il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Se non le donne, chi?

Se non le donne, chi?

(11 Dicembre 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • SOMMARIO DE IL PARTITO COMUNISTA N. 408 - Aprile 2021
    organo del partito comunista internazionale
    (15 Aprile 2021)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Stato e istituzioni)

    Questioni di genere

    (216 notizie dal 30 Maggio 2008 al 8 Marzo 2021 - pagina 6 di 11)

    Aborto, più obiettori dove la sanità sprofonda

    Interruzione di gravidanza. La storia di Rossana Cirillo non è isolata. In alcune regioni si arriva all’88,4% di medici che non praticano l’aborto, negando un diritto. Cinque proposte politiche concrete per affrontare il problema «In coscienza non posso», lo dice chi rifiuta ciò che reputa moral­mente inac­cet­ta­bile. L’obiezione di coscienza...

    (18 Marzo 2014)

    Ivan Cavicchi, il manifesto

    Obiezione di coscienza: se la scelta della donna non conta

    Una storia terrificante quella che oggi viene riportata da numerosi siti di notizie, riguardante una donna, che nell'ospedale Pertini di Roma si è trovata ad abortire in un bagno con la sola presenza del marito e senza nessun tipo di assistenza. La vicenda risale al 2010, quando la donna si è recata in ospedale per affrontare un'interruzione volontaria di gravidanza al quinto mese (poichè...

    (11 Marzo 2014)

    Infoaut

    Palermo, Milano, Taranto: 8 marzo delle proletarie

    PALERMO 8 MARZO ROSSO E DI LOTTA Ieri pomeriggio, 8 marzo giornata internazionale di lotta delle donne, compagne del Mfpr, lavoratrici, precarie, disoccupate dello Slai Cobas per il sindacato di classe, una delegazione dell'Usb, studentesse di alcune scuole superiori di Palermo, compagne e studentesse del Collettivo Anillo de Fuego, e altre donne... hanno animato un bel corteo a Palermo lungo le strade...

    (9 Marzo 2014)

    MFPR Nazionale

    TRE MINIME MEDITAZIONI PER L'8 MARZO
    GIORNATA INTERNAZIONALE DI LOTTA PER LA LIBERAZIONE DELLE DONNE

    In memoria di Clara Zetkin, con gratitudine che non si estingue Un giorno di lotta, non di festa L'8 marzo non è la festa consumista e narcotica cui pretende ridurlo la società dello spettacolo. L'8 marzo è la giornata internazionale che convoca l'umanità alla lotta per la liberazione delle donne. L'8 marzo è la giornata internazionale che convoca l'umanità...

    (7 Marzo 2014)

    Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

    Padova, 8 marzo: proiezione del "Gangor", di Italo Spinelli

    Care/i compagne/i vi invitiamo alla proiezione del film "Gangor" domani presso la sede dell'associazione culturale Nicola Pasian. Alle 20 ci saranno aperitivo e buffet e alle 21 inizierà la proiezione del film. Seguirà il dibattito. Presso piazzetta caduti della Resistenza, via Varese 10, capolinea bus 9, Padova. Gangor è un film di denuncia sulla condizione della donna. La...

    (7 Marzo 2014)

    Centro di Documentazione Comandante Giacca

    UN INCONTRO DI STUDIO SU MARY WOLLSTONECRAFT

    Si è svolto nel pomeriggio di giovedì 6 marzo 2014 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di studio sulla figura e l'opera di Mary Wollstonecraft. Nel corso dell'incontro sono stati letti e commentati alcuni brani dalle sue opere fondamentali. L'incontro era parte di un ciclo di incontri di riflessione sul pensiero e sulle lotte delle donne...

    (7 Marzo 2014)

    Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

    #IoDecido di chiedervi: da che parte state? occupato Ordine dei medici a roma

    Da cagnesciolte.noblogs.org 4 marzo: occupata la sede dell’Ordine dei medici dalla rete cittadina #iodecido, contro l’obiezione di coscienza, per la libertà di scelta di tutte e tutti, per l’autodeterminazione dei corpi Dopo aver manifestato il primo febbraio a fianco delle donne spagnole contro l’attacco alla legge sull’aborto del ministro Gallardon, abbiamo...

