il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Honduras

Honduras

(25 Luglio 2009) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Honduras resiste!

(75 notizie dal 28 Settembre 2007 al 9 Settembre 2012 - pagina 3 di 4)

Xiomara Hortensia Zelaya: “Hanno paura di noi, perché noi non abbiamo paura”

“Verrà un domani libero. Verrà la democrazia. Non per un ordine straniero né per grazia divina Verrà perchè il dolore ci deve unire tutti Per scacciare la miseria, gli oppressori ed il fango. Verrà la libertà! Sul passato inerte Vedremo la vita sconfiggere la morte”. Alfonso Guillen Zelaya, poeta honduregno Mentre il popolo honduregno in...

(12 Novembre 2009)

Ida Garberi, dall’Honduras

Honduras: Wendy Avila è viva e la lotta continua

“Solo chiedo a Dio che il dolore non mi sia indifferente, che la inaridita morte non mi incontri vuoto e solo senza aver fatto lo sufficiente”. Leon Gieco Esistono fatti concreti, non sono solo i sentimenti o le sensazioni, ma sono gli atti quotidiani della vita, qui, in Honduras, che mi stanno confermando la mia opinione sul genere umano, a continuare a credere davvero che possiamo creare...

(12 Novembre 2009)

Ida Garberi, dall’Honduras

Rasel Tomè: la restituzione di Zelaya sarà il risultato della lotta del popolo

“L’essenziale non sta nell’essere poeta, né artista né filosofo. L’essenziale è che ognuno metta la dignità nel suo lavoro, la coscienza nel suo lavoro, l'orgoglio di fare bene le cose, l'entusiasmo di sentirsi transitoriamente soddisfatto della sua opera, di amarla, di ammirarla, è la sana ricompensa dei forti, di quelli che hanno il cuore...

(12 Novembre 2009)

Ida Garberi, dall’Honduras

Juan Barahona: “Honduras è un grande campo di lotta”

“Se il presente è di lotta, il futuro è nostro” Ernesto Che Guevara Lo so che forse potrei sembrare ripetitiva, però è che le assemblee domenicali nella sede dello STIBYS (Sindacato dei Lavoratori dell’Industria delle Bevande e Simili) a Tegucigalpa credo che potrebbero emozionare anche la persona più frigida della terra. Sono un’esplosione...

(12 Novembre 2009)

Ida Garberi, dall’Honduras

Honduras. Mel resisti, che il popolo sta con te

“La storia ci ha indicato che il cammino della conquista non e’ mai lineare, pero’ un popolo unito che prende il destino nelle sue stesse mani vincera’, senza dubbio, tutte le difficolta’, creando continuamente delle grande epopee storiche” Hu Jintao Il 28 giugno 2009 e’ sucesso quello che purtroppo in molti pensavano potesse accadere in qualsiasi paese progressista...

(12 Novembre 2009)

Ida Garberi responsabile della pagina web di Prensa Latina in italiano

Honduras: trionfo tattico del popolo insorto.

Avanti verso la vittoria strategica.

Beato il paese che non ha bisogno di eroi. (Bertold Brecht) Beato il paese che produce molti eroi. (io) Un popolo in piazza per quattro mesi, in città, villaggi, quartieri, bidonvilles, a dispetto delle proprie forze, della famiglia, della scuola, del lavoro, della salute, del rischio di essere ferito, sequestrato, fatto sparire, torturato, ammazzato. Per la libertà, anzitutto (il nome...

(1 Novembre 2009)

Fulvio Grimaldi

L’Honduras alla battaglia finale per l’america latina

Il Premio Nobel per la Pace, elogiato da Fidel, lancia l’operazione “Condor 2”

Nos tienen miedo por que no tenemos miedo - Hanno paura perché noi non abbiamo paura. (Slogan del Frente de la Resistencia contra el golpe de Estado) Tegucigalpa, ottobre. Oggi la Resistenza si è concentrata alla UNAH, Università Nazionale Autonoma dell’Honduras, cuore della lotta studentesca. Stradone di entrata e uscita alla capitale bloccata dai copertoni incendiati....

