il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Paese arabo

(675 notizie dal 30 Novembre 2006 al 21 Ottobre 2019 - pagina 9 di 34)

Al-Sisi, i sì e i no a un passo dal trionfo

Le elezioni più scontate del panorama politico mondiale, le presidenziali che vanno a ratificare quanto in Egitto si prepara da mesi, vedono comunque una divisione in blocchi del fronte politico. Ce n’è per tutti i gusti: sette partiti sostengono l’ex generale Abdel Fatth Al Sisi, sei il post nasseriano Hamdeen Sabbahi, 59 anni entrambi. Quattro formazioni predicano il boicottaggio,...

(19 Maggio 2014)

Enrico Campofreda

Nour, l’uomo-immagine del presidente

Dodici milioni di sterline egiziane spese per la campagna elettorale (1.700.000 dollari) è il conticino che Al-Sisi lascia in eredità per la campagna presidenziale con un programma talmente articolato - spiega Tareq Nour, coordinatore generale del suo team di propaganda - che ci vorrà un anno per farlo comprendere e divulgarlo a dovere fra la gente. Che comunque lo voterà,...

(13 Maggio 2014)

Enrico Campofreda

Al Sisi: Patria, Sicurezza, Allah per il bene d’Egitto

Dismessi gli abiti del feldmaresciallo che i fan adorano, a tal punto d’averci stampato ogni sorta di maglietta, il futuro presidente egiziano Al-Sisi s’è offerto in giacca e cravatta meticolosamente civili alle telecamere delle emittenti private CBS e ONTV. Una lunga intervista registrata e donata al pubblico televisivo in due tronconi nella fascia serale di massimo ascolto lunedì...

(7 Maggio 2014)

Enrico Campofreda

L’Egitto della pena di morte

Il pianto disperato di madri, mogli, sorelle sembra non potere nulla di fronte alla decisione della Corte di Minya che sentenzia morte. Seicentottantatre volte. Oppure sì, perché magari dopo la condanna capitale seguirà la tramutazione in ergastolo, com’è accaduto al precedente gruppo d’imputati della Fratellanza. Delle 529 condanne, “solo” 37 dovrebbero...

(29 Aprile 2014)

Enrico Campofreda

Egitto, sangue a poco prezzo

Coprono e commentano, o almeno provano a farlo, le vicende d’un sempre turbolento Egitto ma anche loro diventano bersaglio della repressione. “Il sangue dei giornalisti non è a buon mercato” dicevano alcuni cartelli esposti sotto la sede del Sindacato professionale ieri al Cairo, per una protesta vociante, numerosa, simbolo anch’essa di quella libertà calpestata...

(18 Aprile 2014)

Enrico Campofreda

Presidenziali egiziane: Sabbahi, l’educatore delle uniformi

C’è un’aria leggiadra e naïve (non vogliamo inveire) che caratterizza Hamdeed Sabbahi nel suo doppio passo di vaghezza politica e supporto alla reazione. Non sappiamo se inconsapevoli. Da buon veteranoha molti sostenitori: nel 2012 giunse terzo nella sfida presidenziale, raccogliendo quattro milioni e ottocentomila voti. Possiede un credo e una coerenza rispetto a valori che...

(12 Aprile 2014)

Enrico Campofreda

Egitto, prove di sterminio

Mercoledì 26 Marzo 2014 00:00 La condanna a morte ai danni di centinaia di membri dei Fratelli Musulmani in Egitto nella giornata di lunedì è stata solo la più recente e clamorosa iniziativa della giunta militare al potere al Cairo per distruggere i suoi oppositori e consolidare la propria posizione in vista delle prossime elezioni presidenziali. Oltre ad avere condannato...

(26 Marzo 2014)

Michele Paris - Altrenotizie

LEGA ARABA. Qatar e Coalizione siriana nell’agenda di domani

Al via domani il summit dei ministri degli esteri della Lega Araba. Il Qatar, isolato per il suo sostegno ai Fratelli Musulmani, potrebbe venir messo all’angolo. E l’opposizione siriana potrebbe continuare la scalata verso il seggio riservato a Damasco dalla redazione Roma, 24 marzo 2014, Nena News – La “Guerra fredda araba” è solo rinviata di qualche giorno. Al...

(24 Marzo 2014)

Nena News

Egitto, l’appuntamento con morte

Torna in strada al Cairo, Alessandria, Fayoum la protesta alti golpe e trova una repressione, secondo il ministro dell’interno attenta a non coinvolgere i cittadini, coloro che sollevano l’icona Sisi ormai atteso alla definitiva consacrazione per la corsa alla presidenza. Tornano in strada uomini e donne di Raaba, incontrano la morte in tre, con una trentina di feriti e 47 arrestati. Un...

(8 Marzo 2014)

Enrico Campofreda

GOLFO. Arabia Saudita, Bahrain e Emirati schierati contro il Qatar

Mossa senza precedenti: le tre petromonarchie ritirano gli ambasciatori da Doha, accusandola di sostenere il movimento dei Fratelli Musulmani e di finanziare cellule islamiste nei Paesi vicini. dalla redazione Roma, 5 marzo 2014, Nena News – Arabia Saudita, Emirati Arabi e Bahrain contro il Qatar. Oggi le tre petromonarchie, membri del Consiglio di Cooperazione del Golfo, hanno annunciato il...

