il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Detenuto in attesa di giudizio

Detenuto in attesa di giudizio

(8 Novembre 2009) Enzo Apicella
Secondo i dati di Ristretti Orizzonti sono 82 le persone morte nelle carceri italiane nel 2009. Nella maggior parte dei casi, suicidi; qualcuno morto per cause naturali.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Omicidi di stato)

Omicidi di stato

(140 notizie dal 8 Marzo 2005 al 24 Agosto 2019 - pagina 3 di 7)

“I poliziotti vittime, il sangue è finto”. Patrizia Moretti querela Giovanardi

Per l’ex ministro berlusconiano gli agenti condannati sono vittime quanto Federico Aldrovandi, che era "pericoloso e alterato da stupefacenti". Per Giovanardi la manifestazione del Coisp è legittima, e quello rosso sotto la testa, nella foto del ragazzo morto, non è sangue ma un cuscino. Patrizia Moretti: “è uno sciacallo, lo querelo”. ''I poliziotti del caso...

(31 Marzo 2013)

Luca Fiore - Contropiano

“Stop Coisp”. Una folla solidale abbraccia Patrizia

Migliaia di persone sono scese in piazza ieri pomeriggio a Ferrara nello stesso luogo dove è andata in scena la provocazione del sindacato di polizia che sostiene i quattro poliziotti condannati – a pene lievi – per l’omicidio di Federico Aldrovandi Ieri pomeriggio Ferrara si é finalmente ripresa la sua piazza. Piazza Savonarola, la stessa dove mercoledì una...

(30 Marzo 2013)

Luca Fiore - Contropiano

Il ministro col cancellino

Il ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri non adotterà alcun provvedimento disciplinare contro gli agenti di polizia che ieri, a Ferrara, hanno inscenato un sit-in intimidatorio sotto l'ufficio dove lavora Patrizia Moretti, madre di Federico Aldrovandi, ucciso da alcuni "colleghi". "Episodio grave, da stigmatizzare, ma nessun provvedimento. Resta un giudizio morale assolutamente negativo". Il...

(28 Marzo 2013)

Ipazia - Contropiano

IL PCL SOLIDARIZZA CON LA MADRE DI FEDERICO ALDROVANDI

IL PCL da la piena solidarietà alla madre di Federico Aldrovandi, Patrizia Moretti, che dopo aver perso il proprio figlio per mano delle forze dell'ordine oggi ha subito una spregevole provocazione ad opera di uno sparuto gruppo di reazionari (sit-in contro la sentenza di colpevolezza degli aggressori del giovane). Federico Aldrovandi, nel 2005, decise di tornare a casa a piedi dopo aver...

(28 Marzo 2013)

PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI

Stefano Cucchi. La verità?

Sabato 15 Dicembre 2012 00:00 La conclusione della III Corte d’Assise sulla morte del giovane Stefano Cucchi, come ormai rimbalza su tutte le testate ed emittenti, ha stabilito che il decesso fu determinato dalla “grave carenza di cibo e liquidi”. Colpevoli quindi i medici dell’ospedale romano Pertini. Il prossimo mercoledì, a fronte di questa superperizia giunta...

(15 Dicembre 2012)

Rosa Ana De Santis - Altrenotizie

“Cucchi è morto di fame”. E la verità di cosa è morta?

Il ferroviere anarchico Giuseppe Pinelli morì di 'malore attivo', le vittime di malapolizia degli ultimi anni di 'arresto cardiocircolatorio'. E Stefano Cucchi di malnutrizione... Li chiamano periti. Dovrebbero essere tecnici specializzati indipendenti. Ma quelli incaricati dalla III Corte d’Assise di Roma sul caso di Stefano Cucchi, nel loro maxirapporto giungono alla incredibile conclusione...

(14 Dicembre 2012)

Marco Santopadre - Contropiano

9 Novembre 1974 - Muore Holger Meins

Holger Meins – militante della RAF, morì il 9 novembre 1974 a Wittlich a seguito del nutrimento forzato nel corso di uno sciopero della fame contro le condizioni annientanti dei detenuti politici. Fu arrestato il 1 giugno 1972 assieme ad Andreas Baader e Jan-Carl Raspe. Questi tre detenuti, assieme a Gudrun Ensslin e Ulrike Meinhof, furono presentati dallo stato come "i capi principali...

