il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Dio è con noi

Dio è con noi

(4 Febbraio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Iran. Il prossimo obiettivo della guerra imperialista?")

Imperialismo e guerra (da Medio oriente e Asia)

Iran. Il prossimo obiettivo della guerra imperialista?"

(110 notizie dal 11 Giugno 2009 al 23 Febbraio 2017 - pagina 6 di 6)

Gli antimperialsti nella trappola iraniana

L’eroe dei due mondi Ahmadinejad, acclamato al suo ritorno dalla Conferenza di Durban da una folla ben coreografata e uscito “vincitore” dalle elezioni di giugno, ha, prima, ottenuto il plauso di molta parte della sinistra occidentale grazie al ruolo sostenuto dall’Iran a favore di Hamas in Palestina e Hezbollah in Libano – ciò che farebbe della teocrazia iraniana...

(26 Giugno 2009)

Valeria Poletti

Teheran espelle due diplomatici britannici.

Berlusconi sull'Iran: sto con Usa e Israele

Teheran, 23 giugno - Le autorità iraniane hanno espulso dal Paese due diplomatici britannici per "attività incompatibili con il loro status". Il governo di Londra ha reagito, comunicando all'Ambasciatore iraniano che due diplomatici iraniani dovranno lasciare la Gran Bretagna entro la fine della settimana "per attività incompatibili con il loro status". Stando all'agenzia Isna,...

(24 Giugno 2009)

Arabmonitor

Iran: collaboratore smentisce che Mousavi avrebbe detto di essere pronto al martirio

Teheran, 21 giugno - Come riferito dall'Ap, che cita uno stretto collaboratore di Mir Hossein Mousavi, il candidato sconfitto alle elezioni presidenziali non ha mai detto che era pronto al martirio per ottenere la revisione dei risultati del voto. A dichiararlo è stato Qorban Behzadian Nejad, secondo il quale "Mousavi non ha mai detto nulla del genere", come invece era stato riferito da diversi...

(23 Giugno 2009)

Arabmonitor

Iran: quello che i media disinformativi occidentali chiama "ammissione di irregolarità"...

Teheran, 22 giugno - Stando ai media iraniani, la notte appena trascorsa è stata la prima senza incidenti, né provocazioni nella capitale Teheran dal giorno delle elezioni presidenziali. La polizia in un comunicato ha fatto sapere che sono state 457 le persone arrestate negli scontri di sabato scorso. L'emitttente Press Tv ha reso noto che sono stati rilasciati, dopo alcune ore di fermo,...

(23 Giugno 2009)

Arabmonitor

Khamenei, la forza della teocrazia

Perentorio e investito di tutta l’autorità conferita dal ruolo la Guida Suprema Khamenei ha parlato scegliendo un momento solenne come la preghiera del venerdì. A una settimana dal contestatissimo voto del 12 giugno stamane a Teheran davanti a migliaia di cittadini ha chiarito che le proteste non devono mettere in discussione l’ordine costituito a cominciare dalla Repubblica...

(20 Giugno 2009)

Enrico Campofreda

Iran, terza rivoluzione o scontro per il potere ?

“Allah u Akbar”, lo gridano tutti. In piazza e oggi nella stessa piazza di Teheran dove già domenica e poi lunedì una folla oceanica d’un milione, forse due, di sostenitori di Moussavi s’è radunata contro il “dittatore Ahmadinejad”. In queste ore nello stesso luogo ci saranno anche i sostenitori del presidente rieletto e il timore che ne scaturiscano...

(17 Giugno 2009)

Enrico Campofreda

L’Iran al voto, diviso fra identità e modernità

Quarantasei milioni di aventi diritto al voto, oltre il 70% sotto i trent’anni, un ingombrante presidente uscente e tre candidati tutti quotati anche se uno solo, Mir Hossein Moussavi, può passare dal ruolo di out sider a quello di neo leader. Sono le elezioni iraniane, una sfida che poche nazioni al mondo attualmente possono vantare, con una partecipazione passionale e finora composta...

(11 Giugno 2009)

Enrico Campofreda

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |    >>

151530