il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Imperialismo e guerra (dall'Africa)

Paese arabo

(167 notizie dal 7 Settembre 2010 al 16 Luglio 2021 - pagina 6 di 9)

Moqattam, l’Egitto del tutti contro tutti

A Moqattam questo venerdì magari non accadrà nulla. Le fiammate di violenza e dello scontro ormai generalizzato seguono comunque flussi altalenanti. Le esplosioni possono essere motivate politicamente o da fattori contingenti ma s’alternano a fasi di calma, egualmente dense di significato per quello che il Paese s’aspetta con le prossime elezioni. A Moqattam, distretto est...

(28 Marzo 2013)

Enrico Campofreda

Egitto, islamici contro

Fra le questioni che da mesi rendono infuocata la vita pubblica egiziana (contrapposizione fra partiti laici e islamici, contestazione del cumulo delle cariche da parte della Fratellanza Musulmana, rifiuto della Carta Costituzionale scritta e approvata a fine 2012, crisi economica) l’elemento religioso entra ed esce dalle cronache spesso con contorni inquietanti e drammatici. La minoranza copta,...

(22 Marzo 2013)

Enrico Campofreda

Egitto, giornalisti contro il regime di Morsi

Nena News incontra il fratello e i colleghi di Husseini Abu Deif, giornalista ucciso durante una protesta contro il governo dei Fratelli Musulmani. di Francesca Liberati Il Cairo, 15 marzo 2013, Nena News - Un folto gruppo di giornalisti ha partecipato martedì di fronte alla sede del Sindacato Egiziano dei Giornalisti alla giornata in memoria di Husseini Abu Deif, giornalista e fotografo ucciso...

(15 Marzo 2013)

Nena News

L'Egitto e lo spettro dell'esercito

Le opposizioni, sempre più spaventate dal regime islamista, optano per un ritorno delle forze armate al potere. Che si dicono pronte a scendere in piazza. dalla redazione Roma, 4 marzo 2013, Nena News - Un ritorno dell'esercito a capo di un Egitto ancora in rivoluzione? È l'ultima minaccia in ordine di tempo alla rivolta popolare che ha condotto alla caduta del regime di Hosni Mubarak...

(4 Marzo 2013)

Nena News

Egitto: arriva il cappuccino "halah", religiosamente corretto

Niente videoclip di tendenza occidentale, musica a tutto volume e narghilè. C'è una sala al femminile, una riservata esclusivamente agli uomini e una dedicata alle famiglie. di Azzurra Meringolo Il Cairo, 2 marzo 2013, Nena News - No musica, no televisione e no fumo. Benvenuti a Cappuccino, il nuovo caffè halal di Madinat al-Nasr, città satellite del Cairo. Locali curati,...

(2 Marzo 2013)

Nena News

Egitto, tortura senza tempo

Ventotto anni come Khaled Said, la più famosa vittima del sadismo poliziesco mubarakiano, il cui caso fece salire all’apice l’insopportabilità del regime fra i giovani egiziani. Le ventotto primavere di Mohamed El-Gendy si sono fermate al secondo anniversario della Primavera tradita che riportava ragazzi come lui di nuovo in strada. E non per festeggiare. Fermato, poi arrestato...

(28 Febbraio 2013)

Enrico Campofreda

Tahrir, lo stupro del branco

”Ricordo le mani sopra il mio corpo che mi afferrano e stringono sotto i maglioni. Strappano il reggiseno, cercano i seni. Tante mani sulla schiena, sulle gambe, i miei pantaloni erano stati abbassati. Con tutta la forza provavo a tirarli su. Inutilmente. Poi ho sentito le dita nell’ano e nella vagina, tante penetrazioni davanti e dietro“. E’ la testimonianza shock di una donna...

(26 Febbraio 2013)

Enrico Campofreda

Egitto, le elezioni infinite

Elezioni infinite in Egitto con quattro turni elettorali, dal 22 aprile al 24 giugno prossimi, e uno scaglionamento in più rispetto al 2011-12. Questo fa dire enfaticamente a un esponente di spicco della Fratellanza Musulmana che il Paese procede a grandi passi nelle conquiste democratiche. Non la pensa così il Fronte di Salvezza Nazionale per bocca, anzi per cinguettìo di El...

(25 Febbraio 2013)

Enrico Campofreda

Port Said, pescherecci al molo e contrabbando di diesel

Le Corniche di Port Said sono la tipica passeggiata d’una città costiera con una concentrazione di ristoranti, caffè, pescherie, hotel. Se quest’ultimi sono rimasti quasi deserti dalla primavera del 2011, com’è accaduto alla gran parte degli alberghi egiziani per il crollo del flusso turistico, le rivendite ittiche fino a un anno fa lavoravano e i pescherecci...

(23 Febbraio 2013)

Enrico Campofreda

I misteri di certe violenze egiziane

A Port Said, Ismailya, Suez e nel Delta del Nilo l’esercito presidia tuttora le strade perché resta in vigore il coprifuoco per la “sicurezza e l’ordine pubblico” voluto dal presidente Mursi dopo i tre giorni di sanguinosi scontri durati dal 25 al 28 gennaio scorsi che hanno fatto 41 vittime, alcune delle quali poliziotti. Il motivo dei tumulti era stata la pena capitale...

