il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

L'amavo troppo

L'amavo troppo

(22 Ottobre 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Questioni di genere

(203 notizie dal 30 Maggio 2008 al 12 Settembre 2019 - pagina 8 di 11)

Libano, donne in sciopero contro le violenze

Un gruppo di donne libanesi in sciopero della fame ad oltranza fino all'approvazione della legge contro le violenze domestiche. Nell'ultimo anno 16 omicidi "d'onore". dalla redazione Roma, 8 marzo 2013, Nena News - Nella Giornata Internazionale della Donna, un gruppo di donne libanesi sfida il governo di Beirut con uno sciopero della fame contro i ritardi nell'approvazione della legge sulle violenze...

(8 Marzo 2013)

Nena News

8 M'arzo!

8 m’arzo…. ….e magara puro er nove, e er dieci, e tutti li giorni! Donna te scaveno la fossa l’ommini ‘n carne ed ossa te stupreno, te scanneno, te sfrutteno, comunque ner monno te reprimono. Padri, padroni, preti, mariti, fratelli l’assassini so’ sempre quelli dicheno d’amatte come folli ma pe’ loro sei solo ‘na proprietà carne...

(8 Marzo 2013)

COMBATHELMA

Aborto: l'obiezione di coscienza può essere disciplinata

Napoli, il ginecologo non obiettore del Policlinico Federico II muore: impossibile praticare interruzioni di gravidanza per due settimane. Bari, va in ferie l'unico medico non obiettore: sospesa la somministrazione della RU486 e disattivato il numero verde per le informazioni e la prenotazione di visite. ... Cronache dagli ospedali di tutta Italia, cronache di palese violazione della Legge 194. Le...

(7 Marzo 2013)

Carlotta De Leo, La 27esima ora

Prefazione a "La Rivoluzione delle donne"

Martedì, 05 Marzo 2013 09:45 Il senso della Giornata internazionale della donna (quella che viene comunemente ed impropriamente chiamata Festa della donna) si va perdendo anno dopo anno. Questa giornata non era stata pensata certo come giornata di svago, ma come giornata di lotta per il cambiamento politico e sociale delle donne e non solo. C’è chi dice, e non a torto, che un...

(5 Marzo 2013)

www.areaglobale.org

Sud Africa, quando lo stupro diventa la regola

Allarme abusi. Campagna di sensibilizzazione tra milioni di studenti contro la violenza sessuale che subiscono le donne e che dilaga nel paese del post-apartheid di Rita Plantera Citta' del Capo, 2 marzo 2013, Nena News - È partita ieri nelle scuole sudafricane una campagna di sensibilizzazione contro lo stupro voluta tra gli altri anche dal , accusato e assolto nel 2006 per violenza sessuale....

(2 Marzo 2013)

Nena News

Il teatrino della politica borghese sulla pelle delle donne

Sabato 16 febbraio io e la compagna Eleonora Palma eravamo presenti all’incontro promosso dal gruppo “Se non ora quando” marchigiano, un incontro in cui le attiviste di Snoq presentavano le loro proposte alle donne candidate nella nostra regione. Non ci aspettavamo di assistere a uno dei siparietti che siamo ormai abituati a vedere in tv, quando il politico di turno alza i toni dello...

(19 Febbraio 2013)

Enrica Franco – candidata alla Camera nelle Marche per il Partito Comunista dei Lavoratori

Oggi si balla contro la violenza

Oggi si balla contro la violenza in 200 Paesi con oltre 7000 eventi previsti. One Billion Rising è l’appello internazionale lanciato da Eve Ensler, autrice dei monologhi della vagina, contro la violenza di genere. L’idea è di portare oggi, 14 febbraio, un miliardo di donne e uomini di tutto il mondo a ballare nelle strade, nei parchi, nelle scuole e in tutti i luoghi pubblici...

(14 Febbraio 2013)

DirittiDistorti

»Padova e Venezia - VI Congresso della Società Italiana delle Storiche

Dal 14 al 16 febbraio si svolgerà a Padova, presso l’Università degli Studi e a Venezia, presso l’Università Ca’ Foscari, Il VI Congresso della Società Italiana delle Storiche , l’associazione di docenti e ricercatrici universitarie che da oltre vent’anni si occupa di promuovere la ricerca storica, didattica e documentaria nell’ambito...

(10 Febbraio 2013)

il paese delle donne online

L'ergastolo non serve

INDIA Ricomincia il processo ai 5 stupratori della studentessa. Giro di vite inutile: l'80% degli stupri avviene in famiglia. Ma in Italia c'è chi vuole copiarlo Ieri a New Delhi, è stato arrestato un uomo che ha infilato in gola un'asta di ferro a una ragazza perché resisteva alla violenza, e una settimana fa una giovane nello Uttarakhand è stata stuprata da tre uomini...

(7 Febbraio 2013)

Luisa Betti, il manifesto

Gli stupri di piazza Tahrir

28 gennaio 2013 I violenti scontri in Egitto degli ultimi cinque giorni hanno portato a un aumento degli abusi sulle donne. Dopo i "test di verginità" sulle attiviste da parte dell'esercito nel 2011, almeno venticinque donne hanno subìto violenze sessuali nel corso delle proteste a piazza Tahrir, denunciano le organizzazioni per i diritti umani. La dinamica è sempre la stessa:...

