">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

  • Altri balzelli antipopolari in arrivo
    (21 Maggio 2024)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Imperialismo e guerra)

    Scenari africani

    Un continente al centro della contesa mondiale, tra lotte sociali e conflitti per il controllo delle risorse

    (329 notizie dal 2 Settembre 2007 al 22 Marzo 2024 - pagina 1 di 17)

    La corsa mondiale al litio e al cobalto

    Saccheggio della natura e super sfruttamento coloniale. La vera ragione della nuova attenzione per l'Africa Sulla grande stampa borghese dilaga il dibattito sul Green Deal europeo: tempi, modalità, investimenti necessari per la necessaria transizione ecologica. Su tutta la linea è in azione una frenata più o meno brusca rispetto alla retorica ambientalista di qualche anno fa. Le...

    (22 Marzo 2024)

    Partito Comunista dei Lavoratori

    Ong africane: la Cedeao tolga le sanzioni contro i governi golpisti. Presentata un ricorso alla corte di giustizia

    Le sanzioni contro Mali, Guinea e Burkina Faso sono influenzate dal colonialismo e violano i diritti umani L’ONG del Ghana Youth for Peace and Security Africa (YPS-Africa), in collaborazione con la Coalition des patriotes africains du Burkina Faso (COPA/ BF) e diverse altre organizzazioni della società civile del Burkina Faso, hanno presentato un ricorso davanti alla corte di giustizia...

    (30 Dicembre 2023)

    greenreport

    Colpi di Stato contro l'imperialismo o nell'imperialismo

    Condividiamo la riflessione a proposito dei recenti sviluppi in Africa pubblicata sul sito di Prospettiva Marxista. Il conflitto scoppiato in Sudan in aprile sta producendo effetti devastanti su gran parte della popolazione. Le condizioni di vita si sono drasticamente aggravate e le ripercussioni dell’instabilità e degli scontri sulle coltivazioni e i raccolti, la scarsità di forniture...

    (3 Settembre 2023)

    Da coalizioneoperaia.com

    La grande rivolta dei minatori di Marikana in Sud-Africa - Seconda parte

    Da Il pungolo rosso Post scriptum: le conseguenze di Marikana A circa due anni dalla rivolta dei minatori di Marikana (scrivo il 28 aprile 2014) è possibile toccare con mano la portata delle sue conseguenze, indiscutibilmente di grande importanza tanto in campo sindacale che nella vita politica del Sud Africa (e non solo). Sotto l’impulso della lotta di Marikana, infatti, è nata...

    (27 Agosto 2023)

    Pietro Basso

    La grande rivolta dei minatori di Marikana in Sud-Africa – Prima parte

    Da Il pungolo rosso Il documento della Tendenza internazionalista rivoluzionaria sui recenti avvenimenti in Niger –https://pungolorosso.wordpress.com/2023/08/08/niger-e-dintorni-africa-ribelle-occidente-in-panne-tendenza-internazionalista-rivoluzionaria/ – e i materiali su Sankara che abbiamo pubblicato nei giorni scorsi – https://pungolorosso.wordpress.com/2023/08/14/thomas-sankara-il-coraggio-e-la-visione-di-un-rivoluzionario-africano-andato-oltre-il-pan-africanismo/...

    (26 Agosto 2023)

    Pietro Basso

    Roma, 17 agosto: presidio contro l'intervento militare in Niger

    Giovedì 17 agosto, a Roma, un presidio all' Ambasciata della Nigeria per consegnare una lettera a favore di negoziati per risolvere la crisi nel Niger e contro un intervento militare. Infatti rimane il rischio di un intervento armato da parte alcuni paesi della regione. Nello stesso tempo altre voci dell'Africa occidentale chiedono con forza che non inizi una nuova guerra. In questa situazione...

