il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

150° anniversario dell'unità d'Italia

150° anniversario dell'unità d'Italia

(19 Febbraio 2011) Enzo Apicella
Si festeggia tra le polemiche il 150° anniversario dell'unità dell'Italia

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

150 anni di stato borghese. C'è poco da festeggiare

(27 notizie dal 20 Febbraio 2011 al 8 Febbraio 2015 - pagina 2 di 2)

Il nostro risorgimento

L'unità d'Italia del 1861 fu la subordinazione del Risorgimento italiano agli interessi di Casa Savoia e del blocco industriale ed agrario: in funzione dello sviluppo del capitalismo nazionale entro un mercato unificato, e della sua colonizzazione manu militari del mezzogiorno. E' dunque naturale che le stesse classi dominanti che oggi accentuano il proprio sfruttamento sulla classe operaia...

(17 Marzo 2011)

PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI Comitato Esecutivo

I comunisti non hanno nulla da festeggiare il 17 marzo

Il tripudio tricolore di queste ore celebra la conclusione liberale del Risorgimento italiano : l'affermazione del blocco degli industriali e degli agrari, sotto la direzione sabauda, contro i lavoratori, i contadini, il Mezzogiorno. Le classi dominanti che oggi saccheggiano il lavoro e il Meridione sono le legittime eredi della “vittoria” di 150 anni fa. Con la benedizione di quella Chiesa...

(17 Marzo 2011)

MARCO FERRANDO Partito Comunista dei Lavoratori

Il dibattito e le celebrazioni sui 150 anni dell’unita’ d’Italia

Tra la retorica nazionalista e le perniciose spinte centrifughe leghiste e particolariste

Con l’avvicinarsi della data del 17 Marzo, è andata crescendo la campagna mediatica a supporto delle celebrazioni nazionalistiche e patriottiche. La stessa “sinistra” in preda alla totale confusione prospettica è rimasta imbrigliata in questo pantano ed ha assunto la difesa tout/court dello Stato Nazionale Unitario come una utile trincea dove ricostruire una propria...

(16 Marzo 2011)

Michele Franco - Contropiano

150 anni di Unità d’Italia: Niente da festeggiare, tanto per cui lottare

Il 17 marzo siamo sollecitati a celebrare (con i nostri soldi, visto che ci tolgono una giornata di ferie) i 150 anni dell’unità d’Italia. Per noi si tratta di una festa di regime in cui si chiamano i sudditi a celebrare i fasti dello stato unitario e delle sue istituzioni facendo ricorso a rigurgiti patriottici che servono a mascherare la natura di classe, dal loro sorgere, di...

(16 Marzo 2011)

Rete Anticapitalista Campana

Il DNA dello sviluppo capitalistico italiano

Il 2011 è l’anno del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Esponenti delle istituzioni, uomini politici di ogni estrazione ed appartenenza fanno a gara ad esaltare questa ricorrenza, usata oggi per rafforzare la “coesione sociale” di fronte alla crisi. Tradotto: la competitività dell’imperialismo italiano sui mercati mondiali. Solo il...

(12 Marzo 2011)

Graziano Giusti

Nostra patria è il mondo intero

Soldati e bandiere. I nazionalisti di ogni dove fanno festa con divise e vessilli: cambiano fogge e colori, ma la musica è sempre la stessa. Quella delle marcette che accompagnano gli assassini di professione. I soldati fanno le guerre, ammazzano, incendiano, distruggono, stuprano. Le bandiere fanno sembrare belli e sacri i massacri. I militari che ammazzano i bambini in Afganistan –...

(11 Marzo 2011)

Federazione Anarchica Torinese – FAI

Benigni e «Fratelli d'Italia», dubbi su una lezione di storia

Roberto Benigni a Sanremo: ma certo, quello che voleva bene a Berlinguer! Quello che - con gentile soavità - insieme a Troisi scherzava su Fratelli d'Italia ... Che trasformazione! Sorprendente! Eh sì, giacché giovedì 17 febbraio «sul palco dell'Ariston», come si dice in queste circostanze, non ha fatto solo l'esegesi dell'Inno di Mameli. Ha fatto di più....

(20 Febbraio 2011)

Alberto Mario Banti - Il Manifesto

<<    | 1 | 2 |    >>

186217