il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e ambiente    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale, ambiente e salute)

Amianto. La strage silenziosa

(185 notizie dal 2 Ottobre 2003 al 13 Settembre 2020 - pagina 9 di 10)

Amianto alla Bormioli. Che fare ?

Venuti a conoscenza ,da cittadini e genitori del quartiere San Leonardo e dal quotidiano “POLIS “, del provvedimento cautelativo del GIP di blocco temporaneo del cantiere per lo smaltimento dell’amianto nell’ex vetreria Bormioli Rocco;giudichiamo si tratti di una vicenda particolarmente grave che non può passare sotto silenzio. Emblematico è il fatto che la segnalazione...

(7 Dicembre 2006)

RdB-Cub Parma info@parma.rdbcub.it

Amianto e sorveglianza sanitaria: un brutto passo falso

Preoccupante passo falso del Governo che nel recepire la direttiva sull'amianto ha introdotto una periodicità minima della sorveglianza sanitaria totalmente incongrua e illegittima. Il Decreto legislativo 25 luglio 2006, n.257 recante Attuazione della direttiva 2003/18/CE relativa alla protezione dei lavoratori dai rischi derivanti dall'esposizione all'amianto durante il lavoro è stato...

(23 Ottobre 2006)

a cura dell'avv. Rolando Dubini

Amianto e sorveglianza sanitaria: un brutto passo falso

Oggi in vigore il D.Lgs. 257/2006.

Preoccupante passo falso del Governo che nel recepire la direttiva sull'amianto ha introdotto una periodicità minima della sorveglianza sanitaria totalmente incongrua e illegittima. Il Decreto legislativo 25 luglio 2006, n.257 recante Attuazione della direttiva 2003/18/CE relativa alla protezione dei lavoratori dai rischi derivanti dall'esposizione all'amianto durante il lavoro è stato...

(27 Settembre 2006)

Articolo a cura dell’avv. Rolando Dubini.

Morto per l'amianto, risarcimento agli eredi

Il Tribunale civile di Bologna ha condannato Trenitalia al pagamento di 500mila euro alla famiglia di un operaio ammalatosi per aver respirato le fibre d'amianto di cui erano rivestite le carrozze dei treni. Bologna, 21 settembre 2006 - Una lunga battaglia legale vede la fine grazie al pronunciamento del Tribunale civile di Bologna, sezione esecuzioni mobiliari, che ha disposto l'assegnazione di...

(24 Settembre 2006)

FORLI' - Sentenza sull'amianto

L'INCA CGIL nel lontano 1996 ha avviato un contenzioso con INAIL e INPS per il riconoscimento dei benefici annessi all'esposizione dell'amianto nei processi lavorativi delle aziende ARTE di Predappio, COMAR di Forlì,ex Mangelli di Forlì Enichem di Ravenna, ecc. di cui alla legge 257/92. Tale iniziativa è servita per fare riconoscere dal Tribunale di Forlì il beneficio...

(5 Luglio 2006)

Camera del Lavoro Territoriale di Forlì

Condannate le Ferrovie per le morti da amianto

Bologna, 26 giu. - (Adnkronos) - Due condanne e due mega risarcimenti nel giro di un mese. Fioccano le sentenze contro il gruppo Ferrovie, che vede imputati alcuni suoi ex dirigenti, per le morti da amianto usato dagli anni Sessanta fino al '92 (quando venne messo al bando per la sua pericolosita') per coibentare le carrozze alle Officine grandi riparazioni (Ogr) di via Casarini a Bologna. Rete ferroviaria...

(28 Giugno 2006)

Adnkronos

Lecco: amianto, azienda condannata per morte operaio

Non ha rispettato le misure di sicurezza per proteggere l'uomo, che è rimasto esposto al rischio dal '78 al 2001 e poi è morto di tumore Lecco, 1 aprile 2006 - Morì nel marzo dello scorso anno per una rara forma tumorale causata probabilmente da una prolungata esposizione all'amianto nell'azienda presso cui aveva lavoratodal 1978 al 2001. I familiari di Giuseppe Librizzi presentarono...

