">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

  • Altri balzelli antipopolari in arrivo
    (21 Maggio 2024)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Imperialismo e guerra)

    Imperialismo e guerra (da Medio oriente e Asia)

    Paese arabo

    (282 notizie dal 23 Maggio 2007 al 13 Agosto 2020 - pagina 7 di 15)

    Il piccolo Qatar detta legge nel mondo arabo

    L'emiro al-Thani dopo aver mandato il suo paese, di fatto, in guerra contro la Libia di Gheddafi, ora decide la sospensione della Siria dallla Lega araba. Un potere enorme che corre anche sulle frequenze di al Jazeera

    MICHELE GIORGIO Roma, 08 dicembre 2011, Nena News - Come il piccolo Qatar sia potuto diventare uno degli attori principali sulla scena araba è un interrogativo che si è posto qualche settimana fa anche Anthony Shadid, bravo giornalista ed analista del New York Times, vincitore di due premi Pulitzer per la sua copertura della guerra in Iraq. Un interrogativo più che giustificato...

    (8 Dicembre 2011)

    Nena News

    Libano: miqati minaccia le dimissioni per tsl

    Il premier libanese minaccia le dimissioni se il finanziamento del Tribunale Speciale per il Libano non fosse approvato dal governo. Attesa per la risposta di Hassan Nasrallah, che parlerà questa sera alla nazione.

    GIORGIA GRIFONI Roma, 26 novembre 2011, Nena News. Mai momento fu più sbagliato, a Beirut, per mettere ai voti il finanziamento del Tribunale Speciale per il Libano (Tsl). Come ha ripetutamente dimostrato sin dalla sua istituzione nel 2007, il Tsl rischia di far precipitare il paese dei Cedri nell’ennesima crisi politica. Il primo ministro libanese Najib Miqati ha annunciato ieri che...

    (26 Novembre 2011)

    Nena News

    Israele-hezbollah, guerra all'uscio

    Ufficiali militari israeliani si studiano vecchie e nuove tattiche per il prossimo scontro con Hezbollah. Anche il Partito di Dio si prepara alla guerra.

    GIORGIA GRIFONI Roma, 18 novembre 2011, Nena News. Guerra sì, guerra no. Secondo Hassan Nasrallah, leader di Hezbollah, un attacco israeliano all’Iran provocherebbe effetti devastanti su tutta la regione. Il ministro della difesa statunitense Leon Panetta ha invece avvertito il suo omologo israeliano, Ehud Barak, di come una guerra alla Repubblica islamica danneggerebbe l’economia...

    (19 Novembre 2011)

    Nena News

    Il libano si spacca sulle sanzioni alla siria

    Dopo il voto contrario di Beirut alla decisione della Lega Araba di sospendere la Siria, tremano nuovamente gli equilibri nel paese dei cedri. Fino alla rissa di politici in diretta tv.

    GIORGIA GRIFONI Roma, 15 novembre 2011, Nena News. “Non è stata la volontà libanese ad aver votato, ma quella del governo Hezbollah guidato da Miqati”. Così Saad Hariri, ex primo ministro del Libano, ha tuonato su Twitter, riferendosi al voto contrario di Beirut sulla decisione della Lega Araba di sospendere la Siria e imporle sanzioni economiche e politiche. Un voto...

    (16 Novembre 2011)

    Nena News

    Reali sauditi,ecco nayef l'ultraconservatore

    Potrebbe arrivare gia' oggi l'investitura a principe ereditario di uno degli esponenti piu' conservatori della famiglia reale saudita. Ma Washington e' tranquilla, il principe Nayef e' un alleato fedele delle politiche americane nel Golfo

    MICHELE GIORGIO Roma, 27 ottobre 2011, Nena News (foto AP dal sito www.telegraph.co.uk) - Nayef bin Abdul Aziz sarà il nuovo erede al trono saudita. Il principe 78enne, fratellastro del re e potente ministro degli interni, riceverà l'incarico, forse già oggi, al termine dei tre giorni dei riti funebri islamici per la morte del principe ereditario Sultan. Re Abdallah, secondo...

    (27 Ottobre 2011)

    Nena News

    Iran, panahi: se non posso fare film, posso immaginare come si fa

    Costretto a girare film tra le mura di casa sua, finirà di nuovo in carcere il pluripremiato regista iraniano, Jafar Panahi. Confermata dalla Corte di appello di Teheran, la sentenza a 6 anni di reclusione e il divieto a girare nuovi film per i prossimi 20 anni.

    Roma, 17 ottobre 2011 - Non vedremo più le indimenticabili donne di Panahi muoversi sullo schermo di celluloide. Almeno per 20 anni. Così il regime iraniano, con la conferma della sentenza di condanna in Corte d’appello, stronca definitivamente la carriera di Jafar Panahi, pluripremiato cineasta, vincitore del Leone d’oro a Venezia nel 2000 con “Il cerchio”. Nonostante...