    (16 Agosto 2023)

    Trasmette Marco Palombo

    Niger e dintorni: Africa ribelle, Occidente in panne

    Ancora una volta un grido di lotta che si ode in tutto il mondo viene dall’Africa – questa volta dall’Africa “nera” occidentale. Questo grido di lotta non è in nulla paragonabile, per potenza, estensione, protagonismo degli sfruttati, ai sommovimenti del 2011-2012 che percorsero in lungo e in largo come un’unica onda sismica l’intero mondo arabo, in...

    (9 Agosto 2023)

    Tendenza internazionalista rivoluzionaria

    Il golpe in Niger e il contenzioso imperialista nel Sahel

    Solo la classe lavoratrice può liberare l'Africa da oppressione e sfruttamento

    Il golpe militare in Niger fotografa una volta di più l'instabilità politica del Sahel. L'intero centro Africa è terra contesa tra vecchi e nuovi imperialismi. Una contesa che investe lo scenario mondiale, gli equilibri di potenza tra i blocchi rivali, tanto più dopo l'invasione russa dell'Ucraina. L'Africa è il ventre molle dell'influenza imperialistica dell'Occidente....

    (4 Agosto 2023)

    Partito Comunista dei Lavoratori

    Venezia, un’assemblea piena di passione per un Senegal libero dal colonialismo (italiano – français)

    Forse i giovani attivisti e simpatizzanti del movimento/partito Pastef si aspettavano qualche presenza in più, ma in ogni caso l’iniziativa di ieri a Venezia per un Senegal libero dal colonialismo e dal suo attuale presidente Macky Sallo, è riuscita. Doveva essere un presidio; è stata in realtà un’assemblea in larga parte di giovani immigrati senegalesi, scandita...

    (18 Luglio 2023)

    Il pungolo rosso

    Per un Senegal libero dal neo-colonialismo

    Un'iniziativa a Venezia, sabato 15 luglio

    Care/i compagne/i, come Comitato permanente contro le guerre e il razzismo di Marghera, abbiamo accolto e sostenuto, nei giorni scorsi, l’invito che ci è stato fatto da alcuni giovani senegalesi a promuovere ed organizzare insieme un presidio a Venezia il prossimo 15 luglio a sostegno delle forti proteste anti-governative che hanno infiammato il Senegal negli scorsi mesi e settimane,...

    (10 Luglio 2023)

    JPS Pastef Venezia Comitato permanente contro le guerre e il razzismo - Marghera

    Class action di bambini e donne dello Zambia contro la multinazionale che li ha avvelenati col piombo

    Team di esperti Onu interviene nel caso aperto contro la compagnia mineraria Anglo American in Sudafrica Un tribunale del Sudafrica ha ammesso diversi esperti delle Nazioni Unite come amici curiae in una class action intentata da vittime dell’inquinamento minerario nel distretto centrale di Kabwe, nello Zambia. Dopo decenni di estrazione mineraria, Kabwe è uno dei luoghi più inquinati...

    (21 Gennaio 2023)

    greenreport

    Lo Zimbabwe vieta le esportazioni di litio grezzo. Esentate tre imprese cinesi

    Accuse alla multinazionali occidentali

    Dal 21 dicembre, con l’adozione del “Base Minerals Export Control (Unbeneficiated Lithium Bearing Ores) Order, 2022”, il governo dello Zimbabwe ha imposto pesanti restrizioni all’esportazione di litio grezzo, per frenare le vendite sul mercato nero e impedire che miliardi di dollari di proventi minerari vadano a compagnie straniere. Misure che puntano ad aumentare le entrate...

    (28 Dicembre 2022)

    greenreport

    IMPERIALISMO, GUERRA E SFRUTTAMENTO IN CONGO

    Dal n. 113 di "Alternativa di Classe" E' una guerra strisciante quella in Congo. In una fuga perenne da violenze e scontri armati, la popolazione civile della Repubblica democratica del Congo è esposta a costanti pericoli. I rapimenti, gli attacchi a scuole e ospedali, sono solo alcune delle violenze perpetrate dai gruppi armati che si contendono il territorio e le sue importanti risorse naturali. In...

