il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Italiani brava gente?

Un mito da sfatare, superando decenni di rimozioni.

(40 notizie dal 25 Settembre 2003 al 28 Settembre 2017 - pagina 2 di 2)

Mostra fotografica “Il lungo silenzio” sui criminali di guerra fascisti

Sabato 20 ottobre 2012 alle ore 17.00 presso la barchessa di Villa Giustinian Morosini “XXV aprile” verrà inaugurata la mostra promossa dall’Anpi provinciale di Venezia, dall’Anpi di Mirano e dal Comune di Mirano dal titolo “Il lungo silenzio” documenti e testimonianze sui crimini di guerra fascisti. La mostra resterà aperta fino al 4 novembre. Orari:...

(16 Ottobre 2012)

Anpi provinciale di Venezia, Anpi di Mirano e Comune di Mirano

Un sacrario per il generale Graziani: imbarazzo internazionale a spese del contribuente

L'11 agosto nel comune di Affile, a pochi chilometri da Roma, il sindaco del paese e diversi rappresentanti della società e della politica nazionale hanno inaugurato il sacrario alla memoria del generale fascista Rodolfo Graziani. Sono insorte le organizzazioni dei partigiani, l'opposizione nel Consiglio regionale, ma soprattutto la stampa da tutto il mondo, ultimo il New York Times. Dall'estero...

(30 Agosto 2012)

Lucia Viola - Roma che verrà

Vergogna ad Affile

Sabato in provincia di Roma l’ inaugurazione di un sacrario per il criminale di guerra fascista gen. Rodolfo Graziani. Soldi pubblici per celebrare una vergogna. Sabato prossimo nel paesino laziale di Affile, ci sarà l’inaugurazione del sacrario a Rodolfo Graziani, nazifascista, repubblichino e personaggio che si è macchiato nella seconda guerra mondiale di crimini contro...

(9 Agosto 2012)

Federico Rucco - Contropiano

Una storia dimenticata

VENERDÌ 3 FEBBRAIO 2012 Alle ore 20.30 presso il Municipio di AQUILEIA (UD) A.N.P.I. AQUILEIA A.N.P.I. BASSA FRIULANA AUSER AQUILEIA e BASSA FRIULANA FONDAZIONE “VALMI PUNTIN” LEGA COMUNALE DI AQUILEIA IN COLLABORAZIONE CON IL CENTRO DI RICERCA “L. GASPARINI” CON IL PATROCINIO DEL COMUNE DI AQUILEIA in occasione del GIORNO DELLA MEMORIA 2012 INCONTRO PUBBLICO...

(25 Gennaio 2012)

Italia: una “memoria condivisa” fatta di vittimismo e negazione del conflitto

Una conversazione con Davide Conti

Spesso, in questi anni, come forze dell’antagonismo sociale e della sinistra di classe abbiamo realizzato iniziative volte a contrastare la rilettura ufficiale della storia italiana. Uno sforzo meritorio, che ha prodotto momenti di discussione utili, anche sul piano della formazione di chi vi ha partecipato. Mai come oggi è necessario rafforzare questo impegno, fondandolo su una piena...

(22 Giugno 2011)

A cura di Il Pane e le rose – Collettivo redazionale di Roma

Giovedì 16 - Presentazione: L'occupazione italiana dei Balcani. Crimini di guerra e mito della "brava gente"

Nell'ambito della giornata antifascista del 16 Giugno a Palazzo Giusso 18.30 // PRESENTAZIONE DEL LIBRO L'OCCUPAZIONE ITALIANA DEI BALCANI Crimini di guerra e mito della "brava gente" (1940-1943) di Davide Conti Davide Conti è dottorando di ricerca in Storia Contemporanea all’Universita di Roma “La Sapienza” e ricercatore della Fondazione Basso - sezione internazionale;...

(15 Giugno 2011)

Collettivo Autorganizzato Universitario – Napoli

La guerra sporca di Mussolini e le omissioni dell’Italia repubblicana.