(9 Novembre 2012)

Infoaut

17 ottobre 1977: i "suicidi" di Stammheim

La notte tra il 17 e il 18 ottobre 1977 i militanti della Rote Armee Fraktion Andreas Baader, Gudrun Ensslin e Jan Carl Raspe furono trovati morti nella loro cella. Il primo ucciso da un colpo di pistola alla nuca, la seconda impiccata ad un filo elettrico, il terzo trovato in fin di vita in cella a causa di una botta in testa, morì il giorno seguente in ospedale. Inolte Irmagard Moller, altra...

(17 Ottobre 2012)

Infoaut

Aldrovandi ucciso, stato assassino

A sette anni dall’omicidio

Ferrara, via dell'Ippodromo. Venticinque settembre duemilacinque. Una pattuglia della Polizia di Stato aggredisce, pesta selvaggiamente, ammanetta e uccide Federico Aldrovandi, di anni diciannove. Lo hanno ucciso pestandolo e costringendolo in una posizione supina, ammanettato. Nonostante gridasse che stava soffocando. L'autopsia rivela un massacro: trauma cardiaco da schiacciamento, emorragie interne,...

(8 Ottobre 2012)

Umanità Nova, n. 30 anno 92 (Ottobre 2012)

Suicidi in carcere e diritti umani intermittenti

Pop Virgil Cristia, rumeno, 38 anni, è morto suicida in un carcere italiano. Era in sciopero della fame da 50 giorni. L’abbiamo scoperto solo oggi. Sappiamo che quest’uomo protestava in carcere... da quando è morto. Con ricoveri psichiatrici alle spalle, rifiutando il cibo rivendicava la sua innocenza, chiedeva di vedere un giudice, di essere ricoverato in un ospedale. E’...

(16 Maggio 2012)

AsiCubaUmbria

9 maggio 1976: morte di Ulrike Meinhof

9 maggio 1976, il corpo di Ulrike Meinhof viene trovato senza vita, appeso alla finestra della sua cella nel braccio speciale del carcere di Stoccarda Stammheimer. Le perizie legali, sempre molto lacunose ed incomplete, si orientano tutte verso l’ipotesi del suicidio della militante rivoluzionaria. Ma ci sono elementi che non convincono; gli altri detenuti non credono alla versione ufficiale...

(9 Maggio 2012)

Infoaut

Pisa. Una giornata nel ricordo di Serantini e contro la repressione dei nostri giorni

Il 7 maggio prossimo ricorrerà il 40° anniversario della scomparsa di Franco Serantini: «studente/lavoratore di origine sarda, anarchico, Franco è morto nel 1972 nel carcere Don Bosco di Pisa per le percosse ricevute dalla polizia mentre partecipava ad una manifestazione antifascista». La vicenda di Franco Serantini ha segnato profondamente tutta la città di Pisa...

(6 Maggio 2012)

Federico Giusti - Cobas Pisa

Per non dimenticare Giorgiana Masi. Per la solidarietà ai compagni e alle compagne arrestate

Il 12 maggio del 1977 le squadre speciali dell’allora ministro dell’Interno Francesco Kossiga assassinavano Giorgiana Masi, compagna femminista scesa in piazza insieme a tante e tanti altri sfidando il divieto di manifestare, nell’anniversario della vittoria referendaria sul divorzio. Le forze di polizia risposero sparando candelotti lacrimogeni e colpi di arma da fuoco. Picchiati...

(5 Maggio 2012)

le compagne e i compagni

SENZA MEMORIA NON C’E’ FUTURO

DOMANI ALLE 14.30 IN VIA DEGLI SPECCHI E POI ALLE 17 IN PIAZZA PER RICORDARE MARIO SALVI.

“Mario Salvi, così come Piero, Claudio, Walter, Giorgiana, Roberto, Valerio, fa parte di un pezzo fondamentale di storia di quella sinistra extraparlamentare e rivoluzionaria che dalla fine degli anni sessanta, subito dopo il biennio 1968-69, aveva invaso le scuole, le fabbriche, i quartieri e le piazza dell’Italia per tutti gli anni ’70.” Lo afferma in una nota Claudio...

