il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

I cento volti della Turchia

(234 notizie dal 13 Settembre 2010 al 23 Giugno 2019 - pagina 7 di 12)

Sultanpascià Erdogan, gli uomini che svalutano le donne

La maniacale presenza scenico-ideologica (e ora anche teologica, così Fethullah impara) con cui sultanpascià Erdogan non si lascia sfuggire occasione per annunci, esternazioni, inviti forzosi, imposizioni, divieti e ora anche prediche s’è sviluppata a lungo negli anni di premierato. Dall’agosto scorso, che l’ha incoronato presidente islamico a furor di scheda,...

(25 Novembre 2014)

Enrico Campofreda

[Diari di Istanbul X] Vita senza filo spinato

Una passeggiata nel quartiere Gülsuyu a Istanbul. Traduzione di un articolo di Peter Schaber del 9 novembre 2014 (da lowerclassmag.com)

E‘ una regola che vale sempre, quella che il mio amico Mehmet Onur ha scoperto: vicino a una Cemevi, la dimora alevita di dio, ci sono normalmente posti che vale la pena visitare. A Okmeydani, un quartiere rivoluzionario nella parte occidentale di Istanbul, quel posto è Sivas Pideci, dove viene servito il Pide migliore in assoluto per rapporto qualità prezzo, e quel posto è...

(17 Novembre 2014)

traduzione di Trevis Annoni

Incidente fatale o assassinio di stato?

Traduzione di un articolo di Nick Brauns, da Junge Welt del 24 ottobre 2014

La giornalista televisiva Serena Shim indagava sulle milizie di IS in Turchia. La sua auto si è scontrata con un mezzo pesante mentre ritornava da Suruc, città di frontiera in cui aveva appena concluso un reportage. Suruc. Solleva dei dubbi la morte di una giornalista in un incidente d'auto nella Turchia sudorientale al confine con la Siria. La giornalista Serena Shim, trentenne, americana...

(26 Ottobre 2014)

Traduzione dal tedesco di Trevis Annoni

L’Insurrezione che viene

traduzione di un articolo di Peter Schaber apparso in due parti su lowerclassmag.com

1a parte: I pesanti confronti che sono iniziati in Turchia in solidarietà con i combattenti a difesa di Kobane potrebbero diventare il germe di una nuova fase di insurrezione contro il regime autoritario del partito di governo AKP. 2a parte: Da giorni la Turchia è in fiamme, sono morte già più di venti persone (ad oggi ben più di quaranta, ndt) negli scontri tra...

(13 Ottobre 2014)

traduzione di Trevis Annoni

ISIS - un buon affare per la Turchia!

NEWS DESK (DIHA) -I resoconti che la Turchia ha raddoppiato le sue esportazioni in Siria dopo che ISIS ha rafforzato il controllo dei punti di confine hanno focalizzato ancora una volta l’attenzione sulle relazioni tra la Turchia e le bande di ISIS. La cooperazione tra ISIS e la Turchia ha comportato un aumento del 99% delle esportazioni turche in Siria nel mese di Agosto,con il paese che salta...

(4 Settembre 2014)

retekurdistan.it

Erdogan presidente lancia la Nuova Turchia

Prosegue il matrimonio fra Erdogan e la Turchia. Dopo 12 anni di premierato il politico che incarna uno dei populismi più intensi presente in un’importante nazione non solo mediorientale ha ricevuto l’investitura per un nuovo ruolo: la presidenza d’una Repubblica in odore di presidenzialismo. Il 2% di consensi che si somma al 50% necessario a battere i concorrenti: Ekmeleddin...

(11 Agosto 2014)

Enrico Campofreda

Erdogan, marcia turca per il sultano

Chi non ama Recep Tayyip Erdogan ricorda come neppure per lo sprint delle presidenziali a elezione diretta di domenica (se nessun candidato supererà la soglia del 50% dei consensi il secondo round ci sarà il 24 agosto) il sultano abbia rinunciato alla vetrina che l’incarico di premier gli riserva. Figurarsi se uno che vuol diventare superpresidente d’una Turchia presidenziale...

(9 Agosto 2014)

Enrico Campofreda

Erdogan corteggia i kurdi per il suo presidenzialismo

La Turchia delle mille ambizioni e dei mille e cento problemi non vive ancora la fibrillazione delle presidenziali, previste il 10 agosto con eventuale ballottaggio il 24, vede comunque avvicinarsi le scadenze di quell’appuntamento denso di significati. Dal 29 giugno al 3 luglio sarà aperta la registrazione dei candidati; quella scontatissima del premier uscente Erdogan verrà anticipata...

(26 Giugno 2014)

Enrico Campofreda

Gezi park, l’anniversario fantasma

Lei guarda incredula e impaurita e si stringe al ragazzo che prova a discutere davanti al braccione nerboruto e minaccioso dell'uomo mascherato, mentre intorno vanno i gas, quelli che fanno vomitare e soffocano in una manciata di secondi. Già additati quali criminali agenti di morte per chi ha problemi respiratori e di circolazione. Accade su Istiklal Caddesi, il cuore dell’Istanbul incantata...

(2 Giugno 2014)

Enrico Campofreda

Soma, la discolpa del potere

La politica di potere, quella peggiore, è sangue e merda. La sua versione più ecologicamente compatibile esprime un’essenza olfattivamente modificata, ma la sostanza fetida resta. Il riferimento non ha confini geografici, accade ovunque. Lì dove il potere è più infame e autocratico dà il peggio di sé. Nelle lordure di Stato per eccellenza come...

