il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

War!

War!

(27 Agosto 2013) Enzo Apicella
Obama ha deciso di attaccare la Siria, in ogni caso.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • DALLA TORNATA ELETTORALE DEL 20/21 SETTEMBRE UTILI INDICAZIONI PER LA BORGHESIA
    Corsa contro il tempo per l'instaurazione di un "governo forte"
    (23 Settembre 2020)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    Siria, guerra civile e scontro tra potenze

    (433 notizie dal 17 Dicembre 2011 al 5 Marzo 2020 - pagina 8 di 22)

    Né col regime né con l’opposizione: la terza via dei kurdi di Siria

    Anche dal disastro, dai massacri, dalla guerra fra bande cercano di trovare lo spiraglio d’un futuro politico per il loro popolo in un Kurdistan sovranazionale. Secondo il sogno di Abdullah Öcalan messo nero su bianco nell’ormai nota Road Map. Sono i kurdi siriani, o meglio coloro che seguono le indicazioni del Partito di Unità Democratica (Pyd) vicino al Congresso Nazionale...

    (30 Agosto 2013)

    Enrico Campofreda

    Rete No War, 29/08: manifestazione contro la guerra a Roma

    COMUNICATO STAMPA DELLA RETE NO WAR La Rete No War, di fronte all'incombente e concreta minaccia di un intervento armato contro uno stato sovrano come la Siria, condotto in spregio di qualsiasi norma di diritto internazionale, e sulla base di motivazioni pretestuose e di accuse non provate sull'uso di armi proibite da parte del Governo Siriano: -indice una manifestazione di protesta domani 29 agosto,...

    (29 Agosto 2013)

    RETE NO WAR

    Siria, l’auspicata sporca guerra

    Inizia il count-down statunitense per l’intervento in Siria, ennesima operazione immagine di un Occidente timoroso di perdere rendite di posizione geostrategiche ed economiche. Le alleanze e l’egemonia regionali ricadono sulla pelle di milioni di cittadini spesso traditi e illusi da governance matrigne. In terra di Siria arrivano i Tomahawk lanciati da statunitensi, britannici e francesi...

    (28 Agosto 2013)

    Enrico Campofreda

    Siria - No all'aggressione imperialista!

    A Washington i tamburi di guerra risuonano macabri e forti, annunciando un imminente attacco americano in Siria. Nel Regno Unito, il fedele scudiero, Cameron risponde di buon grado alla chiamata. È previsto che il Parlamento ratifichi l’opzione militare in una riunione d’emergenza convocata per giovedì, 29 agosto. L’intervento imperialista diretto segna una svolta fondamentale...

    (28 Agosto 2013)

    Francesco Merli - FalceMartello

    Mediterraneo mare di guerra. Giù le mani dalla Siria!

    In queste ore il continuo lavorio di manomissione, diplomatico e militare, delle cancellerie occidentali sta spianando la strada ad una nuova aggressione imperialistica contro la Siria. Dopo alcuni anni di fallimentare sostegno, ad opera degli Stati Uniti, della Francia, dell’Inghilterra e delle petromonarchie del Golfo Persico ai cosiddetti ribelli - in realtà bande al soldo di potenze...

    (28 Agosto 2013)

    RETE DEI COMUNISTI

    La guerra imperiale contro la Siria

    Martedì 27 Agosto 2013 23:00 L’attacco americano alla Siria è imminente. Obama già dato il via libera, a detta della Nbc, mentre stando alla Reuters non avrebbe ancora deciso. Ma tutto sembra indicare che la guerra sta per avere inizio: la procedura normalmente utilizzata a scopi mediatici per convincere gli americani dell’indispensabile nuova aggressione ad uno Stato...

    (28 Agosto 2013)

    Fabrizio Casari - Altrenotizie

    NO ALL’INTERVENTO IMPERIALISTA IN SIRIA!