(3 Aprile 2006)

Amianto, l'Inail contro gli operai

Questa mattina più di un centinaio di lavoratori della ex Breda Fucine di Sesto S.Giovanni hanno protestato contro l'INAIL di Milano Sabaudia, bloccando la via e occupando l'atrio dell'Istituto. Una delegazione di lavoratori è stata ricevuta dai direttori dell'INAIL di Milano Sabaudia e di Sesto S.Giovanni e da alcuni funzionari, che hanno accettato di aprire un tavolo di confronto davanti...

(26 Gennaio 2006)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

DOPO LA CONDANNA DI 9 DIRIGENTI L’AZIENDA RISARCISCE LA FAMIGLIA.

Amianto: BREDA-ANSALDO

Il 5 gennaio 2005, a conclusione di una battaglia durata 12 anni, il giudice del Tribunale penale di Milano, dott. Ambrogio Moccia, ha condannato 9 dirigenti della Breda/Ansaldo per l’omicidio colposo di Giancarlo Mangione, lavoratore ucciso da un mesotelioma pleurico, tipico tumore d’amianto. Anche se il giudice non ha accettato la costituzione di parte civile del nostro Comitato nel...

(26 Novembre 2005)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio Sesto S.Giovanni, 26 novembre 2005

Amianto: terza vittoria degli operai Breda Fucine.

L’ INPS è condannata nuovamente a riconoscere i benefici pensionistici agli operai della ex Breda Fucine di Sesto San Giovanni.

Il Giudice del Tribunale di Milano Sezione Lavoro dottssa Eleonora Porcelli, ha condannato nuovamente l’INPS a riconoscere i contributi previsti dalla legge sull’amianto a 2 operai del reparto Aste della ex Breda Fucine di Sesto S. Giovanni. Il giudice ha riconosciuto che i due operai sono stati esposti per più di dieci anni all’amianto in concentrazioni che possono rìtenersi...

(27 Ottobre 2005)

Comitato per la difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

Amianto: gli operai della ex Breda Fucine di Sesto San Giovanni vincono ancora.

L’INPS condannata per la seconda volta a riconoscere i benefici pensionistici ai lavoratori.

Il giudice del lavoro dott. ssa Maria Cella, presidente della Sezione Lavoro del Tribunale di Monza, ha condannato oggi l’INPS a riconoscere i contributi previsti dalla legge sull’amianto a 7 operai del reparto Forgia della ex Breda Fucine di Sesto S.Giovanni. Il giudice ha riconosciuto che gli operai sono stati esposti all’amianto in concentrazioni che possono ritenersi morbigene...

(8 Ottobre 2005)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio Per contatti: cell. 335.7850799

Amianto: una strage lunga un secolo

Siamo un gruppo di cittadini bassanesi, congiunti ed amici di Claudio Cerantola, operaio 54enne, scomparso recentemente a causa di mesotelioma pleurico, il tumore da amianto. Convinti che la sua fine non sia da ascriversi a pura fatalità, al fine di informare ed informarci, per dare un contributo in più alla lotta per la prevenzione da questa malattia da lavoro, abbiamo ritenuto giusto...

(21 Maggio 2005)

Gruppo di lavoro sulla salute nel territorio

Amianto in fabbrica: una sentenza a favore dei lavoratori.

In data 1 aprile 2005 alle ore 13.05 presso il Tribunale di Latina dopo l'arringa dell'Avv. Mantovani e in seguito all'estromissione dell'Inail e della stessa Nexans Spa, il giudice del lavoro Dott.Bonanni ha finalmente emesso la sentenza che noi tutti aspettavamo: Riconoscimento dell'esposizione all efibre dei amianto oltre che alla manipolazione del famigerato P.P.80. La sentenza che da qui a poco...

