il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Pellicano Malinconico

Pellicano Malinconico

(11 Gennaio 2012) Enzo Apicella
Il sottosegretario con delega all'editoria Malinconico si dimette dopo la scoperta delle vacanze all'hotel Pellicano pagate dalla cricca del G8

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Il governo Monti - Napolitano

(118 notizie dal 11 Novembre 2011 al 21 Novembre 2012 - pagina 6 di 6)

Oltre centomila studenti e lavoratori sfiduciano il governo monti

A nostra memoria mai un governo è stato sfiduciato nelle piazze con tanta rapidità. Che le caratteristiche aziendali e ultra-liberiste del governo Monti siano cristalline lo hanno dimostrato oggi in piazza oltre centomila studenti e lavoratori/trici COBAS e CUB in sciopero generale, che hanno manifestato in più di 60 città. La partecipazione ai cortei è stata particolarmente...

(18 Novembre 2011)

Piero Bernocchi portavoce nazionale COBAS

C'è chi sta coi monti e chi nelle piazze

Volantino CPA per lo sciopero del 17/11/11

La crisi in cui versa il sistema capitalista è ormai chiara e lampante. Una crisi che non nasce certo oggi ma che nei decenni passati è stata in parte “celata” sotto il manto di precise politiche monetarie e ristrutturazioni del ciclo produttivo, definita sistemica dagli stessi analisti finanziari europei. La realtà ci restituisce un quadro di tendenza alla guerra:...

(18 Novembre 2011)

Centro Popolare Autogestito Firenze Sud

Un approccio meschino e deludente

Mi aspettavo molto di più dal discorso del Presidente del Consiglio. Dopo avere sentito tanti elogi sulla sua capacità e sulla sua serietà, considerato il suo curriculum, pensavo che si sarebbe avvicinato ai problemi dell'Italia e del mondo da un punto di vista più alto, più onesto, più umano e più civile. Il grosso del suo discorso è stato dedicato...

(17 Novembre 2011)

Pietro Ancona

Governo Monti: il nuovo che avanza?

giovedì, 17 novembre 2011 Baroni universitari, banchieri, donne e uomini vicini alla CONFINDUSTRIA, qualche guerrafondaio. Pressoché tutti in odore di santità. E’ questo il nuovo che avanza, il governo super partes capace di portare l’Italia fuori dalla crisi, che è crisi sistemica del capitale su cui si sono lanciati come avvoltoi gli speculatori finanziari...

(17 Novembre 2011)

USB Unione Sindacale di Base

Goldman sachs succede a se stessa e silvio torna utile per la psywar

La nuova fiaba ufficiale è che Berlusconi sia stato liquidato dalla finanza internazionale, dai banchieri, dai "mercati", dallo "spread". Così proclamano i giornalisti al soldo di Berlusconi, ed altrettanto confermano anche giornalisti che fanno professione di antiberlusconismo.[1] La prova starebbe nel fatto che il suo successore, Mario Monti, è un consulente (advisor) di Goldman...

(17 Novembre 2011)

Comidad

Nasce il governo monti-passera, al servizio delle banche

venerdi' presidio davanti alla camera

Un governo imperniato sulla massima concentrazione dei poteri nelle mani di Banca Intesa, è persino formalmente un governo di banchieri al servizio delle banche. Tecnici confindustriali, ammiragli, fiduciari del Vaticano, completano la sua foto di gruppo. Il governo Monti è semplicemente la sintesi di tutti i poteri forti, sostenuti non a caso da tutti i loro partiti. Il suo mandato...

(16 Novembre 2011)

Partito Comunista dei Lavoratori

17 novembre: non abbiamo governi amici... fateli voi i sacrifici!

17 novembre del ’73: erano gli anni della “Giunta” in Grecia e l’università di Atene, il Politecnico, era occupato dagli studenti che protestavano contro la dittatura dei colonnelli. Quel giorno, carri armati, polizia e forze paramilitari giunsero dinnanzi ai cancelli del Politecnico, gli studenti si arrampicarono su di essi per evitare l’avanzata dei “tank”,...

(16 Novembre 2011)

Collettivo Autorganizzato Universitario – Napoli

Farla finita con il berlusconismo e con il sistema che l’ha generato!

Finalmente Berlusconi si è dimesso. La sua caduta è stata fonte di soddisfazione per tutti coloro che hanno resistito per anni alla sua politica di asservimento e di divisione, che hanno lottato coraggiosamente per buttarlo giù. Un fattore fondamentale della dissoluzione del governo Berlusconi è stata la lotta della classe operaia e delle masse popolari, dei giovani e delle...

(16 Novembre 2011)

Piattaforma Comunista

Opposizione frontale al governo Monti, da subito!

Monti ha sciolto la riserva e comunicato la lista dei suoi ministri. Il carattere di classe del “gabinetto tecnico” è dimostrato dalla biografia dei suoi membri: personaggi legati ai centri del potere imperialista, banchieri, rappresentanti dei padroni. E’ palese il segno della pesante ingerenza USA e NATO, oltre a quella del Vaticano, nella vita politica italiana. Inaudita...