    (27 Maggio 2022)

    Alternativa di Classe

    IN CONGO SESSANTA ANNI FA

    Dal n. 107 di "Alternativa di Classe" L'undici (11) Novembre del 1961, esattamente 60 anni fa, vennero uccisi 13 aviatori italiani del contingente ONU impegnati nella missione “Operation des Nations Unies au Congo (ONUC)”, che aveva avuto inizio a luglio del 1960, a seguito della Dichiarazione di Indipendenza dello Stato africano dal Belgio, il quale aveva lasciato in una instabilità...

    (26 Novembre 2021)

    Alternativa di Classe

    NO all’operazione militare europea “Takuba” nel Sahel

    Comunicato di Partiti e Organizzazioni marxisti-leninisti d'Europa membri della CIPOML, aperto alla sottoscrizione delle forze comuniste, rivoluzionarie e antimperialiste Dal 2013, l’imperialismo francese ha schierato almeno 5200 soldati in Mali e nella vasta regione del Sahel, sotto il pretesto della “guerra contro il terrorismo”. Nota col nome di “operazione Barkhane”,...

    (13 Luglio 2021)

    Il Sahel al centro delle contese geopolitiche africane e Mediterranee

    Il ruolo dell’ENI e dei principali competitori internazionali

    Venerdì 21 maggio 2021, ore 18.00 online " L'Africa ed in particolare il Sahel sono al centro delle nuove contese geopolitiche ed economiche regionali ed internazionali. Una lettura dei nuovi equilibri strategici nell'Africa Shariana attraverso gli interessi dell'ENI e la conseguente presenza delle missioni militari internazionali”. Con Daniele Ratti a cura del Centro Documentazione...

    (17 Maggio 2021)

    Centro di documentazione contro la guerra

    NIGERIA: LE CONTRADDIZIONI
    DELLA PRIMA ECONOMIA AFRICANA

    Dal n. 82 di "Alternativa di Classe" La Nigeria è il Paese più popoloso del continente africano. E' un Paese giovanissimo e in forte crescita demografica: l'età media della popolazione è di 18 anni, il 40% della popolazione ha meno di 14 anni e, con un tasso di crescita del 2,6% annuo, dovrebbe raggiungere nel 2050 i 250 milioni di abitanti, poco meno della metà...

    (28 Ottobre 2019)

    Alternativa di Classe

    Sul Ruanda

    Gli avvenimenti in Ruanda, i processi di genocidio e le implicazioni di lotta economica, di scontri geopolitici e etnici sono tuttora oggetto di scontri diplomatici, di interferenze, di comportamenti opportunistici della “comunità internazionale”, cioè dei paesi al vertice della gerarchia imperialista. “In Praise of Blood” (Il valore del sangue) è un libro-inchiesta...

    (3 Giugno 2019)

    Nicolai Caiazza

    IMPERIALISMO CINESE IN AFRICA

    Il continente africano è stato da secoli terra di saccheggio e di sfruttamento per le potenze capitalistiche. Oggi a queste si è aggiunta la Cina che ha avuto nel giro di due decenni una tale crescita della sua presenza in Africa da diventare il principale partner economico di molti paesi. Il capitalismo cinese, con tassi di crescita del Pil attestati intorno al 9% annuo dagli anni...

    (12 Maggio 2019)

    PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

    AFRICA: LA NUOVA MEGA-AREA DI LIBERO SCAMBIO

    Dal n. 74 di "Alternativa di Classe" Le “aree di libero scambio” nascono sulla base di Free Trade Agreement (F.T.A.), cioè “Accordi di libero commercio” fra Stati, quasi sempre vicini, che eliminano le barriere (del tutto o in parte), tariffarie e non, alla libera circolazione di beni e servizi tra loro, pur mantenendo una propria politica commerciale verso Paesi terzi. EEA...

    (6 Marzo 2019)

    Alternativa di Classe

    <<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

    480700