Considerazioni intorno ad un'iniziativa

Nell'ultimo ventennio, attorno alle vicende belliche e coloniali italiane, s'è sviluppato un filone di ricerca che è tra i più vivi e vitali dell’odierna storiografia. Molte pagine nere, rimosse dalla cultura ufficiale, sono state ricostruite con dovizia di particolari. Ciò ha talvolta indotto strenui difensori del luogo comune sugli "italiani brava gente" a passare...

(16 Maggio 2011)

ANPI Villaggio Globale - Roma

Colonialismo italiano in Libia: un passato da svelare

Recentemente ho fatto un viaggio nel deserto della Libia. Ne ho ammirato le bellezze, ne ho gustato il silenzio e ho appreso con sorpresa, dalla guida "Libia" di Andrea Semplici, alcuni episodi raccapriccianti del nostro colonialismo in Libia negli anni 1911-43. Queste vicende sono state il "leitmotiv" del mio viaggio. Alcuni fatti mi hanno maggiormente colpita per l'atrocità, lo sterminio,...

(9 Marzo 2011)

Amalia Navoni - Coordinamento Lombardo Nord Sud del Mondo rete Lilliput-Milano

ITALIANI IN JUGOSLAVIA
Occupazione dei Balcani e razzismo "antislavo"

Un seminario di storia contemporanea

Sabato 26 febbraio 2011, presso l'Istituto Gambara, via Gambara 3, Brescia. PROGRAMMA DEL SEMINARIO: Ore 15.00 Apertura dei lavori Ore 15.15 STEFANO BARTOLINI L'immagine dello Slavo nell'Italia fascista. Dalla costruzione di un'identità nemica alle pratiche persecutorie e snazionalizzatrici. Ricercatore presso l'Istituto Storico della Resistenza e della società contemporanea...

(25 Febbraio 2011)

Ideazione e realizzazione a cura dell'Associazione Culturale Anteo. Storia, ricerca e formazione.

CRIMINALI DI GUERRA ITALIANI

Accuse, processi e impunità nel secondo dopoguerra

Criminali di Guerra Italiani. Accuse, processi e impunità nel secondo dopoguerra, di Davide Conti. Con un’intervista al giudice Antonino Intelisano Un libro edito da Odradek, pp. 344 € 20,00 Dalla quarta di copertina: Alla fine della seconda guerra mondiale le alte gerarchie militari italiane avrebbero dovuto rispondere dei crimini di guerra compiuti in Albania, Jugoslavia,...

(11 Febbraio 2011)

www.odradek.it

"Anticolonialista".

In un testo teatrale, i crimini italiani in Etiopia. “..Convinto della necessità di stroncare radicalmente questa mala pianta, ho ordinato che tutti i cantastorie, gli indovini e stregoni della città e dintorni fossero passati per le armi. A tutt’oggi ne sono stati rastrellati ed eliminati 70” Generale Rodolfo Graziani , Addis Abeba al Ministro delle Colonie Alessandro...

(27 Gennaio 2011)

Leonardo Donghi

Testa per dente.

Crimini fascisti in Jugoslavia

E' finalmente disponibile la mostra fotografica “TESTA per DENTE” CRIMINI FASCISTI IN JUGOSLAVIA 1941/1945 IMMAGINI, DOCUMENTI, LETTERE DAI TERRITORI OCCUPATI e dai campi di deportazione italiani per civili slavi scelti e presentati da Pol Vice grazie ai contributi di Claudia Cernigoi, Alessandra Kersevan, Sandi Volk, Coord. Naz. per la Jugoslavia ONLUS, Giancarlo Feriotti e altri. La...

(7 Dicembre 2010)

Coordinamento nazionale per la Jugoslavia

"Il generale dell'Armata morta"

recensione di un romanzo di Ismail Kadaré che ci ricorda i crimini italiani in Albania. Ambasciata d’Italia a Mosca-Telespresso n. 12/6 A R. Ministero degli Affari Esteri, Roma Mosca, 7 gennaio 1946 “Il telespresso ministeriale n.16/28053/C del 24 novembre US mi è stato inviato solo per conoscenza. Dato però che esso solleva una questione delicata, mi permetto di...