    (4 Marzo 2014)

    rete cittadina #iodecido verso l’#8marzo

    Aborto: che vi piaccia o no, saranno sempre le donne a decidere

    La grande manifestazione che in Spagna respinge al mittente la legge con cui il governo Rajoy vuole riportare l’aborto nella clandestinità è una bella lezione, fondata su un dato di fatto incontrovertibile: saranno sempre le donne a decidere. Piaccia o no all’esecutivo del partito Popolare spagnolo, al ministro della “Giustizia” Gallardón, primo firmatario...

    (4 Febbraio 2014)

    Rossella Lamina - Cronache Marziane

    SOSTEGNO ALL'INIZIATIVA DEL 14 FEBBRAIO 2014
    "ONE BILLION RISING FOR JUSTICE"

    Il 14 febbraio 2014 si svolgerà in molte città del mondo la seconda manifestazione "One billion rising for justice" contro la violenza sulle donne, evento mondiale che già si svolse lo scorso anno con enorme, corale e persuasa partecipazione. Il corteo danzante si svolge anche a Viterbo con inizio alle ore 15 in piazza del sacrario come già lo scorso anno, ed anche quest'anno...

    (3 Febbraio 2014)

    Associazione "Respirare", "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo, gruppo di formazione e informazione nonviolenta "Viterbo oltre il muro"

    Sul mio corpo «Yo decido»

    "Yo decido". Sono tante le donne spa­gnole che la pen­sano così, nono­stante la legge sull’aborto del mini­stro di Giu­sti­zia Gal­lar­dón privi loro di qual­siasi auto­no­mia deci­sio­nale, ridu­cen­dole a incu­ba­trici ambu­lanti inca­paci di inten­dere e di volere, e anni­chi­len­dole,...

    (2 Febbraio 2014)

    controlacrisi.org

    L'Europa capitalista è un'Europa contro le donne!

    testo del volantino che verrà distribuito il 1 febbraio in occasione della manifestazione internazionale "Yo decido". L'attacco al diritto all'aborto per opera del Governo Rajoy non è che l'apice di una serie di misure contro le libertà delle donne e degli individui adottate negli ultimi anni dai governi di centrodestra e centrosinistra di tutta Europa. “Un'Europa senza...

    (30 Gennaio 2014)

    PCLavoratori Sezione Roma

    Il più grave attacco ai diritti delle donne dalla dittatura franchista

    di Revolta Global - Spagna Dopo due anni di minacce, dichiarazioni provocatorie e opacità, il governo del PP (Partido Popular) ha approvato venerdì 20 dicembre l'anteprogetto di legge sull'aborto, batezzata dal suo proponente, Alberto Ruiz Gallardon, "Legge sulla Protezione della Vita del Concepito e sui Diritti della Gravida" (?!). La controriforma, fatta alle spalle dei collettivi...

    (22 Dicembre 2013)

    communianet.org

    Osez le feminisme! a fianco delle donne spagnole

    In un comunicato stampa del 20 dicembre, Osez le feminisme! denuncia il carattere reazionario della legge sull’aborto annunciata in Spagna che rappresenta una soppressione "pura e semplice" del diritto all’aborto libero e sicuro per tutte in vigore dal 2010. L’associazione femminista francese sottolinea inoltre che questo arretramento alimentato da un clima reazionario generalizzato...

    (21 Dicembre 2013)

    il paese delle donne on line

    Contro la violenza maschile sulle donne. Che fare?

    Non ci sono ricorrenze oggi, nessuna giornata mondiale da celebrare. È un giorno qualsiasi, di quelli ordinari, di quelli che sui calendari sono contrassegnati in modo anonimo, gli uni uguali agli altri. Per noi la violenza di genere va concepita come un fatto ordinario, lo abbiamo ribadito più volte. E allora ci troviamo a scriverne oggi, ma non per caso. Da pochi giorni il collettivo...