(17 Maggio 2014)

Enrico Campofreda

Il consenso erdoganiano nel buio di rabbia e dolore

I salvati dalle viscere più buie di pece e fuoco, chi può respirare ma egualmente piange perché non si dà pace per i compagni sepolti in quel posto di lavoro che toglie la vita, in genere tacciono. Troppo tristi, troppo infuocato è l’animo nonostante i corpi sembrino robusti e ancora resistenti allo scavo della silicosi. Però gli estrattori scampati...

(15 Maggio 2014)

Enrico Campofreda

TURCHIA, sciopero contro Erdogan e le privatizzazioni dopo ecatombe in miniera

La confederazione dei sindacati “Kesk” accusa il governo per la morte di 282 lavoratori. Ieri presa a calci l’auto del premier che si è dovuto rifugiare in un supermercato. Roma, 15 maggio 2014, Nena News – Giornata di lutto nazionale e di sciopero duro in tutto la Turchia proclamato dalla confederazione dei sindacati “Kesk” per protestare contro il disastro...

(15 Maggio 2014)

Nena News

TURCHIA, Gezi Park resta dov’è. Nuova sconfitta per Erdogan

Lunedì sera il Tribunale di Istanbul ha dato ragione agli attivisti che avevano chiesto l’annullamento del “progetto per la pedonalizzazione di Piazza Taksim” che prevedeva la demolizione del Parco Gezi. Iniziati i processi contro 225 persone che hanno partecipato alle proteste. Sono accusate di manifestazione non autorizzata e offese a pubblico ufficiale. Rischiano fino a...

(8 Maggio 2014)

nena-news.it

Faccia e legge di spia per Erdogan

Dopo la pausa elettorale è tornato nel Parlamento di Ankara il disegno di legge a favore dei Servizi segreti nazionali (Mit) e ha immediatamente rilanciato un focoso dibattito. L’opposizione repubblicana è insorta annunciando il ricorso alla Corte Costituzionale se la misura dovesse passare. Il provvedimento è accusato d’imitare le ingerenze sulla vita politica nazionale...

(10 Aprile 2014)

Enrico Campofreda

Erdogan, pericolosi orizzonti di gloria

Volendo disegnare la Turchia erdoganiana in base ai dati ufficial-ufficiosi delle amministrative - visto che le contestazioni di schede sono numerosissime e diffuse - la lampadina arancione del Partito della Giustizia e dello Sviluppo illuminerebbe tutta la penisola anatolica spolpata dei contorni. Perché delle 81 province il ‘partito-regime’ ne prende 48, quasi tutto il blocco...

(4 Aprile 2014)

Enrico Campofreda

Erdogan, il cammino della presidenza passa per la via kurda

Festeggiano gli erdoganiani perché un pezzo della grande paura sembra alle spalle. Festeggia il clan familiare di Recep Tayyip, con Emine la consorte velata, e Bilal il figliolo delle imbarazzanti intercettazioni a tema miliardi. Tutti stretti sul palco. Applauditi dalla folla proprio nell’Istanbul dai due volti che ha provato a mettere un altro uomo al posto del sindaco dell’Akp....

(31 Marzo 2014)

Enrico Campofreda

Amministrative turche: il sultano si flette ma prosegue

Erdogan vince, convincendo solo parzialmente, anche se stesso. O perlomeno così fa crede alla prima dichiarazione delle ore 21: “Si poteva fare meglio”. Cerca probabilmente di mascherare con un semi sorriso il superamento d’uno scoglio. Perché se gli va bene - e così ormai pare - l’Akp porta a casa un decoroso 47%. Se va male un 44% che è un calo...

(31 Marzo 2014)

Enrico Campofreda

Elezioni turche, fango mediatico incrociato

Le amministrative che da domani potranno segnare il volto del primato politico in Turchia (Erdogan proseguirà spedito il cammino di potere o verrà indotto dal suo stesso partito a un pensionamento anticipato al di là della candidatura presidenziale?) hanno visto negli ultimi giorni di campagna elettorale uno scatenamento mediatico non indifferente. In cima i due maggiori quotidiani:...

(29 Marzo 2014)

Enrico Campofreda

Erdogan, la resa dei conti del sultano

Definire, come fa Erdogan, il quindicenne Berkin Elvan un terrorista è una provocazione a effetto già usata nella scorsa estate contro i giovani e i meno giovani di Gezi, Taksim e poi dell’intera Istanbul europea e asiatica che gli si ribellava. E’ il colpo sleale del pugile all’avversario dopo averlo legato in clinch, magari una testata, che se prende l’arcata...

(16 Marzo 2014)

Enrico Campofreda

ROMA, PRESIDIO DI PROTESTA DEL PCL DAVANTI ALL'AMBASCIATA TURCA

Giovedì 6 febbraio si apre il processo contro Mustafa Cihan Yilmaz, leader del movimento studentesco di Antalya e dirigente del Partito operaio rivoluzionario turco DIP (sezione turca del Coordinamento per la Rifondazione della 4a Internazionale - CRQI), incarcerato e messo sotto processo, assieme a esponenti dell'Associazione della Gioventù Socialista, con l'accusa di attività...

(6 Febbraio 2014)

PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

367983