    (17 Ottobre 2011)

    Nena News

    Musa sadr, libano pronto ad aprire dossier italia

    Sono in corso contatti tra il governo libanese ed esponenti del Cnt libico per far affiorare la verità sulla sorte dell'imam sciita scomparso nel 1978. Un capitolo del dossier sarà dedicato all'Italia

    STEFANIA LIMITI Roma, 26 settembre 2011, Nena News - La fuga del rais libico Gheddafi è un evento salutato con gioia dal mondo sciita libanese. Al dittatore è stata da sempre attribuita la responsabilità della scomparsa dell'imam Moussa al-Sadr: il religioso fu misteriosamente rapito nel 1978 e con lui sparirono anche suoi due compagni, lo sceicco Mohamed Scheeda Yacoub ed il...

    (26 Settembre 2011)

    Nena News

    Gli zingari in libano, comunita’ ai margini

    In Europa li chiamiamo Rom, in Medio Oriente Dom. Ma per i popoli arabi sono semplicemente “nawar”. Sono zingari, una volta nomadi, ora stanziali, in Libano sono tra le comunità più emarginate.

    DI BARBARA ANTONELLI Roma, 15 Luglio 2011 – Nena News (foto di ) - Sono 2,2 milioni in tutto il Medio Oriente, tra Libano, Giordania, Territori Palestinesi, Turchia, Iran e Iraq. In Libano sono una delle comunità più emarginate. Rom in Europa, Dom in Medio Oriente è il nome che designa le comunità “zingare”*. I loro antenati, secondo la teoria ormai accettata,...

    (15 Luglio 2011)

    Nena News

    Da Aleppo rispondono alla Clinton. Una corrispondenza dalla Siria

    Di Antonella Appiano Aleppo, 12 luglio --- Ad Aleppo non si parla d’altro. Dalla città nuova, intorno alla grande piazza di Saahat Saad Allah al-Jabri, fino al quartiere cristiano-armeno di Al-Jedida a nord della città vecchia. Nelle stradine del Suq, nei caffè, per strada, la visita degli ambasciatori degli Stati Uniti e della Francia ad Hama, venerdi 8 luglio è...

    (13 Luglio 2011)

    Radio Città Aperta - Roma

    Siria-usa, ora e' muro contro muro

    Dopo gli assalti alle ambasciate, il Segretario di stato Clinton afferma che Bashar Assad ha perduto la legittimità. La Francia non lo dice apertamente ma vuole un attacco militare contro la Siria, con la copertura dell’Onu.

    DI MARIO CORRENTI Roma, 12 luglio 2011, Nena News - In un ulteriore segnale del progressivo peggioramento delle relazioni tra Damasco da un lato e Washington e Parigi dall’altro, centinaia di sostenitori del presidente siriano Bashar Assad hanno assaltato ieri mattina le ambasciate di Stati Uniti e Francia e, nel pomeriggio, anche quella del Qatar, oltre alla residenza dell’ambasciatore...

    (12 Luglio 2011)

    Nena News

    Libano, un Tribunale che frena il futuro

    Nella guerra delle ipotesi l’omicidio dell’ex premier libanese Rafiq Hariri rimane ostaggio di congetture o tesi di parte. Alla richiesta di cattura per quattro militanti del Partito di Dio, accusati dal Tribunale Speciale per il Libano (TSL) d’essere gli esecutori della strage del 2005, è seguita l’aspra contestazione del segretario generale Nasrallah nei confronti...

    (7 Luglio 2011)

    Enrico Campofreda

    Libano: un tribunale un po' troppo speciale

    Tanti gli interrogativi intorno al Tribunale speciale per il Libano, incaricato di fare luce sull'attentato a Rafik Hariri e che giovedi' ha consegnato ai giudici libanesi la richiesta di incriminazione per quattro membri di Hezbollah

    DI MICHELE GIORGIO Roma, 02 luglio 2011, Nena News (nella foto il giudice italiano Antonio Cassese, presidente del Tsl) «La giustizia è importante per i martiri e i feriti ma altrettanto importanti sono la pace e la stabilità per il futuro del Libano». Il leader druso Walid Jumblatt, ago della bilancia tra esecutivo e opposizione, ieri con queste parole ha di fatto già...

    (2 Luglio 2011)

    Nena News

    Libano, proporzionale sfida sistema confessionale

    L’ennesimo capitolo della contorta politica libanese potrebbe aprirsi con l’adozione di una nuova legge elettorale prevista dal neonato governo Miqati. La tensione e' gia' in aumento.

    Roma, 28 giugno 2011, Nena News (nella foto manifestazione a Beirut cotro il settarismo) - Primavera araba, rivoluzioni, dittatori che cadono o resistono: niente di tutto ciò accade in Libano, dove una strana democrazia regna sovrana – crisi politiche, occupazioni straniere e guerre civili a parte- da quasi un secolo. Ma, come tutto quello che concerne questo staterello di quattro milioni...

    (28 Giugno 2011)

    Nena News

    Arabia saudita: donne al volante

    È presto per affermare che le saudite saranno l’elemento trainante del cambiamento, come lo sono già state in Tunisia e in Egitto. Ma ieri le donne hanno mosso un passo importante nella battaglia per i diritti in un paese con una struttura sociale indietro di secoli.