(27 Ottobre 2009)

Fulvio Grimaldi

L'Honduras a Padova

Honduras 2009: testimonianze dirette dal colpo di stato

Una serie di incontri a Padova con due rappresentanti del Frente contra el golpe de estado A cento giorni dal colpo di stato in Honduras, il governo golpista sostenuto dalle élite economiche locali e straniere mantiene il potere tramite una forte repressione militare. I movimenti sociali e i sindacati reclamano la democrazia e una maggiore partecipazione politica sviscerando le contraddizioni...

(17 Ottobre 2009)

L'Honduras a 100 giorni dal Golpe

Aggiornamenti a 100 giorni dal colpo di stato e a pochi giorni dall'arrivo del Frente Nacional contra el Golpe de Estado in Italia. - Intervista esclusiva al Presidente Zelaya http://www.cantiere.org/il-popolo-della-resistenza-deve-continuare-il-suo-percorso-verso-la-costituente.html - Foto http://nicaraguaymasespanol.blogspot.com/2009/10/fotos-100-dias-de-resistencia-g-trucchi.html Materiali per...

(7 Ottobre 2009)

Resiste Honduras http://resistehondurasita.blogspot.com/

Honduras Resiste - Aggiornamenti a 3 mesi dal Golpe

La situazione negli ultimi giorni si è aggravata ulteriormente. Ieri è stato approvato un decreto che sospende i diritti costituzionali in Honduras ed oggi ha fatto le prime vittime: le sedi di Radio Globo e di Canal 36 (Cholusat Sur) sono state occupate questa mattina all'alba. Questa mattina migliaia di persone hanno sfidato il decreto concentrandosi di fronte all'Università...

(29 Settembre 2009)

honduras resiste http://resistehondurasita.blogspot.com/

L'Honduras in Italia

A quattro mesi dal colpo di Stato, a un mese dalle finte elezioni presidenziali, dal 12 al 14 ottobre arriva nel nostro Paese una rappresentante del Frente Nacional contra el Golpe de Estado

A quattro mesi dal colpo di Stato, a un mese dalle finte elezioni presidenziali, dal 12 al 14 ottobre arriva nel nostro Paese una rappresentante del Frente Nacional contra el Golpe de Estado L'Honduras non è un Paese democratico! E lo affermiamo con forza anche in Italia. Sono trascorsi tre mesi dal 28 giugno, quando il presidente honduregno José Manuel Zelaya Rosales venne prelevato...

(29 Settembre 2009)

Honduras: Brutale repressione a Tegucigalpa

Esercito e polizia reprimono i manifestanti di fronte all'ambasciata del Brasile e minacciano di arrestare il presidente Zelaya

Alle 5 di mattina di ieri 22 settembre, centinaia di effettivi della polizia e dell'esercito hanno accerchiato il quartiere in cui è situata l’ambasciata del Brasile ed hanno brutalmente attaccato i manifestanti, che da quasi 24 ore presidiavano in modo pacifico il luogo in cui si è rifugiato il presidente Manuel Zelaya Rosales dopo il suo improvviso ed inaspettato rientro nel...

(27 Settembre 2009)

Giorgio Trucchi Lista Informativa "Nicaragua y más" di Associazione Italia-Nicaragua (http://www.itanica.org )

Honduras. Aggiornamenti

La situazione in questi ultimi giorni in Honduras si è aggravata notevolmente. Dal rientro del presidente Zelaya a Tegucigalpa la repressione di militari e polizia non non si è fatta attendere, purtroppo sono molti i feriti, e si palra anche di morti, anche se il loro numero non può essere ancora confermato. Alcuni arrestati sono stati portati allo stadio del baseball, a cui non...

