">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Portella della Ginestra

Portella della Ginestra

(1 Maggio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Lo stato delle stragi

Lo stato di Gladio, della P2, di Cosa Nostra

(123 notizie dal 9 Novembre 2005 al 6 Dicembre 2023 - pagina 6 di 7)

Cossiga, quando la sovranità non appartiene al popolo

In primo luogo lasciare perdere gli studenti dei licei, perché pensi a cosa succederebbe se un ragazzino di dodici anni rimanesse ucciso o gravemente ferito... [...]. Lasciar fare gli universitari, ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino...

(19 Agosto 2010)

www.webalice.it/mario.gangarossa

Kossiga ci cova(va). Ricordiamolo così, con parole sue

E’ morto Francesco Cossiga. Le agenzie hanno battuto la notizia e già dieci minuti dopo i telegiornali erano colmi di "coccodrilli" lusinghieri, biografie osannanti, panegirici di celebrazione. Anche questo sito vuole ricordare Francesco Cossiga, ma senza retorica e senza elaborazioni a posteriori. Anzi, vogliamo ricordare Francesco Cossiga con le sue parole, quelle di un’intervista...

(19 Agosto 2010)

www.webalice.it/mario.gangarossa

Kossiga (icona)

E' morto Kossiga

chi lo piange e chi no

Il mondo politico borghese piange ufficialmente la morte di Francesco Cossiga. Ma sotto i panni neri del lutto trapelano ampi sospiri di sollievo. La demenza senile dell'ex presidente, combinata con la nota passione per il whisky (e altre sostanze di conforto) ha fatto tremare in questi anni gli ambienti politici borghesi. Temevano che potesse raccontare esplicitamente - e non solo a mezze frasi -...

(19 Agosto 2010)

Francesco Ricci (Partito di Alternativa Comunista)

E' morto Cossiga, presidente di Gladio

Fonte: Il Manifesto Francesco Cossiga si è spento ieri per una crisi cardiaca, aprendo in articulo mortis un ultimo misterioso capitolo del suo già oscuro rapporto con la politica: 4 lettere dal contenuto ignoto indirizzate alle massime cariche dello stato (Napolitano, Schifani, Fini e Berlusconi). La sua lunga carriera politico-istituzionale, dall'arrivo al ministero dell'interno nel...

(18 Agosto 2010)

www.radiocittaperta.it

Cossiga e' morto

DA PEACEREPORTER Giorgiana Masi, Gladio, sequestro Moro e varie trame oscure della politica italiana. Francesco Cossiga ne ha viste tante e di tante è stato protagonista. Ma anche in politica estera - di riflesso a quelle interna - il "fattore K" si è fatto sentire. Non è mai stato ministro degli Esteri, ma nel 2005 il presidente emerito della Repubblica Italiana fu per esempio...

(18 Agosto 2010)

www.operaicontro.it

Caro Silvio, tuo Kossiga

Come al solito, quando crepa uno che è stato nelle segrete stanze del potere, si dà la stura alla più ovvia e scontata retorica, particolarmente oscena se la si dedica a un personaggio come Kossiga, che si vuole ricordare per la sua “appassionata vita di militante politico cattolico umile servitore dello Stato e del popolo, presidente emerito della nostra Repubblica, picconatore...

(18 Agosto 2010)

Paolo De Gregorio

 

Anche in:

La morte di Kossiga ci ricorda non solo i crimini di stato impuniti ma anche la vergogna di quanti - anche a sinistra - vollero farsi stato!

di Michele Franco * Carri armati inviati nelle strade di Bologna nel 1977 dall'allora Ministro dell'Interno Francesco Cossiga Bene stanno facendo i vari siti di compagni e riviste di movimento a pubblicare foto e testimonianze che documentano il ruolo (infame) di anticomunista dichiarato e di assassino legalizzato incarnato da Francesco Cossiga. Specie le nuove generazioni di militanti e di attivisti...

