il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Prima alla Scala...

Prima alla Scala...

(7 Dicembre 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Il debito è vostro. Noi non lo paghiamo

(177 notizie dal 3 Novembre 2002 al 7 Luglio 2015 - pagina 4 di 9)

I 25 leader europei hanno firmato il fiscal compact. ecco di cosa si tratta

Antonio Ferraro* I 25 leader Ue (non ci sono Gran Bretagna e Repubblica Ceca) hanno firmato il 'fiscal compact' o 'patto di bilancio', e il presidente Ue Herman Van Rompuy si è detto "molto fiducioso" che gli Stati lo ratificheranno. "Ora avete il compito di convincere i vostri Parlamenti", ha detto Van Rompuy. Per l'Italia ha firmato il premier Mario Monti. Al termine della cerimonia, hanno...

(2 Marzo 2012)

Radio Città Aperta - Roma

Report sull’assemblea no debito 9 febbraio 2012 a Pisa

Un’affollatissima sala della Biblioteca Comunale, che ha a stento ha contenuto tutto il pubblico presente, ha accolto la prima assemblea indetta dal Coordinamento No Debito di Pisa a cui ha partecipato Giorgio Cremaschi, Presidente del Comitato Centrale della FIOM ed esponente del Coordinamento Nazionale No Debito. Un rappresentante del Coordinamento pisano, introducendo i lavori, ha ripercorso...

(12 Febbraio 2012)

COORDINAMENTO NO DEBITO – PISA

Il nuovo Patto Fiscale europeo: fine della democrazia

Analisi del Fiscal compact (patto fiscale)

Il senso del Trattato è espresso dal Titolo III, che porta a sua intestazione Fiscal Compact (‘Patto fiscale’), chiesto esplicitamente dal Presidente della BCE, Mario Draghi, nel suo discorso al Parlamento Europeo il 1° dicembre 2011. Le modalità autoritarie non sono dovute solo al fatto che una banca centrale, la BCE, chieda e ottenga dai governi la definizione di un...

(6 Febbraio 2012)

Franco Russo (Comitato No Debito e animatore del Forum Diritti/Lavoro)

Contro il governo delle banche e i diktat dell'Unione Europea

No al governo Monti - Noi vogliamo decidere

Noi vogliamo decidere sul nuovo Trattato della UE e sull’articolo 81 della Costituzione I governi dell’Unione Europea stanno varando un nuovo Trattato di stabilità per rendere permanenti i piani di austerità, per salvare le banche e per garantire alla grande finanza il pagamento di interessi usurai sui titoli pubblici. Questi piani prevedono: - il taglio di pensioni, salari...

(5 Febbraio 2012)

Comitato No Debito Padova

Quaresimalisti e cattivisti

Intensa campagna di autodenigrazione organizzata dai massmedia per abituarci al nostro prossimo futuro di povertà greca. Uno stuolo di quaresimalisti si affanna a deprecare il nostro passato di cicale sperperatrici, a colpevolizzarci per avere caricato i nostri figli di debiti, a considerare le virtù della solidarietà buonismo che fa maledettamente male. Insomma dobbiamo accettare...

(4 Febbraio 2012)

Pietro Ancona già membro del CNEL

“napolitano te la consegnamo noi la laurea”: scontri e cariche a bologna

A ROMA IL COMITATO NO DEBITO SARA’ IN PIAZZA NEL POMERIGGIO DAVANTI ALLA COMMISSIONE EUROPEA 30/1/2012 - Due presidi di protesta hanno accolto oggi il Presidente Napolitano a Bologna, in occasione del conferimento della laurea ad honorem in “Relazioni Internazionali”. In una città blindata dalle forze dell’ordine che anche in questo caso non hanno mancato di proteggere...

(30 Gennaio 2012)

Radio Città Aperta - Roma

Revisione dell'Articolo 81 della Costituzione

Appello ai parlamentari per permettere il referendum confermativo

Ai Parlamentari della Repubblica italiana Cara On. Senatrice Caro On. Senatore Cara On. Deputata Caro On. Deputato Consentite alle cittadine e ai cittadini di pronunciarsi. Come sai il Parlamento si accinge ad approvare in seconda lettura un progetto di legge costituzionale per la revisione dell’art. 81 al fine di vincolare l’ordinamento italiano al rispetto di parametri macroeconomici...