(13 Novembre 2010)

Leonardo Donghi

L’Occupazione italiana dei Balcani, Crimini di guerra e mito della "brava gente" (1940-1943)

di Davide Conti (Roma, Odradek, 2008)

Alla fine della seconda guerra mondiale il giudizio sui militari del Regio Esercito era diviso tra un'opinione pubblica internazionale che li considerava criminali di guerra e un'opinione pubblica interna incline a considerarli vittime della guerra fascista e “buoni italiani”. Quali furono le cause che determinarono una percezione tanto difforme della realtà degli eventi legati...

(15 Febbraio 2010)

Etiopia 1935-1941: Viaggio nel cuore di tenebra italiano.

Iniziativa sull'aggressione italiana all'Etiopia in vista del 25 aprile

La rimozione dei propri crimini è una specialità in cui l'Italia supera qualsiasi altra potenza occidentale. Lo conferma persino l'aggressione fascista all'Etiopia. E' vero, dopo una lunga battaglia condotta - a partire dalla metà degli anni '60 - da studiosi coraggiosi, l'efferatezza che contrassegnò quella campagna militare è ormai riconosciuta a livello storiografico. Ma...

(20 Aprile 2009)

corrispondenze metropolitane

Per conoscere la verità sulla occupazione italiana dei Balcani.

Nonostante il trascorrere del tempo, la storia delle occupazioni militari italiane durante il periodo fascista e, soprattutto, la seconda guerra mondiale, è ancora in buona parte da scrivere; ciò che domina la rappresentazione collettiva di quegli eventi è la mistificazione del soldato italiano come “buono”, umano, in particolar modo in riferimento al sanguinario tedesco. Se...

(30 Maggio 2008)

Grecia: appunti sui danni causati dall'occupazione italiana

DVD (96'), Italia 2005

Realizzato da: Tamara Bellone, Nietta Fiorentino, Ghiorgos Korras, Piera Tacchino Montaggio: Monica Affatato Disegni: Paolo Golinelli Con testimonianze di: Tàkis Benàs, Pànos Gheorgòpoulos, Demétrio Livieràtos, Chrìstos Kostòpoulos, Evànghelos Manghiòsis, Gheòrgos Papadìskos, Stèfanos Ritsàkis, Adéla...

(7 Gennaio 2006)

Fascist Legacy di Ken Kirby, Gran Bretagna, 1989

scheda a cura dello spazio di documentazione Nexus di Milano

Regia: Ken Kirby; consulenza storica: Michael Palumbo; fotografia: Nigel Walters; montaggio: George Farley; voce narrante: Michael Bryant. Documentario prodotto e trasmesso dalla BBC in due puntate, l'1 e 8 novembre 1989, suscitando una protesta da parte dell'ambasciatore italiano a Londra, un'interpellanza parlamentare e articoli apparsi su tutti i maggiori quotidiani italiani (1). Successivamente...

(16 Novembre 2005)

Il nuovo ordine mediterraneo. Le politiche di occupazione dell'Italia fascista (1940-1943)

di Davide Rodogno (Bollati Boringhieri, Collana «Nuova Cultura» Anno 2003 - Prezzo €35,00)

il contenuto Il "progetto imperiale" fascista di conquista e di dominazionedel Mediterraneo in un'analisi fortemente innovativa che colma una lacuna nella storiografia relativa al regime e al ruolo dell'Italia nella seconda guerra mondiale. La prima parte, più generale, dopo aver illustrato il rapporto italo-tedesco – essenziale per comprendere quanto accadde nei territori occupati –...

(16 Agosto 2004)

http://www.bollatiboringhieri.it/

Viva i martiri antifascisti italiani e jugoslavi

Col crollo dell’impero Austroungarico e col trattato di Saint Germain vengono annessi all’Italia nel 1918 territori a maggioranza linguistica NON italiana. In Italia negli anni successivi esplode il NAZIONALISMO. Lo stato italiano inizia la pulizia etnica contro i popoli jugoslavi: centinaia di migliaia di jugoslavi fuggono dalle terre annesse all’Italia. Vengono chiuse dallo...

(25 Settembre 2003)

Comitato Venezia Treviso del foglio comunista “Rivoluzione” e-mail: rivoluz@libero.it, tel/fax: 0498723630

<<    | 1 | 2 |    >>

86542