(5 Marzo 2014)

Nena News

Arabia Saudita, no al dominio maschile

Dieci attiviste hanno presentato una petizione al consiglio consultivo del Regno wahhabita per chiedere la fine della tutela dell’uomo sui loro diritti. Si scontrano però con una legislazione che punisce severamente il minimo cenno di dissenso dalla redazione Roma, 3 marzo 2014, Nena News – Vogliono guidare. Vogliono ottenere un documento d’identità senza il permesso...

(3 Marzo 2014)

Nena News

Al-Sisi, il potere della presidenza e del rispolverato Scaf

L’Egitto che ripristina il Consiglio Supremo delle Forze Armate, quello dell’immediato dopo Mubarak e della continuazione per sedici mesi (marzo 2011-giugno 2012) di repressioni e stragi per mano di poliziotti, agenti dei Servizi, teppisti, provocatori medita sul da farsi. Non c’è più l’Esecutivo provvisorio di Beblawi sostituito da Ibrahim Mehleb, c’è...

(1 Marzo 2014)

Enrico Campofreda

Egitto, Beblawi lascia incerto il rimpiazzo

Hazem El-Beblawi, il premier egiziano, se ne va con uno scarno annuncio sciorinando massime per il popolo ”Anziché chiedersi cosa farà l’Egitto ognuno dovrebbe domandarsi cosa stia facendo per il proprio Paese”. Concetto sacrosanto, ma un po’ insidioso per il leader d’un governo. Qualche osservatore pungente rilancia criticamente la palla all’ex capo...

(25 Febbraio 2014)

Enrico Campofreda

Il Cairo, i buchi neri della rivoluzione

IL CAIRO - Non solamente Fratelli, anche compagni, amici, attivisti e supporter delle curve. Chi non è nelle galere di Al-Sisi sta lontano dalle strade e quando ci va si mescola alla folla. L’unica folla ammessa per via è quella vociante del commercio oppure in perenne transito su auto private e bus collettivi e, in certi anfratti del centro e nelle periferie, su carretti e cavalli....

(23 Febbraio 2014)

Enrico Campofreda

Il Cairo, oltre i vicoli del Mortaio

IL CAIRO – Incessante, assordante, inquinante il traffico avvolge una Tahrir tornata immensa rotatoria. A ovest verso i luoghi dell’isola bene - Gezira e Zamalek - tutta ambasciate, sporting club, ristoranti modaioli in cui s’adagia la jeunesse dorée cairota; più hotel esclusivi come il Marriott, dove alloggiava la “cellula sovversiva” di Al Jazeera il cui...

(22 Febbraio 2014)

Enrico Campofreda

Il Cairo, la tranquillizzante Sisimanìa

Reportage dalla capitale egiziana IL CAIRO - “Crediamo in Al-Sisi e nel suo esercito” dice con un sorriso compassato il quasi settantenne Saleh, che arrotonda una scarsa pensione di ex operaio di un’azienda d’idrocarburi del Governatorato del Cairo con le corse della sua Toyota Corolla da e per l’aeroporto di Heliopolis. Auto privata, lavoro in nero come le migliaia di...

(21 Febbraio 2014)

Enrico Campofreda

IRAQ, LEADER SCIITA AL SADR ANNUNCIA RITIRO DALLA VITA POLITICA

A due mesi dalle elezioni parlamentari, il leader sciita Moqtada la Sadr, a capo della milizia dell’Esercito del Mahdi, ha annunciato il suo ritiro dalla vita politica. In un comunicato diffuso qualche ora fa al Sadr ha dichiarato che non si candiderà a incarichi di governo né a far eleggere gli esponenti del suo movimento in parlamento. Salito agli onori delle cronache in seguito...

(17 Febbraio 2014)

Misna

Egitto. Reporter: professione da galera

Malmenati, parecchi. Imprigionati, a decine. Uccisi, sei nel 2013. Si fa sempre più difficile la vita di chi in Egitto è impegnato nell’informazione come cronista interno o inviato. Di qualsiasi nazionalità. L’ultimo caso è avvenuto in chiusura dell’anno orribile. Quando tre giornalisti di Al Jazeera: Peter Greste, Mohamed Fahmy, Baher Mohamed sono stati...

(11 Febbraio 2014)

Enrico Campofreda

BREVI DAL MONDO ARABO (Egitto, Libia, Tunisia, Marocco)

EGITTO – Figura di spicco della sinistra egiziana Hamdeen Sabbahi ha formalmente annunciato la sua candidatura alle presidenziali da tenersi nei prossimi mesi. Alle ultime presidenziali del 2012, vinte da Mohamed Morsi, Sabbahi era arrivato in terza posizione. “Spero che la mia decisione sarà ben accolta dai giovani e risponderà alle loro aspettative” ha dichiarato...

(10 Febbraio 2014)

Misna

Yemen, la tregua è già finita

La calma è durata poco. Dopo solo due giorni, i combattimenti sono ricominciati e con essi anche lo scambio di accuse su chi abbia violato gli accordi di Francesca La Bella Roma, 8 febbraio 2014, Nena News – Dopo mesi di scontri e di discussioni sul futuro dello Yemen, all’inizio di questa settimana sembrava si fosse raggiunto l’accordo e che la possibilità di pensare...

(8 Febbraio 2014)

Nena News

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

543467