(17 Agosto 2010)

www.contropiano.org

Bologna, usb in piazza il 2 agosto

Bologna – lunedì, 02 agosto 2010 Come tutti gli anni, USB ha partecipato alla manifestazione di commemorazione della strage del 2 agosto 1980 con centinaia di lavoratori; hanno sfilato dietro lo striscione "Un solo licenziato: il segreto di Stato!" La migliore risposta alla fuga del governo Berlusconi che non ha mandato nessun proprio rappresentante alla cerimonia per paura della inevitabile...

(3 Agosto 2010)

confederazione.usb.it

2 agosto chi difende la democrazia?

Il 2 agosto è una giornata di lutto per Bologna, nel 1980 un attentato terroristico di matrice fascista coperto da settori politici dello stato italiano colpi e straziò la città di Bologna. Quella bomba chiudeva una stagione politica, contraddistinta da forti movimenti sociali e politici che conquistarono nuovi diritti e garanzie per le fasce popolari, che venne ostacolata dalle...

(2 Agosto 2010)

bolognaprendecasa.noblogs.org

Bologna, agosto 1980

ansa 2 agosto 1980: un sabato, un caldo sabato di esodo. Le immancabili code in autostrada avrebbero dovuto rappresentare, come da 'copione' del periodo, l'argomento del giorno per quotidiani e tg. A metà mattina, invece, un'esplosione alla stazione centrale di Bologna spezza nel sangue la tranquilla routine del rito delle vacanze: 85 morti e 200 feriti è il bilancio finale della strage. Alle...

(1 Agosto 2010)

www.operaicontro.it

Bologna 2 agosto 1980-2010. Anche un fumetto a ricordare la strage

Sabato 31 Luglio 2010 12:57 Quella mattina del 2 agosto la sala d’aspetto della Stazione di Bologna è affollatissima, tutti in partenza o in arrivo per le vacanze: qui, improvvisa, l’esplosione che fece crollare l'ala ovest dell'edificio,... ma l’onda d’urto e i detriti investirono anche il treno Ancona-Chiasso, che, giunto in ritardo, al momento si trovava in sosta...

(31 Luglio 2010)

www.dirittidistorti.it

Strage di Bologna, 30 anni dopo. L'orrore, le inchieste, i depistaggi

Roberto Scardova (Articolo 21) Il boato si udì anche in via Alessandrini, persino dentro gli studi insonorizzati della vecchia sede Rai. Chiamammo subito i vigili del fuoco: in stazione, ci dissero, è crollata una pensilina, ci sono morti... Il collega Romano Zanarini ed io ci precipitammo fuori della redazione, buttandoci a correre lungo via Indipendenza, seguiti a stento dall'operatore...

(31 Luglio 2010)

www.radiocittaperta.it

Strage di Bologna . Anche quest'anno Rdb/Usb in piazza il 2 Agosto Per eliminare il segreto di Stato sui reati di strage, contro ogni revisionismo Come tutti gli anni, RdB/USB parteciperà alla manifestazione di commemorazione della strage del 2 ago

Strage di Bologna . Anche quest'anno Rdb/Usb in piazza il 2 Agosto Per eliminare il segreto di Stato sui reati di strage, contro ogni revisionismo Come tutti gli anni, RdB/USB parteciperà alla manifestazione di commemorazione della strage del 2 agosto 1980 a Bologna e ha invitato tutti i lavoratori a partecipare. In particolare, USB ha chiesto a tutti gli enti pubblici del territorio...

(31 Luglio 2010)

www.contropiano.org

2 agosto 1980 strage alla stazione di Bologna - 2 agosto 2010 ancora in piazza per la verità e la giustizia. Ore 9 Piazza Nettuno, Bologna

In allegato il volantino Bologna – mercoledì, 28 luglio 2010 Comunicato del 30 luglio 2010 STRAGE DI BOLOGNA: ANCHE QUEST’ANNO RDB/USB IN PIAZZA IL 2 AGOSTO Per eliminare il segreto di Stato sui reati di strage, contro ogni revisionismo Come tutti gli anni, RdB/USB parteciperà alla manifestazione di commemorazione della strage del 2 agosto 1980 a Bologna e ha invitato tutti i lavoratori...