(14 Maggio 2005)

Operai Nexans contro l'amianto

Contributi pensionistici per l’amianto

Gli operai della Breda vincono la causa contro l’Inps e l’Inail

Questa mattina il giudice del Tribunale del Lavoro di Milano Dott.sa Peregallo ha condannato l’INPS a riconoscere i contributi pensionistici previsti dalla legge 257 del 1992 ad un primo gruppo di quattro lavoratori della ex Breda Fucine di Sesto S. Giovanni (MI). Questa battaglia è iniziata quando l’INAIL – l’ente che deve riconoscere l’esposizione all’amianto...

(23 Aprile 2005)

Amianto in fabbrica: una sentenza a favore dei lavoratori.

In data 1 aprile 2005 alle ore 13.05 presso il Tribunale di Latina dopo l'arringa dell'Avv. Mantovani e in seguito all'estromissione dell'Inail e della stessa Nexans Spa, il giudice del lavoro Dott.Bonanni ha finalmente emesso la sentenza che noi tutti aspettavamo: Riconoscimento dell'esposizione all efibre dei amianto oltre che alla manipolazione del famigerato P.P.80. La sentenza che da qui a poco...

(21 Aprile 2005)

Operai Nexans contro l'amianto

Legnago e’ a rischio amianto!

Martedì 11 gennaio su iniziativa di Charta ’97, Legambiente, Arci, si è svolto in Sala Civica a Legnago un incontro-dibattito sul tema “I rischi dell’esposizione all’amianto” con: FULVIO AURORA, presidente dell’ Associazione Esposti Amianto e con l’introduzione di ENRICA ORLANDO consigliere di Legnago Democratica, in riferimento alla situazione...

(19 Gennaio 2005)

Lino Pironato

Processo Breda/Ansaldo per la morte da amianto dell’operaio Giancarlo Mangione

Il giudice riconosce la colpa di 9 dei 12 dirigenti imputati. La prescrizione li salva

Questa mattina il giudice Ambrogio Moccia, del Tribunale di Milano, ha sentenziato il “Non doversi procedere per intervenuta prescrizione visto il riconoscimento delle attenuanti generiche” nei confronti di 9 dirigenti della Breda/Ansaldo, e l’assoluzione di altri 3, tutti imputati dell’omicidio colposo di Giancarlo Mangione, operaio, stroncato dal tipico tumore d’amianto,...

(8 Gennaio 2005)

Amianto: processo alle officine Casaralta di Bologna

Carlo Farina, a lungo dirigente delle officine Casaralta a Bologna è stato condannato ieri a un anno per omicidio colposo plurimo: il processo riguardava la morte di 16 operai, che a lungo hanno lavorato alla coibentazione delle carrozze delle ferrovie con l'amianto. Un anno era anche la pena richiesta dal Pm Flavio Lazzarini, il difensore di Farina ha già annunciato che impugnerà...

(28 Novembre 2004)

articolo de Il Manifesto

Amianto

In Italia sono 121.674 i lavoratori che si sono ammalati a causa dell'esposizione all'amianto. Di questi, 97.096 hanno subito esposizioni per oltre 10 anni, mentre 24.578 per un periodo più breve. E dal 1998 al 2003, i tumori da amianto riconosciuti sono più che raddoppiati, passando da 258 a 578 casi. Sono questi i dati dell'Inail diffusi ieri.

(12 Novembre 2004)

Il Manifesto del 10 novembre 2004 (http://www.ilmanifesto.it/)

Manifestazione “Amianto Mai Più 2004”

“Costruirono le stelle del mare, li uccise la polvere, li tradì il profitto”. La frase, scritta da Massimo Carlotto e posta sotto il monumento alle vittime dell’amianto di Monfalcone, definisce in maniera drammaticamente precisa quello che la città di Monfalcone ed il suo comprensorio stanno vivendo. Oltre 2000 vittime in vent’anni causate dall’uso criminale...

(11 Settembre 2004)

Per l’Associazione Esposti Amianto di Monfalcone Il Vice-Presidente Davide Bottegaro talium@libero.it

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |    >>

293515