    (21 Dicembre 2013)

    Laboratorio Sguardi Sui Generis - Torino

    25 Novembre. Giornata internazionale contro la violenza maschile sulle donne, 365 giorni all’anno

    24 Novembre 2013 Gli uomini: padroni, padroni delle donne, col senso pieno della proprietà. Per il 25 novembre di quest’anno i gruppi, i collettivi, le associazioni femminili e femministe hanno deciso di scegliere, tra le tante idee proposte, anche queste due. La prima: le donne scioperano per 15 minuti. Si tratta di uno sciopero provocatorio e simbolico, inusuale, che è stato...

    (25 Novembre 2013)

    Marica Guazzora, direzione nazionale PdCI

    Volantino per PARTECIPAZIONE ALLE INIZIATIVE DEL 24 E 25 NOVEMBRE CONTRO LE VIOLENZE DI GENERE

    INIZIATIVE DEL 24 E 25 NOVEMBRE, PER GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO VIOLENZE SULLE DONNE e SUI SERVIZI PUBBLICI A ROMA. Le rappresentanze sindacali e il sindacato autorganizzato, autogestito e autofinanziato USI – Unione Sindacale Italiana, INVITANO TUTTE E TUTTI A PARTECIPARE ATTIVAMENTE ALLE SEGUENTI INIZIATIVE: 24 novembre 2013 dalle ore 16 alle ore 20, ASSEMBLEA PUBBLICA CITTADINA CON...

    (18 Novembre 2013)

    Rappresentanze sindacali USI di Roma Capitale, di aziende pubbliche e delle cooperative-enti Onlus e la segreteria intercategoriale USI

    In Italia torna l’aborto clandestino

    Stiamo assistendo al un progressivo smantellamento di una legge dello Stato approvata, in via definitiva, in data 22.05.1978 con il n. 194. Benché questa legge abbia segnato un evidente progresso sociale cancellando il reato di aborto e sottraendo alla clandestinità “l’affare” delle interruzioni di gravidanza, la stessa, per aver introdotto e riconosciuto, all’art....

    (10 Novembre 2013)

    Teresa Pezzi, Comitato Centrale PdCI, Federazione Chieti

    Lettera aperta sull'antisessismo, elemento imprescindibile della lotta anticapitalista

    Thursday 31 October 2013 Come compagne e compagni del C.S.A. Vittoria sentiamo l'esigenza di riprendere un ragionamento che sottolinei la centralità, all'interno del conflitto di classe e della primaria contraddizione tra capitale lavoro, di una presa di coscienza collettiva sul tema del sessimo che, anche negli ambiti del cosiddetto movimento e delle realtà politiche che si pongono...

    (2 Novembre 2013)

    Le compagne e i compagni del Centro Sociale Autogestito Vittoria

    Aurora (centro antiviolenza del comune di Napoli) riaperta. Ci mancherebbe altro!

    Ci mancherebbe altro e ci manca altro! Ci manca di uscire dalla precarietà, a cominciare da una sistemazione consona del centro a Palazzetto Urban, per arrivare al superamento del tormentone, annuale, del rinnovo delle convenzioni e della corresponsione dei contributi. Il centro antiviolenza del comune di Napoli funziona grazie alla generosità delle volontarie e all’attenzione...

    (31 Ottobre 2013)

    Udi di Napoli

    ANCHE IO FACCIO LO SCIOPERO DELLE DONNE IL 25 NOVEMBRE!

    Perché tante mie sorelle, figlie, madri, amiche vengono uccise quasi ogni giorno dagli uomini che odiano le donne - perché la prossima potrei essere io Perché sono stata violentata, umiliata, denigrata e sono stanca di farmene una colpa, di provare vergogna per questo, ma ora voglio ribellarmi Perché mi ha detto che mi ama, ma non è vero, mi vuole schiava, sua proprietà...

    (29 Ottobre 2013)

    <<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

    405119