    MICHELE GIORGIO * Roma, 18 giugno 2011, Nena News - «Le donne sono molto più coraggiose degli uomini e da tempo stanno dimostrando questo coraggio sfidando i divieti imposti dai vertici sauditi» commentava ieri l’attivista Mohammed al Qahtani. «Non mi sorprenderebbe - ha aggiunto - se avessero un ruolo determinante nella nostra battaglia per le riforme». È...

    (18 Giugno 2011)

    Nena News

    Arabia saudita, donne: guideremo dal 17 giugno

    Centinaia di saudite oggi si metterano al volante per infrangere il divieto alla guida, simbolo delle gravi discriminazioni che subiscono nel regno dei Saud.

    DI MICHELE GIORGIO* Roma, 17 giugno 2011, Nena News «Guiderò a partire dal 17 giugno». E’ stata la parola d’ordine che ha circolato per settimane in Facebook, grazie alla pagina “Women2drive”. Così oggi centinaia, si spera migliaia, di saudite si metteranno al volante per spezzare il simbolo delle gravi discriminazioni che subiscono. L’organizzazione...

    (17 Giugno 2011)

    Nena News

    Libano: nuovo governo a "trazione"hezbollah

    Presentata lunedì, dopo mesi di incertezza, dall’esponente sunnita e uomo d’affari Najib Miqati, la lista del nuovo esecutivo nel Paese dei Cedri. Le poltrone dei ministeri-chiave vanno ad Hezbollah e i suoi alleati cristiani guidati da Aoun.

    LIBANO: NUOVO GOVERNO A "TRAZIONE"HEZBOLLAH Roma, 13 giugno 2011, Nena News - Il nuovo esecutivo del governo libanese ha finalmente visto la luce lunedì ed è subito stato definito un governo “a trazione” Hezbollah, il Partito di Dio. Dopo mesi di trattative il premier incaricato Najib Miqati, il miliardario sunnita con in mano il controllo di gran parte delle telecomunicazioni,...

    (14 Giugno 2011)

    Nena News

    Sfollati iracheni tornano a casa, assieme ai siriani?

    La Siria ha accolto per anni centinaia di migliaia di iracheni che fuggivano dalla guerra civile scatenata dall'invasione anglo-americana. Questi sfollati stanno tornando in Iraq. Assieme a loro vanno anche cittadini siriani?

    DI MARYAM GIANNANTINA Damasco, 02 giugno 2011, Nena News - Il ministero per sfollati ed immigrati iracheno ha annunciato nei giorni scorsi che “e’ disponibile ad accogliere i siriani che cercheranno rifugio in Iraq dai disordini nel loro paese”. “Preoccupante e triste pensare ai siriani che scappano in Iraq dopo che la Siria ha accolto dal 2003 centinaia di migliaia rifugiati...

    (2 Giugno 2011)

    Nena News

    I sudairi sauditi disegnano nuovo medio oriente

    Un clan ai vertici della monarchia saudita, i Sudairi, piu' forte dello stesso re Abdallah, è al centro delle manovre volte ad indirizzare le rivolte popolari a vantaggio degli interessi di Riyadh (e di Washington).

    DI THIERRY MEYSSAN* (traduzione in italiano di Alessandro Lattanzio, www.voltairenet.org) Roma, 18 maggio 2011, Nena News - Probabilmente non ne avete mai sentito parlare, eppure i Sudairi sono l’organizzazione politica più ricca del mondo da diversi decenni. I Sudairi sono, tra i cinquantatré figli del re Ibn Saud, fondatore dell’Arabia Saudita, i sette che sono stati...

    (18 Maggio 2011)

    Nena News

    Libano: tra le rovine di nahr al bared

    Il campo profughi palestinese è stato quasi distrutto nel maggio 2007, quando una vera e propria guerra ha visto contrapporsi l'esercito libanese al gruppo Fatah el-Islam. I combattimenti sono durati tre mesi, alla fine il campo era svuotato dei suoi abitanti. E delle sue case.

    Racconto di Maria Teresa Patarnello* Il Libano mi accoglie con una tempesta di vento e pioggia. Nel tragitto da Beirut a Tripoli, mi guardo attorno e mi chiedo se questo piccolo paese affacciato sul mare riuscirà a reggere alla bufera. La pioggia fitta fa da cortina tra l'automobile e il paese: un segnale. Per scoprire il Libano ci vuole tempo, dedizione, pazienza. Un mese non basta. Troppe...

    (27 Aprile 2011)

    Nena News

    Il ruolo di Al Jazeera nella rivolta nel mondo arabo

    Le proteste che stanno scuotendo il mondo arabo sono legate da un filo comune: al Jazeera, l’emittente del Qatar che con la sua copertura satellitare “ha favorito il propagarsi dei sentimenti di ribellione da una capitale all’altra”, imponendo l’idea di una “battaglia comune” da combattere. A scrivere del ruolo e dell’importanza di questa televisione...

    (29 Gennaio 2011)

    Simonetta Cossu - Liberazione

    <<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

    636401