il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Capitale e lavoro (cronaca nordovest)

La legge 1167 “Collegato Lavoro”

Un provvedimento ancora più grave della legge 30

(4 notizie dal 11 Marzo 2010 al 16 Novembre 2010 - pagina 1 di 1)

Collegato lavoro: una legge contro i precari

Il 9 novembre 2010 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il Disegno di legge 19 ottobre 2010, n. 1441-quater, “collegato lavoro”, che quindi entrerà in vigore il 24 novembre p.v. . LAVORATORI PRECARI Fino ad ora, era possibile impugnare dal Giudice i contratti di lavoro precario di qualsiasi tipo (a termine, a somministrazione o interinale, a progetto ecc.), che presentassero...

(16 Novembre 2010)

AlCobas-Cub

A difesa dell’articolo 18 e dello statuto dei lavoratori

Contro l’arbitrato e il collegato lavoro. Contro la crisi e le speculazioni, i licenziamenti e la precarieta’

PRESIDIO SABATO 17 APRILE 2010 ORE 16.00 – PIAZZA BENGASI, ANGOLO VIA NIZZA Non è passato molto tempo da quando il ddl 1167 (cosiddetto “Collegato Lavoro” alla Finanziaria), è stato approvato: esattamente un mese e mezzo (era il 3marzo scorso). Nel frattempo il Presidente della Repubblica, Napolitano, lo ha rinviato alle Camere per l’esistenza di sospetti dubbi...

(15 Aprile 2010)

Assemblea dei Lavoratori Autoconvocati di Torino

Padroni e governo contro i lavoratori. Fermiamo l’attacco!

Il “Collegato Lavoro”, la norma approvata ultimamente, tenta effettivamente di aggirare l’articolo 18, ma evidenziandone solo questo aspetto si cerca di nasconderne gli altri contenuti che cancellano ulteriormente tutele e diritti di tutti i lavoratori. A pensar male si fa peccato, ma si va vicino alla verità: Questo testo è in discussione in parlamento da un anno;...

(11 Marzo 2010)

COORDINAMENTO LAVORATORI UNITI CONTRO LA CRISI

“Collegato lavoro”:

ancora aiuti ai padroni, ancora sberle ai lavoratori!!

• Contratti “certificati”, ossia pur di avere uno straccio di lavoro i nuovi assunti dovranno accettare condizioni peggiorative rispetto a quel poco che garantivano i CCNL. • Su controversie o licenziamenti il lavoratore non potrà più ricorrere ai magistrati del lavoro. • Gli “arbitri” che li sostituiranno “garantiranno” solo che non...

(11 Marzo 2010)

Sin.Base - Genova

52506