(28 Luglio 2010)

confederazione.usb.it

Liberi dalla paura, contro ogni revisionismo

Sono passati trent’anni dalla strage neofascista del 2 agosto 1980. La bomba che esplose nella sala d’aspetto della Stazione di Bologna costò la vita a 85 persone. Da allora si sono susseguiti depistaggi e menzogne di Stato, volte a coprire e proteggere i mandanti della strage, così come è avvenuto e avviene per tutte le quattordici stragi che hanno insanguinato il...

(27 Luglio 2010)

bolognaprendecasa.noblogs.org

Fratelli ingombranti nelle logge di Barcellona P.G.

Maurizio Marchetta era l'enfant prodige della politica e dell'imprenditoria locale, perlomeno sino alla deflagrazione dell'inchiesta "Omega", nel luglio 2003, quella sullo strapotere della criminalità organizzata nella realizzazione delle opere pubbliche nella provincia di Messina. Architetto, titolare dell'impresa di costruzioni Cogemar, nel 2001 Marchetta ascese alla vicepresidenza del Consiglio...

(5 Febbraio 2010)

Antonio Mazzeo

La Gran Loggia Ausonia di Barcellona Pozzo di Gotto

Uno spaccato di piccola e media borghesia siciliana. C'è l'anziano politico buono per tutte le stagioni; il sindaco, l'assessore e il consigliere comunale; il medico condotto e il chirurgo affermato; l'avvocato penalista, il consulente finanziario e il commercialista; il dirigente di un grande ente statale; il preside, l'insegnate di ruolo e quello precario. "Fratelli" e "sorelle" e qualche...

(3 Febbraio 2010)

Antonio Mazzeo

12 dicembre 1969- 12 dicembre 2009

Dalla strategia della tensione agli omicidi di stato. 40 anni di violenza, 40 anni di autoassoluzioni

Il 12 dicembre 1969 le bombe di Piazza Fontana a Milano inaugurano una stagione di stragi, attentati e provocazioni che passerà alla storia come “strategia della tensione”: a partire da allora, e nei decenni successivi (stragi di Piazza della Loggia a Brescia e del treno Italicus nel 1974, strage della stazione di Bologna nel 1980, attentato al rapido 904 nel 1984, solo per citare...

(10 Dicembre 2009)

Rete napoletana contro il neofascismo, il razzismo e il sessismo

A 40 anni dal 12 dicembre 1969, le stragi fasciste non si dimenticano

Il 12 dicembre 1969 scoppia nel centro di Milano una potente bomba collocata all'interno della Banca Nazionale dell'Agricoltura situata in piazza Fontana causando la devastazione della sala della banca e la morte di diciassette persone che vi si trovavano, oltre al ferimento di altre ottantotto. Le indagini della polizia s'indirizzano subito verso gruppi anarchici, il ferroviere anarchico Giuseppe...

(10 Dicembre 2009)

COMITATO ANTIFASCISTA E PER LA MEMORIA STORICA - PARMA

12 Dicembre: la strage di Stato.

12 dicembre 1969, Piazza Fontana, Milano. Una bomba alla Banca dell’Agricoltura provoca una strage. Subito la Magistratura apre la caccia all’anarchico, fiancheggiata dalla grande stampa. Ma il movimento lancia una campagna di controinformazione dicendo a chiare lettere che la strage è di Stato. Era chiara l’intenzione del potere costituito. Gli operai, in quel momento, erano...

(9 Dicembre 2006)

Organizzano: Corrispondenze Metropolitane, Gruppo Comunista Rivoluzionario, Alcuni compagni di via Efeso.

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |    >>

347904