistenza” sotto l’Acropoli millenaria simbolo della democrazia ateniese e intendono resistere, un giorno via l’altro per scacciare i nuovi satrapi della demagogia del capitale. Nel tredicesimo giorno della mobilitazione permanente della gioventù greca l’utopia si fa real politik e la contestazione al governo di centrodestra di Karamanlis, con la...

(19 Dicembre 2008)

Enrico Campofreda

Grecia. La rivolta continua.

Dal sesto comunicato del KOE (organizzazione comunista greca)

I giovani continuano ad occupare le strade! Venerdì 12 dicembre un enorme folla di studenti medi , unnivesitari ed insegnanti si è riunita nel centro di Atene ed ha marciato pacificamente verso il Parlamento. Lì le forze delle repressione li hanno attaccati ancora una volta con lacrimogeni ed hanno arrestato decine di studenti di 13, 14 e 15 anni. Insegnanti, passanti e persino...

(17 Dicembre 2008)

KOE

La Grecia è vicina

dopo aver partecipato alla manifestazione all'ambasciata greca a Roma (presenti alcune centinaia di giovani, assenti i rappresentanti delle organizzazioni "aderenti", tranne un piccolo gruppo del PDCI; pochi tafferugli solo alla fine per un corteo non autorizzato, unica notizia data al TGR) ho pensato di mandarvi un mio articoletto che uscirà sul mensile "La Voce" Da giorni migliaia di giovani...

(16 Dicembre 2008)

Vincenzo Brandi

Solidarietà con la Grecia in rivolta!

La Grecia Brucia Nel quartiere Exarchia, nelle vicinanze dell'università di Atene, nella notte del 6 dicembre la polizia greca, in risposta ad uno scontro verbale, spara a freddo su un gruppo di giovani. Uno di loro, quindicenne, Alexis Grigoropulos, rimane disteso a terra in una pozza di sangue. Secondo la prima versione delle "forze dell'ordine" greche la sparatoria è avvenuta in...

(16 Dicembre 2008)

Torino Squatter

Grecia: Non cederemo al governo criminale

L' "alleanza profana" e il "law and order" non riusciranno a fermare la protesta

1. Giovedì 11 dicembre decine di migliaia di giovani sono scesi in piazza a dimostrare la loro rabbia e hanno manifestato davanti alle stazioni di polizia in tutta la Grecia. Solo ad Atene 21 stazioni di polizia sono state assediate da giovani che hanno risposto agli attacchi dei poliziotti con pietre e rovesciando ed incendiando i loro automezzi. Non sono "dimostranti travisati" ma studenti...

(15 Dicembre 2008)

organizzazione comunista greca KOE

Burn, baby, burn!

La Grecia in rivolta e noi

Possiamo facilmente perdonare un bambino che ha paura del buio. La vera tragedia della vita è quando gli uomini hanno paura della luce. Platone Il famosissimo titolo del brano jazz composto dal trombettista Norman Howard nei primi anni ’60 (“Brucia, ragazzo, brucia”) può essere letto come verbo intransitivo o transitivo. A me va di dargli entrambi i significati. Alla...

(13 Dicembre 2008)

Fulvio Grimaldi

La rivolta morale dei giovani greci

Il premier Kostas Karamanlis – oggi presente al Parlamento di Bruxelles come gli altri leaders dell’Unione Europea – spera di superare l’impasse dell’infuocata protesta giovanile come la crisi che lo colpì nell’agosto 2007 quando, a seguito dell’altro fuoco degli incendi che devastarono ampie zone dell’Elide e della mitologica Olimpia, trovò...

(11 Dicembre 2008)

Enrico Campofreda

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |    >>

77385