(30 Gennaio 2012)

Prof. Gianni Ferrara Presidente dell’Associazione per la Democrazia costituzionale

Noi vogliamo decidere!

Roma, lunedi 30 gennaio Sit in alla Commissione Europea

Il 30 gennaio i Capi di Stato e di governo sigleranno il nuovo 'Trattato economico', per avviare la sua ratifica da parte dei Parlamenti nazionali. Le Camere, il 25 gennaio, hanno votato le mozioni in appoggio alla firma del Trattato, e, fatto gravissimo, al Senato è stata votata una mozione unitaria per dare sostegno a Monti per procedere alla firma. Per la prima volta il governo di 'impegno...

(26 Gennaio 2012)

Comitato No Debito, Roma

Per l'annullamento del debito pubblico verso le banche per la nazionalizzazione delle banche, senza indennizzo per i grandi azionisti e sotto controllo dei lavoratori per un programma anticapitalista e rivoluzionario

APPELLO

SVILUPPARE IN AVANTI IL MOVIMENTO NODEBITO, FUORI DA OGNI ILLUSIONE RIFORMISTA (“RIFORMA DELLA BCE” O “AUDIT”) Il tema del debito pubblico segna non solo il dibattito politico e lo scontro sociale, ma anche il confronto a sinistra e nei movimenti, con l'emergere di posizioni e proposte differenziate e tra loro alternative. Per parte nostra riteniamo che non vi sia soluzione...

(26 Gennaio 2012)

L’intreccio perverso tra governi, bce, banche private e mercati finanziari

Sabato 21 gennaio la “Giornata No Debito”

Mila Pernice E’ di ieri sera la notizia del declassamento, da parte di Standard&Poor's, del fondo cosiddetto “salva-stati”, dopo quello che pochi giorni fa ha colpito il merito di credito di ben 9 paesi della zona euro, tra cui la Francia. “Siamo in una situazione gravissima”, ha esternato ieri sera il governatore della BCE Mario Draghi. Interessante e indicativo...

(17 Gennaio 2012)

Radio Città Aperta - Roma

20 gennaio, cremaschi: "da qui parte il movimento occupy piazza affari"

Fabio Sebastiani* Cosa pensi della proposta lanciata dal Prc di accogliere con la protesta l’arrivo di Merkel e Sarkozy a Roma il 20 gennaio? Abbiamo fatto proprio oggi una riunione del comitato “No debito” e abbiamo deciso che tutte le forze sindacali e sociali e quindi anche la Rete 28 aprile siano impegnate il 20 e il 21 in due giornate dal titolo “no debito, no Monti”....

(12 Gennaio 2012)

Radio Città Aperta - Roma

Bce contro i lavoratori.

Schiacciare i lavoratori e imporre l’austerità. Il vero obiettivo di Draghi nell’Eurozona

Immaginate per un momento che la vostra banca vi offra un prestito di 150.000 dollari per compensare il denaro da voi perso con la diminuzione del valore della vostra casa da quando la bolla immobiliare è scoppiata nel 2006. Oppure diciamo che la banca vi presterà il denaro per tre anni a tassi bassissimi dell’1%, a condizione che voi diate in garanzia del prestito il contenuto...

(29 Dicembre 2011)

Mike Whitney, Counterpounch;

No debito. il documento conclusivo

Pubblichiamo il documento conclusivo dell'assemblea del movimento No Debito svoltasi a Roma il 17 dicembre e approvato all'unanimità dalle circa 600 persone presenti. Il documento contiene gli impegni politici e organizzativi assunti al termine del dibattito Il Comitato No Debito è un movimento organizzato che si riconosce nei contenuti dell'appello "Dobbiamo fermarli. Noi il debito non...