    Con il prevedibile pretesto dell’uso di gas nervino, Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia e Israele, si preparano a scatenare un’aggressione militare alla Siria. In vista dei bombardamenti si ripete il concerto mediatico visto altre volte all’opera (ad es. nella guerra alla Libia), per intossicare l’opinione pubblica a forza di menzogne e cercare di giustificare l’inammissibile...

    (27 Agosto 2013)

    Piattaforma Comunista

    Napoli. Assemblea per una manifestazione contro la guerra in Siria

    Riunione preparatoria di una manifestazione cittadina

    In queste ore si sta consumando una tragedia di proporzioni gigantesche: come nel 2011 per la Libia e nel 2003 per l’Iraq, ora è il turno di un altro “stato canaglia”: la Siria, additata di usare “Armi di Distruzione di Massa” (in questo caso gas nervini) contro la popolazione. E a questo gioco al massacro non si sono sottratte organizzazioni !”umanitarie”...

    (27 Agosto 2013)

    Napoli No War (sigla provvisoria)

    NO A UN INTERVENTO MILITARE IMPERIALISTA IN SIRIA

    Siamo contro il regime dispotico siriano di Assad, retto da clan familiari, affaristi, polizieschi. Ma vogliamo che il suo rovesciamento sia opera dei lavoratori e della popolazione povera siriana, che si sollevarono in massa contro il regime. Non delle milizie reazionarie jihadiste o quaidiste, che oggi colpiscono i kurdi. Né dei bombardieri imperialisti delle vecchie potenze coloniali....

    (27 Agosto 2013)

    PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI

    Siria, si dispiegano i pezzi sullo scacchiere di guerra

    Lunedì 26 Agosto 2013 17:30 Prima le foto del massacro di Ghouta, poi le indiscrezioni della stampa britannica ed infine i movimenti di diplomatici, ministri e militari ai quattro angoli del Mediterraneo riportano di colpo all'attualità delle cronache il conflitto siriano, terra in cui i movimenti delle rivolte del 2011, tuttora attivi, sono schiacciati dalle atrocità della...

    (27 Agosto 2013)

    Infoaut

    Siria, attacco limitato tra due giorni

    L'opzione per ora sul tavolo di Washington: missili che puniscano Damasco e permettano l'avanzata dei ribelli, senza aprire un fronte militare. Ma serve una buona scusa. AGGIORNAMENTO ore 15 CHUCK HAGEL: STATI UNITI "PRONTI AD AGIRE" In un'intervista alla BBC il segretario alla Difesa Usa, Chuck Hagel, ha detto che gli Stati Uniti sono "pronti ad agire". "Siamo preparati, abbiamo mosso le forze sul...

    (27 Agosto 2013)

    Nena News

    Siria, il mondo ad un passo dalla guerra

    Stati Uniti e Gran Bretagna guardano all'intervento, con o senza mandato Onu: no-fly zone o copertura armata via mare. Dal Golfo 400 tonnellate di armi alle opposizioni. AGGIORNAMENTO ore 15.45 WASHINGTON FRENA SULL'INTERVENTO IN SIRIA Secondo quanto riportato dall'Associated Press, la Casa Bianca ha smentito le indiscrezioni pubblicate dalle testate britanniche Telegraph e Daily Mail, riguardanti...

    (26 Agosto 2013)

    Sonia Grieco - Nena News

    L'Iran avverte: l'attacco alla Siria avrebbe serie conseguenze

    Ci saranno "dure conseguenze" se gli Usa oltrepasseranno la "linea rossa" in Siria. L'avvertimento è venuto dal vice capo di stato maggiore delle forze armate iraniane, Massoud Jazayeri. "L'America conosce le delimitazioni della linea rossa sul fronte siriano, se verranno superate ci saranno serie conseguenze per la Casa Bianca". "L'attuale guerra terroristica in Siria - ha proseguito Massoud...