(16 Novembre 2011)

Piattaforma Comunista

L'Italia commissariata. Il capitalismo getta la maschera della democrazia

Può anche darsi che Napolitano sia l'ultimo Presidente di questa Repubblica e che il Parlamento attuale sia l'ultimo Parlamento. Dipende dalla compatibilità che questi due organismi dimostreranno rispetto i piani della tecnocrazia euroatlantica e del giudizio che ne verà dato. Vedremo quale mandato è stato affidato da Obama dalla Merkel e da Sarkozy al Prof. Mario Monti....

(15 Novembre 2011)

Pietro Ancona

La folla di “sinistra” acclama il banchiere

Il mondo alla rovescia...

In mancanza di un inno della BCE o della Goldman Sachs, in Piazza del Quirinale la folla canta ‘Bella Ciao’. La piazza freme, la folla preme sui tolleranti cordoni di Polizia. Tutti attendono lo sconfitto per ripetere l’umiliazione che toccò a Bettino Craxi all’uscita dall’Hotel Raphael. Ma il Premier uscente se ne va dalla porta laterale e l’occasione sfuma....

(14 Novembre 2011)

Marco Santopadre

Monti al lavoro sul nuovo governo: non esclusa una nuova manovra antipopolare

14/11/2011 - [RCA News] - Monti è al lavoro con le consultazioni fino a questa sera, poi scioglierà la riserva e presenterà la lista dei ministri. Il principale interrogativo in queste ore è legato alla presenza di politici oltre che di tecnici nel nuovo esecutivo. Mario Monti, infatti, vuole una «rappresentanza politica ai massimi livelli» del governo, il che...

(14 Novembre 2011)

Radio Città Aperta - Roma

Arriva il golpe della BCE

Comunisti, insieme per l’opposizione di classe e l’alternativa di sistema

“In Italia, data la maggiore influenza avuta dalla cultura marxista e la quasi assenza di una cultura liberale, si è protratta più a lungo, in una parte dell’opinione pubblica e della classe dirigente, la priorità data alla rivendicazione ideale, su basi di istanze etiche, rispetto alla rivendicazione pragmatica, fondata su ciò che può essere ottenuto,...

(14 Novembre 2011)

Comunisti Uniti

L’Italia commissariata da Goldman Sachs

lunedì, 14 novembre 2011 Riportiamo un interessante articolo da MicroMega on line di Guglielmo Forges Davanzati dell'Università del Salento, pubblicato il 12 novembre us. C’è da dubitare che lo tsunami finanziario che ha investito (e sta investendo) l’Italia sia interamente imputabile alla scarsa credibilità del Governo Berlusconi, sebbene sia indiscutibile...

(14 Novembre 2011)

USB Unione Sindacale di Base

No al governo monti-napolitano, governo della confindustria e delle banche

Dichiarazione pubblica di Marco Ferrando

Nasce il governo della Confindustria e delle banche, sotto il commissariamento della BCE e la garanzia della Presidenza della Repubblica Mai nella storia italiana del dopoguerra un esecutivo è stato espressione così diretta del capitale finanziario. Mai la Presidenza della Repubblica ha svolto un ruolo tanto determinante e diretto nella sua genesi, sino a travalicare forme, tempi,...

(14 Novembre 2011)

MARCO FERRANDO Partito Comunista dei Lavoratori

“Monti è il governo della Bce. Prepariamo l'opposizione sociale e politica”

Report della riunione Coordinamento Nazionale del Comitato No Debito

11/11/2011 Il coordinamento nazionale del Comitato “No debito” si è riunito ieri a Roma nel momento in cui l'ipotesi peggiore denunciata con l'assemblea del 1 ottobre all'Ambra Jovinelli si è fatta realtà. Il 17 dicembre un nuovo appuntamento nazionale “dell'opposizione sociale e politica al governo della Bce” mentre si va definendo la campagna per il referendum...

(11 Novembre 2011)

Antonio Deplano

Mari(o) e Monti

Il professor Mario Monti non è stato ancora designato capo del governo dall’inquilino del Quirinale, che ha subito provveduto a nominarlo senatore a vita, ed è già osannato trionfalmente dai media nazionali e internazionali vicini alle élite finanziarie, come il “salvatore della Patria”. In sostanza, senza che il Nostro abbia fatto assolutamente nulla,...

(11 Novembre 2011)

Lucio Garofalo

DALLA PADELLA ALLA BRACE

Per cacciarli tutti servono le piazze e l'indipendenza di classe dai due schieramenti borghesi

Dopo il voto sul rendiconto finanziario dello Stato, Berlusconi ha dovuto prendere atto di non avere più una maggioranza parlamentare che lo supportasse, annunciando così le sue imminenti dimissioni. Si aprono ora diversi scenari politici, tutti permeati da un elemento inconfondibile: la crisi di governo viene formalmente pilotata da Napolitano, ma sono le istituzioni internazionali...

(11 Novembre 2011)

Claudio Mastrogiulio - PdAC

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |    >>

229115