(21 Febbraio 2013)

Enrico Campofreda

Ennahda in piazza, no al governo tecnico

PROVA DI FORZA DEGLI ISLAMISTI IN TUNISIA L'attesa prova di forza degli islamisti tunisini è arrivata. Decine di migliaia di persone sono scese in piazza a Tunisi per manifestare il proprio sostegno al partito Ennahda, vincitore delle prime elezioni dopo le dimissioni dell'ex presidente Ben Ali. Gli islamisti sono al centro di dure polemiche per il clima di scontro politico che ha portato...

(17 Febbraio 2013)

Giuseppe Acconcia, il manifesto

Ennahda in piazza, ma è un flop

Appena tremila manifestanti in difesa del partito islamista. Slogan contro la Francia TUNISI. I manifestanti accusano i servizi segreti francesi dell'omicidio: «Qui non è il Mali» Dopo i funerali di Chokri Belaid, il simbolo dell'opposizione laica e leader del Partito dei Democratici Uniti freddato sull'uscio di casa, la repressione ha funzionato e così a Tunisi è tornata...

(10 Febbraio 2013)

Marta Bellingreri, il manifesto

L’assassinio di Chokri Belaid è un attacco alla libertà delle/dei tunisine/i

Solidarietà con il Fronte popolare tunisino contro le politiche reazionarie e neoliberiste Sostegno alle/ai rivoluzionari/e tunisine e alle/ai lavoratrici/lavoratori in sciopero Smentendo i troppi becchini che avevano già dato per morto e seppellito il processo rivoluzionario iniziato in Tunisia nel dicembre 2010, migliaia di donne e uomini sono scesi in piazza negli ultimi due giorni...

(8 Febbraio 2013)

Sinistra Critica

Tunisia: omicidio Belaid. Una pista porta alla polizia

Parla Omeya Seddik, politologo e attivista. L'Assemblea costituente ha sospeso i lavori, ma le opposizioni non vogliono che il Paese precipiti nel caos o nel vuoto politico Abbiamo raggiunto al telefono a Tunisi Omeya Seddik, politologo e presidente dell'ong al-Muqaddima. Seddik ha anche ricoperto l'incarico di Sottosegretario per l'immigrazione nel governo di transizione. Chi ritiene possa essere...

(8 Febbraio 2013)

Giuseppe Acconcia - il manifesto

Tunisia: i comunisti accusano il potere islamista

Il portavoce del Fronte Popolare e segretario del Partito Comunista Operaio, Hamma Hammami, accusa apertamente Ennahda per l’assassinio del compagno e amico Chokri Belaid. A parlare a nome della coalizione di sinistra denominata Fronte Popolare, ieri, è stato Hamma Hammami. Segretario del Partito Comunista Operaio e portavoce della coalizione delle forze di sinistra di cui Belaid era il...

(7 Febbraio 2013)

Redazione Contropiano

Tunisia: terremoto politico dopo l’omicidio di Belaid

L'omicidio del dirigente comunista Chokri Belaid ha scatenato in tutta la Tunisia un'ondata di dolore e rabbia contro il nuovo regime islamista. Scontri in tutto il paese e poi l'annuncio dello scioglimento del governo da parte del premier, ma Ennahda si oppone. Le proteste di massa che hanno attraversato tutto il paese dopo l’omicidio da parte di alcuni sicari di Chokri Belaid, dirigente comunista...

(7 Febbraio 2013)

Marco Santopadre - Contropiano

Ahmadinejad in Egitto, la prima visita in 34 anni

Per la prima volta dalla rivoluzione islamista del '79, un presidente iraniano vola al Cairo. Obiettivo, riallacciare le relazioni con il nuovo Egitto a guida islamista. dalla redazione Roma, 5 febbraio 2013, Nena News - Il presidente iraniano vola in Egitto e pone fine così a 34 anni di ostile indifferenza. Dal 1979 Egitto e Iran, due potenze regionali dalla diversa visione politica e diplomatica,...

(5 Febbraio 2013)

Nena News

Egitto, giro di vite sulle manifestazioni

Dice il deputato Abdel Fattah-Othman “La polizia non ha potuto agire efficacemente contro le violenze che sono ricomparse con gli attacchi al palazzo presidenziale di Ittihadiyyah perché non c’è una legge che offre l’autorità per farlo”. Così il premier Qandil, in accordo col ministro della Giustizia Mekki, sta approntando un decreto che regolamenti...

(4 Febbraio 2013)

Enrico Campofreda

Egitto, violenza e umiliazione

http://www.youtube.com/watch?v=AlgUUGKZ4R4&feature =player_embedded Come e peggio della spogliata del dicembre 2011. Stessi bastoni, stesso sadismo criminale, identica foga nel sopraffare e annullare quel corpo nudo trascinato come uno straccio, trattato come un cadavere di Auschwitz. Accade al Cairo a tarda sera, stavolta nei pressi dell’intoccabile palazzo presidenziale di Ittihadiyyah,...

(2 Febbraio 2013)

Enrico Campofreda

Al-Ahly, lo Stato del pallone

http://www.youtube.com/watch?v=_e6zyF_hRZQ Mentre Port Said, il governatorato di Suez, di Alessandria e altre località compresa il Cairo s’infiammavano in un turbolento e sanguinoso secondo anniversario della Primavera, mentre i parenti dei 21 tifosi del Masry condannati a morte seminavano morte, restando essi stessi vittime di quarantott’ore di violenza, la tifoseria più...

(28 Gennaio 2013)

Enrico Campofreda

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |    >>

607370