    (25 Agosto 2013)

    Redazione Contropiano

    Siria: Obama tentenna e manda avanti la CIA

    Il presidente statunitense: "No ad intervento esterno senza mandato dell'Onu". Intanto l'intelligence addestra e dà ordini a 550 ribelli in marcia verso la capitale. Roma, 24 agosto 2013, Nena News - La guerra civile non dà scampo alla Siria, mentre si impenna il numero di rifugiati nei Paesi vicini: secondo UNHCR e UNICEF, il numero di siriani fuggiti dal Paese ha superato i 2 milioni...

    (24 Agosto 2013)

    Chiara Cruciati - Il Manifesto

    Siria, dubbi sull'uso di gas nervino

    Alcuni esperti si dicono poco convinti delle accuse delle opposizioni anti-Assad. Damasco di nuovo bombardata questa mattina. dalla redazione Roma, 22 agosto 2013, Nena News - Sorgono i primi dubbi sull'attacco chimico che il regime siriano di Bashar al-Assad avrebbe sferrato ieri mattina a Ghouta, Est di Damasco. Alcuni esperti si dicono poco convinti che i video postati su internet siano la prova...

    (22 Agosto 2013)

    Nena News

    Siria: reportage militare dal fronte sud

    Secondo fonti di intelligence e dei ribelli, questi ultimi, nella Siria meridionale, hanno utilizzato di recente missili anticarro teleguidati forniti dall’Arabia Saudita, un aiuto significativo alla loro battaglia contro il presidente Bashar al-Assad. Diverse armi anticarro russe Konkurs sono state utilizzate in un attacco dei ribelli questa settimana contro una postazione dell'esercito nella...

    (19 Agosto 2013)

    Traduzione a cura della redazione - www.antimperialista.it

    SIRIA OGGI: SCONTRO TRA FAZIONI BORGHESI.

    Schierarvisi o lanciare una vera solidarietà internazionalista?

    Dal numero VIII di Alternativa di Classe Sono circa due anni e mezzo che in Siria si combatte, ed il dibattito sulle vicende siriane, svoltosi nella sinistra italiana, è stato sin qui tanto ampio, quanto deludente. Il suo tratto più vistoso è stato l’acceso scontro fra i sostenitori del regime di Assad e quelli della guerriglia appoggiata da paesi occidentali, Turchia e petromonarchie....

    (18 Agosto 2013)

    Alternativa di Classe

    Il tour di guerra di Dempsey

    Mercoledì 14 Agosto 2013 23:00 Il capo di Stato Maggiore USA, generale Martin Dempsey, è stato protagonista questa settimana di una trasferta in Medio Oriente dove ha incontrato i leader politici e militari di due degli alleati più stretti degli Stati Uniti nella regione. La visita in Israele e in Giordania dell’ufficiale più alto in grado delle Forze Armate americane...

    (15 Agosto 2013)

    Michele Paris - Altrenotizie

    "Abuna Paolo è morto". Ma nessuna conferma

    Secondo un sito arabo e un partito di opposizione ad Assad, padre Dall'Oglio sarebbe stato giustiziato. La Farnesina e il Vaticano: "Nessuna conferma". dalla redazione Roma, 12 agosto 2013, Nena News - Cresce la preoccupazione per la vita del padre gesuita Paolo Dall'Oglio. Secondo il sito arabo Zaman Alwsl, l'uomo - scomparso da Raqqa lo scorso 28 luglio, forse rapito da un gruppo di ribelli siriani...

    (12 Agosto 2013)

    Nena News

    Siria: sequestro Dall'Oglio; Bonino, brancoliamo nel buio

    Per Quirico cauto ottimismo, attesa per dopo-ramadan

    09 agosto, 12:40 (ANSAmed) - ROMA - Ci "sono molte voci che si accavallano, vanno verificate e a volte risulta che erano solo fumo o depistaggi. Ci sono gruppi in guerra tra di loro" che si combattono anche a colpi "di comunicati e notizie. Brancoliamo nel buio". Così il ministro degli Esteri, Emma Bonino, a Radio Anch'io su Padre Paolo Dall'Oglio, scomparso in Siria dalla fine di luglio. ...

    (9 Agosto 2013)

    ANSAmed

    <<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

    305307