(24 Settembre 2009)

honduras resiste http://resistehondurasita.blogspot.com/

Honduras. Il golpista Micheletti fa assassinare due persone e fa violare l'ambasciata del Brasile

Criminale è stata la decisione del golpista honduregno Micheletti di far sparare stamani all’alba sulla folla pacifica che era davanti all’ambasciata del Brasile a Tegucigalpa a sostegno del presidente legittimo Zelaya che lì viene ospitato dopo il suo rientro in patria. Sul terreno sono rimasti due persone assassinate dai colpi della polizia di Micheletti. Non paghi i poliziotti...

(23 Settembre 2009)

Andrea Genovali –v. resp. Esteri PdCI

Hillary Clinton e la "temeraria" scelta della non violenza in Honduras

Adesso sappiamo che Hillary Clinton avrebbe dato del “temerario” anche al Mahatma Gandhi, al tempo della marcia del sale. La stessa cosa avrebbe fatto con Rosa Parks e con Martin Luther King. Adesso sappiamo che anche Salvador Allende, non piegandosi al colpo di Stato di Augusto Pinochet e non tradendo il suo mandato “non aiutò a trovare una soluzione”. Eppure è...

(26 Luglio 2009)

Gennaro Carotenuto Giornalismo partecipativo

Honduras. Le cinque regole della propaganda di guerra

Il filo rosso per la decodificazione dell'informazione

Ad ogni guerra, colpo di stato, aggressione condotta dall'Occidente, i grandi media applicano cinque “regole della propaganda di guerra”. Usate voi stessi questa griglia di lettura durante i prossimi conflitti, sarete colpiti di ritrovarle ogni volta: 1. Nascondere la Storia. 2. Nascondere gli interessi economici. 3. Demonizzare l'avversario. 4. Discolpare i nostri governi e i loro protetti....

(18 Luglio 2009)

Michel Collon www.michelcollon.info

Honduras. Movimenti popolari paralizzano il paese

Enormi manifestazioni in tutto il paese. In Nicaragua bloccano la frontiera con l'Honduras

Per quanto tempo potrà ancora resistere il governo spurio di fronte all'impressionante capacità di mobilitazione dei movimenti popolari e all'isolamento internazionale? Dopo 19 giorni di resistenza, i figli e le figlie coraggiose dell'Honduras hanno nuovamente dimostrato la loro forza, paralizzando il paese con blocchi delle principali vie di comunicazione in tutto il territorio nazionale. A...

(18 Luglio 2009)

honduras resiste

Honduras: Per chi suona la campana?

C'è una differenza abissale nelle modalità con cui il sistema monopolista della comunicazione ha trattato il caso dell'Iran e quello dell'Honduras. Ed ha poco a che vedere con il differente peso geopolitico dei due Paesi. In un caso, le proteste contro i risultati elettorali contestati da un settore degli abitanti di Teheran ha invaso tutti gli spazi della carta stampata, degli schermi...

(18 Luglio 2009)

Tito Pulsinelli www.selvasorg.blogspot.com

Honduras. Continua la resistenza pacifica antigolpista

17 giorni dopo il colpo di Stato

PL - Le organizzazioni popolari dell’Honduras hanno organizzato una nuova giornata di resistenza pacifica dietro 17 giorni di marce e manifestazioni contro il colpo militare del 28 giugno. Le forze sociali, riunite nel Fronte Nazionale contro il Colpo di Stato, hanno ratificato in assemblea plenaria che incrementeranno le azioni per ricostituire l'ordine costituzionale e far tornare al potere...

(17 Luglio 2009)

Granma Internacional

Honduras. Evo assicura che il golpe è stato promosso dagli Stati Uniti

PL - Il Presidente boliviano Evo Morales ha affermato che il Colpo di Stato in Honduras è stato promosso dall’imperialismo per frenare i cambi realizzati dai Governi di sinistra nel continente. “Questo complotto golpista è stato orchestrato per fermare i Paesi che l’ex mandatario statunitense George W. Bush incluse nel cosiddetto asse del male”, ha detto il Capo...

(17 Luglio 2009)

Granma Internacional

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 |    >>

53993