(29 Gennaio 2013)

Internazionale

Recensioni: Sampta Pal – Con il sari rosa

28 gennaio 2013 – 21:42 Sampat Pal è una donna di bassa casta, del nord dell’India, che si ribella contro la società al fine di aiutare tutti coloro che sono in condizioni di subire continuamente violenza, in particolare le donne. Con questo obiettivo fonda una banda chiamata la Banda Gulabi, l’esercito del sari (abito tradizionale indiano) rosa. Sampat Pal non avrebbe...

(29 Gennaio 2013)

www.combat-coc.org

Collettivo Via Libera 194. In difesa della legge su interruzione volontaria di gravidanza

Lunedì 28 Gennaio 2013 18:13 Qualche mese fa ci siamo occupati della vergognosa situazione dell’ospedale di Jesi, dove il servizio di interruzione volontaria di gravidanza è stato sospeso (e lo è tutt’ora) perché tutti i dieci ginecologi in servizio si sono dichiarati obiettori di coscienza. Una mancata applicazione della legge 194 che è un mancato rispetto...

(29 Gennaio 2013)

Valentina Valentini - DirittiDistorti

Quando a morire è una donna straniera

Un altro femminicidio. Un’altra donna uccisa, per mano di un uomo. In questo caso, di suo marito, che le ha sparato in strada, a pochi metri dalla stazione centrale di Vercelli. L’uomo è un cittadino italiano di 59 anni. La vittima è una 47enne di origine albanese. E forse è anche questo il motivo per cui questa morte sembra passare più inosservata. Un altro...

(26 Gennaio 2013)

Cronache di ordinario razzismo

Nel nome del padre

Sessismo, fenomeno globale

“Donne e il femminicidio, facciano sana autocritica. Quante volte provocano?” questo è il titolo del manifesto affisso sul portone della chiesa San Terenzo del comune di Lerici dal parroco don Piero Corsi. Il documento era stato scritto dall’editorialista avv. Bruno Volpe sul sito cattolico Pontifex che commentava l’estratto dalla lettera apostolica ”Mulieres dignitatem”...

(17 Gennaio 2013)

Fatina Fukushima - Umanità Nova (numero 1, anno 93)

B u o n A n n o!

Con l'immagine del poster/calendario della Consulta dei Consultori del 2013 auguriamo a tutti voi di trascorrere questo anno appena cominciato nel migliore dei modi, accompagnati dal sorriso che questa giovane donna ci rivolge. Nel momento del passaggio da un anno all’altro viene spontaneo fare il bilancio di quanto avvenuto nell’anno trascorso ed esprimere desideri e propositi per quello...

(12 Gennaio 2013)

Pina Adorno - Consulta Cittadina Permanente dei Consultori Familiari di Roma

India: ‘Amanat’ è morta. Lacrime di rabbia

La studentessa stuprata dal branco su un autobus di Nuova Delhi è morta dopo atroci sofferenze. Migliaia di giovani indiani piangono lacrime di rabbia e manifestano contro un sistema che raramente punisce E’ morta ieri dopo atroci sofferenze, in un ospedale di Singapore dove era stata trasferita, la giovane indiana di 23 anni stuprata il 16 dicembre a bordo di un autobus a Nuova...

(30 Dicembre 2012)

Marco Santopadre - Contropiano

Ragazze in piazza, Delhi blindata

INDIA Ancora manifestazioni contro la violenza sulle donne nella capitale. Il governo promette misure di legge e ordine. Ma in Punjab una ragazza si suicida: la polizia voleva che ritirasse la denuncia dello stupro subìto Decine di giovani, soprattutto studentesse e studenti universitari, si sono raccolti ieri nel centro della capitale indiana New Delhi, per l'ennesima volta nelle ultime due...

(28 Dicembre 2012)

Marina Forti - il manifesto

Non è sorprendente

27 dicembre 2012 “E’ profondamente triste, anche se forse non sorprendente, sapere che circa il 70% delle donne fanno esperienza di violenza fisica e/o abuso sessuale durante la loro vita. Nonostante i nostri progressi, questo mondo resta crudele e arbitrario per troppe donne e bambine. Ma non prendetevi in giro da soli: questa non è la cosiddetta “questione femminile”....

(27 Dicembre 2012)

Maria G. Di Rienzo - lunanuvola

India: polizia new Delhi vieta proteste contro stupro

Dopo gli scontri di sabato, la polizia indiana ha vietato le manifestazioni nel centro di New Delhi di protesta contro lo stupro della studentessa su un bus, avvenuto la settimana scorsa. In particolare sono stati vietati cortei e assembramenti vicino al palazzo presidenziale e al Parlamento. Sabato migliaia di manifestanti, per lo piu' donne e studenti, avevano sfilato nel centro della capitale indiana...

(23 Dicembre 2012)

repubblica.it

India. Donne in piazza contro lo stupro

Dopo la violenza di gruppo a New Delhi contro una studentessa 23enne, proteste di massa in tutto il paese, in una spontanea esplosione di indignazione e di rabbia. Decine di migliaia scesi in piazza ieri. Decine di migliaia di persone hanno manifestato ieri a New Delhi e in altre città indiane, in una spontanea esplosione di indignazione e di rabbia provocata dall'ennesimo caso di violenza sessuale....

(20 Dicembre 2012)

Paola Desai -Il Manifesto

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

364390