(20 Dicembre 2011)

Comitato nazionale No Debito

Uno stillicidio di balzelli e sacrifici a senso unico

Sono sempre più numerosi gli analisti ufficiali e gli esperti di economia che ipotizzano il caso, ovviamente deprecabile, in cui saremmo di nuovo costretti a sacrifici giustificati in virtù di circostanze di “emergenza nazionale” derivanti da una ripresa degli assalti speculativi dei mercati azionari, per cui non sarebbe valsa a nulla la manovra “salva Italia”...

(20 Dicembre 2011)

Lucio Garofalo

19.11.2011 - Il fallimento dell’euro

Intervento scritto di Loretta Napoleoni all’assemblea NO Debito di Roma 17 dicembre

Cari compagni, mi spiace molto non essere qui con voi oggi. Vi mando alcune riflessioni sulla situazione economica e sulla politica di austerità del governo Monti. Iniziamo dalla situazione economica: è ormai ufficiale che l’Europa è in recessione e che nel 2012 ci sarà un’ulteriore contrazione del PIL. Se saremo fortunati rimarremo intorno allo 0,5, 0,7% ma...

(19 Dicembre 2011)

Loretta Napoleoni Rete del 28 aprile per l'indipendenza e la democrazia sindacale

Domani a roma la 2ª assemblea nazionale del comitato no debito

Giorgio Cremaschi: “il governo del presentabile Monti sta applicando le politiche impresentabili volute dalla BCE. Basta con le finzioni”

Mila Pernice 16/12/2011 - Il movimento No Debito è pronto per l’appuntamento di domani 17 dicembre: la seconda assemblea nazionale che si terrà al Teatro Tendastrisce in via Giorgio Perlasca 59 a partire dalle ore 10.00, sarà un’ulteriore occasione di rafforzamento, dopo il successo di partecipazione e di adesioni registrato nei tanti incontri territoriali organizzati...

(16 Dicembre 2011)

Radio Città Aperta - Roma

Verona. Occupy Santa Claus

Dopo le manovre dell'estate e la legge di stabilità....arriva il pacco di natalizio del governo Monti

Centrosinistra e centrodestra proseguono fedeli alle politiche liberiste di BCE, Fondo Monetario Internazionale e Commissione Europea e ancora una volta a pagare sono giovani, lavoratori e pensionati. Il 99% viene colpito per continuare a salvare i profitti e le ricchezze dell'1%. Queste manovre non potranno mai né risanare il deficit dello stato, né tanto meno ripagare i 1.900 miliardi...

(16 Dicembre 2011)

VERONA RIVOLTAilDEBITO

17 dicembre. Assemblea nazionale NO DEBITO -volantino-

Nazionale – lunedì, 12 dicembre 2011 Il 17 dicembre si terrà a Roma la seconda Assemblea nazionale del Coordinamento No Debito, nato l'estate scorsa su iniziativa di singol* compagne e compagni che operano nel sindacato, nella politica e nel sociale ed alla quale hanno poi aderito anche soggetti sociali e politici collettivi. Uno spazio politico pubblico che fa del non pagamento...

(12 Dicembre 2011)

USB Unione Sindacale di Base

Non paghiamo i debiti di ATAC e ACEA!

Siamo in credito di diritti e servizi!

Appuntamento Martedì 6 Dicembre h.15 Metro Piramide. Mobilitiamoci contro ATAC e ACEA. No all'aumento del biglietto a 1,50€! No al 18% delle bollette dell'acqua in mano ai privati! VAI ALL'EVENTO FACEBOOK In questi turbolenti mesi stiamo assistendo allo spettacolo più cupo che potessimo aspettarci. I governi di tutto il mondo rispondono alla crisi con le stesse misure che l'hanno...

(4 Dicembre 2011)

Student* e precar* in credito

Rubare ai poveri per dare ai ricchi

Attraverso un’analisi dell’economia spagnola, una spiegazione sul debito pubblico

Il debito pubblico, un meccanismo di redistribuzione della ricchezza dai poveri ai ricchi L’unica parte della cosiddetta ricchezza nazionale che fa realmente e veramente parte della proprietà collettiva dei popoli è …. Il debito pubblico. Gli ultimi fatti economici e politici stanno succedendo a velocità vertiginosa. Lo sprofondamento dei governi della Grecia e...

(1 Dicembre 2011)

Iván Gordillo

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |    >>

225744