(6 Aprile 2012)

CLAUDIO ORTALE Vicepresidente del consiglio del Municipio ROMA 19 e Capogruppo PRC FDS

7 A P R I L E 2012 tributo al compagno MARIO SALVI

Il 7 Aprile 1976 il compagno Mario Salvi veniva ucciso a Roma , nei dintorni del Ministero di Giustizia, colpito alle spalle dall'agente penitenziario Velluto in via degli Specchi ( in quel luogo una lapide ne ricorda il sacrificio) , mentre manifestava il suo sdegno nei confronti dell’ingiusta e feroce condanna dell'anarchico Giovanni Marini, reo di aver agito per legittima difesa nei confronti...

(4 Aprile 2012)

Vincenzo Miliucci-Confederazione Cobas

9 marzo 1985 – 9 marzo 2012

27 anni fa l'omicidio di stato del militante comunista Pietro Greco "Pedro"

Il 9 marzo del 1985, a Trieste, nella centrale via Giulia, quattro sicari di stato, tre della Digos e uno del Sisde, ammazzarono, crivellandolo di colpi, il militante comunista Pietro Greco "Pedro". Pedro fu assassinato dalla polizia politica e dai servizi segreti, dopo essere stato costretto alla latitanza, perché era un compagno comunista, un'avanguardia politica e di classe del movimento...

(10 Marzo 2012)

Circolo Pedro - Trieste

Stefano Cucchi voleva denunciare le botte subite

Prosegue il processo sulla morte in carcere del giovane romano: dall'ospedale Stefano voleva scrivere un telegramma al suo avvocato. Non voleva morire, voleva parlare. Voleva denunciare. L'ennesima seduta del processo Cucchi, che ha visto nell'aula bunker di Rebibbia alcuni dei medici imputati, restituisce i segnali che Stefano Cucchi provava a lanciare dal reparto penitenziario dell'ospedale Pertini...

(29 Febbraio 2012)

Checchino Antonini - Globalist

Italia, legali Cucchi: “Nessuna perplessità su quanto accaduto”

27 gennaio 2012 Per i difensori di Stefano Cucchi quanto accaduto al giovane dal giorno del suo fermo per droga, il 15 ottobre 2009, fino al suo decesso una settimana più tardi nell’ospedale Sandro Pertini di Roma, è molto chiaro. Tutto è iniziato con un trauma lombo-sacrale, precipitato poi nelle condizioni che, in assenza di un adeguato piano diagnostico-terapeutico,...

(28 Gennaio 2012)

E - il mensile

Carceri: il 2012 inizia male. ed e' polemica tra forze dell'ordine e ministero della giustizia

Due morti e tre tentati suicidi:nelle carceri italiane il nuovo anno inizia nel peggior modo possibile, in tragica continuità con il 2011.E nel corso di una audizione al Senato il vice capo della polizia critica apertamente il pacchetto Severino.

5/1/2012 - Un morto per cause ancora da chiarire, un suicidio, almeno tre tentativi di suicidio: questo il tragico bollettino dalle carceri italiane che apre il 2012. A Torino, carcere delle Vallette, un detenuto romeno di 37 anni si è impiccato utilizzando le lenzuola, mentre a Trani Gregorio Durante, trentaquattrenne di Nardò (Lecce) è stato trovato privo di vita nella sua cella....

(5 Gennaio 2012)

Alessio Ramaccioni – Radio Città Aperta

Dalla Grecia all'Italia: merry crisis and happy new fear

Si avvicina il Natale e se qualcuno, questa volta, non ha mangiato il panettone, qualcun altro ci sta cucinando per bene. Tra pensioni che si smaterializzano, salari che diminuiscono, Iva che aumenta, i consueti preparativi per un Natale al sapor di sacrifici sembrano pronti. E mentre da noi, qualcuno, per esorcizzare la paura della crisi passeggia in strada per guardare (solo guardare...) le vetrine...

(7 Dicembre 2011)

Collettivo Autorganizzato Universitario – Napoli

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |    >>

158052